Polizia di Stato, concorso per 1381 allievi agenti


Sei diplomato? Partecipa al    concorso pubblico per l’assunzione di 1381 allievi agenti della Polizia di Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale in servizio o in congedo.

Per candidarti devi essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  •     godimento dei diritti civili e politici;
  •     aver compiuto 18 anni e non aver compiuto 26 anni. Quest’ultimo limite è elevato, fino ad un massimo di 3 anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati;
  •     diploma di scuola secondaria di secondo grado o equipollente, fatta salva la possibilità di conseguirlo entro la data di svolgimento della prova d’esame scritta;
  •     possesso delle qualità di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo n. 165 del 2001;
  •  efficienza fisica e idoneità fisica, psichica e attitudinale all’espletamento dei compiti connessi alla qualifica.

Il concorso prevede     prova d’esame scritta;     prova di efficienza fisica;     accertamenti dell’idoneità psico-fisica;     accertamenti dell’idoneità attitudinale;     valutazione dei titoli.

Per saperne di più clicca qui. Hai tempo fino al 20 giugno per presentare la domanda.

Ustica, seconda cerimonia del Concorso Nazionale “Tricolore Vivo”

 


Mercoledì 13 Aprile si è svolta, presso il Teatro Comunale di Ustica, la seconda cerimonia del Concorso Nazionale “Tricolore Vivo”. Il concorso, quest’anno alla sua XVI Edizione, è finalizzato a sensibilizzare il mondo della scuola alla conoscenza della Carta Costituzionale, dell’Inno nazionale e al rispetto del simbolo per eccellenza dell’unità nazionale, il nostro Tricolore, ed è promosso dall’associazione omonima e dall’ A.Ge, l’associazione genitori per la Regione Sicilia nella persona del direttore Sebastiano Maggio, in concomitanza del Ministero dell’Istruzione. Alunni ed insegnanti, entusiasti dell’opportunità di riprendere le attività culturali e di aggregazione sociale all’esterno della struttura scolastica nel periodo post-covid, escono dal teatro soddisfatti per il lavoro svolto.

Presenti tutte le autorità che operano sull’isola, dal sindaco Salvatore Militello al direttore dell’Area Marina Protetta Davide Bruno che ha contribuito fornendo le targhe ai vincitori; erano presenti il comandante della stazione dei Carabinieri Antonio Porrari, il reggente Alessandro Coco per la Guardia Costiera e il comandante del teleposto dell’Aeronautica Militare Vincenzo Ambrosanio che ha anche effettuato le riprese dell’evento. La cerimonia è iniziata e si è conclusa con l’inno nazionale italiano e il tema sul quale tutti gli alunni della scuola di Ustica; quest’anno sede distaccata del Convitto Nazionale “G. Falcone” di Palermo, retto dalla Prof.ssa Concetta Giannino; hanno riflettuto per produrre degli elaborati, è stato l’art. 101 della Costituzione: “La giustizia è amministrata in nome del popolo. I giudici sono soggetti soltanto alla legge.”

I bambini della scuola dell’infanzia hanno sfilato sul palco con dei fiori tricolore e il delegato regionale della FISM, Giuseppe Russo ha donato loro una coppa.

I bambini della classe prima della scuola primaria hanno presentato una recita dal titolo “Il giudice di pace” e sul tema della pace si sonno esibite anche la classe III-IV con il brano “Shalom Aleichem”e la classe V che ha cantato “Heal the world”. Quest’anno gli organizzatori del concorso hanno voluto fortemente dedicare un momento della manifestazione alla richiesta della pace in Ucraina, un momento di grande pathos: dal centro della sala i bambini hanno portato sul palco la bandiera della pace che è stata consegnata nelle mani del sindaco di Ustica. La commissione esaminatrice che si è riunita nei locali del comune nei giorni precedenti, ha dichiarato vincitrice, per la sezione della scuola primaria, la classe II che ha presentato un acrostico della parola giustizia e un cartellone col simbolo della Repubblica,la cui ruota dentata era costituita da un mosaico fatto con le preziose lenticchie locali; inoltre la commissione e nella persona del Presidente, ha voluto conferire un premio speciale alla classe V, sarà donata una cornice per preservare dal tempo il cartellone prodotto dagli studenti che hanno messo a confronto la legge morale con la legge giuridica. Gli alunni della prima media hanno ricordato alcuni dei tanti cittadini italiani uccisi per mano della mafia e la terza media ha proposto un manifesto di protesta in stile retrò sulla strage di Ustica. Ad aggiudicarsi la vittoria, per la sezione scuola secondaria di I grado, la seconda media che ha proposto un cartellone sul quale era raffigurata la dea della giustizia con ali tricolore. Gli alunni della scuola secondaria di secondo grado hanno presentato due video coi quali si sono cimentati nell’elaborazione digitale, dalle riprese in loco ai montaggi con le narrazioni e le foto; premiata la pluriclasse del triennio ITET.

Durante la cerimonia, sono state consegnate cinque targhe: al Sindaco, al  prof.re Fabio Raimondo delegato dal Dirigente Scolastico, al Direttore dell’ A.M.P., al Centro Studi e Documentazione dell’isola di Ustica nella persona di Vito Ailara e al parroco dell’isola, don Nicola Bordonaro.

 

Esercito Italiano, concorso VFP1. Oltre 4000 posti, richiesta licenza media


Basta la licenza media per partecipare alle  procedure selettive per il reclutamento di volontari in ferma prefissata di un anno nell’Esercito Italiano. Per il concorso VFP1, concluse le procedure per il primo blocco, saranno selezionati 2400 volontari per il secondo blocco  ed altri 2400 per il terzo blocco.
I posti saranno così ripartiti:
2° blocco:
2.371 per incarico principale  Forza Armata;     5 per incarico principale ‘Elettricista infrastrutturale’ ;   5 per incarico principale ‘Idraulico infrastrutturale’; 10 per incarico principale ‘Muratore’ ;    5 per incarico principale ‘Falegname’; 3 per incarico principale ‘Fabbro’; 1 per incarico principale ‘Meccanico di mezzi e piattaforme’ .

 3° blocco:
2.371 per incarico principale  Forza armata;     5 per incarico principale ‘Elettricista infrastrutturale’;    5 per incarico principale ‘Idraulico infrastrutturale’; 10 per incarico principale ‘Muratore’;    5 per incarico principale ‘Falegname’; 3 per incarico principale ‘Fabbro’;  1 per incarico principale ‘Meccanico di mezzi e piattaforme’.

I candidati devono avere, oltre alla licenza media e ai titoli specifici per incarichi che richiedono una qualifica professionale:

  •     cittadinanza italiana;
  •     godimento dei diritti civili e politici;
  •     età compresa tra i 18 e i 25 anni;
  •     assenza di condanne per delitti non colposi e di procedimenti penali in atto per delitti non colposi;
  •     idoneità psico-fisica;
  •     esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool o sostanze stupefacenti o psicotrope ad uso non terapeutico.

E devono inoltre:

  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, o licenziati dallo stesso a seguito di procedimento disciplinare, o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di Polizia, eccetto che per inidoneità psico-fisica;
  •         non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  •     aver tenuto condotta incensurabile;
  •     non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  •     non essere in servizio quali volontari nelle Forze Armate.

L’ammissione dei volontari VFP1 include diversi step: dopo l’invio delle domande,     previsti accertamenti di competenza;    valutazione dei titoli di merito e formazione della relativa graduatoria unica;    convocazione dei candidati inclusi nella graduatoria presso i Centri di Selezione  e svolgimento delle prove di efficienza fisica; accertamento dei requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale;     formazione delle graduatorie di merito per ciascuna tipologia di posti a concorso   e approvazione;       assegnazione ai vari Reggimenti addestrativi della Forza Armata e   decretazione dell’ammissione dei candidati incorporati alla ferma prefissata di un anno nell’Esercito.

La domanda di partecipazione relativa al  2° blocco  deve essere presentata entro il 31 maggio 2022, quella per il 3° blocco entro il 30 agosto 2022. Per consultare il bando e saperne di più cliccare qui (andare su ‘documenti’).

Fonte:  Associazione InformaGiovani

Concorso per 1000 Allievi Vice Ispettori Polizia di Stato, invia la domanda  di partecipazione


Se sei diplomato non perdere questa opportunità, partecipa al concorso per 1000  Allievi Vice Ispettori Polizia di Stato indetto dal Ministero dell’Interno.

La selezione prevede diverse prove d’esame:     eventuale prova preselettiva se il numero di domande è superiore a 5.000;     verifica dell’efficienza fisica;     accertamenti psico-fisici;     accertamento attitudinale;     prova scritta;     prova orale.

Può partecipare al concorso chi possiede i requisiti elencati, oltre al diploma:

  •     cittadinanza italiana;
  •     godimento dei diritti civili e politici;
  •     possesso delle qualità di condotta indicate dalla legge;
  •     non aver compiuto il ventottesimo anno di età
  •     essere in possesso dell’idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia;
  •  non essere stati espulsi o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o nelle Forze di polizia;
  • assenza di condanna anche non definitiva per delitti non colposi.

Il termine per presentare le domande è  il 21 aprile 2022. Che aspetti, consulta il bando da qui e invia la tua candidatura

Fonte: Associazione InformaGiovani

Maxi Concorso Ripam per 2293 diplomati


C’è tempo fino al 7 febbraio 2022 per partecipare al concorso Ripam appena indetto. Sono 2293 i posti disponibili con il concorso per personale non dirigenziale di area seconda, con contratto a tempo indeterminato, da inserire nei ruoli della Presidenza del Consiglio dei ministri, del Ministero dell’economia e delle finanze, del Ministero dell’interno, del Ministero della cultura e dell’Avvocatura dello Stato. Vari i profili professionali richiesti.

In particolare per il profilo operatore amministrativo/assistente e amministrativo gestionale i posti saranno così suddivisi:

  • 100 da assegnare al Ministero dell’economia e delle finanze, da destinare agli Uffici centrali;
  • 756  al Ministero dell’interno da destinare agli uffici centrali e periferici;
  •  334  al Ministero della cultura;
  •  60 da assegnare all’Avvocatura dello Stato.

Per la figura di assistente amministrativo contabile/operatore amministrativo  economico-finanziario:

  •  80 posti saranno destinati alla Presidenza del Consiglio dei ministri;
  •  274 posti al Ministero dell’economia e delle finanze, Uffici centrali e Ragionerie territoriali dello Stato, varie sedi .
  • 205  posti al Ministero dell’interno  per gli uffici centrali e periferici ;
  •  20 posti all’Avvocatura dello Stato.

Infine per  gli assistenti del settore scientifico tecnologico/operatore amministrativo informatico/assistente informatico la ripartizione sarà la seguente:

  • 20  alla Presidenza del Consiglio dei ministri ;
  •  56  al Ministero dell’economia e delle finanze, Uffici centrali ;
  •  268 al Ministero dell’interno da destinare agli uffici centrali e periferici ;
  • 100  al Ministero della cultura ;
  • 20  all’Avvocatura dello Stato .

Oltre ai requisiti generali previsti dalla legge per partecipare ai concorsi pubblici, occorre essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di II grado. La selezione prevede la valutazione dei titoli  ed una prova scritta con quesiti a risposta multipla.

Le domande di partecipazione vanno presentate attraverso la procedura telematica guidata (la pagina si può visitare da questo link)  entro le ore 14.00 del 7 febbraio 2022.

Per consultare il bando cliccare qui

Fonte: Associazione informaGiovani

 

Marina Militare, concorso per 176 Allievi  Ufficiali


Il Ministero della Difesa ha pubblicato il bando di concorso per 176 Allievi Ufficiali in ferma Prefissata (AUFP) ausiliari del ruolo normale e del ruolo speciale dei Corpi della Marina Militare e per Allievi Ufficiali Piloti di Complemento (AUPC) del Corpo di Stato Maggiore e del Corpo delle Capitanerie di Porto.
In particolare sono previsti:

  •  4 posti per il Corpo di Stato Maggiore;
  •  2 posti per il Corpo delle Capitanerie di Porto.
  •  12 posti per il Corpo del Genio della Marina – specialità genio navale, di cui: 1 posto per ingegneri elettrici;  1 posto per informatici;  1 posto per ingegneri meccanici;  9 posti per ingegneri navali;
  • 5 posti per il Corpo del Genio della Marina – specialità armi navali, di cui:  4 posti per informatici;  1 posto per chimici;
  • 11 posti per il Corpo del Genio della Marina – specialità infrastrutture, di cui:  4 posti per ingegneri elettrici;  7 posti per ingegneri civili o architetti;
  • 14 posti per il Corpo Sanitario Militare Marittimo, di cui:  12 posti per medici;  2 posti per farmacisti;
  •  2 posti per il Corpo di Commissariato Militare Marittimo.
  • 56 posti, di cui:  48 posti per il Corpo di Stato Maggiore;  2 posti per il Corpo del Genio della Marina – specialità armi navali, per il successivo impiego nei Reparti subacquei della Marina Militare; .
  • 6 posti per il Corpo Sanitario Militare Marittimo, di cui: 4 posti biologi;  2 posti odontoiatri;
  • 40 posti per il Corpo delle Capitanerie di Porto.
  •  30 posti per il Corpo delle Capitanerie di Porto.

Per partecipare occorre essere in possesso dei requisiti indicati:

  •     età compresa tra i 17 ed i 38 anni per i candidati al corso AUFP ruolo normale;
  •     età compresa tra i 17 ed i 30 per i candidati al corso AUFP ruolo speciale;
  •     età compresa tra i 17 ed i 23 per i candidati al corso AUPC;
  •     cittadinanza italiana;
  •     godere dei diritti civili e politici;
  •  se minorenni, possesso del consenso a contrarre l’arruolamento volontario nella Marina Militare espresso dai genitori o dal genitore esercente la potestà o dal tutore;
  •  non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, oppure prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
  •     se concorrenti di sesso maschile, non sono stati dichiarati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile a meno che abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile non prima che siano decorsi almeno cinque anni dalla data in cui sono stati collocati in congedo;
  •     non essere stati sottoposti a misure di prevenzione o condannati per delitti non colposi a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna oppure non sono imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  •     se militare, non avere in atto un procedimento disciplinare avviato a seguito di procedimento penale che non si sia concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione perché il fatto non sussiste o perché l’imputato non lo ha commesso, pronunciata ai sensi dell’articolo 530 del codice di procedura penale;
  •     possedere una condotta incensurabile;
  •     qualora si partecipi al concorso per l’ammissione ai corsi Allievi Ufficiali Piloti di Complemento (AUPC), non essere stati espulsi da corsi per Allievi Ufficiali Piloti o Navigatori di una delle Forze Amate o dell’Arma dei Carabinieri o dei Corpi Armati dello Stato perché giudicati inidonei a proseguire i corsi stessi per mancanza di attitudine al volo o alla navigazione aerea o per motivi psico-fisici;
  •     aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  •     non essere già in servizio quali Ufficiali Ausiliari in Ferma Prefissata o trovarsi nella posizione di congedo per aver completato la ferma come Ufficiali Ausiliari in Ferma Prefissata.

La selezione dei candidati avverrà mediante valutazione dei titoli, accertamenti psico-fisici ed attitudinali e prove di efficienza fisica. Per i partecipanti al concorso per l’ammissione ai corsi Allievi Ufficiali Piloti di Complemento AUPC inoltre si provvederà a verificare l’idoneità psico-fisica al volo. Si svolgerà anche una prova scritta per l’accertamento della conoscenza della lingua inglese.
Per i partecipanti al concorso per l’ammissione al corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (AUFP), ausiliari del ruolo speciale infine sono previste: accertamento dell’idoneità psico-fisica specifica per l’impiego nella componente subacquea, prova funzionale in camera di decompressione e prova di acquaticità.

Marina Militare, concorso per 176 Allievi  Ufficiali

Il termine per presentare le domande è il 3 giugno 2021. Per ulteriori informazioni e dettagli cliccare qui.

Fonte: Associazione InformaGiovani

Guardia di Finanza, concorso per 1030 allievi marescialli


E’ on line il bando del concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione di 1.030 allievi marescialli al 93° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di finanza, per l’anno accademico 2021/2022.
In particolare sono previsti:

  •     983 posti del contingente ordinario, di cui:  14 riservati ai candidati in possesso dell’attestato di bilinguismo, riferito al diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado o superiore e 8 riservati al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio.
  •     47 posti del contingente di mare, di cui: 15 per la specializzazione “nocchiere abilitato al comando” (NAC);  13 per la specializzazione “nocchiere” (NCH);  16 per la specializzazione “tecnico di macchine” (TDM) e  3 per la specializzazione “tecnico dei sistemi di comunicazione e scoperta” (TSC).

Oltre ai requisiti generici previsti dalla legge per partecipare ai concorsi pubblici, occorre essere in possesso del diploma e dei titoli espressamente indicati nel bando per i singoli contingenti.

Lo svolgimento del concorso prevede: prova scritta  di  preselezione,  consistente in  questionarioa  risposta  multipla di cultura generale; prova di efficienza fisica; accertamento dell’idoneità psico-fisica; accertamento dell’idoneità attitudinale; prova orale e valutazione dei titoli.

Le domande devono essere inviate entro il 20 maggio 2021. Per consultare il bando cliccare qui

Croce Rossa Italiana, richiesti medici  ed infermieri


Il database del personale medico ed infermeristico della Croce Rossa Italiana costituisce un elenco di professionisti cui attingere in caso di necessità. Vista l’emergenza sanitaria in atto, dovuta all’epidemia da Covid-19, le richieste di disponibilità, in questa fase, saranno per lo più legate ad attività di supporto ai servizi sanitari di pubblica utilità.

La CRI – Organizzazione di Volontariato – è un soggetto di diritto privato ad interesse pubblico, posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. Si occupa di assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace che in tempo di conflitto. Fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e, nelle sue azioni a livello internazionale, si coordina con il Comitato Internazionale di Croce Rossa (CICR), nei paesi in conflitto, e con la Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR) gli interventi in tempo di pace.

Al momento dell’iscrizione agli elenchi, è richiesto ad ogni candidato di compilare un form con le specifiche della propria professione, uno strumento indispensabile al fine di definire il profilo più adatto alle esigenze.
Si richiede inoltre di allegare il proprio cv aggiornato, autorizzando il trattamento dei dati. In base alle necessità, i candidati più idonei verranno contattati per un colloquio.

Per ulteriori informazioni: cliccare qui per  compilare il form relativo al personale medico e qui per il personale infermieristico.

Fonte: Associazione InformaGiovani

Arma dei Carabinieri, Corpo forestale. Concorso per 11 tenenti


E’ on line il bando di concorso indetto dall’Arma dei Carabinieri  per l’assunzione di 11 Tenenti nel ruolo forestale, che faranno parte del Corpo forestale dello Stato in servizio permanente.

Oltre ai requisiti previsti dalla legge per partecipare ai concorsi pubblici,  occorre essere in possesso   di una delle seguenti lauree magistrali:

  •     scienze e tecnologie agrarie;
  •     scienze e tecnologie forestali ed ambientali;
  •     scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio;
  •     scienze zootecniche e tecnologie animali;
  •     architettura del paesaggio;
  •     architettura e ingegneria edile;
  •     giurisprudenza;
  •     scienze delle pubbliche amministrazioni;
  •     ingegneria civile;
  •     ingegneria dei sistemi edilizi;
  •     scienze della sicurezza;
  •     ingegneria per l’ambiente e il territorio;
  •     pianificazione territoriale urbanistica e ambientale;
  •     biologia;
  •     biotecnologie agrarie;
  •     scienze della natura;
  •     scienze e tecnologie geologiche;
  •     scienze geofisiche.

Oltre ad una eventuale prova di preselezione ed alla valutazione dei titoli di merito, sono previste: una prova scritta;   prove di efficienza fisica;  accertamenti psico-fisici;  accertamenti attitudinali;  prova orale;  prova facoltativa di lingua straniera.
Il bando è consultabile da qui. Le domande si devono presentare entro il 10 maggio 2021.

Fonte: Associazione InformaGiovani

Allievi Marescialli, on line il bando di concorso  per Esercito, Marina e Aeronautica


Il Ministero della Difesa – Direzione Generale del Personale Militare – ha indetto i concorsi Esercito, Marina e Aeronautica per Allievi Marescialli.

In particolare sono stati pubblicati i bandi:

  •     concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione al 24° corso biennale (2021 – 2023) per allievi marescialli dell’Esercito;
  •     concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione al 24° corso biennale (2021 – 2023) per allievi marescialli della Marina Militare suddivisi tra il Corpo Equipaggi Militari Marittimi e il Corpo delle Capitanerie di Porto;
  •     concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione al 24° corso biennale (2021 – 2023) per allievi marescialli dell’Aeronautica Militare.

I candidati devono essere in possesso dei requisiti indicati:

  • cittadinanza italiana;
  •  godimento dei diritti civili e politici;
  •  aver compiuto il 17° anno di età e non aver superato il giorno di compimento del 26° anno di età;
  •  aver conseguito o essere in grado di conseguire entro l’anno solare in cui è bandito il concorso o, se successivo, entro il termine previsto dal bando per la presentazione delle domande un
  • diploma di istruzione secondaria di second grado di durata quinquennale o quadriennale integrato dal corso annuale, previsto per l’ammissione ai corsi universitari;
  •  essere riconosciuti in possesso dell’idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio militare incondizionato;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di
  • procedimento disciplinare;
  • non essere stati condannati per delitti non colposi;

La selezione prevede la valutazione dei titoli e il superamento di prove d’esame scritte e di efficienza fisica,  accertamenti sanitari ed attitudinali secondo quanto prescritto  nel bando.
Il termine per inviare le domande di partecipazione attraverso la procedure telematica guidata è il 6 aprile 2021. Per saperne di più cliccare qui.

Fonte; Associazione InformaGiovani

Guardia di Finanza, concorso per 10 Tenenti in servizio permanente


On line il bando del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di 10 Tenenti in servizio permanente effettivo nel ruolo tecnico logistico amministrativo della Guardia di Finanza.

I posti saranno così ripartiti:

  •     1 riservato agli ufficiali in ferma prefissata, con almeno 18 mesi di servizio nel Corpo della Guardia di Finanza. Il posto è assegnato alla Specialità Amministrazione;
  • 1 in area Amministrazione;
  •  2 per Telematica;
  •  2 in area Infrastrutture;
  •  3 per Sanità;
  •  1 in area Veterinaria.

Per prendere parte alla selezione , occorre il possesso dei requisiti indicati:

  •  possesso dei diritti civili e politici;
  •  non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione, o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate e di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inattitudine alla vita di bordo o al volo;
  • non essere stati imputati o condannati ovvero non abbiano ottenuto l’applicazione della pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale per delitti non colposi, né siano o siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
  •  non essere stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e di polizia;
  •  non essere stati rinviati o espulsi da corsi di formazione dell’Accademia del Corpo della guardia di finanza;
  •  aver mantenuto il possesso delle qualità di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria;
  • possesso di una laurea specialistica o una laurea magistrale o titolo equipollente, in discipline attinenti alla specialità per la quale si concorre ed eventuale iscrizione all’albo.

I candidati saranno sottoposti ad  eventuale prova preliminare, con test logico-matematici e culturali e  prova scritta di cultura tecnico-professionale. Sono previsti inoltre:  valutazione dei titoli di merito;  accertamento dell’idoneità psico-fisica;   accertamento dell’idoneità attitudinale al servizio incondizionato nella Guardia di Finanza, in qualità di ufficiali in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico amministrativo; prova orale;  prova facoltativa di una lingua straniera;  visita medica di incorporamento.

Le domande devono essere inviate on line entro le 12.00 del 25 marzo 2021. Informazioni e dettagli sul bando consultabile da qui

Fonte: Associazione InformaGiovani

128 amministrativi   con laurea o diploma alla ASL di Caserta


29/2/2020

L’Azienda Sanitaria Locale (ASL) di Caserta ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di   128 figure professionali nei ruoli amministrativi.
In particolare le selezioni riguardano:

  • 82 Assistenti Amministrativi – Cat. C. Si segnala la riserva di 1 posto al personale dipendente e di 30 posti ai Volontari delle FF.AA.
  • 46 Collaboratori Amministrativi Professionali – Cat. D. Si segnala la riserva di 6 posti al personale dipendente e di 15 posti ai Volontari delle FF.AA.

Oltre ai generici requisiti prescritti dalla legge per partecipare ai concorsi pubblici, è necessario avere i seguenti titoli di studio:
Per gli ASSISTENTI AMMINISTRATIVI:

  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

Per i COLLABORATORI AMMINISTRATIVI PROFESSIONALI:

  • laurea triennale in Scienze Giuridiche o in Scienze Economiche o in Scienze Politiche o equipollenti;
  • oppure laurea Vecchio Ordinamento in Giurisprudenza o in Economia e Commercio o in Scienze Politiche o equipollenti;
  • oppure laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza.

Nell’eventualità di un elevato numero di domande si provvederà ad un’apposita preselezione.  Oltre alla valutazione dei titoli, sono previste tre prove d’esame: una scritta, una pratica ed una orale.

Le domande dovranno essere inviate entro il 26 Marzo 2020.
Per ulteriori dettagli e per inviare la propria candidatura cliccare qui.

Fonte: Associazione Informa Giovani

 

Polizia di Stato. 1650 posti per allievi agente


Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana è pubblicato il concorso pubblico, per esame, per l’assunzione di 1650 allievi agenti della Polizia di Stato aperto ai cittadini italiani in possesso dei requisiti prescritti.
Oltre ai requisiti ordinari per i concorsi pubblici, segnaliamo: 

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado o equipollente che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver compiuto il ventiseiesimo anno di età. Quest’ultimo limite è elevato, fino ad un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati;
  • qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo n. 165/2001;
  • idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’espletamento dei compiti connessi alla qualifica, da accertare in conformità alle disposizioni.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate, utilizzando esclusivamente la procedura informatica  (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”).
Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, per l’invio e la ricezione delle comunicazioni relative al concorso.

Copia del bando  e della guida alla compilazione sono scaricabili dalla pagina dedicata del sito ufficiale della Polizia di Stato.

Scadenza per l’invio delle candidature  alle ore 23.59 del 2 marzo 2020

Fonte: Associazione Informa Giovani

1.514 posti per laureati triennali e magistrali al Ministero del Lavoro e all’INAIL. Online il bando per assunzioni a tempo indeterminato


È indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessive 1.514  unità di personale non dirigenziale, a tempo indeterminato, da inquadrare nei ruoli delle amministrazioni del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, per i profili di seguito specificati e secondo la seguente ripartizione:

  • 691 unità per il profilo di Ispettore del lavoro, Area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro ​,   profilo di ispettore del lavoro Codice CU/ISPL
  • 823 unità  nel profilo amministrativo/funzionario area amministrativa giuridico contenzioso Codice CU/GIUL  così suddivise :
  • 131  unità per il profilo di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro;
  • 635  unità per il profilo professionale amministrativo, area C, livello economico C1, da inquadrare nei ruoli dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro;
  • 57  unità per il profilo di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, area funzionale III – F1, da inquadrare nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Oltre ai normali requisiti di legge, segnaliamo alcuni requisiti specifici:

  • per le 691 unità di ispettore del lavoro Codice CU/ISPL,  possesso di uno dei titoli di studio di seguito indicati. Lauree magistrali (LM) in: LMG/01 – Giurisprudenza; LM-63 – Scienze delle pubbliche amministrazioni o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente; lauree specialistiche (LS) in: 22/S – Giurisprudenza; 102/S – Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente; diploma di laurea (DL) in: giurisprudenza o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente; laurea (L) in: L-14 – Scienze dei servizi giuridici, L-16 – Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, L-36 – Scienze politiche e delle relazioni internazionali o titoli equiparati secondo la normativa vigente.
  • Per le 131   unità di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro,   lauree magistrali (LM) in: LMG/01 – Giurisprudenza; LM-63 – Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-62 – Scienze della politica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente; lauree specialistiche (LS) in: 22/S – Giurisprudenza; 102/S – Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica; 71/S – Scienze delle pubbliche amministrazioni; 70/S – Scienza della politica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente; diploma di laurea (DL) in: giurisprudenza o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa; classi di laurea (L) in: L14 – Scienze dei servizi giuridici, L16 – Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, L36 – Scienze politiche e delle relazioni internazionali o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
  • per le 636 unità di profilo professionale amministrativo da inquadrare dei ruoli dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro,  laurea (L), diploma di laurea (DL), laurea specialistica (LS), laurea magistrale (LM).

La domanda di ammissione al concorso può essere inviata esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on-line tramite il sistema «Step-One 2019».
La prova preselettiva, comune ai profili professionali, consisterà in un test, da risolvere in sessanta minuti, composto da sessanta quesiti a risposta multipla di cui quaranta attitudinali per la verifica della capacita’ logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale e venti diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale, diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso ai documenti amministrativi, trasparenza, prevenzione e contrasto della corruzione; diritto del lavoro e legislazione sociale; disciplina del lavoro pubblico. 2. Sono esentati dalla prova preselettiva i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%.

I candidati selezionati  saranno ammessi a successive prove selettive scritte e orali, diverse per ogni profilo.

Per le modalità di svolgimento si rimanda al bando ufficiale . 

La scadenza per l’invio delle domande di partecipazione è l’11 ottobre 2019.

Fonte: Associazione InformaGiovani

Marina Militare, il concorso straordinario per 158 volontari VFP 4


Marina Militare, il concorso straordinario per 158 volontari VFP 4

26/8/2019

C’è tempo fino al 2 settembre per partecipare al  concorso straordinario per il reclutamento di 158 volontari VFP 4 nelle Forze speciali e Componenti specialistiche della Marina Militare.

Il bando è riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) della Marina Militare, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma.

Le  categorie e settori d’impiego sono così suddivisi:

  •  81 posti per la categoria Fucilieri di Marina (FCM);
  • 11 posti per la categoria Incursori (IN);
  • 12 posti per la categoria Palombari (PA);
  • 25 posti per la categoria Marinai- settore d’impiego “Sommergibilisti”;
  • 22 posti per la categoria Marinai – settore d’impiego “Componente aeromobili”
  • 7 posti nel Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), per la categoria Nocchieri di Porto – settore d’impiego “Componente aeromobili”.

Oltre ai requisiti generali è necessario il possesso di uno dei seguenti attestati o abilitazioni:

  • abilitazione anfibia, ove si concorra per la categoria Fucilieri di Marina (FCM);
  •  attestato di frequenza del corso propedeutico incursore – fase 1 con esito favorevole, ove si concorra per categoria Incursori (IN);
  • attestato di frequenza del corso propedeutico palombaro – fase 1 con esito favorevole, ove si concorra per la categoria Palombari (PA);
  •  abilitazione sommergibilista, ove si concorra per la categoria Marinai – settore d’impiego “Sommergibilisti”;
  •  attestato di frequenza del corso propedeutico Componente aeromobili con esito favorevole, ove si concorra per la categoria Marinai – settore d’impiego “Componente aeromobili” o per la categoria Nocchieri di Porto – settore d’impiego “Componente aeromobili”.

La selezione prevede  una  prova a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale;  accertamento dell’idoneità psico-fisica e attitudinale;  prove di efficienza fisica e  valutazione dei titoli.

Per informazioni consultare il bando cliccando qui.

Fonte: Associazione InformaGiovani

1052 vigilanti e custodi col diploma. Il concorso del  Ministero dei Beni Culturali per assunzioni a tempo indeterminato


1052 vigilanti e custodi col diploma. Il concorso del  Ministero dei Beni Culturali per assunzioni a tempo indeterminato

24/8/2019

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha indetto un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 1.052 unità di personale con profilo professionale di  Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero da inquadrare a tempo indeterminato, per la copertura di posti presso gli uffici del Ministero ubicati nelle seguenti Regioni:

  • Abruzzo , 30  unità
  • Basilicata, 18 unità
  • Calabria, 64 unità
  • Campania, 200 unità
  • Emilia Romagna, 51 unità
  • Friuli Venezia Giulia, 7 unità
  • Lazio, 198 unità
  • Liguria, 48 unità
  • Lombardia, 77 unità
  • Marche, 15 unità
  • Molise, 14 unità
  • Piemonte, 57  unità
  • Puglia, 36 unità
  • Sardegna, 14 unità
  • Sicilia, 2 unità
  • Toscana, 155 unità
  • Umbria, 20 unità
  • Veneto, 46 unità.

​Prima di procedere all’iscrizione i candidati sono inviati a consultare la   guida.

Per l’ammissione al concorso, come titolo di studio,  è richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado.

La domanda di ammissione al concorso deve essere compilata ed inviata, esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on line  tramite il sistema “Step-One 2019” , così come specificato nel bando.

La scadenza per l’invio delle candidature è il prossimo 23 settembre 2019.

Fonte: Associazione informaGiovani

A Tonino Tranchina meritato primo premio nel concorso fotografico “Ustica vista dal mare“


Nel corso della sessantesima edizione della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee che si è con successo recentemente svolta ad Ustica dal 1° al 7 luglio u.s. tra i tantissimi nomi meritatamente premiati a vario titolo ha fatto la sua brava e bella figura Tonino Tranchina , che da usticese verace, quindi “giocando in casa”, ha vinto il Primo Premio , categoria compatte, del concorso fotografico <Batimetrica Zero / Ustica vista del Mare> inserito all’interno della prestigiosa manifestazione, con la foto qui riportata che gli è valso il massimo riconoscimento della giuria. Un giustamente soddisfatto Tonino mi ha voluto nell’occasione parlare brevemente di come è nata e cresciuta la sua passione per la macchina fotografica.

Un hobby , quello per la fotografia che nasce ai tempi del liceo quando ho fatto un corso con PierSilvio Ongaro che quindi non posso che definire il mio primo maestro di fotografia e che tutt’oggi considero persona di riferimento quando avverto la necessità di avere qualche consiglio; una passione iniziata da liceale che ho via via continuato a coltivare ”…… “Ma c’è un’autorità nel campo della fotografia marina per la quale nutro una grandissima ammirazione e si chiama Domenico Drago per me fonte perenne di ispirazione nella circostanza per la tecnica da usare in questo concorso ”……”Ho partecipato per la categoria “compatte ”, macchine fotografiche già con obiettivo incorporato di piccole dimensioni ma il concorso prevedeva altre due categorie, “reflex ” macchina professionale o semi-professionale che non ho potuto usare perchè sprovvisto dello scafandro, attrezzatura indispensabile per portarla sott’acqua e “smartphone/action cam” , scatto di foto con telefonino o camere tipo go pro ”……”Una cosa ci tengo a dire , che l’aver vinto il premio < SebastianoTusa > è stato per me un grande onore ed un piacere maggiore perchè intitolato alla memoria del compianto Professore, sempre nel ricordo di noi tutti.

Ringrazio Tonino Tranchina col quale ho svolto questa simpatica e piacevole chiacchierata; meritatissimo il premio che la qualificata giuria gli ha conferito ma c’è ancora un riconoscimento su cui potrà sicuramente contare quello, all’unanimità, di quanti resteranno ammirati dalla grande bellezza della foto premiata, impareggiabile mix di tecnica e immagine. Tutto perfetto. Il premiato avrà ancora tempo, per la sua giovane età, per arrivare ai traguardi già raggiunti del pluripremiato Mimmo ma è sulla strada buona: non è ancora un “Drago”, diciamo un “Draghetto”.

Mario Oddo
odmar@libero.it

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Tonino Tranchina

Sarà per me oltre che un immenso piacere un onore fare un tuffo insieme!
Grazie per la disponibilità e per le belle parole che ha speso per me.

^^^^^^^^^^

Da Palermo Mimmo Drago

Un grazie affettuoso all’amico Mario Oddo per il suo attento e puntuale articolo giornalistico in cui ha voluto citarmi. Ognuno di noi è un “drago” se realizza le sue passioni con impegno! Scriveva Pablo Neruda che per vincere nella vita e mostrare le proprie capacità ed il proprio sapere, occorrono sempre  “Entusiasmo e Perseveranza” che sono qualità da non trascurare mai! Ancora grazie caro Mario! Mimmo Drago.

^^^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mimmo Drago

Buongiorno caro Tonino e grazie per avermi citato! Mi congratulo con te per il meritato successo fotografico ottenuto oltretutto in una categoria  particolare e non proprio semplice da praticare, rappresentata dalla realizzazione di immagini scattate per metà sott’acqua e per metà in esterno, dove il rendimento ottimale si ha adoperando macchine fotografiche reflex scafandrate. Pertanto sottolineo la tua capacità ed il tuo impegno che ti hanno permesso di vincere il Primo Premio in questa importante competizione! La fotografia subacquea è sempre in evoluzione e bisogna migliorarsi con umiltà facendo tesoro delle esperienze proprie e di quelle degli  altri! Per quel che mi riguarda lo faccio sempre! Tu ad Ustica hai il privilegio di potere seguire i consigli di un Maestro e professionista della Fotografia che è Piersilvio Ongaro. Aggiungo che esistono altre realtà ad Ustica, con cui confrontarsi come quelle di Enzo Ambrosiano e Vincenzo Padovani che hanno passione, capacità ed entusiamo! Sarà un piacere per me, non appena potrò venire ad Ustica e se vorrai, fare un tuffo insieme nelle trasparenze della “Nostra” amata Isola! Ancora Grazie! AUGURI!!!! Mimmo Drago.

 

1515 posti nella Polizia di Stato. Il concorso per allievi agenti


Sono  millecinquecentoquindici i posti per allievi agenti della Polizia di Stato, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale, da coprire con il Concorso pubblico della Polizia di Stato  presso il Ministero dell’Interno. C’è tempo fino al 4 luglio per inviare le domande.

I requisiti richiesti ai candidati per partecipare al concorso,   sono  i seguenti:

  •        cittadinanza italiana;
  •       godimento dei diritti civili e politici;
  •       diploma di scuola secondaria di primo grado o  equipollente;
  •  aver compiuto il  diciottesimo  anno  di  eta’  e  non  aver compiuto il  ventiseiesimo  anno  di  eta’. Quest’ultimo  limite  è elevato, fino ad un massimo di tre anni, in  relazione  all’effettivo servizio militare prestato dai candidati;
  •        qualita’ morali e di condotta previste dall’art.  35,  comma 6, del decreto legislativo n. 165/2001;
  •       idoneita’ fisica, psichica ed attitudinale  all’espletamento dei compiti connessi alla qualifica, da accertare in conformita’ alle disposizioni contenute nel decreto ministeriale  n.  198/2003  e  nel decreto del Presidente della Repubblica n. 207/2015.

I requisiti devono  essere  posseduti  alla  data  di scadenza  del  termine  per  la  presentazione   della   domanda   di partecipazione al concorso.
L’amministrazione provvede d’ufficio ad accertare i  requisiti della condotta e  delle  qualita’  morali  e  quelli  dell’efficienza fisica e dell’idoneita’ fisica, psichica e attitudinale al  servizio, le cause di risoluzione di precedenti  rapporti  di  pubblico impiego  e  la  veridicita’  delle   dichiarazioni   rilasciate   dai candidati.

Il concorso prevede le seguenti prove:       1) prova scritta d’esame;       2) accertamento dell’efficienza fisica;       3) accertamenti psico-fisici;       4) accertamenti attitudinali;       5) valutazione dei titoli.

Per tutte le informazioni e per scaricare il bando cliccare qui

Marina Militare. Concorsi, per titoli ed esami corso Allievi Ufficiali Piloti e Corso Allievi Ufficiali


Aperte le procedure concorsuali per il reclutamento di 142 unità complessive, nella Marina Militare.

Sono indetti i seguenti concorsi, per titoli ed esami:

  • per l’ammissione di Allievi Ufficiali Piloti di Complemento (AUPC) del Corpo di Stato Maggiore e del Corpo delle Capitanerie di Porto, al 19° corso di pilotaggio aereo con obbligo di ferma di anni 12 (dodici), per complessivi 10 posti.
  • per l’ammissione di Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (AUFP) ausiliari del ruolo normale e del ruolo speciale dei Corpi della Marina militare al 19° corso AUFP, per complessivi 80 posti.
  • per l’ammissione al 19° corso Allievi Ufficiali Piloti di Complemento e al 19° Corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata della Marina Militare, per complessivi 52 posti.

​Possono    partecipare i cittadini della Repubblica di entrambi i sessi.

L’età minima di partecipazione è 17 anni per tutti e tre i concorsi, mentre i limiti di età superiori sono così  specificati:

  • non  aver compiuto 23 anni per gli AUPC;
  • non aver compiuto  38 anni per gli AUFP.

La prossima attività concorsuale consisterà nella presentazione domande, esclusivamente tramite procedura telematica, dopo la registrazione obligatoria nell’area dedicata del sito ufficiale  dove è scaricabile il bando integrale e gli allegati. Nel bando dove sono indicate anche le procedure alternative di registrazione    telematica.

La scadenza per candidarsi al concorso è fissata per  il   10 giugno 2019 .
Prevista incorporazione: Ottobre 2019.

Fonte: Associazione IngromaGiovani

965 posti allievo finanziere presso Comando Generale della Guardia di Finanza


Pubblicato il bando di Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di 965  allievi finanzieri, per l’anno 2019 .
676 i posti riservati ai volontari delle Forze armate, contingente ordinario e contingente di mare, 263 ai civili e 26 ai civili in possesso del patentino di bilinguismo.
Requisiti d’età sono,   alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, aver compiuto il 18° anno e non aver superato il giorno di compimento del 26° anno di età.
Il limite anagrafico massimo così fissato è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato e, comunque, non superiore a tre anni per coloro che, alla data del 6 luglio 2017, svolgevano o avevano svolto servizio militare volontario, di leva o di leva prolungato.
Il bando, il modello di domanda,  i criteri di valutazione e l’elenco dei requisiti, distinti per le varie categorie concorsuali, è scaricabile dalla pagina dedicata    del sito ufficiale  dedicato ai concorsi della Guardia di Finanza.
La scadenza il prossimo 27 maggio 2019.

fonte: InformaGiovani