Ustica, panoramica dal gorgo salato


Ustica, panoramica dal Gorgo salato

Ustica, gorgo salato con vista paese


gorgo salato con vista paese

Ustica, gorgo salato


Ustica, gorgo salato

Ustica, uno sguardo da Gorgo Gaezza


Ustica, paese visto da Gorgo Gaezza


Ustica, vista da Gorgo Gaezza


Ustica, vista da Gorgo  Gaezza
Ustica, vista da Gorgo Gaezza

Ustica, Casa Intordonato, gorgo Gaezza, – gruppo militari


Casa Intordonato, gorgo gaezza, - gruppo militari
Ustica, Casa Intordonato, gorgo Gaezza, – gruppo militari

Partita a calcio all’interno del gorgo inizio Tramontana


Calcio praticato interno gorgo
Calcio praticato interno gorgo

Margheritine spontanee in località gorgo salato


Ustica, margheritine spontanee in località gorgo salaro
Ustica, margheritine spontanee in località gorgo salaro

Ustica, uno sguardo dal Gorgo Gaezza

 uno sguardo dal Gorgo Gaezza
uno sguardo dal Gorgo Gaezza

Ustica: Gorgo Gaezza

Il Gorgo dei Gaezza od un tempo noto come dei Caezza o Cajezza, come gli altri gorghi, avevano la funzione di raccogliere l’acqua piovana utilizzata per irrigare i campi. I Gaezza venivano da Lipari e furono tra le prime famiglie a colonizzare l’isola di Ustica nel XVIII secolo. Attualmente mi risulta che la zona sia riserva naturale, in quanto é anche un punto di passaggio per uccelli migratori. Fare parcheggi od “opere pubbliche di buon gusto ed utilità” non so se renderà felice la fauna del luogo.

Raffaele Gaezza

Gorgo Gaezza

Ustica: Vista dal Gorgo Gaezza


[ id=21205 w=320 h=240 float=center]

Zona Gorgo Salato particolarmente indicata per l’Area Marina Protetta

[ id=20604 w=320 h=240 float=left] Zona Gorgo Salato particolarmente indicata per l’Area Marina Protetta in modo da dare, finalmente, la possibilità di balneazione in tutto il litorale dello Spalmatore. E’ infatti aberrante interdire la parte migliore e più accessibile dell’isola alla balneazione.

La zona che va dal Corruggio al Passo della Madonna rappresenta la zona che maggiormente si presta all’AMP perchè impervia, una zona che precipita scoscese e quindi non facilmente accessibile ed evita continue violazioni delle disposizioni che si ripercuotono sul riassetto naturalistico.

Cominciare già a parlare di rotazione dell’Area Marina Protetta sarebbe già un vantaggio per lo sviluppo economico dell’Isola…

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Giada D’Agostino

Non per essere di parte … ma L’Ammiraglio Pace ne parla da secoli!!!

^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Militello 

La rotazione dell’area marina protetta era un argomento del mio programma elettorale. Molto presto proporremo una petizione popolare e l’argomento in Consiglio Comunale

 

Veduta Rocca della Falconiera da zona gorgo salato


[ id=20018 w=320 h=240 float=center]

Gorgo salato


[ id=19956 w=320 h=240 float=center]

Partitella all’interno del gorgo (u vurnu)


 

[ id=18885 w=320 h=240 float=center]

 

 

Vista Paese


[ id=16985 w=320 h=240 float=]

Paese visto dal Gorgo Gaezza


[ id=16183 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

La vista da qui e’ unica. Mi ricordo quando eravamo “arricugghiuti” all’Oliastrello e si scendeva in paese a piedi ( non c’erano macchine o bus, solo “sceccareddi” ) quando si arrivava all’altezza ” ru Vurnu ” improvvisamente si apriva il volume dell’isola ! Ci sono degli echi, la piccola vallata sottostante amplifica i suoni, di colpo si cominciavano a sentire le voci e i rumori che venivano dal paese, indistintamente, era il primo segno di vita e si era vicini al traguardo… Sensazione immensa. Chiunque puo’ provare a ripercorrere un breve tratto di quella strada a piedi, oggi, e provare la stessa percezione : dal silenzio quasi assoluto al vociferio e rumori.

Il Gorgo Gaezza non so precisamente oggi per cosa viene usato o se e’ in disuso. Se e’ in disuso e abbandonato e’ un vero peccato. Non credo faccia parte della vera storia dell’isola e debba essere considerato come un cimelio…..Potrebbe essere davvero usato per creare un piccolo parcheggio, un giardinetto, gabinetti pubblici, parco giochi, ecc..ecc…e lo stesso vale per gli altri Gorghi dell’isola. Il Gorgo San Bartolicchio, essendo piu’ largo, si presterebbe agli usi di cui sopra e altro, lo spazio attuale si puo’ usare come parcheggio, si costruisce un tetto sopra su cui si ricava una villetta o spiazzale per la festa ecc..Insomma, non credo che sia meglio tenerli cosi come sono se con una piccola spesa si possono ricavare opere pubbliche di buon gusto e utilita’.

Mucche al pascolo


[ id=10522 w=320 h=240 float=center]

Castello Saraceno visto da Gorgo Gaezza


[ id=10313 w=320 h=240 float=center]