Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Spesso le persone si affezionano alle proprie difficoltà più di quanto le difficoltà si affezionino a loro.
(George Bernard Shaw)

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Nel mezzo delle difficoltà nascono le opportunità.
(Albert Einstein)

Coronavirus in Sicilia – 100 milioni per le famiglie in difficoltà

Cento milioni di euro dalla Regione Siciliana per consentire alle famiglie disagiate di accedere all’assistenza alimentare.

Lo ha deciso il governo Musumeci, riunito in mattinata a Palazzo Orleans, in seduta straordinaria e urgente.

Continua a leggere

Coldiretti: “Non piove, a rischio la produzione delle lenticchie di Ustica


La maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana sottolinea: “La mancanza di pioggia allarma tutti gli agricoltori e la situazione è aggravata nelle isole dove si coltivano specialità uniche”

La Redazione di PalermoToday mette in evidenza che: “dalla semina fatta a gennaio, a Ustica, isola famosa anche per la lenticchia, non ha quasi mai piovuto. Gli agricoltori che producono lì, a poche miglia da Palermo, stanno cercando di salvare il prezioso seme con irrigazioni di soccorso”. E’ l’allarme di Coldiretti Sicilia che sottolinea come se non dovesse piovere il raccolto a fine maggio sarebbe almeno del 50 per cento in meno. “La mancanza di pioggia – sottolinea Coldiretti Sicilia – allarma tutti gli agricoltori e la situazione è aggravata nelle isole dove si coltivano specialità uniche. I cambiamenti climatici stanno mostrando ogni giorno di più la carenza di infrastrutture”. “Occorrono interventi mirati, costruzione di reti capaci di portare acqua senza dispersioni – conclude l’organizzazione agricola -. Bisogna attuare un’inversione di rotta che permetta di investire ancora di più nella produzione di cibo, attività che, come dimostra l’emergenza Coronavirus, è l’unica che non può fermarsi”.

Fonte: PalermoToday

 

Aforisma, Citazione, Proverbio del giorno


Se un amico è in difficoltà, non lo infastidire chiedendo se c’è qualcosa che puoi fare.
Pensa a qualcosa di appropriato e fallo.
(Edgar Watson Howe)

Ustica, difficoltà di attracco della nave e dei mezzi veloci e partenze anticipate


Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Dove c’è una grande volontà non possono esserci grandi difficoltà

Niccolò Machiavelli

(Inviato da Salvio Foglia)

Ustica, difficoltà di attracco


 Difficoltà di attracco

Anche oggi incertezze nei collegamenti con Ustica

[ id=21071 w=320 h=240 float=left]Anche oggi, con mare mosso e venti moderati provenienti da SE (Windfinder: altezza delle onde di 1.6 (m) con periodo di 5 (s)) che interessano contemporaneamente il porticciolo di Cala Santa Maria e il molo del Cimitero creano difficoltà nei collegamenti. Infatti mentre il traghettino Ulisse della Compagnia N.G.I. è patito regolarmente ed è in navigazione per Ustica, il Catamarano della Ustica Lines e la nave Antonello da Messina della Compagnia delle Isole sono rimasti fermi nel porto di Palermo.
P.S. (08,40) Considerazioni: Essendo difficilissimo sperare nella diga foranea a Cala Santa Maria a causa degli eccessivi costi, sino a quando non si deciderà di completare il “solarium” allo Spalmatore, che all’occorrenza diventerebbe attracco alternativo (solo per sbarco e imbarco passeggeri), o trovare altra simile soluzione sempre ad Ovest, Ustica avrà sempre quei problemi di “incertezza” nei collegamenti e quindi meta poco affidabile….

P.S. (14,00) L’agenzia Militello comunica che questo pomeriggio l’aliscafo Tiziano della Compagnia delle Isole alle 15,00 partirà per Ustica e subito dopo lo sbarco dei passeggeri ripartirà  per Palermo.

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Giuseppe Bertolino

Carissimo Pietro,

ritorno a malincuore sull’argomento previsioni meteo….il sito che hai citato e dal quale attingi le info, è un sito nato per i surfer.

Benché per un verso esso possieda una grafica semplice e al contempo accattivante, dall’altro non è sviluppato con il supporto di un valido Modello matematico che tenga in considerazione elementi fondamentali quali la legge di conservazione della massa e dell’energia.

Tradotto per i non addetti ai lavori, va bene per una gita in barca ma non allo scopo professionale.

Oggi infatti tu rilevavi un’onda di 1,6 mt…..niente di più falso….Ritengo opportuno portarti a conoscenza del fatto che ho ricevuto una telefonata alle 06.30 di questa mattina da parte di Domenico Tranchina ( presidente cooperativa ormeggiatori ), che contro i suoi interessi ma mosso da grande spirito marinaresco, ha sentito il dovere d’informarmi circa l’impraticabilitá dello scalo a causa dell’eccessiva risacca.

A questo punto i lettori si chiederanno per quale motivo allora il M/T Ulisse sia partito regolarmente…..risposta: perchè per coprire la tratta impiega 5 ore e alle 12.00 (ora stimata del suo arrivo) già da ieri sera sapevamo che si sarebbe manifestato un netto miglioramento.

Quanto sopra, non per innescare polemiche sterili e commenti da bar, bensì per evitarli.

Cordiali saluti
C.L.C. Giuseppe BERTOLINI

 

 

Ustica: Anche oggi rimarrà completamente isolata


[ id=21020 w=320 h=240 float=left] Ancora difficoltà nei trasporti per l’ondata di maltempo. Il vento forte proveniente da WSW e il mare molto mosso hanno interrotto i collegamenti marittimi con Ustica. Le previsioni per domani indicano un lieve miglioramento ma forse non sufficiente per permettere tutti i collegamenti con l’Isola.

Collegamenti con qualche difficoltà oggi per Ustica


[ id=18815 w=320 h=240 float=left] L’aliscafo Masaccio della Compagnia delle isole è partito regolarmente da Ustica ma arriverà a Palermo con notevole ritardo e quindi non effettuerà la corsa per Ustica. Il catamarano ALE M della Ustica Lines è partito regolarmente per Ustica e alle 09.00 è ripartito per Palermo. La nave Antonello da Messina effettuerà il viaggio posticipando la partenza.

Ustica: Riprendono i collegamenti


[ id=15482 w=320 h=240 float=left] Riprendono i collegamenti con Ustica. Domani e dopo domani le previsioni indicano mare mosso con venti forti provenienti da WSW e quindi dovremmo avere difficoltà nei collegamenti.

Ancora difficoltà per il trasporto RSU


E’ di 1550000euro l’importo della nuova gara che la protezione civile regionale ha predisposto per l’affidamento del servizio trasporto merci e merci pericolose.

E’quanto e ‘ emerso dall’ incontro che il prefetto diPalermo , Umberto Postiglione e di Trapani , Marilisa Magno, hanno organizzato a Palermo alla presenza dei sindaci di Ustica , Aldo Messina e delle Egadi,  Lucio Antinoro e dei funzionari regionali.
Le offerte al bando verranno aperte il 20 agosto ed il sevizio sara’ immediatamente operativo.Se la gara viceversa dovesse ancora una volta risultare’ deserta si potra’ procedere all’affidamento diretto.

Nel corso dell ‘incontro i sindaci hanno chiesto la garanzia non solo del servizio ma della qualita’ dello stesso Tale richiesta e’stata confortata dall’intervento di sua eccellenza il Prefetto di Palermo, Umberto Postiglione, che, gia’Prefetto di Agrigento, ricorda le vicissitudini dei collegamenti con le Pelagie ed oggi si dichiara sconfortato dalle notizie che giungono da Pantelleria e Lampedusa. ” Occorre – dice Aldo Messina – evitare che il bando, non tenendo conto di eventuali violazioni della pari concorrenza e delle leggi sul nolo a caldo che limita al trenta per cento del’importo totale dell’appalto, possa essere causa di ricorsi che significherebbero ritardare ulteriormente l’inizio del servizio”. “Sono emerse inoltre-continua Messina- delle diversita’ d’interpretazione delle norme sulla compatibilita’ delle merci trasportabili e pertanto chiedo che si consulti la Capitaneria di Porto . Infine serve almeno un viaggio prima del 20.
Ho chiesto la disponibilita’ alla NGI che, anche se a spese del Comune, non la ha fornita”.
Dopo 15 giorni di trattative-dice il sindaco di Favignana, Lucio Antinoro, e’ emersa una gran confusione di idee che non da’ garanzie di servizio neanche con l’intervento della condizione di emergenza , sopratutto nelle isole Egadi.
Il problema vero e’che la ex Siremar non puo’ garantire alcun servizio specie con i suoi mezzi”.

Il commissario di Pantelleria , Giuseppe piazza, che non ha potuto raggiungere Palermo ha condiviso le dichiarazioni degli altri primi cittadini.
Permangono pertanto i problemi di ordine pubblico e sanitario.
La protezione civile regionale valutera’ nel pomeriggio di oggi la possibilità di  collegamenti speciali da inviare nelle isole prima del  giorno 20.
L’assessore regionale alle infrastrutture, Andrea Vecchio, benché invitato dai due prefetti non ha ritenuto dovere partecipare all’incontro. Neanche il suo consulente appena nominato perché giovane e brillante.

Aldo Messina

 

Diportista in difficoltà – acqua a bordo…


[ id=13354 w=320 h=240 float=center]

Difficoltà di approdo e attracco alternativo punta spalmatore


[ id=10289 w=320 h=240 float=left] Questa mattina non sono state le condizioni meteo marine avverse ( nel mero senso della parola) a non fare effettuare all’Aliscafo della Siremar la corsa delle 08,15 bensì “difficoltà nell’approdo” di Cala Santa Maria. Difficoltà rappresentate anche dai Comandanti delle varie unità, Com.te Bertolini del catamarano della Ustica Lines e Com.te Santamaria dalla nave Isola di Vulcano che entrambi mi hanno comunicato ..” Fin quando possiamo stare in sicurezza.. stiamo.., non abbiamo scelta”.

Ecco quindi riproporsi il “problema” dell’approdo alternativo allo Spalmatore.
Forse sarebbe meglio – lo scrivo provocatoriamente – non fare i viaggi ” a rischio”.
Forse finalmente capiremmo ( o meglio, lo capiamo… ma non facciamo niente) l’importanza di tale approdo.
Perchè occorre far nascere il “problema” per porselo e non attenzionarlo per tempo?
E poi… in prima istanza ne pagano le conseguenza i Viaggiatori ( Residenti e Turisti)… ma a lungo andare l’Isola in generale.
È ovvio, e lo dico con cognizione di causa, non immaginate quanto l’Utenza sia infastidita dal fatto di non sapere a che ora si deve presentare all’imbarco.

Salvatore Militello

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Ustica Patrizia Lupo

Il problema si ripropone ed il quesito si ripete….Perché non considerare Punta Spalmatore un approdo alternativo???? Questo argomento è venuto fuori circa un mese fa, ci fosse stato uno, dico uno dell’amministrazione che avesse avuto la cortesia di rispondere a questa domanda…..

 

Iscrizione ASD Ustica campionato Calcio III Categoria: difficoltà a capire


A questo punto non ci sto capendo niente: lo confesso a proposito della annunciata non iscrizione della locale squadra di calcio al prossimo campionato di terza categoria. Ma andiamo con ordine. Sabato scorso ho avuto il piacere di ospitare in diretta telefonica all’interno del programma radiofonico che conduco sul calcio dilettantistico il Dott. Maurizio Severino, che ringrazio ancora per la sua cortese disponibilità, il quale a conclusione di mie ben precise domande annunzia che a malincuore la Società aveva deciso di non iscriversi al campionato per una serie di insormontabili difficoltà. Il tutto ribadito successivamente nella comunicazione ufficiale fatta pervenire ai vertici della LND Sicilia il cuio testo integrale è comparso oggi sul nostro Sito e dal quale a conferma ho estrapolato il passaggio che segue virgolettato:

” La realtà ci appare purtroppo molto diversa e per varie difficoltà di ordine tecnico e burocratico i termini di consegna si sono notevolmente allungati, come peraltro acclarato in una recentissima riunione con la partecipazione del nostro Sindaco e degli organi amministrativi del Comune” Se non ho male interpretato, nella citata riunione tutti i presenti, Sindaco incluso, concordano la rinuncia alla luce della citata “realtà”. Questa sera consueta “occhiata” sul Sito e, colpo di scena, leggo di una assicurazione del Sindaco che il campo di gioco sarà disponibile per Dicembre., quindi , dico io, l’iscrizione al campionato potrebbe ritenersi ancora aperta dal momento che tra partite in trasferta e sosta natalizia la richiesta di ospitalità avanzata al Don Orione sarebbe limitata a 3/4 partite, sacrificio ritengo a questo punto affrontabile Dove ho cominciato a non capirci niente è su un punto: il venerdì sera il Sindaco concorda con la Società sulla non iscrizione” per impossibilità a disputare gare casalinghe causa “i Termini di consegna del campo notevolmente allungati”. E’ di poche ore la notizia data sempre sul nostro Sito dal Sindaco che i termini nel giro di una notte da allungati che erano, miracolo, si sono improvvisamente trasformati in ristretti. Forse una metamorfosi notturna ? Evidentemente forse mi sfugge qualcosa; In buona sostanza il discorso è definitivamente chiuso (come è apparso venerdì) o è riaperto (come assicurato domenica) ? Qualcuno mi dia una risposta perché, credetemi, al momento ho difficoltà capirci qualcosa. Attendo.

Mario Oddo

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla California Agostino Caserta

Giovanni, vediamo di trovare una risposta, intanto il tutto mi ricorda i cartellini appesi all’ingresso di ogni “putia” di Ustica anni orsono che dicevano : ” oggi non si fa credito domani si, torna domani e troverai cosi’ ” . L’ironia e’, come sai, che il credito si faceva lo stesso, eccome ! Significa che a dicembre c’e’ Babbo Natale e qualche regalo di solito ci scappa, … male che vada c’e’ sempre l’Uovo di Pasqua.

^^^^^^^^^

Dalla Germania Giovanni Picone

forse dovremmo chiamare il nostro paesano ,amico o parente Nuccio!!!!!!!!!!! Sicuro che ci dara`informazione di quello che succede nel nostro scoglio.

Sicuramente ha una soluzione!!!!!!

Grüße Giovanni

 

 

 

Iscrizione ASD Ustica campionato Calcio III Categoria: difficoltà a capire


A questo punto non ci sto capendo niente: lo confesso a proposito della annunciata non iscrizione della locale squadra di calcio al prossimo campionato di terza categoria. Ma andiamo con ordine. Sabato scorso ho avuto il piacere di ospitare in diretta telefonica all’interno del programma radiofonico che conduco sul calcio dilettantistico il Dott. Maurizio Severino, che ringrazio ancora per la sua cortese disponibilità, il quale a conclusione di mie ben precise domande annunzia che a malincuore la Società aveva deciso di non iscriversi al campionato per una serie di insormontabili difficoltà. Il tutto ribadito successivamente nella comunicazione ufficiale fatta pervenire ai vertici della LND Sicilia il cuio testo integrale è comparso oggi sul nostro Sito e dal quale a conferma ho estrapolato il passaggio che segue virgolettato:

” La realtà ci appare purtroppo molto diversa e per varie difficoltà di ordine tecnico e burocratico i termini di consegna si sono notevolmente allungati, come peraltro acclarato in una recentissima riunione con la partecipazione del nostro Sindaco e degli organi amministrativi del Comune” Se non ho male interpretato, nella citata riunione tutti i presenti, Sindaco incluso, concordano la rinuncia alla luce della citata “realtà”. Questa sera consueta “occhiata” sul Sito e, colpo di scena, leggo di una assicurazione del Sindaco che il campo di gioco sarà disponibile per Dicembre., quindi , dico io, l’iscrizione al campionato potrebbe ritenersi ancora aperta dal momento che tra partite in trasferta e sosta natalizia la richiesta di ospitalità avanzata al Don Orione sarebbe limitata a 3/4 partite, sacrificio ritengo a questo punto affrontabile Dove ho cominciato a non capirci niente è su un punto: il venerdì sera il Sindaco concorda con la Società sulla non iscrizione” per impossibilità a disputare gare casalinghe causa “i Termini di consegna del campo notevolmente allungati”. E’ di poche ore la notizia data sempre sul nostro Sito dal Sindaco che i termini nel giro di una notte da allungati che erano, miracolo, si sono improvvisamente trasformati in ristretti. Forse una metamorfosi notturna ? Evidentemente forse mi sfugge qualcosa; In buona sostanza il discorso è definitivamente chiuso (come è apparso venerdì) o è riaperto (come assicurato domenica) ? Qualcuno mi dia una risposta perché, credetemi, al momento ho difficoltà capirci qualcosa. Attendo.

Mario Oddo

 

 

Minibus: Scelta sbagliata, in difficoltà gli autisti…


[ id=9096 w=320 h=240 float=left]Basta guardare le foto dell’autobus posteggiato in via Petriera per capire quanto sia stata azzeccata la scelta di orientarsi verso questa tipologia di mezzi che purtroppo sono gia’ in servizio. Credo che ogni ulteriore commento sia inutile e del resto, in meno di una settimana , i risultati non sono tardati ad arrivare e sono ampiamente visibili sul paraurti anteriore.

Speriamo che tutto questo servi a Qualcuno per cominciare a riflettere sul fallimento preannunciato. Disgraziatamente non sono piu’ presenti immobili a cui rifilare i cantonali .

Giancarlo Caserta

 

^^^^^^^^^^

COMMENTI:

Da Ustica Vincenzo Caserta

Capisco che gli autisti sono persone umane e non robot e si può anche sbagliare manovra,visto chè soluzioni immediate non ci sono per lo svincolo,dato che si sono smussati gli angoli delle case dei sig.Longo e Martucci,per cercare di evitare il meno danno possibile a mezzi (autobus),perchè non fare smussare anche l’angolo del terrazino Tranchina.Non credo che 30 cm. guasti l’entrata dell’abbitazione,almeno evitiamo di “scassare” tutti i paraurti dei bus,in fin dei conti il terrazo si trova su suolo publico!!!!!O no!!!!!!!!.

^^^^^^^^^

Da Casada Julieta lizarraga Gutierrez

hola saludos a toda la isola de ustica io vivi casada un tiempo en esa isla con el señor Pietro Mancuso saludos

^^^^^^^^^^^

Dalla Germania Domenico Giuffria

Scusatemi se dico cosa penso: dietro la rotonda, per capirci meglio sopra l’hotel grotta azzurra una stradina è gia esistente, so e capisco che darebbe fastidio ad alcuni miei COMPAESANI, ma forse darebbe anche dei piccoli privilegi. E’ una delle tante soluzioni che andrebbero valutate. Poi non credo sia corretto comprare dei bus a SCATOLA chiusa. Prima occorreva provarne la praticità e dopo confermare l’acquisto. Capisco che è facile parlarne dopo, ma le persone che percepiscono….. dei soldini per tutelare i NOSTRI interessi cosa FANNO???

Un cordiale saluto a tutto il consiglio MUNICIPALE, perchè sarà probabilmente L’ULTIMO.

ciao MIMI

^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

…e dire che l’arrivo dei suddetti bus era stata da qualcuno annunciata in pompa magna, stile “grandi eventi” con tanto di festeggiamenti, quasi da aspettarsi la fanfara allo sbarco al porto…senza dimenticarci che hanno lasciato turisti e isolani A PIEDI (taxi privati esclusi) per un’intera stagione!

^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Mi permetto di ritornare su questo soggetto nuovamente, e per come detto prima, devo dire di nuovo, e ricordare a tutti che la soluzione esiste. La soluzione per come tutti sappiamo e’ LO SVINCOLO ma se ne parla ancora senza la necessaria convinzione perche’ tutti siamo presi, impegnati e ingolfati dai problemi conseguenziali derivanti dalla mancanza del benedetto suddetto “Svincolo”, e cioe’ problemi come traffico, rumori, polveri sottili, gas che danenggiano la salute, bus intrappolati, permessi di circolazione, orari di circolazione ecc….. che sono quasi impossibile risolvere, qualsiasi cosa fa l’Amm.ne lascia 50% di gente contenta e l’altro 50% no.

Invece di concentrarsi per risolvere il problema principale si stanno sciupando tutte le energie a lamentarsi e parlare dei derivati. Per inciso al bus si possono smussare i paraurti di plastica invece di fare il solletico alle ” cantuniere”. A mali strani rimedi strani. E per i bus per uscire ed entrare in paese ci sono strade alternative alla via Randaccio e via Di Bartolo……

La realta’ rimane solo una : si deve fare LO SVINCOLO che e’ la soluzione al 100% di tutti questi problemi primari e secondari, se non si realizza al piu’ presto per i prossimi 20 anni in estate saremo tutti sempre qui a fare ” u ballo ru cavallo “.

Il Sindaco lo svincolo vorrebbe farlo, ne ha parlato. Ma non basta. Il soggetto e’ delicato e si deve affrontare con tutte le forze o niente, non si puo’ rischiare di vederlo bocciato. Secondo me l’Amm.ne da sola potrebbe non farcela, e’ necessaria, per avallare la situazione di emergenza, anche dal punto di vista sanitario ( rumore, polveri sottili, gas ecc..) una raccolta in massa di firme di cittadini con la richiesta dello “SVINCOLO” indirizzata al Comune e alle Autorita’ Regionali. Ci dovremmo dare una mossa al piu’ presto.

 

 

Da Palermo Mario Oddo

Mi fate passare una provocazione ? : “basta abbattere gli immobili e il problema è risolto” semplice no ?

^^^^^^^^^^

Dalla Germania Josè Zagame

Giancarlo, osservatore attento ed acuto….. cio’ di cui l’isola necessita.