Inaugurazione Punto Informazione Turistica – Infopoint (4)


[ id=13065 w=320 h=240 float=left] Intervento Ass. Mistretta

Mi sembra una cosa molto bella quella che si sta facendo oggi, cioè di istituire un centro di accoglienza nella bellissima piazza di Ustica. Secondo me, è una cosa importantissima dal punto di vista proprio dell’accoglienza che l’isola deve riservare ai turisti e della possibilità di comunicare tutto ciò che di meraviglioso Ustica offre. Entrando qua dentro si ha la certezza di quello che Ustica offre.

La bacheca messa fuori dà la possibilità a tutti gli operatori di seguire cosa si sta organizzando ad Ustica e quindi questa bacheca fuori, che nasce proprio dalla disponibilità di questo locale che il comune ha messo a disposizione e grazie alla collaborazione di questi ragazzi che l’hanno reso così accogliente, secondo me rappresenta una cosa importantissima.

Questo evento, Aldo, è un evento molto importante che io guardo in propositivo.

Ovviamente io capisco i malumori perché la situazione che stiamo vivendo oggi è veramente molto brutta. La crisi che stiamo vivendo oggi non è paragonabile a quella che noi abbiamo studiato relativa al ’29.

Il nostro paese viene considerato più a rischio della Germania e della Francia, quindi il problema c’è.

Il problema che stiamo vivendo è grosso.

Certamente come assessore al turismo ho una serie di difficoltà perché fare l’assessore al turismo in questo contesto è molto difficile.

Qualche settimana fa c’è stata la regata velica delle Aree Marine Protette Palermo – Ustica. E’ stata una bella manifestazione che non si svolgeva da otto anni ed è stata una cosa molto bella ripristinarla. Sono intervenute 34 barche e sono arrivate all’isola seicento turisti e questo credo sia una cosa molto importante a dimostrazione che le cose si possono fare anche senza soldi.

La settimana prossima ci sarà il torneo di tenni e a settembre ce ne sarà un altro quindi questo significa che gli impianti sportivi che si sono realizzati servivano all’isola. La risposta è che in pochissimo tempo si sono organizzati due tornei di tennis e questo è una cosa molto importante a dimostrazione che lavorando bene si possono fare tante altre cose.

Perché la regata velica è molto importante e che ha una lunga tradizione, io la facevo quando avevo quattordici anni. La regata velica ha significato che siamo stati in grado di ospitare 34 barche e sappiamo che due mesi fa non aveva un ormeggio. Quindi abbiamo dimostrato che abbiamo lavorato, abbiamo avuto le autorizzazioni che necessitavano e abbiamo un progetto che è in itinere per quanto riguarda la concessione e gestione del porto . Questo è il fatto più importante che volevo dire perche, è inutile dirlo, in un’isola, dal porto si parte. Se non c’è il porto non abbiamo nulla di cui parlare.

La cosa importante è che la regata ha rappresentato che abbiamo la possibilità di ospitare delle imbarcazioni e quindi ospitare turisti e quindi questa è una cosa molto importante.

Quando si parla di cosa pubblica, Tonino, io dico questo – la cosa pubblica siamo noi e quindi quello che dici tu è molto importante e va declinato ancora di più.

Noi siamo talmente cosa pubblica che siamo noi direttamente gli attori e i responsabili del successo e del futuro della nostra isola e quindi credo che questa consapevolezza sia molto importante. Credo che il futuro dell’isola dipenda essenzialmente da questi.

In questo momento a me piace parlare di cose positive però la cosa importante che voglio lanciare, ma come auspicio, è una forte attenzione verso i giovani che rappresentano il futuro, una attenzione a quello che è il ruolo che i giovani debbono e possono dare a quest’isola, che è un potenziale inespresso enorme, enorme! Ustica è una meraviglia e quindi, secondo me, bisogna lavorare in modo diretto, ci vuole parlare, e quindi un confronto costruttivo e propositivo. Grazie

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Palermo Mario Oddo

Egr. Assessore, ho apprezzato molto il suo intervento anche per la parte dello sport che più Le stà a cuore; Le faccio sommessamente notare però che … non si vive di solo tennis e di sola vela. Non era questa forse un’occasione che non avrebbe dovuto perdere per spendere appena due paroline sullo stato avanzamento lavori del campo di calcio ?

 

Inaugurazione Punto Informazioni Turistiche – Infopoint (4)


[ id=13064 w=320 h=240 float=left] Intervento (4)

TONINO AILARA – Prima di tutto voglio ringraziare queste persone che non sono usticesi. Vi ringrazio di essere innamorati di questo nostro scoglio e anche perché vi state “assuppannu” queste nostre storie.

Io non ho avuto mai un ruolo di sindaco e penso di non averne mai e nemmeno altri. Voglio fare una preghiera ai miei confratelli… o noi ci rassegniamo, che tra l’altro è stata la cosa che ci ha portato a fare questo, o altrimenti possiamo fare come lo struzzo…

Voi sapete che io lavoro in banca… è finita! L’Impero romano è durato cento anni… è finito l’impero occidentale… scordiamoci quello che è stato.

Detto questo allo stato cosa dico io… L’isola sta affondando e c’è una barca che per legge è omologata per otto persone, ne salgono otto Te voi pensate che io sono disposto a morire? … ma io salgo sopra la barca. Vediamo come è possibile bay passare l’ostacolo. Ora io non voglio spingere alla disobbedienza. Sapete voi quanto sarebbe costato al comune il lavoro che abbiamo fatto noi volontariamente? Due anni fa quando hanno “scippato” l’erba e il comune ha speso 30.000,00 Euro(il mandato l’ho pagato io). Sappiamo che il Comune non può licenziare gli impiegati mentre io in albergo, invece, li posso licenziare.

Io non voglio difendere questa amministrazione, in quanto nemmeno l’ho votata e nemmeno possiamo contare, per quanto concerne la pulizia, sul prossimo sindaco (bisogna vedere chi sarà questo pazzo…) Comunque io suggerisco al prossimo sindaco, quando si dovrà fare la pulizia delle spiagge o altri lavori simili, di esaminare la possibilità di dare un contributo a dei volontari come gli scout … persone che volontariamente fanno un lavoro che se si deve pagare costa molti soldi e questi lo fanno a poco prezzo e senza badare all’orario.

Per esempio se un autista lavora al comune rispetta le pause e in orario va via, a prescindere se ci sono molte persone da trasportare. La stessa persona se non fosse impiagata al comune girerebbe di continuo. Io, ripeto, non voglio fomentare ad andare contro legge ma non siamo in tempi in cui si può rispettare la legge in tutto , altrimenti affondiamo.

Detto questo un ringraziamento a questi amici Usticesi e teniamoci duri perché siamo tutti sulla stessa barca. Se affonda uno nessuno si salva … affondiamo appresso a lui. Sec’è qualcuno perché scoraggiato non vuole remare io remo più forte non per salvare la pelle sua ma anche la mia. Di nuovo grazie ed ho finito.

SINDACO – Ti ringrazio anch’io… in effetti il messaggio è quello.

Continua…

 

Inaugurazione Punto Informazione Turistica – Infopoint – (2)


[ id=13062 w=320 h=240 float=left]  Interventi (2)

ELSA ZANCA – D) Sono presenti turisti e consiglio di evitare domande limitandoci solo all’inaugurazione del centro ( come a dire “i panni sporchi laviamoli in casa”…)

SINDACO – R) Molto spesso l’errore che si fa è di pensare che i problemi siano limitati all’Isola. L’isola è comunque espressione di un problema generale che la Regione Siciliana, che lo Stato, che l’Europa in questo momento. Non si può pensare che il problema sia qui perché questo è anacronistico e non funziona. Io non ho mai nascosto la mia enorme preoccupazione per il momento che stiamo vivendo… ci hanno tagliato i collegamenti ci hanno tagliato tutto … e non è finita…

ELSA ZANCA– D) e quindi cosa dobbiamo fare

SINCACO – R) dobbiamo lottare insieme perché le cose cambino. L’importante che non si pensi che sia un problema locale. L’isola è comunque espressione di un apparato più complicato perché è inestensibile. Ovviamente il momento economico penalizza di più una comunità come questa che è comunque limitata dal mare; voglio dire – se uno non può fare l’operaio edile a Palermo è anche possibile fare il falegname a Montelepre. Qui tutto è limitato dal mare, è una comunità inestensibile.

Non so quanti politici capiscano quali sono i veri problemi di un’isola. Proprio ieri parlando di trasporti, per ora ne ho avuto tantissimi, facevo questa considerazione, va bene… voi praticate questi tagli ai trasporti… ci sto… allora datemi gli ospedali, mi date le scuole, mi date tutto affinché io possa lavorare, ovviamente una provocazione… ma se non mi date gli ospedali e se io per fare un’analisi del sangue devo andare a Palermo… Nella finanziaria c’è una evidente contraddizione… da una parte da la possibilità ai sindaci delle isole minori di mettere un ticket per potere bilanciare i propri conti con la stessa legge però toglie i collegamenti con i quali il ticket dovrebbe essere disposto. Come si riscuote il ticket se non vi sono i collegamenti… è ovvio che è un non senso.

A partire da Dicembre 2011 stiamo lottando, e questo non lo dico io ma lo riporta la stampa, siamo all’avanguardia nell’affrontare questi problemi (trasporto merci pericolose, netturbe), sono gli altri che si sono ACCODATI a noi. Quando vuoi vieni e te lo dimostro…

ELSA ZANCA – D) loro stanno protestando per cercare di risolvere i problemi, noi no… anche io leggo i giornali. Comunque quanto dici non lo devi dimostrare a me ma agli altri.

SINDACO – R) (Risposta a qualcuno ha fatto notare l’assenza dei consiglieri) Per chi non è siciliano, e spero che sono molti, lo statuto della Regione Siciliana prevede un ordinamento diverso, in tutta Italia il sindaco è elemento del Consiglio Comunale, in Sicilia il sindaco è ospite in consiglio e non ha neanche diritto di voto. La parola gli viene data dal presidente se lo chiede e se il presidente lo ritiene opportuno, quindi se non ci sono consiglieri non mi riguarda…

Per quanto concerne la Nave, se questa porta merci pericolose, deve dimezzare il numero dei passeggeri per motivi di sicurezza (non sarebbe piacevole, tra l’altro viaggiare con la pattumiera e quindi un altro problema in più).

Mancano 7 milioni di Euro per il 2012 e 14 per il 2013 e il 2014. L’unica alternativa è un emendamento. La legge finanziaria già ha tagliato i provvedimenti ma io non sarò ad Ustica, a Pasqua non sarò ad Ustica… Il contratto è quinquennale e quest’anno da noi scade ed il prossimo anno nelle Isole eolie. Chi ha fatto scatenare il problema sono stato io nel dicembre del 2011, quando era possibile intervenire. Ho fatto una serie di incontri di proposte ma non hanno sortito alcun effetto. Purtroppo il problema economico della Regione lo sapete, siamo tutti ingessati per una serie di iniziative… e soldi ce ne sono pochi o niente. Questo il motivo per cui dovrebbe saltare il collegamento RORO per tutte le isole.

L’emendamento di cui parlavo è stato presentato ma non è stato approvato

 

Inaugurazione Punto Informazione Turistica – Infopoint (1)


[ id=13061 w=320 h=240 float=left]    Introduzione Sindaco

Oggi in questa sala le manifestazioni saranno due. L a prima è la presentazione del nuovo progetto che stiamo realizzando con gli amici – cosiddetti della partita IVA – e poi avremo una presentazione molto più corposa sul progetto “Isoleplus” che interessa tutte le isole delle Regione Sicilia. Noi abbiamo nominato dei nostri delegati il promo, naturalmente, è Vito Ailara che è la storia dell’Isola. ma c’è già la presenza di Salvatore Tranchina per rafforzare questo gruppo che porta il nostro nome per le isole in giro per la Sicilia.

Per quanto concerne il primo progetto come sapete, probabilmente, è nato sull’isola con aria nuova che ovviamente non può che trarne la condivisione di qualsiasi pubblico amministratore; cioè la volontà di alcuni cittadini di cominciare ad autogestirsi. Lo sappiamo tutti che l’epoca di “zio pantalone” che eroga contributi è finita da tempo e quindi è tempo di rimboccarsi le maniche. Quindi ognuno di noi, ogni cittadino deve rimboccarsi le maniche. Quello che nasce in questo momento ad Ustica è un momento di aria nuova, di autogestione del proprio territorio e non è un’offesa per nessuno, è cambiato il sistema… tutto qui. Quindi, quando è nato questo nuovo movimento cosiddetto “ movimento delle Partite IVA di professionisti e di imprenditori che volevano gestire il proprio territorio, la mia amministrazione non ha potuto fare altro che sposare questa iniziativa, perché è così che si fa. Quando è nato questo movimento mi è venuta l’idea di collaborare e di proporre un servizio in questi locali comunali da tenere aperto quale centro di accoglienza con personale e materiale fornito da questi volenterosi cittadini (sulla base di iniziativa pubblica/privata). Quindi, riaprire il centro accoglienza che per tanti anni è rimasto chiuso.

Potrei anche approfittarne per dire che ieri mi hanno chiamato per comunicarmi che il Ministro ha firmato sull’AMP, si attende solo la firma delle dell’autorizzazione della revoca della registrazione … e quindi anche questa iniziativa nasce secondo gli auspici …

Tutto è nato anche con un colloquio con Fabio quando è venuto da me in comune, abbiamo collaborato e costruito questa iniziativa. Ci sarà una persona che terrà aperto questo locale, sarà competente anche in lingue straniere, altro problema che dobbiamo sicuramente risolvere, e quindi potremo dare assistenza ai turisti come abbiamo sempre chiesto.

Naturalmente sono progetti che vanno a crescere ed altre iniziative possono essere portate avanti e l’amministrazione pubblica può concedere perché contributi non ne può dare, quanto meno che dia un po’ di assistenza, i locali ci sono e questo è il minimo che si possa fare. Iniziative come queste devono essere raddoppiate.

Qualsiasi iniziativa di questo tipo io sono ben lieto di accoglierla purché non comporti impegni economici in quanto il periodo è quello che è.

Il sindaco chiede ai presenti se vi sono domande, problemi prima di cominciare la seconda parte…

A questo punto interviene Elsa Zanca scoraggiando eventuali interventi e limitarsi solamente all’inaugurazione del Centro precisando che “ vi sono turisti … “ come a dire i panni sporchi laviamoli in casa”… Il sindaco dice che non ha niente in contrario e che può “parlare avanti a tutti di qualsiasi cosa… io passo il microfono a chiunque vuole parlare, come sempre…”

(Segue… a dopo con le domande)