Manovra Bis: Protesta Regioni ed Enti Locali – due comunicati –

MANOVRA BIS: PROTESTA REGIONI ED ENTI LOCALI A MONTECITORIO, VA CAMBIATA

(ASCA) – Roma, 5 set – Centinaia di sindaci, la Conferenza delle Regioni quasi al completo e tanti presidenti di provincia sono riuniti in piazza Motecitorio, in una sala conferenze che si trova a due passi dalla Camera dei Deputati, per chiedere con forza una revisione sostanziale del taglio da 6 miliardi di euro che la manovra correttiva riserva al comparto delle Regioni e degli enti locali. La maratona no stop vede per le Regioni la partecipapazione dei presidente della Conferenza, Vasco Errani, dei ‘governatori’ Roberto Formigoni, Renata Polverini, Catiuscia Marini, Vito De Filippo e Enrico Rossi. Per l’Anci oltre al presidente Osvaldo Napoli e Continue reading “Manovra Bis: Protesta Regioni ed Enti Locali – due comunicati –”

Festeggiamenti San Bartolomeo – Quinta ed ultima Cartella


[nggallery id=379]

Cartolina per il Sindaco ed i “motivi istituzionali”


[ id=9101 w=320 h=240 float=left]Mi è stato chiesto, da una signora molto attenta, di chiedere al Sindaco o a chi per lui, se ha avuto segnalazioni da parte di qualche consigliere comunale, nel consueto “giro istituzionale” che fanno, che dopo il faro è stata “parcheggiata”, con scarsa sensibilità all’ambiente, da molto tempo, una Batteria Bosch.

In questo momento, l’attenzione dei consiglieri dovrebbe essere più scrupolosa visto che i Vigili Urbani sono sprovvisti di mezzi di trasporto per la vigilanza sul  territorio e, tra qualche giorno, saranno anche sprovvisti di  divisa.

Apprezzato il comportamento di quei consiglieri che, pur avendone diritto (sic!), si sono astenuti e/o vergognati di chiedere il permesso per circolare nel centro storico nelle ore non consentite dalla ordinanza e di parcheggiare nelle strisce blu.

Altro ha aggiunto che evitiamo, per il momento, di riportare…

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Felice Caserta

VERGOGNA, dovete solo VERGOGNIARVI, mai era accaduto che venisse concesso o che per meglio dire vi SIETE concessi; Ad un consigliere comunale di evitare il blocco dei veicoli al centro abitato nel periodo estivo. Invece di dare l’esempio siete i primi a trascredire, provate piuttosto a guardarvi intorno e a vedere quale e’ la situazione in termini di afflusso turistico(il 30 luglio l’aliscafo che mi ha portato ad ustica aveva a bordo 15 passeggeri tra i quali 5 residenti) e fatevi quattro passi a piedi come tutte le persone che il divieto lo rispettano,FORSE ma dico FORSE servira’ a rischiarirvi le idee. VERGOGNA

Il “Teatrino” Usticese ed i “Capponi di Renzo”


È umiliante che i nativi di Ustica, ma non residenti, all’atto dell’emissione del biglietto, devono pagare un balzello (chiamalo ”Pizzo”) per entrare a casa propria. Tassa pensata, introdotta e avallata da “forestieri” che spesso, perché in possesso di tesserini VIP (Veri Important Person), quel viaggio nemmeno lo pagano o viaggiano, non si sa come, con biglietti residenti, pur avendo la residenza altrove.

Ogni anno, come mia consuetudine ed affezionato ai dibattiti politici, considerando i precari divertimenti che l’isola offre, sono solito assistere al teatrino che si svolge in aula consiliare con attori consiglieri, membri della giunta (compreso il Sindaco quando non è impegnato altrove), funzionari quando chiamati in causa ed il verbalizzante. Il lessico verbale è aberrante spesso intercalato da parolacce. Le esposizioni o le richieste dei singoli “attori” non hanno né testa né coda. Inoltre qualcuno, anche se letterato, è di difficile comprensione, specie quando cerca di dettare i propri propositi da verbalizzare. Per fortuna, qualche volta, la presidenza riesce a moderare il tutto. Condimento finale: l’assenza di dialogo che si nota tra i funzionari dell’Ente, con vicendevoli accuse e fraseggi alquanto pesanti. Credo che quanto osservato dipenda, molto probabilmente, da Colui che non ha il “polso” per dirimere dovutamente in forma disciplinare e contrattuale. Insomma, il comportamento degli “attori” in Aula Consiliare é accostabile a quello tenuto dai “Capponi di Renzo” nei Promessi Sposi.

Poveri sono quei lavoratori che, già in uno stato di precarietà lavorativa, hanno dovuto assistere ad una serata che avrebbe dovuto risolvere le proprie aspettative economiche… senza un nulla di fatto.

Dibattiti per l’applicazione dei regolamenti comunali sempre e non da derogare come e quando si crede. Addirittura sembra con forme ad personam.

In aggiunta quest’anno il mancato trasporto urbano, che personalmente credo serva solo ad un pareggio di bilancio, penalizza fortemente i già pochi turisti che sono sull’isola, ma che mi è stato detto colpa di burocrazia regionale. Non ci credo!

La sporcizia che regna lungo le coste, dove nei pochi luoghi di balneazione, sembra di essere quasi in discariche autorizzate per non parlare dei posti che vengono chiamati “belvedere”. La totale assenza di preposti per far seguire azioni tali onde evitare quanto detto.

In conclusione, ho da dedurre che la gestione dell’isola, quali attuali tempi duri, non ha un operoso reggente capace di indirizzare e controllare… Forse perché, giunto al termine del mandato, con tutto il collettivo, non lo impegna più di tanto e quindi tira a campare…

Di certo, in 42 anni che frequento questo splendido luogo, uno schifo costituito ed un tale degrado non l’ho mai precedentemente verificato… e meno male che c’è il cantiere scuola…

Un consiglio spassionato e disinteressato: – In giunta datevi da fare per evitare ulteriori “sofferenze” a questa martoriata isola, oppure andate a casa tutti …

Michele Manzitti

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Analisi cruda, impietosa, amara di una realtà che dovrebbe far riflettere non solo gli “attori del tetrino” ma ancor più quella parte di “spettatori” che a suo tempo hanno concesso il “bis” a questa rappresentazione …

^^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

Totalmente d’accordo

Cassetta regalo – “Tinnirumi” con zucchina ed altro


[ id=8639 w=320 h=240 float=center]

Ficus ed il “fedele” Ernesto


[ id=8277 w=320 h=240 float=center]

Camillo ed il suo amico fedele


[ id=7927 w=320 h=240 float=center]

Ricordando il Sindaco, l’Amico di tutti ed il Grande Professionista


[ id=7750 w=320 h=240 float=center]

COMMENTO:

Triste ricorrenza. Come si fa a non ricordare “L’AMICO DI TUTTI” dico tutti… Era una persona squisita, altruista, buono ed aveva una alta professionalità. Come ho avuto modo di dire tempo fa, ha lasciato “LA SUA VITA” per amore della “SUA” Isola, in quella maledetta montagna vicino a Palermo. Spero che ogni persona che lo abbia conosciuto abbia un ricordo da tenere stretto nel suo cuore. “Ciao Lillo, dal tuo amico Gaetano

Nonno con nipotino ed un bel panorama


[ id=7266 w=320 h=240 float=center]