Scoppia incendio a Ustica, i vigili del fuoco partono con la motovedetta da Palermo


di Ignazio Marchese | 09/09/2020
BlogSicilia.it

Un incendio è divampato a Ustica ieri sera in contrada Oliastrello. Per spegnere le fiamme sono partiti i vigili del fuoco dal porto di Palermo con la loro imbarcazione.

E’ quanto succede negli ultimi giorni dell’isola visto che non c’è un posto permanente. A spegnere le fiamme sono stati gli usticesi. Non sono intervenuti i vigili del fuoco volontari presenti nell’isola al centro di un braccio di ferro con l’amministrazione centrale per essere stabilizzati.

“Siamo infuriati – dice il sindaco Salvo Militello – Ieri sera è andata a finire bene. Ma se il fuoco fosse stato più forte avrebbe seriamente minacciato le abitazioni, Da sindaco non posso stare a guardare e aspettare che qualche volta qualche incendio provochi vittime. Non esiste un posto fisso nell’isola, come c’è nelle altre isole e la convenzione con i vigili del fuoco volontari è scaduta a luglio. Non possiamo aspettare l’arrivo dei pompieri da mare. L’imbarcazione con mare calmo impiega 4 ore. E’ insostenibile. Oggi stesso presenterò denuncia contro ignoti ai carabinieri, l’incendio è sicuramente doloso, e sto valutando con i miei legali anche azioni nei confronti di chi dovrebbe garantire il servizio e non lo fa”. Il sindaco ha spedito numerose lettere al ministero e alla prefettura. “Non ho ricevuto nessuna risposta – aggiunge – davvero una cosa molto grave”.

Il comandante dei vigili del fuoco Agatino Carrolo anche lui ha scritto ai vertici. “Ho fatto presente la situazione nell’isola di Ustica per chiedere l’istituzione di un posto fisso – dice – Ma la risposta dai vertici è stata negativa. Comprendo il sindaco. Ha tutte le ragioni visto che ha l’obbligo di tutelare il territorio. Ieri la sala operativa ha allertato i volontari dei vigili del fuoco presenti sull’isola. Nessuno ha risposto. Eppure hanno due mezzi efficienti che possono essere utilizzati in qualunque momento. Capisco che non  c’è obbligo di legge ad intervenire, ma c’è un obbligo morale. Non si può lasciare la popolazione da sola quando scoppia un incendio”.

 

 

 

Ustica, a causa dell’incendio al comune del 2007 gli impiegati prendono il sole e riflettono


Impiegati al sole

Incendio sulla nave Cruise Ausonia della Grimaldi, dopo una sosta ad Ustica sta facendo ritorno a Palermo


Un incendio è divampato nella notte a bordo della nave Cruise Ausonia della Grimaldi Lines mentre era in viaggio da Palermo a Livorno.

Le fiamme intorno alle 3.30 sono divampate nel locale macchine. Gli uomini a bordo hanno cercato di circoscrivere l’incendio e hanno iniziato a fare rotta verso l’Isola di Ustica dove è stata raggiunta dalla Capitaneria di Porto dai vigili del fuoco, da una nave della nave Majestic della  Gnv che è stata dirottata verso la Grimaldi e dal rimorchiatore Paul Napoli.

A bordo ci sono 262 passeggeri di cui 10 bambini e 85 membri dell’equipaggio. Non ci sono feriti.

La nave è partita da Ustica intorno alle ore 09.00 e viaggia a 6.9 Kts  e dovrebbe raggiungere Palermo  dopo le 15.00

Non vi sono feriti e le condizioni dei passeggeri a bordo della Cruise Ausonia sono buone.

Ancora non si conoscono le cause dell’incendio che saranno al centro di un’inchiesta della Capitaneria di Porto che scatterà non appena il traghetto attraccherà nel porto di Palermo.

 

Incendio al ristorante “Schiticchio” di Ustica – Riscontro nota R.it Palermo


Buongiorno,

sono il Sindaco di Ustica.
Ho letto il Vostro articolo in merito all’incendio occorso questa mattina al ristorante “Schiticchio” e ciò che vi è riportato non risponde al vero.
I nostri Vigili volontari, anche se non più in servizio, sono intervenuti prontamente per domare e spegnere l’incendio.
So che da Palermo devono arrivare gli esperti della scientifica dei VV.FF. per le dovute constatazioni.
Quindi Vi invito a modificare il Vostro articolo riportando la realtà dei fatti.
Un ringraziamento pubblico va fatto ai nostri Vigili del fuoco volontari per la loro disponibilità e professionalità e che malgrado non in servizio – ripeto – si sono prontamente prodigati con i mezzi e le attrezzature presenti nel loro presidio.
Rimango in attesa di Vs. riscontro per la rettifica.

Cordiali saluti.

Salvatore Militello

 

Incendio nello “storico” Ristorante SCHITICCHIO di Ustica


Un incendio scoppiato questa mattina,  per cause ancora da accertare, nello “storico” ristorante “Schiticchio” di Ustica.  Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e Vigili del Fuoco volontari di Ustica che ringraziamo sentitamente per l’impegno e la professionalità.

Si è in attesa dell’arrivo da Palermo degli esperti della scientifica dei VV.FF  per effettuare le indagini e accertare le cause.

Non si registrano  persone coinvolte, ma il la zona cucina e il locale adiacente è stato distrutto dalle fiamme.

sdr

Ustica, vasto incendio a Piano dei Cardoni Sopravia intorno alle 17,40 domato dai Vigili del Fuoco


Vasto incendio a Piano dei Cardoni Sopravia
Vasto incendio a Piano dei Cardoni Sopravia

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


 

Sindaco  medioUna piccola scintilla è spesso causa di un grande incendio.

Domato incendio lato Est Boschetto


[ id=19180 w=320 h=240 float=left] Alle 21,00 i Vigili del Fuoco hanno domato l’incendio che ha interessato parte del lato Est del boschetto al di sopra di Mimmo Calì .

Incendio


[ id=4054 w=320 h=240 float=center]

Incendio Passo della Madonna Ustica

Numerosi  incendi, in questi primi giorni del mese di settembre,

stanno turbando la tranquillità dell’Isola di Ustica.

Questa mattina alcuni passanti hanno avvisato il 115 e grazie al

tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco Volontari di Ustica

e ad un preventivo lavoro di rimboschimento della Forestale, le

fiamme, sicuramente dolose, in poco tempo sono state circoscritte

e spente scongiurando un danno all’ambiente.

L’incendio è divampato intorno alle 11.00 di questa mattina in

Contrada Passo della Madonna con venti provenienti da Greco e

Tramontana.

Operavano i V.V.F.: PECORARO Giuseppe, LICCIARDI Gaetano,

MATTINA Angelo, PALMISANO Vincenzo, CAMINITA Giampiero,

TARANTO Francesco.

[nggallery id=40]