Cattura coniglio: “il gioco non vale la candela”


Gentile sig.ra Angela, io non sono un cacciatore, sia chiaro. Però i problemi vanno risolti in modo efficiente. Nel parco delle Madonie, come nel bosco della Ficuzza, vicino Palermo, è successo che sono stati reimmessi i cinghiali. Tali animali si riproducono con discreta facilità ed il loro unico predatore in natura è l’uomo. Levando il predatore, non hanno più avuto antagonisti. In sostanza, i cinghiali si sono riprodotti in abbondanza, hanno “sradicato” alberi, provocato ingenti danni, sono entrati nelle campagne degli abitanti di quelle zone in cerca di cibo, hanno ingravidato le scrofe… La soluzione? Si è deciso di addestrare, PAGANDOLI, degli esperti di caccia al cinghiale! Non è ragionevole, concorderà con me… posto che il cinghiale non si caccia con rete e furetto con la museruola, ma va necessariamente abbattuto….. che motivo c’è di addestrare e pagare qualcuno quando ci sono già cacciatori che pagherebbero per una giornata di caccia al cinghiale? Ma evidentemente qualcuno specula…. Non so se poi sia stato istituito questo team di esperti, ho voluto “filtrare” le informazioni in merito, in quanto non degne di attenzione.

Tornando a Ustica, se 12 conigli costano 400€ solo di viaggio, cioè ogni coniglio costa circa 33,30 euro, supposto che sull’isola ci siano 10.000 conigli per rimuoverli tutti occorrerebbero 333.330,00€…. ora, se a Ustica ci sono 1.000 abitanti, questa operazione avrebbe un costo pro-capite di 333,30€ (da sommare a questa anche la spesa di soggiorno)… Quante delle persone che lei conosce spenderebbero questa cifra per rimuovere i conigli? Lei li spenderebbe?

Non voglio fare polemica, ma la soluzione del furetto con la museruola e delle reti è decisamente inefficiente.

Non me ne voglia, sig.ra Angela, la prego; come ripeto non sono e non sarò mai un cacciatore, ma l’uomo è un predatore come gli altri animali ed è scorretto levarlo totalmente dalla catena alimentare. Ah, le riporto anche un altro esempio: i ricci che distruggono gli scogli nella zona di riserva integrale, l’assenza di polpi e l’eccesso di cernie…

Saluti

Maro Daricello

 

^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Ustica Angela D’Angelo

Gentile Signor Marco,
forse mi sono espressa male.
La penso esattamente come lei.

Cari saluti, Angela.

 

Ustica: Cattura del coniglio con reti e furetto


Come comunicato dal Sindaco ieri ed oggi si è svolta la programmata cattura dei conigli, con utilizzo del furetto munito di museruola e successivo allontanamento, da esperti dell’Arcicaccia incaricati dall’Assessorato Regionale Politiche Agricole, ai sensi dell’Art. 7 comma 4 LR 33/97.

Le perplessità nutrite dal Sindaco e conseguentemente le nostre visto il periodo, avevano un fondamento in quanto le otto persone incaricate arrivate ad Ustica hanno catturato, in due giorni con furetto e reti, una dozzina di conigli. Considerato il viaggio (più di 400 Euro) e le spese di soggiorno credo che “il gioco non valeva la candela”…

 

Pietro Bertucci

^^^^^^^^^^^

Dalla Germania Domenico Giuffria

Ciao MARCO, era cosi tanto tempo fa a USTICA. Ma per “merito” di persone che non interessava NIENTE di cosa avrebbe comportato avere la riserva terrestre. Adesso credimi l’unico rimedio é chiedere con INSISTENZA la riapertura della CACCIA come prima, perche nei prossimi anni vi troverete i CONIGLI in piazza, nella piazzetta del municipio, 2 estati scorse vi erano già.

^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Pietro, could you let Marco know, I agree with him what he writes about Coniglio in Usticasape. !!

(Pietro, potresti informare Marco, che io sono d’accordo con lui su ciò che ha scritto circa i conigli in Ustica)!!

^^^^^^^^^

Da Ustica Angela D’Angelo

No signor Marco.
Per favore, ci racconti.
Grazie, Angela

^^^^^^^^^^

Da Palermo Marco Daricello

Ma… sono incredulo! furetti e 8 (OTTO) persone per soli 12 conigli?!? E IO PAGO! (non io, in questo caso…) Non so se sia stato fatto un censimento dei conigli sull’isola, ma penso che ce ne siano a migliaia! Direi decine di migliaia, ma magari sbaglierei. La sera, in piena estate, quando con la Jeep punto i fari a bordo strada, sul lato nord dell’isola, ne saltano una decina ogni volta! Non esagero, è una prova che può fare chiunque… ed ogni volta che si sale o si scende per la strada che porta all’eliporto uno o due si vedono… Forse è il sistema di cattura che è inadeguato, non saprei…. Ma dico, non sarebbe più facile aprire la caccia al coniglio nella normale stagione di caccia? Chiaramente un giorno l’anno e solo agli usticesi… non può bastare! Però, in inverno, da settembre a gennaio, permettendo l’ingresso a tutti i cacciatori…. beh, sarebbe non solo più economico, ma tra l’altro potrebbe essere un nuovo spunto per l’economia dell’isola in inverno, anche se solo nei weekend…. E non mi dite “uh, ma così li ammazzano”, perchè tanto se non ammazzano i conigli a Ustica li ammazzano da qualche altra parte…. Conoscete la storia dei cinghiali nel parco delle Madonie…?

Richiesta Calendario Venatorio


COMUNE DI USTICA

Gent Dr Emanuele Zappia

OGGETTO: Richiesta calendario venatorio

Con la presente si chiede che l’inizio dell’esercizio venatorio nell’isola di Ustica coincida , aui sensi della delibera di giunta n. 17 del 09.03.2011, con il 12 settembre 2011. Al fine di limitare i danni all’habitat naturale determinato dall’abnorme numero di conigli ( come evidenziato dalle relazioni tecniche degli uffici regionali e provinciali competenti) si chiede inoltre .

1) l’autorizzazione all’uso del furetto

2) la proroga della fine della stagione, limitatamente alle specie stanziali, al 28 maggio 2013.

IL SINDACO
dr Aldo Messina

 

Lenticchia D.O.P. e lotta al Coniglio Selvatico


Far riconoscere con marchio D.O.P. la lenticchia di Ustica ed attivarsi immediatamente per un incontro con l’assessore Regionale all’Agricoltura, elio D’Antrassi per esplicitargli i problemi dell’agricoltura di ustica.

E’ quanto è emerso dall’incontro, organizzato dal sindaco di Ustica, Aldo Messina, che ha avuto luogo ieri alle 21.30 in sala consiliare ad Ustica ed al quale hanno partecipato l’On. Salvino Caputo, presidente commissione attività produttive dell’ARS, Giuseppe Mistretta, presidente banca Don Rizzo e Alessandro Chiarelli, Presidente Regionale Coldiretti.

Mistretta ha esposto i nuovi canali di finanziamento per l’agricoltura e le modalità del Premio Oscar green.

Chiarelli ha insistito su due punti: il riconoscimento del marchio DOP per la lenticchia e la programmazione di un’azione di lotta al coniglio selvatico. questa non potrà avvenire su un solo canale ma dovrà essere coordinata con azioni di cattura, abbattimento e caccia.

L’On Caputo si è mostrato sorpreso del fatto che tra gli agricoltori presenti molti fossero giovani e tale osservazione lo ha convinto dell’importanza di portare avanti iniziative di lotta politica per salvaguardarne l’attività. Si è pertanto impegnato ad organizzare un incontro con l’assessore all’agricoltura e a sottoscrivere disegni di legge specifici.

Il sindaco di Ustica, Aldo Messina, nel ringraziare gli intervenuti ha donato loro i nuovi gagliardetti con il simbolo del Comune di Ustica.

Coniglio Temerario?


Avete mai visto un serpente a sonagli arrampicarsi su un albero?
Questo perché non avete mai visto uno inseguito da un coniglio!

COMMENTO:

dalla California Marlene Robershaw (Manfrè)

This video is amazing !!!! You need to send it to Yahoo for their daily videos. Never seen a rabbit so fierce, nor a snake climb a tree. I wish the rabbits around my house were so brave !!!

Thanks for sharing, Marlene Manfre Robershaw, from California. Where was the video taken ??

 

Caccia al coniglio selvatico


[ id=5651 w=320 h=240 float=center]

Apertura caccia al coniglio


[ id=5578 w=320 h=240 float=center]