Dimissioni di Musumeci: terremoto a Palazzo d’Orleans


Un vero e proprio terremoto politico sarebbe in corso a Palazzo d’Orleans, sede della presidenza della regione. Il presidente Nello Musumeci avrebbe convocato d’urgenza, per mezzogiorno, la Giunta regionale per annunciare all’esecutivo le sue dimissioni e consegnarle, nel pomeriggio, all’Aula. Si attendono ulteriori sviluppi dei quali vi terremo informati.

Fonte Sicilia Oggi Notizie

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

„Se l’esattore delle tasse, o qualunque altro pubblico ufficiale, mi chiede, come qualcuno ha fatto, «ma cosa devo fare?», la mia risposta è: «Se vuoi veramente fare qualcosa, dai le dimissioni». Quando il cittadino si rifiuta di obbedire, e l’ufficiale dà le dimissioni dal suo incarico, allora la rivoluzione è compiuta.“

Henry David Thoreau

Una proposta che al Sindaco di Ustica si chiede di valutare attentamente.


Innanzitutto rinnovo gli auguri di un sereno 2018 a tutti, particolarmente ai lettori di <Usticasape>, blog attraverso il quale seguo e commento ormai da tempo le vicende usticesi ed è appunto in queste veste di vecchio osservatore esterno delle varie vicende isolane che mi appresto ad esordire nel nuovo anno con l’intervento che segue strettamente legato ad un tema di strettissima attualità. In questa enorme piazza mediatica che è facebook, dove ormai prima o poi ci si vede tutti ,mi è capitato di “incontrare” Salvatore Tranchina il quale, a mio giudizio (sicuramente non unico), ha lanciato una proposta che ritengo meritevole quantomeno di essere presa in seria considerazione dagli Amministratori comunali di Ustica, in primis dal Sindaco Attilio Licciardi cui spetterebbe eventualmente il compito di creare le condizioni operative per la realizzazione. Nell’anno da poco entrato, come sappiamo, il popolo italiano sarà chiamato ad una consultazione elettorale nazionale che si svolgerà domenica 4 Marzo p.v.; sappiamo pure che a distanza di appena due mesi, a Maggio, ad un ritorno alle urne a Ustica saranno ancora chiamati gli aventi diritto al voto che dovranno scegliere gli Amministratori che subentreranno agli attuali in scadenza di mandato a quinquennio esaurito. A questo punto, propone il Tranchina, perchè non accorpare le elezioni locali a quelle nazionali del 4 Marzo?; sia pure in misura molto ma molto più ridotta si eviterebbe di rimettere in moto una “macchina” organizzativa elettorale a distanza di appena sessanta giorni con costi che si potrebbero benissimo risparmiare. Aggiungo io due considerazioni condivisibili o meno: – prima, l’Amministrazione comunale che uscirà dalle urne insediandosi ufficialmente non più a metà Giugno ma prima avrà più tempo ad organizzare, tra il notevole altro, il fondamentale programma di eventi estivi cosa che in passato all’esordio è avvenuta con una certa difficoltà per via dei tempi “azziccati” (strettissimi); – seconda, alla competizione elettorale calendarizzata a Maggio questa volta farebbe inevitabilmente perdere il fascino della “suspance”, dell’incertezza su vincitori e vinti; basterà infatti leggere attentamente come in fatto di preferenze ai partiti si sono orientati gli usticesi in occasione della consultazione nazionale di Marzo per avere infallibilmente in anteprima assoluta  il quadro di quale sarà il risultato che in linea di massima non potrà non risultare replicato a livello locale in quanto sono inimmaginabili variazioni sostanziali di voto a così breve distanza di tempo. Sbaglio?. Il tutto però è legato ad una unica condizione, quella che il Sindaco in carica, in considerazione della finalità chiaramente “benefica”, voglia “sua sponte” opportunamente anticipare mediante dimissioni  la fine del mandato poco prima della naturale scadenza ovviamente se nulla osta in materia strettamente procedurale. Raccolgo quindi da Salvatore Tranchina e giro per competenza la proposta al Sindaco di Ustica; ne invoco la sensibilità e non senza ringraziarlo per l’attenzione che vorrà cortesemente riservarmi gli chiedo di far pervenire, pubblicamente o anche privatamente se  preferisce, le sue valutazioni sulla percorribilità o meno della proposta, avanzata tra l’altro, penso siamo tutti d’accordo nel dargliene atto, da un usticese non “pro domo sua” ma nell’evidente interesse della collettività isolana.

Mario Oddo odmar@libero.it

Dimissioni irrevocabili del V. Sindaco Giovanni Tranchina.


 

ViceSindaco_Comune_Ustica_Tranchina_Giovanni Giovanni Tranchina (Tacco)  ha presentato oggi le sue irrevocabili dimissioni da Vive Sindaco con deleghe: MACCHINA COMUNALE – RISORSE IDRICHE – R.S.U. – ENERGIA – SERVIZI PUBBLICI A RETE – TRIBUTI, per divergenze politiche con il Sindaco.

 

Dimissioni del Direttore Dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica


Nell’allegata lunga e articolata lettera di dimissioni del Direttore  dell’Area Marina Protetta  Isola di Ustica,  spiccano due importanti motivazioni, tra le tante, che fanno riflettere.

– “Gli strumenti attualmente disponibili (leggi risorse economiche) per la gestione del’AMP non sono sufficienti per raggiungere gli obbiettivi…”

–  la poca collaborazione avuta dagli uffici ed in particolare  dall’Ufficio Ragioneria e dall’Ufficio Tecnico…

Download (PDF, 769KB)

Il Sindaco informa


[ id=13239 w=320 h=240 float=left] L’incontro in Commissione Bilancio sul tema dei trasporti nelle isole minori è saltato e rinviato a martedì, poiche, a causa delle dimissioni dell’assessore EELL Caterina Chinnici, non avrebbero potuto partecipare nè il Presidente Raffaele Lombardo nè l’assessore Gaetano Armao.

Al momento i sindaci di Ustica, Aldo Messina, di Favignana, Lucio Antinoro , Favignana con il Presidente del Consiglio Massimo Lo Schiavo, Salina, Federica Masin, assessore di Lipari ed il commissario di Pantelleria, Giuseppe Piazza si sono recati presso la III Commissione dall’ufficio di presidenza al completo( l’On Salvino Caputo-Presidente- , l’On Pino Apprendi -Vice presidente- , l’on Toni Scilla -Segretario- .

Siamo in attesa dellOn Savona prtesidente dells Commissione Bilancio e chiederemo seduta stante l’incontro con il Presidente Lombardo

Se tale richiesta dovesse essere disattesa, o dovesse risultare infruttuosa, i sindaci proseguiranno con l’occupazione della sede della Commissione ed invitando i cittadini delle loro isole ad intramprendere allo stesso tempo azioni di lotta.

Il momento appare particolarmente importante poichè domani alle 12 gli armatori che gestiscono le linee navali per le isole minori sono stati convocati dall’assessore ai trasporti Andrea Vecchio che probabilmente avrebbe chiesto loro di proseguire il servizio. Ipotesi che, stante il fallimento dellincontro di oggi appare improponibile.

Sta arrivando qui Fulvio Bellomcapo di gabinetto di Vecchio e con lui Savona. Vi teniamo informati

Stiamo facendo fax a Lombardo

P.S. – (ore 17,20) e’ arrivato Bellomo, capo gabinetto assessore Vecchio. Porta la voce del Presidente Lombardo.
Domani si chiederà agli armatori di proseguire il servizio.
Io gli sto dicendo che la credibilità è minima e non vedo perchè dovrebbero accettare.
Lui mi risponde che la situazioine è questa…

 

 

 

 

Dimissioni dell’Assessore Felice Giardino


Al Sig Sindaco del Comune di Ustica
e p.c. Al Sig Segretario Comunale del Comune di Ustica

OGGETTO: Dimissioni dalla carica assessoriale

Nel ringraziare la S.V. per il prestigioso incarico conferitomi, desidero con la presente presentare le mie dimissioni dalla carica di assessore comunale. D’altronde avevo accettato la suddetta nomina al solo fine di servire la nostra comunità in un momento di difficile transizione, consapevole, sin dall’inizio, che la mia attività professionale non mi avrebbe consentito di seguire costantemente l’attività politica del Comune.

Rinnovando la mia stima e fiducia nell’amministrazione, porgo distinti saluti.

Ustica 25.10.11

Felice Giardino

^^^^^^^^^^^^

Dalla Germania Josè Zagame

Aldila’ delle scelte fatte sia dal Sindaco (nomina Assessore) e di Felice averle accettate e poi riconsegnate, cose che ormai appartengono al passato, vorrei commentare i continui sassolini che ogni giorno gettiamo nello “stagno”; Cio’ che mi rallegra e’ il fatto che tramite il “nostro” sito, si possa far conoscere il pensiero di tanta gente, che con garbo, ma fermamente convinta delle proprie idee (a volte e’ meglio sparare c…..e’ dire la propria, partecipando quindi al dibattito, che rimanere a guardare e aspettare che il frutto cada dall’albero) continua a gettare piccoli SASSOLINI in quello stagno, dal quale si spera quanto prima possa saltare fuori la tanto attesa “rana” (presa di coscienza) che con un tocco magico si trasformi in un bel “Principe Azzurro” (ferma volonta’ a cambiare pagina), e che quel principe azzurro trovi la sua “Bella Principessa” (ritrovata riconciliazione tra le parti) che da anni aspetta di essere “liberata”. E’ come si vuole in ogni bella favola si possa finalmente (ri)dire :
………E’ VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI!!!!
Una piccola comunita’ come la nostra per essere amministrata non ha bisogno di politicanti, bensi’ di gente (benvengano i non usticesi) convinta, determinata a portare a termine la missione loro assegnata e cioe’ *battersi per migliorare le condizioni del comune loro affidato.

p.s. ho detto battersi, non riuscire; non e’ un caso. A nessuno si richiede di riuscire nell’impresa di risolvere tutti i problemi che quotidianamente si presentano; ma di BATTERSI con DETERMINAZIONE, quello si….almeno quello!
Spero di non essermi troppo “impappinato”…..

Un Saluto dalla Germania,

^^^^^^^^^^^

Dalla Germania Giovanni Picone

Ciao Salvatore ,
Ho letto il tuo commento e devo dire che mi e piaciuto molto .
Io mi ricordo che nella NOSTRA Isola si andava a caccia al TESORO…….che ancora abbiamo!!!!!!!perché allora non cambiare/migliorare/collaborare/unirci uno con l`altro invece di essere bisticciati !!!!
Un caro saluto dal tuo compagno di scuola.

^^^^^^^^^

Da Ustica salvatore Militello

Caro Gaetano,

Intanto un saluto a te ed a tutti i Lettori. In merito alle tue osservazioni riguardanti la “nomina/dimissioni” di un Assessore non credo si tratti ne di bussolotti ne di comiche… ma di necessità, forse, contigenti. Del resto proprio dalla lettera di Felice si evince: “…accettato la suddetta nomina al solo fine di servire la nostra comunità in un momento di difficile transizione…” quindi un servigio al Paese.

Meglio potrà chiarire, se vuole, il Sindaco. Sarebbe interessante, però, conoscere quali sono gli atti ai quali ha preso parte l’Assessore rendendo così un servizio alla Comunità. In ogni caso mi viene in mente, in un momento così difficile per Tutti, un verso di una canzone di Cocciante ( senza offesa e lungi da riferimenti) “Bella senza anima” : “…nella tua trappola ci son cascato anch’io, avanti il prossimo gli lascio il posto mio…” C’è anche da dire che nella nostra piccola Comunità non credo sia facile trovare una persona che in questa fase e con gli odierni presupposti accetti tale incarico quasi alla fine del mandato. Ammesso che fosse in grado di programmare, e non mi riferisco solo alle capacità personali di questi ma anche alla predisposizione della macchina burocratica (il motore) con i suoi limiti professionali ed economici, non avrebbe neanche il tempo di vedere realizzati i “progetti” fatti. Tra l’altro, e con questo concludo, a me sembra che l’Amministrazione ( non solo questa, ma anche le passate compresa quella in cui ho partecipato e forse anche la futura) siano state, sia e sarà una bella “roll royce” ma con un motore da “fiat 500” da revisionare!

Speriamo mi sbagli (per il futuro) ma certo è che non ci aspettano “tempi belli” ed è un peccato perchè l’Isola ha delle potenzialità e delle bellezze enormi, forse dovremmo “cambiare/migliorare” un pò noi stessi… Facciamo ognuno di noi un esame di coscienza mettendo da parte le ns. diatribe e le stesse forze per queste impiegamole per il bene comune, qual’è l’Isola.

Almeno così riusciremo in qualcosa… e sarebbe già tanto.

^^^^^^^^^^^^^^

Da Montecosaro (MC)Mariangela Militello 

Sig. Nava, non posso far altro che condividere con Lei, e credo tanti altri che da lontano guardano questo film.
Ricordo da ragazzina quanto questa serie televisiva ci facesse trascorrere dei momenti di allegria e fragorose risate.
Non si puo’ dire altrettanto adesso, in quanto questo film usticese non fa affatto ridere, anzi, diciamo che ha il potere di strapparci qualche lacrima e anche qualche urlo di rabbia.

Mariangela Militello

^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Ustica Angela D’angelo

Ciao caro Gaetano. Inutile piangere sul latte versato. Ridi Gaetano che è meglio… Un abbraccio a te e famiglia

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Gaetano Nava

Sig.Sindaco, in merito alle dimissioni dell’amico Felice Giardino dalla carica di Assessore, mi sembra di assistere ad un bel film, che è sempre di moda che si intitola: “OGGI LE COMICHE”. Mi sorge spontanea una domanda, la Sua scelta per dare l’ incarico di un assessorato, come avviene, con i bussolotti, o ……..cosa, così il primo nome che viene fuori è il prescelto, e dopo si piangono le conseguenze. Un saluto

Gaetano Nava

 

 

 

Promemoria per il Consiglio Comunale


Riceviamo da Buongiorno Ustica e comunichiamo

“Il Consiglio comunale di Ustica, ad oggi, non ha espresso una posizione ufficiale in merito al caso delle dimissioni dell’ex assessore  Agostino  Porretto, rassegnate dallo stesso già il 18 agosto scorso con raccomandata inviata al sindaco Aldo Messina all’indirizzo del Comune, ma “nascoste” dal primo cittadino fino al 22 settembre, giorno in cui sono state protocollate e rese pubbliche. Nessuna richiesta di chiarimento, per quello che ci risulta, è stata avanzata in modo formale dal Consiglio al sindaco, e anche durante l’ultima seduta straordinaria del Consiglio ci si è guardati bene dall’ affrontare la questione. Sarebbe utile, per noi, per i lettori e per i cittadini usticesi, conoscere il punto di vista del Consiglio in merito alle dimissioni di Porretto, la cui dinamica configura una evidente violazione dello statuto comunale (le dimissioni degli assessori ” sono irrevocabili, definitive, immediatamente esecutive e non necessitano di presa d’atto”, recita lo statuto al comma secondo dell’articolo 35). In tal senso ci rivolgiamo pubblicamente al presidente Leo Cannilla affinché ci dica se il Consiglio avalla o meno la condotta del sindaco in merito al caso Porretto.”

 

 

L’Assessore Porresto si dimette…


“ Benchè sino a stamane abbia provato a dissuaderlo, l’Assessore Agostino Porretto mi ha reiterato l’invito a protocollare le sue dimissioni che il 18 agosto scorso aveva inviato con una raccomandata alla mia personale attenzione.

Le motivazioni della scelta dell’assessore sono prevalentemente riconducibili alla difficoltà, più volte evidenziata, di potere seguire da vicino, oltre che le politiche turistiche, anche le vicende usticesi. Dico “anche”, pur sapendo delle inevitabili polemiche, stante che con troppa superficialità si sono dimenticate le importanti iniziative che solo per il diretto interessamento dell’assessore Agostino Porretto, è stato possibile portate avanti. Mi riferisco in primis ai risultati raggiunti con la realizzazione del distretto turistico nel quale, per la sua professionalità, tra decine di Comuni, era stato inserito nel direttivo (chi lo sostituirò nelle riunioni che hanno luogo tra Alcamo e Partinico?). Penso all’essere riuscito, l’anno scorso , ad immettere Ustica nel circuito del Mito ( con Taormina e Giardini Naxos), portando sull’isola molti spettacoli: Quest’anno ha “ridato” ad Ustica ( in realtà ad affidare per la prima volta al Comune) la rassegna attività sub. Non voglio omettere il suo ruolo nello sbloccare pratiche portuali e nel rimettere in gioco, sensibilizzando il genio civile opere marittime, la realizzazione del porto di Ustica. Già finanziate, grazie a lui, altre prossime manifestazioni turistiche che riguardano anche i 250 anni della fondazione.

Non mi si dica, come ho letto, che il “recupero” di un finanziamento, credo di circa 30.000 euro, che la Regione aveva comunicato, con una lettera che è agli atti di questo Comune, avere ritirato per il nostro ritardo nel presentare il rendiconto della manifestazione, fosse un atto dovuto, perché è ovvio che non lo era.

Con le dimissioni dell’assessore Porretto, Ustica perde una grande occasione, essendo Agostino una persona nota, stimata e di professionalità ampiamente riconosciuta. Con lui al fianco tutte le porte ( a proposito anche quelle della motorizzazione e della Regione per i bus) si aprivano immediatamente.

Difficile per gli usticesi incontrarlo in sede? In un Comune piccolo, come il nostro, tranne il vice sindaco, gli altri assessori svolgono un ruolo quasi da consulenti, tanto è vero che non firmano atti “per l’esterno”. E sindaco e vice sindaco, per non parlare di Anna Loriani o di Giacomo Pignatone, sono sempre stati disponibili ad incontrare chiunque. La sua presenza in giunta? Quali atti sono stati ritardati od omessi per la sua assenza peraltro giustificata dai mille incontri ai quali ora vorrei sapere chi potrà partecipare?

Questa vicenda mi ricorda molto la storia di Menenio Agrippa, alla quale rimando il lettore.

Pensiamo al futuro e credo sia opportuno quantomeno provare a dare la possibilità di amministrare a quegli usticesi che hanno dimostrato, anche dalle righe di “Usticasape” e di “Buongiornoustica”, di avere idee e proposte.

Credo che lunedì stesso chiederò , ad esempio, alla signora Barraco, se ha voglia di occuparsi di turismo da assessore”.

Aldo Messina

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Josè Zagame

Ciao Fabio,

Ciao Davide, (complimenti per la foto, la prossima volta magari cerca di farne una nte’ zoni ra’ me casa, vicino o villaggio;-)……scherzo) Spero che le vostre voci continuino ad essere presenti anche futuro; secondo me chi ha veramente a cuore la nostra piccola isola, dovrebbe cominciare ad ” impugnare l’arma ” del dialogo e proclamare “guerra” a tutti coloro che tengono in ostaggio la nostra Tartaruga!

Portiamo avanti i nostri sogni, di Utopiche-promesse ne abbiamo le tasche piene……

A presto,

Jose’

^^^^^^^^^^

Da Ustica Davide Caminita

Sono totalmente in sintonia con le affermazioni di Fabio Ailara.

Vorrei ringraziare chi è riuscito a recapitare l’introvabile figurina dell’assessore. Finalmente dopo anni di ricerche sono riuscito a vedere il Sig. Porretto in una foto perchè incontrarlo di presenza si è rilevato impossibile vista la latitanza dall’isola. Vorrei chiedere a Carmela Caserta con affetto, quali sono state le iniziative svolte ad Ustica di cui dobbiamo essere grati all’assessore??? Qualcosa mi è sfuggito!!!

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara (hotel Clelia)

Credo che per un sindaco ricevere le dimissioni di un suo collaboratore scelto da lui come salvatore del turismo di ustica sia sempre e comunque un fallimento. Osservando ed analizzando l’operato dell’assessore Porretto viene davanti gli occhi immediatamente la sua assenza sull’isola, il suo NON incontrare i commercianti dell’isola, la sua totale NON comunicazione al settore turistico su progetti, scopi, iniziative, programmi, indirizzi che aveva intenzione di perseguire. Credo che avrebbe dovuto relazionarsi con la categoria che lui avrebbe dovuto rappresentare, cosa mai fatta ad eccezione della sua presentazione dopo mesi dall’incarico, e in aprile scorso con una relazione ridicola su manifestazioni che saranno state fatte sull’isola questa estate, a riguardo non mi sembra di aver assistito a nuove a parte quelle che è da decenni che si svolgono.

Vorrei ricordare al Sindaco ma anche allo stesso assessore che, la cosi tanta enfatizzata rassegna delle attività sub. era alla sua 51° manifestazione e che solo nel 2010 anno in cui l’assessore era in carica NON si è riuscito a farla svolgere, Mai successo in passato.

Adesso chiedo all’assessore ed al sindaco stesso di comunicare alla popolazione tutta, l’attività e i risultati ottenuti in questi due anni dall’assessore al turismo Porretto, cosi magari possiamo ricrederci sull’operato dello stesso.

Ricordo ancora il primo dei due unici incontri avuti con l’assessore, si è presentato come il nuovo assessore e come argomento principale ma quasi unico ha portato il problema sulla portualità, su quanto in turismo ed in immagine avrebbe portato un porto turistico ad Ustica…. aveva scoperto l’acqua calda!!!!! Non penso doveva venire l’assessore a dircelo, credo che tutte le amministrazioni compresa quell’attuale abbia questo chiodo fisso. Un porto turistico. Che risultati ha portato a riguardo??? Mi sarebbe piaciuto parlarne direttamente ma quest’anno l’assessore si è visto solo 4 giorni a giugno durante la rassegna. Ho sempre avuto la sensazione che l’assessore ci abbia ritenuto degli “avventurieri” del turismo, degli sprovveduti, forse ha anche ragione, forse, ma lui avrebbe dovuto essere guida e non un fantasma.

Comunque si apprezza la volontà del sindaco e del suo collaboratore per il tempo dedicato all’isola, ma non credo sia stato un buon investimento….

Fabio

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Carmelina Caserta

Bene, è sempre la solita storia…siamo tutti buoni a parlare ma i fatti adesso chi li farà???..L’assessore Porretto non sarà stato presente agli incontri in Comune, ma ha lavorato per noi e questo gli si deve dare atto. Pare sia lo stesso aneddoto di quando con tanto trasporto c’era chi voleva ricostruire una Proloco.L’assessore Porretto avrà avuto le sue pecche e le sue mancanze, ma ha portato a compimento alcune iniziative per l’isola… siamo sempre a lamentarci… e come dice il Sindaco, a chi affideremo adesso l’assessorato per il Turismo???… buona giornata a tutti

 

 

 

 

 

Dimissioni da Consigliere – Silvana Bertacci


Al Sig segretario comunale

E p.c. Al Sig sindaco, Ai Sig assessori, Al Sig Presidente del Consiglio, al Responsabile affari Generali

OGGETTO: Dimissioni da consigliere

La presente per comunicare, per motivi esclusivamente personali (trasferimento in altra città) le mie dimissioni da consigliere comunale.

Tengo a precisare che è con rammarico che lascio non solo questa esperienza ma soprattutto la compagine amministrativa, guidata dal sindaco Aldo Messina, nella quale ho creduto e continuo a credere.

Ustica 08.02.11
Silvana Bertacci

Dimissioni carica Assessore Comunale Prof. Costantino Pillitteri


Alleghiamo, di seguito, la nota con la quale il Prof. Costantino Pillitteri comunica al Sindaco le proprie dimissioni dalla carica di assessore del Comune di Ustica.

OGGETTO: dimissioni carica assessore Comunale

Esimio Sig sindaco,condividendo pienamente la Sua scelta , al fine di migliorare l’efficacia e l’ efficienza della macchina comunale, come da legge 388/2000 art 53 poi modificata dalla legge 448 del 28.12.01 art 29 “ Misure di efficienza delle pubbliche amministrazioni”, di utilizzare le figure assessoriali anche a fini tecnico- amministrativi, rimetto alla Sua volontà, con la presente, le mie deleghe.

Confermo in questo modo oltre che la mia volontà di servire esclusivamente il bene del Comune anche la mia fiducia non solo alla Sua persona ma anche a quella degli altri assessori, del Consiglio e di tutta l’ amministrazione.

Pa 03.01.11

L’Assessore
Prof Costantino Pillitteri

^^^^^^^^^^^^

IL COMMENTO DEL SINDACO

” Ringrazio l’assessore Costantino Pillitteri non solo per l’elevato spirito di abnegazione e professionalità dimostrata in questi anni ma anche per la grande visione politica confermata con l’atto delle sue dimissioni che giungono concordate anche con i consiglieri comunali e programmate al fine di migliorare ulteriormente la macchina comunale senza aggravare di ulteriori spese la stessa.
Costantino , precisiamo, si è dimesso ieri dopo avere partecipato regolarmente ai lavori di giunta. Le sue dimissioni consentono di reimmettere a  tempo pieno all’Ufficio tecnico comunale l’architetto Vincenzo Rubbio, nominare assessore l’Architetto Giacomo Pignatone che avrà , ai sensi della legge 388/200 e 448/01, la possibilità, da assessore e pertanto senza aggravio di spese per il Comune, di dirigere l’Ufficio tecnico comunale:… due architetti all’UTC al costo di uno…. Desidero evidenziare che siamo il primo comune in Sicilia ad applicare questa legge che, ad evitare polemiche, essendo una norma contenuta in una legge finanziaria, non necessita di ” recepimento ” da parte della Regione Sicilia.
Le nuove deleghe agli Assessori verranno distribuite lunedì prossimo.

Dimissioni Assessore Salvatore Tranchina


[ id=4489 w=160 h=120 float=left]Veniamo informati che è stata protocollata una lettera di dimissioni dell’Assessore Salvatore Tranchina con deleghe ai Lavori Pubblici – Urbanistica – Sport – Traffico e viabilità – Personale Interno ed Esterno – Area portuale – Artigianato – Agricoltura. Attualmente non siamo a conoscenza delle cause che hanno spinto l’”attivo” Assessore a dare le dimissioni.