Ustica, iscrizioni Centro di Cultura Popolare


Ustica, Iscrizioni Centro di Cultura Popolare

^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

UNLA e’ abbreviazione per Unione Nazionale Lotta Analfabetismo che negli anni 50-60 era ancora necessaria. Tutti gli adulti di Ustica che non avevano completato le Scuole scoprirono che per potere leggere le notizie di Cronaca e di Calcio e Ciclismo che narravano le imprese di Bartali e Coppi eroi nazionali, dovevano impare a leggere e scrivere. Allora ci fu una corsa vera e propria alle Scuole serali per adulti tanto che dovettero aprire due Classi. Da sinistra si riconosce Ina Bertucci, di spalle Sidonia Palmisano e Totuccio Caserta, a destra Orsola Zoda, Rosa Caravella, forse Pina Olivares, ed in alto a centro Egidio Licciardi ( insegnante ) Armando Caserta, Pietro Ailara ed un Funzionario della Regione.

Poste italiane emette oggi il francobollo commemorativo di Palermo capitale italiana della cultura 2018


Il Ministero dello Sviluppo Economico – dopo la presentazione alla Sala Archimede, a Palazzo delle Poste, a Palermo  – ha emesso oggi il francobollo commemorativo di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La bozzettista è Tiziana Trinca (già autrice della vignetta del francobollo celebrativo stampato per i 50 anni dal terremoto del Belìce) e la vignetta raffigura, rispettivamente a sinistra e a destra, le chiese di Santa Maria dell’Ammiraglio (la Martorana), e di San Cataldo. In alto, a destra, è riprodotto il logo di Palermo Capitale Italiana della cultura 2018. Completano il francobollo la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”. Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. La tiratura è di 900 mila esemplari, fogli da 28 esemplari. Oggi, primo giorno di emissione, l’annullo sarà disponibile all’ufficio postale di Palermo Centro.

“Quando vengono i miei ospiti internazionali – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – e in questo periodo sono numerosisssimi, alla fine di ogni incontro li faccio affacciare su piazza Bellini e indico le due chiese che avete scelto per il francobollo. Sono la sintesi della vera identità di Palermo, città dove si sono incontrate e  convivono più culture”. Secondo l’assessore alla cultura Andrea Cusumano, “fino a qualche tempo fa la narrazione di Palermo era diversa, oggi è possibile raccontare la città per quello che è stato nei millenni. Tanto che il simbolo di Palermo2018 diventerà dal 2019 quello di Palermo Capitale delle Culture”.  Il francobollo di Palermo Capitale Italiana della cultura è tra i più rilevanti del 2018. “Sono poco meno di quaranta le emissioni di carte-valori postali previste per questo anno in corso con 5 francobolli commemorativi, 5 celebrativi e i restanti compresi nelle serie tematiche -si legge sul sito del Mise – Tra i francobolli più rappresentativi scelti per l’anno 2018 figurano quello dedicato a San Pio da Pietralcina per commemorare il cinquantenario della scomparsa, quello per celebrare il 45esimo anniversario della fondazione dei Bandierai degli Uffizi, ovvero gli sbandieratori ufficiali di Firenze e quello per  Palermo, capitale italiana della Cultura 2018″.

IL PROGRAMMA DI PALERMO CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA

è disponibile sul sito www.palermocapitalecultura.it

COMUNICAZIONE | Palermo Capitale della Cultura 2018
Agenzia The New Place

Ufficio stampa | press@palermocapitalecultura.it

Simonetta Trovato | +39. 333.5289457 –  Gioia Sgarlata | +39. 331.4039019

Comunicazione Istituzionale

Ufficiostampa@comune.palermo.it | notiziecittametropolitanapa@gmail.com

“La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.”


Questo pensiero del filosofo tedesco Hans Georg Gadamer sembra essere stato scritto proprio per Jean-Claude Uldry che rappresenta un patrimonio di Cultura di Mare, quella che bisogna possedere quando si affrontano argomenti che coinvolgono l’umanità intera.

Uomo garbato, attento, puntuale, cordiale, elegante e gentile nella maniera di porsi,  pioniere delle riprese subacquee, continua ad essere, con la sua comunicazione visiva, un riferimento per chi realizza immagini sotto l’acqua.

Il suo curriculum è prezioso e la sua produzione foto-video internazionale è straordinaria.

E’ stato anche un inventore, firmandoli, di prodotti foto-cinematografici per uso subacqueo, diffusi in tutto il mondo, che ha fatto realizzare appositamente per soddisfare le sue esigenze di ripresa.

Anni fa, gli dedicai Poche Righe, non fu difficile scriverle, per me che un poeta non sono, mi bastò soltanto ricordare il suo amore per il Mare a cui tanto è legato!

Buona vita Jean-Claude, amico caro, Ustica ti ricorda ancora!!!

Mimmo Drago

“Ustica Villaggio Letterario” – incontro dedicato al “mare fra natura e cultura”


“Ustica Villaggio Letterario” giovedì 30 agosto gran finale con un incontro dedicato al “mare fra natura e cultura” insieme all’assessore alla Cultura Sebastiano Tusa

 “Il mare tra natura e cultura” è il titolo dell’incontro che si svolgerà giovedì 30 agosto, alle 21,30 a Punta Spalmatore, nell’ambito di Ustica Villaggio letterario. Una conversazione con l’assessore regionale ai Beni e all’Identità siciliana Sebastiano Tusa. A moderare sarà il prof. Franco Foresta Martin. Interviene il prof. Massimo Capulli. Partecipano la direttrice del Polo Museale di Arte Moderna e Contemporanea  dott.ssa Valeria Li Vigni, l’arch. Anna Russolillo e la scrittrice Lucia Vincenti entrambe  ideatrici della Kermesse Ustica Villaggio Letterario. Associazioni Villaggio Letterario e Lunaria Onlus A2. Ingresso libero.

Non poteva concludersi in modo migliore questa quarta edizione del Villaggio letterario, dedicato quest’anno al grande campione mondiale di apnea Enzo Maiorca, che dal 1° giugno ha visto nell’isola del Tirreno oltre 140 eventi con tantissimi ospiti.

Protagonista assoluto di questo incontro di domani 30 agosto alleore 21.00 sarà il mare, a cui Tusa da Soprintendente del Mare, ma ancor prima da studioso ed appassionato, ha dedicato tutta la propria vita. Un mare da scoprire, non soltanto quale luogo per momenti di relax, ma soprattutto come grande serbatoio di energia e fonte di vita, scommessa fondamentale per un turismo che guardi alla natura e alla sua salvaguardia come grande occasione culturale.

Natura e cultura, dunque, anche grazie al mare divengono binomio inscindibile, ancor di più a Ustica, dove l’acqua cristallina e la magia dei suoi fondali diventano un biglietto da visita unico.

 

 

Palermo apre l’anno di Capitale Italiana della Cultura


Palermo 2912018 ( FOTO PETYX PALERMO) Presidente del Cosiglio Paolo Gentiloni alla cerimonia inaugurale di Palermo capitale italiana della culrtura

Un progetto “originale, di elevato valore culturale, di grande respiro umanitario, fortemente e generosamente orientato all’inclusione, alla formazione permanente, alla creazione di capacità e di cittadinanza, senza trascurare la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni artistiche contemporanee”. Dalla motivazione del MIBACT si comprende l’unicità e l’essenza del progetto Palermo: una capitale del Mediterraneo la cui ricchezza stratificata si è innestata su una società multietnica che ieri ha accolto e oggi continua ad accogliere. Il progetto ha convinto e stamattina al Teatro Massimo Palermo ha inaugurato ufficialmente l’anno da Capitale Italiana della Cultura: il sindaco Leoluca Orlando ha presentato il progetto, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, del Presidente dell’ARS

Palermo 2912018 ( FOTO PETYX PALERMO) Presidente del Cosiglio Paolo Gentiloni alla cerimonia inaugurale di Palermo capitale italiana della culrtura

Gianfranco Miccichè e del Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Presentato anche il nuovo logo che accompagnerà un intero anno: lo firma una studentessa palermitana dell’Accademia di Belle Arti, Sabrina Ciprì, 22 anni, che ha racchiuso in un unico simbolo, la P declinata dall’arabo, dall’ebraico, dal fenicio, dal greco, a sottolineare le lingue di chi ha gettato le fondamenta della città. Stasera alle 21 al Politeama, il primo degli eventi CENTODIECI di Continue reading “Palermo apre l’anno di Capitale Italiana della Cultura”

 “CULTURA GIAPPONESE” giardini, bambole e teatro tradizionale


 

Minicorso in tre appuntamenti
a cura di
Marcella Croce

 

 

Martedì 16, martedì 23 e martedì 30 gennaio 2018 ore 18:00

nei locali della LIBRERIA DEL MARE in via Cala 50 – Palermo

Iscrizione al corso Euro 25,00 comprensiva del libro “L’anima nascosta del Giappone” o altro libro di Marcella Croce

ATTENZIONE: e’ consigliata la prenotazione anche telefonica (091- 6116829) entro venerdì 12 gennaio

^^^^^^^^^^^

Marcella Croce è nata a Palermo. Dopo una laurea in letteratura inglese all’Università di Palermo e una borsa di studio Fulbright presso il Mt. Holyoke College (Mass. USA), ha conseguito il dottorato di ricerca in letteratura italiana presso la University of Wisconsin-Madison (USA).

Per conto del Ministero degli Affari Esteri è stata docente di italiano all’Università di Isfahan (Iran) e all’Università Ritsumeykan di Kyoto (Giappone). Su queste esperienze ha pubblicato “Oltre il chador – Iran in bianco e nero” (Medusa, Milano – 1° Premio di scrittura femminile “Il paese delle Donne” Roma 2007) e “L’anima nascosta del Giappone” (Marietti 2009).

Ha pubblicato vari libri sulle tradizioni popolari siciliane, tra cui “Eat smart in Sicily” (Ginkgo Press, USA) e “Guida ai sapori perduti – storie e segreti del cibo siciliano” (Kalòs, Palermo) che sono stati presentati negli Istituti Italiani di Cultura di Copenhagen, Malta, Haifa, Washington, San Francisco e Vancouver.  Le sue pubblicazioni più recenti sono  ‘Viaggio nella Sicilia profonda’  (Kalòs 2012) e ‘Chivalric Folk Traditions in Sicily’  (McFarland, USA 2014).

Dal settembre 2011 Marcella Croce è responsabile del Centro Studi Avventure nel Mondo di Palermo che organizza eventi culturali relativi alla cultura del viaggio.

blog.marcellacroce.com     www.marcellacroce.com
marcellacroce@gmail.com
http://sapori-perduti.blogautore.repubblica.it/
https://sites.google.com/a/marcellacroce.com/marcella-croce/centro-studi-avventure-nel-mondo

LIBRERIA DEL MARE
Via Cala 50
90133 – Palermo
tel 091/6116829
info@libreriadelmare.com
www.libreriadelmare.com

 

 

 

 

 

 

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


L’Accademia Musicale Siciliana in una prima del “padre” dello Swing, Artie Shaw 

6 gennaio | ore 19,30 | chiesa di San Domenico

Chiusura col botto per “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura. Sarà infatti il suo direttore artistico, Gaetano Colajanni, a dirigere l’ultimo concerto con protagonista – domani, 6 gennaio, alle 19,30 a San Domenico – l’orchestra dell’Accademia Musicale Sicilia, che aveva già aperto la rassegna. Al clarinetto solista di Antonino Lampasona, sarà affidato un vero proprio tuffo nel mondo sfavillante e hollywoodiano di von Weber, Bernstein, Mancini, Webber e Arlem. Con una chicca inattesa: la prima assoluta de “The Concerto for Clarinet”, composizione per clarinetto e orchestra jazz di Artie Shaw che termina con un “leggendario” altissimo.  Si tratta di un “pastiche” tirato fuori da alcuni blues boogie-woogie, interludi di clarinetto-tom-tom, con un riff banale e virtuoso per clarinetto. Artie Shaw e la sua orchestra eseguirono questo pezzo nel film di Fred Astaire, “Second Chorus”, nel 1940, che raccontava proprio la storia del compositore, considerato – con i suoi amici ed eterni rivali Benny Goodman, Tommy Dorsey e Glenn Miller – uno dei fondatori dello swing. Clarinettista straordinario, si sposò otto volte, tra le sue mogli ci furono Lana Turner, Ava Gardner ed Evelyn Keyes. E fu il primo direttore d’orchestra statunitense bianco ad utilizzare una vocalist di origine afro-americana, ovvero Billie Holiday.

Il concerto dell’Accademia Musicale Siciliana si aprirà con il “Concertino per clarinetto e orchestra pezzo romantico” di Carl Maria von Weber, seguito dalla “Suite per orchestra di Varietà”, tra le opere più note di Shostakovich, che accoglie il famoso Valzer n.2, parte della colonna sonora del film di Stanley Kubrick “Eyes Wide Shut”.  E ancora, “Manhã de Carnaval” del brasiliano Luiz Bonfá condurrà verso la bellissima e arcinota “Over the rainbow” che nella sua versione originale è cantata da Judy Garland per “Il mago di Oz” del 1939. Webber firma poi “Memory” per il musical “Cats” e Gershwin “The Man I Love” in bilico tra jazz e blues, per chiudere con la canzone popolare “The shadow of your smile” dal film “The Sandpiper” e il tema di “West Side Story”. Ingresso libero.

Antonino Lampasona si è diplomato giovanissimo in clarinetto al Conservatorio Bellini di Palermo, per poi insegnare nei Conservatori di Reggio Calabria, Messina e Trapani. Dal 1973 è primo clarinetto solista dell’orchestra del Teatro Massimo. Nel 1982 intraprende l’attività di direttore d’orchestra, perfezionandosi con Aldo Ceccato, Ervin Acèl e Miklos Erdèzji. Ha diretto dal 1983 al 2009 l’orchestra del Massimo nell’ambito delle attività promozionali “Musica Incontro”.  Nel 1993 fonda la “Sinfonica Mediterranea Orchestra” di cui è direttore stabile.

 FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

 

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

                                      ________________________________

6 gennaio – ore 19,30
Chiesa di San Domenico | piazza San Domenico.

 Orchestra dell’Accademia Musicale Siciliana
Clarinetto solista: Antonino Lampasona
Direttore: Gaetano Colajanni
Musiche di C.M. von Weber – L. Bernstein – Artie Shaw – H. Mancini –  A.L. Webber – H. Arlem

 

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


 5 gennaio | ore 19 | Parrocchia Santa Maria della Pace | piazza Cappuccini,1

Concerto vocale sacro con organo “Laudamus Te”

Ultimi due concerti del ciclo di appuntamenti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni. Il ciclo si è aperto nel giorno di santo Stefano e si è srotolato per tutto il periodo delle feste natalizie, ed è stato tra i pochissimi eventi in programma. Tutti i concerti sono stati molto seguiti, le chiese colme di spettatori, spesso anche all’esterno perché tutti i posti erano esauriti. Gli ultimi due appuntamenti, il 5 e 6 gennaio, saranno nella chiesa di Santa Maria della Pace e – il gran finale – nella chiesa monumentale di San Domenico. Domani alle 19, è in programma “Laudamus Te”, concerto vocale sacro con organo. Protagoniste sette giovani voci, allieve del soprano Letizia Colajanni nella classe di canto dell’Istituto di alta formazione artistica e musicale “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta. Giulia Alletto, Martina Coppola, Ottavia Guarrera, Elena Pisano, Ester Schillaci, Chiara Sferlazza ed Elena Marchese, saranno accompagnate all’organo da Continue reading “Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio”

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


4 gennaio | ore 20 | Chiesa della Mercede al Capo | via Cappuccinelle – piazza Capo

Mediterranean Trombe Ensemble

Ottavo appuntamento per il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti, tra i pochissimi appuntamenti natalizi in programma a Palermo. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Domani sera (4 gennaio) alle 20 nella bellissima e quasi mai fruibile, chiesa della Mercede, nel cuore del mercato del Capo, si esibirà il Mediterranean Trombe Ensemble (giovane quartetto formato da Biagio Genualdi, Gaetano Castiglia, Giuseppe Tagliareni e Carmelo Maita), con un repertorio di pezzi di Charpentier, Morricone, Rossini, Mascagni, Piovani,Tschaikowsky, Kander e Greenber. L’ingresso è libero.

 

 

 

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

 

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

 

 

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


3 gennaio | ore 19 |Chiesa degli agonizzanti | via Giovanni da Procida

Duo Antonio Calosci (violino) – Anna Maria Cavalazzi (pianoforte)

Settimo appuntamento per il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Stavolta si tratta veramente di una chiesa pressoché sconosciuta, aperta da poco più di un anno, dopo oltre vent’anni di silenzio: siamo in un vicoletto alle spalle di via Calderai, dove c’è la Chiesa degli Agonizzanti che prende il nome dalla confraternita di preti che assisteva i condannati a morte. Sotto gli affreschi di Elia Interguglielmi suonerà domani sera (mercoledì 3 gennaio) alle 19, un duo formato dal violinista Antonio Calosci e dalla pianista Anna Maria Cavalazzi. Insieme che proporranno l’Integrale delle sonate di Brahms op.78, op.100 e op.108. I due musicisti collaborano dal 2012, insieme hanno affrontato il grande repertorio romantico con le sonate di Franck, Dvorak, Brahms (integrale delle tre sonate).Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457