Ustica, incontrarsi a Cala Sidoti per stare insieme e divertirsi…


Ustica, Incontrarsi a Cala Sidoti per stare insieme e divertirsi
Ustica, Incontrarsi a Cala Sidoti per stare insieme e divertirsi

Ustica, uno dei tanti modi per divertirsi


Ustica, uno dei tanti modi per divertirsi
Ustica, uno dei tanti modi per divertirsi

Ustica, una giornata al mare uniti da una “pizziata” e divertirsi


Ustica, una giornata al mare uniti da una "pizziata" e divertirsi
Ustica, una giornata al mare uniti da una “pizziata” e divertirsi

Ustica, in campagna con una fisarmonica per divertirsi


Ustica, bastava una fisarmonica per divertirsi
Ustica, bastava una fisarmonica per divertirsi

Ustica, erano tempi in cui bastava una chitarra per stare insieme e divertirsi


insieme e divertirsi
insieme e divertirsi

^^^^^^^^^^^^^^

Da Firenze Paola Capitani

Era proprio cosi…si stava al mare a cantare e ridere e comunicavamo e ci innamoravamo..

Calcio d’altri tempi, quando bastava poco per divertirsi…


Altri tempi, quando bastava poco per divertirsi...
Altri tempi, quando bastava poco per divertirsi…

Il piacere di stare insieme e divertirsi


(Frances Barraco) Si è tenuta ieri, 10 gennaio, un’importante seduta del Consiglio comunale di Ustica, nella quale, tra l’altro, è stato sottoposto alla discussione e all’approvazione il conto consuntivo 2015.  A questa riunione consiliare erano assenti due membri del gruppo di minoranza – D’Arca e Bellavista -, la consigliera Lupo, indipendente, e il consigliere Zanca, del gruppo di maggioranza.  Non erano presenti il revisore dei conti né il segretaio comunale, ma, devastante, è da considerarsi la quasi totale assenza di pubblico: solo tre i presenti, compreso chi scrive.  Erano quattro i punti all’ordine del giorno, di cui due in agenda – consuntivo 2015 e regolamento case popolari – e due a integrazione, su richiesta del gruppo di minoranza: orari dei collegamenti veloci e lodo impianto sportivo.  Il primo punto esaminato riguardava il consuntivo 2015, corredato del parere del revisore dei conti, Bruno, che, da una parte, attesta che il rendiconto 2015 formulato è conforme alle scritture dell’Ente, dall’altro dice che “risulta incontrovertibile che l’Ente, oltre ad essere strutturalmente deficitario, sia anche in condizioni di squilibrio finanziario”.  Il 2015 si è chiuso con un disavanzo di gestione pari a 355.730,81 euro, che sarà ripianato negli esercizi finanziari successivi, non oltre la durata dell’attuale consiliatura, attraverso un aumento dei tributi; quindi le tariffe relative ad acqua, spazzatura, suolo pubblico e tassa sulla pubblicità subiranno un aumento che dovrà andare a coprire in toto i costi.  Secondo quanto scrive il revisore dei conti, quanto annotato a latere del consuntivo 2015 come elementi di criticità concretizzatisi nel 2016, rappresenta dei veri e propri debiti fuori bilancio, che ammontano a 599.104,83 euro e che, unitamente al disavanzo di gestione 2015, devono trovare integrale copertura nel bilancio di previsione 2016, ancora da predisporre.  Il consuntivo 2015, ad ogni modo, è stato approvato dal gruppo di maggioranza, mentre ha votato contro il gruppo di minoranza.  Le notizie relative al disastroso stato delle finanze del Comune erano già ampiamente trapelate, ma che i cittadini usticesi abbiano disertato quest’ultimo Consiglio comunale nel quale si avrebbe avuto contezza della portata del problema e delle sue conseguenze lascia attoniti. Disertare i Consigli comunali, come disertare le assemblee cittadine, denuncia una profonda sfiducia nell’attività politica di questa Amministrazione, è un rinchiudersi in se stessi che porta soltanto a subire, e l’unico sfogo restano le chiacchiere di piazza che denunciano grande ignoranza di cose e fatti. Sembra quasi che tutti abbiano deciso di aspettare la fine di questa sindacatura, come se la prossima, quale essa potrà essere, possa portare cambiamenti. Ma, in una piccolissima comunità quale quella usticese, dove, giocoforza, ognuno è protagonista di quanto accade, è un controsenso chiamarsi fuori dal gioco.  Advertisements
Il piacere di stare insieme e divertirsi

Altri tempi!… bastava poco per divertirsi

Altri tempi!... bastava poco per divertirsi
Altri tempi!… bastava poco per divertirsi

Insieme con l’immancabile fisarmonica per divertirsi


insieme con l'immancabile fisarmonica per divertirsi
insieme con l’immancabile fisarmonica per divertirsi

Una giornata a mare, il piacere di stare insieme e divertirsi


 il piacere di stare insieme e divertirsi
il piacere di stare insieme e divertirsi

Invito a divertirsi a Punta Spalmatore


Invito Punta Spalmatore

Esibizione del “Molleggiato 2” – Divertirsi nel divertire


 Esibizione del molleggiato 2

Una giornata in campagna per divertirsi con Padre Carmelo e Padre Narcello


 Una giornata in campagna per divertirsi

Una giornata a mare con la famiglia (zona “punticedda”), e divertirsi

 Una giornara a mare zona punticedda  e divertirsi

Il Piacere di stare insieme e divertirsi


Il Piacere di stare insieme e divertirsi

Stare insieme e divertirsi


[ id=21849 w=320 h=240 float=center]

Uomini Dell’Azione Cattolica – Stare insieme e divertirsi


[ id=21266 w=320 h=240 float=center]

Uomini dell’Azione Cattolica – Il piacere di stare insieme e divertirsi


[ id=21054 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla Germania Domenico Giuffria

Al Grande storico Nuccio Caserta chiedo di ( illuminarmi ), credo di conoscere alcuni ma io al tempo della foto non ero ancora nato, grazie .

Stare insieme e divertirsi

[ id=20558 w=320 h=240 float=center]

Tanti modi per divertirsi: Danza nell’aia


[ id=15573 w=320 h=240 float=center]