Ustica anni ’60 – matrimonio Franco Branciamore


Ustica anni ’60 – foto ricordo del primo compleanno di due bambini con Franco


Foto ricordo del primo compleanno di due bambini con Franco

A Franco Foresta Martin il “Cicero Award 2019”

Franco Foresta Martin è stato insignito del premio Marco Tullio Cicerone 2019 (Cicero Award), che viene assegnato alla fine di ogni anno a personalità che si sono distinte nel campo delle lettere, arti e scienze, con particolare impegno verso la società. Il premio è istituito dalla Fondazione Cicerone e dalla Comunità Montana della Valle del Liri, nei luoghi natii dell’illustre scrittore romano, con il patrocinio del Parlamento europeo, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e della Regione Lazio.

Al nostro Franco tanti Auguri e sincere congratulazioni per il meritato riconoscimento.

Ustica, Franco con le cugine, foto ricordo


Ustica dall’album dei ricordi nov. 1966 – foto tessera di Franco Rando


COMMENTO

dalla California Marlene Robershaw

I think this handsome young man is a cousin of min. My great, great, grandmother from Ustica was Maria Manfre. But her name before marraige was Maria Rando, duaghter of Felice Rando. They were married 1815.

Io Penso che questo bel giovanotto sia mio cugino. La mia grande, grande, nonna di Ustica era Maria Manfre. Ma il suo nome prima del matrimonio era Maria Rando, moglie di Felice Rando. Si sposarono nel 1815.

Marlene Manfre Robershawarlene Manfre Robershaw

Da Mario (Oddo) AUGURI (particolari) al cugino Franco (Foresta Martin).


Carissimo cugino, quando da studioso scruti la volta celeste, lì si vede con quanta passione vivi la tua materia. Per le tue dotte e richieste conferenze sull’Universo giri in ogni dove; oggi ti trovi a Ustica, domani alle Seichelle.
Per le tue ricerche e dotte esposizioni vieni spesso accostato ai “grandi” giornalisti scientifici del passato e del presente, direi, a giusta gratificazione.

Accetta, e lo farai come persona di gran spirito, come mio “regalo”, anche se sicuramente te lo aspettavi migliore, per il tuo …esimo compleanno questa forma di irriverente affettuosità; non a caso uso infatti per l’occasione parole al posto di altre sicuramente più belle.
Franco, tu in fondo potresti essere l’incarnazione di un incrocio, avendone di fatto assunto note abitudini, tra il tenebroso Dracula e il divin Dante Alighieri: se ci pensi bene bene … esci sempre di notte. e a che fare?, a riveder le stelle!

Buon compleanno.

^^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Ustica Giovanni Tranchina (tacco)

Il migliore ambasciatore della nostra cara isola in tutto il mondo!!!

New Orleans, Familiari Francesco Bertucci


New Orleans, Familiari Franco Bertucci
New Orleans, Familiari Franco Bertucci

Franco Foresta Martin con le due cugine in attesa dell’inaugurazione della cripta


Franco Foresta Martin co le due cugine in attesa dell'apertura della cripta
Franco Foresta Martin con le due cugine in attesa dell’inaugurazione della cripta

Incontro con Franco Foresta Martin post presentazione del programma UVL 2017.


Ancora un incontro che segue l’avvenuta presentazione del programma “Ustica Villaggio Letterario” che si articolerà all’interno dell’Hotel Ustica Punta Spalmatore nel corso della stagione estiva 2017; è la volta di Franco Foresta Martin, giornalista scientifico del Corriere ella Sera con ripetute partecipazioni a Quark e Geo&Geo, che ne curerà nel ruolo di co-ideatore numerosi, interessanti e coinvolgenti interventi a carattere scientifico. Sollecitato in proposito così sintetizza finalità e appuntamenti: “nel realizzare la mia collaborazione con il vivace e poliedrico Villaggio  Letterario, io mi porto dietro un bagaglio di pluridecennale attività di volontariato culturale a Ustica, e di passione professionale, che tengo sempre presente. Quindi, innanzitutto, io cerco di realizzare un ponte fra il Centro Studi, di cui sono stato presidente per  16  anni,  il Laboratorio Museo di Scienze della Terra della Falconiera, di cui sono direttore, e il Villaggio Letterario. Questo allo scopo di creare una sinergia fra iniziative che hanno la medesima finalità: valorizzare le risorse naturali e storiche di Ustica e diffonderne la conoscenza al pubblico e ai giovani. Tutto ciò avendo ben presenti le mie prevalenti competenze: le Scienze della Terra e l’Astronomia, il che equivale a dire che, tutto sommato, sono rimasto ancorato allo studio dei quattro elementi empedoclei: Terra, Aria, Fuoco e Acqua!” …  “e andiamo a qualcuno degli appuntamenti che abbiamo programmato per la prossima estate. Seguendo un filo cronologico: innanzitutto, nel mese di giugno, la Festa del Solstizio d’Estate, che mi vedrà impegnato, presso il Villaggio Letterario, in alcune escursioni astronomiche, sia diurne che notturne. Diurne? Chiederà qualcuno, cosa c’è mai da vedere in pieno giorno? Ma il Continue reading “Incontro con Franco Foresta Martin post presentazione del programma UVL 2017.”

Buon Compleanno a Franco Foresta Martin

 

Franco Foresta MartinA Franco, persona eccezionale, la “Sirio” del Villaggio Letterario di Punta Spalmatore…,
i migliori Auguri di tanta Felicità e Desideri esauditi

Gli ideatori della II Edizione di Ustica Villaggio Letterario di Punta Spalmatore
Anna Russolillo, Lucia Vincenti, Anna Paperone, Rosa Venuti, Sergio Vespertino, Massimiliano Riso

^^^^^^^^^^^^

champagne03

RINGRAZIAMENTI

Da Ustica Franco Foresta Martin

A tutti gli Amici che mi hanno festeggiato con messaggi, incoraggiamenti, lazzi, frizzi e tiramisù (!), sia attraverso questo blog, sia con i molteplici canali della comunicazione diretta e digitale, insomma a tutti un caldo e affettuoso ringraziamento! Vi voglio bene!
Franco

Pierino Bertucci, Costantino Tranchina e Franco Bertucci


Peter Costantino Tranchina and Frank  1

Auguri a modo mio!


 

Franco ForestaAuguri Franco (Foresta Martin) 

Stamattina ho provato a chiamarlo al cellulare per fargli gli auguri in occasione del suo onomastico.

Una dolce voce femminile registrata mi comunica : “il cliente da lei desiderato è MOLTO  irraggiungibile”.

Subito mi sorge un dubbio; vuoi vedere che il cugino zitto zitto è andato a festeggiarlo sul suo pianetino ?

Mario Oddo

Ustica s’inabisserà? Cronistoria della sequenza sismica del 1906 che causò l’abbandono di Ustica.


 

opertina ustica s'inabisserà
opertina ustica s’inabisserà

Al Villaggio Letterario di Punta Spalmatore di Ustica Franco Foresta Martin racconta  la storia della sequenza sismica che si abbatté su Ustica ai primi del Novecento.
Libro di Foresta Martin Franco. Calcara Geppi. Ailara Vito.

“Tra i mesi di marzo e aprile del 1906 l’isola di Ustica fu colpita da una sequenza di una cinquantina di scosse sismiche di piccola e media intensità che provocarono molto panico e lesioni alle abitazioni. Temendo l’aggravarsi della crisi con l’arrivo di una scossa distruttiva, il prefetto di Palermo dispose l’evacuazione di circa 1.000 abitanti e 600 confinati che furono trasportati a Palermo a bordo di navi civili e militari. L’evento ebbe vasta risonanza nazionale e internazionale con annunci talvolta allarmistici sul possibile risveglio dell’antico vulcano usticese e sulla distruzione dell’isola. Finita l’emergenza, mentre gli usticesi rimpatriavano, i sovrani Vittorio Emanuele III ed Elena, che si trovavano a Palermo in visita ufficiale, si recarono, inaspettatamente, nella piccola isoletta a confortare gli abitanti.”

 ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisseràIMG_9230 ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà ustica s'inabisserà

 

Tanti ragazzi con il Prof. Franco Foresta Martin, a Ustica Punta Spalmatore, per parlare di Astronomia


Parlare di astronomia con Franco Foresta Martin Parlare di astronomia con Franco Foresta Martin Parlare di astronomia con Franco Foresta Martin Parlare di astronomia con Franco Foresta Martin

La strage di Ustica non accadde a Ustica. Intervista al giornalista Franco Foresta Martin


La strage di Ustica non accadde a Ustica. Intervista al giornalista Franco Foresta MartinIl giornalista scientifico Franco Foresta Martin
di Sonia Topazio

 

Confessiamo che per molti di noi è una novità: la Strage di Ustica, di cui il 27 giugno si è celebrato il 35mo anniversario, rendendo omaggio alla memoria delle 81 vittime precipitate in mare con il DC9 dell’Itavia, non fu a Ustica. L’isola del basso Tirreno non c’entra affatto.

Se n’è parlato proprio a Ustica in una conferenza-dibattito di due giorni organizzata dal locale Centro Studi di Ustica, dall’IRASE e dall’Hotel Ustica Punta Spalmatore, con la partecipazione di insegnanti venuti da tutta Italia.

Tema dell’evento: “Dalla notizia al Continue reading “La strage di Ustica non accadde a Ustica. Intervista al giornalista Franco Foresta Martin”

Buon Compleanno a Franco Foresta Martin


 

Franco Foresta  (3)Benvenuto nel “Club ’70”.

Oggi Franco Foresta Martin spegne 70 candeline. Gli porgo i miei più affettuosi AUGURI !. Però, come passa il tempo !

Mi sembra ieri quando assistevo ai suoi primi esperimenti che da minorenne tentava nella sua stanzetta in Via Guardione a Palermo … Coraggio ! Avere tutti questi anni infondo per te è un bel vantaggio; non parlo tanto al cugino quanto all’esperto.
D’ora in poi al “tuo” Museo al Castello della Falconiera a Ustica potrai presentarti in duplice veste al visitatore, questo è certo: in quella di Direttore … e di reperto !

Mario Oddo

^^^^^^^^^^^^

Ringraziamenti da Franco Foresta Martin

Un affettuoso ringraziamento a tutti coloro che mi hanno fatto pervenire i loro auguri in occasione del mio compleanno a cifra tonda! Un abbraccio a distanza tanto bello quanto quello planetario!

^^^^^^^^

Da Locri Adriana Gisonna 

Buon compleanno…tantissimi auguri!

Ringraziamenti di Franco Foresta Martin per la nomina a Direttore del Laboratorio-Museo di Scienze della Terra di Ustica


 

Franco Foresta MartinNel ricevere l’incarico di Direttore del Laboratorio-Museo di Scienze della Terra Isola di Ustica, desidero esprimere la mia gratitudine a tutti coloro che hanno reso possibile questa nuova iniziativa culturale che si propone di valorizzare e divulgare la straordinaria storia naturale di Ustica, la sua origine ed evoluzione come isola vulcanica con caratteristiche esclusive fra le isole minori del Mediterraneo.
Il mio sentito ringraziamento va, innanzitutto, a tutti i Soci del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica, che hanno sostenuto, lungo un arco di tempo ultra decennale, la mia idea di dare vita a un museo geo-vulcanologico, non soltanto espositivo, al servizio dei numerosi visitatori e turisti della nostra isola, ma anche di supporto alla didattica scolastica e universitaria, nonché punto di riferimento per i numerosi ricercatori che scelgono a Ustica per i loro lavori scientifici.
Un altrettanto sentito ringraziamento alle amministrazioni comunali che si sono succedute negli ultimi anni, ciascuna dando un suo contributo all’avanzamento del progetto: l’amministrazione Messina che, già nel febbraio del 2004, fece approvare dal Consiglio Comunale una delibera per la costituzione del Museo; e l’amministrazione Licciardi che ha portato a compimento l’opera, con una nuova delibera del Consiglio Comunale, votata all’unanimità da maggioranza e da minoranza nell’agosto 2014.
Meritoria l’opera dell’Istituto comprensivo di Ustica, con i suoi studenti, insegnanti e presidi, che mi hanno permesso, nel corso dell’anno scolastico 2012-13, di dare vita, attraverso un POF, a una narrazione della storia vulcanologica dell’isola, realizzando una mostra di poster e reperti geologici presso la sede della Scuola: un vero e proprio banco di prova per la futura esposizione museale.
Ma un grazie speciale va all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), che ha accettato di esser partner del Comune di Ustica nel lancio e nella gestione di questa iniziativa, garantendo la sua prestigiosa consulenza scientifica e gli indispensabili sussidi didattici che andranno ad arricchire il primo nucleo del Museo già allestito negli storici locali della Rocca della Falconiera.
Un affettuoso benvenuto agli amici del Comitato di Gestione del Museo: Piero Pomilia (in rappresentanza del Comune di Ustica), Giorgio Capasso (INGV, Sezione di Palermo); Mariella Lo Cicero (Istituto Comprensivo di Ustica), con la gratitudine che si deve a quanti accettano di mettere a disposizione le proprie risorse umane e intellettuali, svolgendo opera di volontariato, senza compenso alcuno.
Il mio auspicio più intenso, al di là del valore culturale del Laboratorio-Museo in cui credo fermamente, è che la vicenda della sua costituzione possa indicare una via percorribile, in piena concordia, per la realizzazione di nuove opere e progetti, utili per diffondere e valorizzare l’immagine di Ustica nel mondo.
FRANCO FORESTA MARTIN
Direttore del Laboratorio-Museo di Scienze della Terra Isola di Ustica
e rappresentante del Centro Studi nel Comitato di Gestione
USTICA, 5 maggio 2015

Google Cratere Ustica

Nella foto:
-Il cratere della Falconiera a Ustica visto da satellite (la freccia in rosso indica la localizzazione del Laboratorio-Museo di Scienze della Terra).

^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Milano Costantino Tranchina

Vivissime congratulazioni a Franco Foresta Martin, Geologo,Giornalista scientifico, Presidente Onorario del Centro Studi e Documentazione dell’Isola di Ustica, per l’alto riconoscimento a Direttore del Laboratorio-Museo di Scienze della terra di Ustica. La nomina è dovuta all’instancabile impegno profuso negli anni per il concepimento di questo nuovo apparato scientifico, autentico fiore all’occhiello della nostra Isola.
Scrigno di cultura per tutti i visitatori, per i giovani studenti e ancor più riferimento per i laureandi e studiosi che verranno a Ustica per l’acquisizione di dati scientifici atti a sviluppare le loro tesi. Grazie Franco per quanto ci hai insegnato a tutti noi.
Con infinito affetto e riconoscenza Costantino

^^^^^^^^^^

Da Cosenza Salvio Foglia

buon lavoro, auguri a tutti.
anche le pietre parlano!

Intervista a Franco Foresta Martin neo Direttore del Laboratorio-Museo di Scienze della terra di Ustica

 

Franco Foresta MartinA Franco Foresta Martin, geologo, giornalista scientifico, Presidente Onorario del Centro Studi e, fresco di nomina, direttore del Laboratori-Museo di Scienze della terra Isola di Ustica” abbiamo chiesto quali finalità si propone questa istituzione:

«Il nome Laboratorio-Museo già riassume la vocazione che intendiamo dargli. Innanzitutto c’è una parte espositiva dal taglio didascalico e divulgativo, in cui si dipana la storia geo-vulcanologica dell’isola di Ustica, avvincente e sorprendente, come se fosse un racconto a puntate. Una storia che risulta comprensibile per i visitatori comuni, ma anche utile per i numerosi studenti in gita scolastica a Ustica. In particolare per questi ultimi stiamo progettando una serie di exhibit interattivi dove si possa apprendere sperimentando e esplorando. Ancora, il Laboratorio-Museo vuole essere un punto di riferimento per laureandi e studiosi che vengono a Ustica per sviluppare le loro ricerche e le tesi. Infine e non ultimo, questa istituzione intende promuovere nuove ricerche scientifiche nel vasto campo delle scienze della terra, richiamando geologi e vulcanologi da ogni parte d’Italia con l’intento di valorizzare tanti aspetti peculiari e spesso esclusivi dell’isola di Ustica».

MuseoIn queste ore è facile prevedere che il progetto Laboratorio-Museo non potrà che registrare un continuo e crescente sviluppo dal momento che alla passione unita alla competenza dei componenti il Comitato di Gestione si affiancheranno importanti sinergie quali il Comune di Ustica, l’Area Marina Protetta, il Centro Studi, l’associazione ‘Amici del Laboratorio-Museo’ nonché il prestigioso Comitato Scientifico. Scusate se è poco, è il caso di dire.

In un “fuori onda” registrato in un bar dell’isola tra un caffè e un gelato al polivalente Franco tutta la filosofia sua personale e del gruppo: «Crediamo in quello che facciamo, pur con i pochi mezzi a disposizione, ma soprattutto senza assilli di tempo; quello che non riusciamo a fare in un anno lo faremo in due; quello che non riusciamo a fare in due lo faremo in tre…ecc.». Una chiara e mirata ispirazione al vecchio e sempre valido adagio ‘chi va piano va sano e va lontano’. Buon lavoro!

A cura di Mario Oddo

 

Ustica 05.maggio 2015

 

Franco Tranchina da giovane – Bravo ragazzo

   Il giovane e bravo Franco Tranchina

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Giovanni Martucci

Un doveroso riconoscimento ad Usticasape che con la pubblicazione periodica di fotografie stimola in noi tanti cari ricordi. Un omaggio vada alla memoria di Franco, un gran bravo ragazzo, mio coetaneo e compagno di giochi.

 

Foto ricordo


Foto ricordo, Maria, Franco