Lucia Vincenti  mezzo cuore a Palermo e mezzo ad Ustica e sogno a Napoli


Voce armoniosa, verve esplosiva, simpatica e palermitana . Lucia Vincenti, scrittrice, free lance di La Repubblica, direttore artistico di Villa Boscogrande dove nel 1963 sono state girate alcune scene del film il  Gattopardo di Luchino Visconti, coideatrice di Ustica Villaggio Letterario che quest’anno è stato dedicato al più grande nome del mare Enzo Maiorca e da pochi giorni voce nuova della più rinomata radio palermitana “Radio Palermo Centrale” .

Conduce un suo programma super ironico “Good  Morning Palermo”  tutti i martedì ed i giovedì alle ore 18.00. Non è mai sola. Ha sempre due ospiti super VIP, ha iniziato nella prima trasmissione con i grandi nomi siciliani Sergio Vespertino e Sergio Munafò e ieri era in compagnia di altrettanto grandi nomi del teatro e della musica siciliana Ernesto Maria Ponte e  Marcello Mandreucci.  Affronta con solarità  tutte le problematiche della città discutendo con i suoi ospiti, e ad ogni negatività vuole che si inverta in positività.
Ha un po’ di tempo per una vacanza?
Io sono una insegnante ed una scrittrice palermitana e mi è possibile prendere solo week end .Sento il richiamo del mare, degli spaghetti alle vongole,dei paesaggi e non riesco a resistere alla tentazione di andare in luoghi di mare.
Quando parte invece per una vacanza vera e propria che tipologia di viaggiatrice è? 
Per me la vacanza è soprattutto  al mare, altrimenti non è vacanza vera. Poi mi piace anche andare nelle Capitali, nelle città d’arte, mi piace conoscere nuovi luoghi; però la mia vacanza relax è nelle cale vulcaniche di Ustica e preferibilmente in solitaria.
Ha una meta preferita?
Negli ultimi anni andiamo ad Ustica, dove ho amici e dove abbiamo sviluppato un fantastico programma estivo fatto di teatro, musica, arte. Ustica è l’ isola di pace e di cultura dove trascorro parte della mia estate e poi ha un mare cristallino che non si trova altrove. Poi amo passeggiare d’inverno nella mia Mondello sulla sua sabbia fine e con gli occhi volti sempre al suo mare pulito.
È una viaggiatrice comoda o da avventura?
Apprezzo le comodità, ma in generale mi adatto e non mi piacciono i viaggi organizzati; preferisco prendere le cose così come vengono.
È più fai da te o da agenzia di viaggi?
Mi affido alle agenzie per i viaggi lunghi, complessi e ben strutturati per stare tranquilla e serena, lasciando nelle competenti mani delle agenzie di viaggio una buona, sicura e interessante organizzazione. Se invece devo fare un weekend  faccio da me.
La musica dei suoi viaggi qual è?
Oggi  sicuramente una delle tante compilation di Radio Palermo Centrale , ce ne sono davvero di bellissime e le Arie celebri  cantate da mia figlia Federica Maggì

 Qual è il viaggio dei suoi sogni?
Napoli perché sono mezza Napoletana da parte di mio padre e sento che è il mio Paese dell’anima, che mi fa risuonare qualcosa dentro e mi chiama sempre.
Cosa non può mancare mai nella sua valigia?
Porto con me sempre il mio ultimo libro, che al momento è “ il piccolo Signore degli Abissi , i segreti dell’isola di Nessuno” . Liberamente ispirato alla vita di Enzo Maiorca dove c’è la magia dell’isola di Ustica con i suoi tesori marini e terrestri!

Anna Russolillo

Al Teatro Savio di Palermo rappresentazione scenica de libro scritto da Lucia Vincenti.


 

Il Teatro Savio ospiterà venerdì 28 Aprile p.v. la rappresentazione scenica del libro “Il guanto bianco di Cagliostro”, autrice Lucia Vincenti. Ne parlo alla quasi vigilia con la stessa scrittrice e l’iniziale argomento di conversazione non può essere che il “cast” di tutto rispetto artistico che sarà  impegnato  nella lettura di brani del nuovo libro: gli artisti che doneranno la loro opera e che ringrazio sempre sono Paride Benassai, (che oltre ad essere uno degli attori che interpreteranno alcuni brani del mio ultimo libro <Il guanto bianco di Cagliostro> ne cura anche la regia), Stefania Blandemburgo, Maurizio Bologna, Emanuela Mulè, Giuseppe Moschella, Enzo Rinella; io stessa salirò sul palco. Vi saranno inoltre – completa Lucia – momenti musicali di spessore del soprano Federica Maggì e del pianista Giuseppe Gabriele Muratore e la proiezione del bel video sulla Palermo misteriosa e invisibile del videomakeer Salvo Agria, da pochi giorni vincitore, con un altro lavoro, del premio Unesco Percorso Arabo Normanno dal titolo “Madame Papier. Non potevo a questo punto lasciarmi scappare l’occasione di farle una domanda al sapore di curiosità e le chiedo se si ritiene una insegnante che fa anche la scrittrice o una scrittrice che fa anche l’insegnante; la risposta è quella di una persona che sa il fatto suo: Lucia Vincenti, riveste tanti ruoli con la Continue reading “Al Teatro Savio di Palermo rappresentazione scenica de libro scritto da Lucia Vincenti.”

All’HUPS – 30 Luglio 2016 ore 22,00 – presentazione del libro “come il volo di un gabbiano”


Come il volo di un gabbianoL’ultimo romanzo di Lucia Vincenti per i tipi di Qanat edizioni Toni Editore Saetta. vede come protagonista Aurora, una giovane insegnante forte, tenace e coraggiosa. Non disposta a compromessi che minino i suoi principi, lotta tenacemente contro situazioni e prevaricazioni sociali sfidando un mondo e un intero sistema. Ambientato nella splendida cornice di Ustica, il romanzo pone anche un accento forte sulla realtà delle detenute del carcere del Pagliarelli. Ed è proprio su quest’isola dove, per le ragioni spiegate nell’avvincente romanzo, le Pupe volevano e dovevano stare, che ha luogo, per scelta dell’autrice, la prima presentazione.
Il romanzo è arricchito dalla graffiante firma di Hannar Ustica Punta Spalmatore Anna Russolillo, donna di grande cultura, amica dell’autrice e direttrice del HUPS Punta Spalmatore, che ne ha realizzato la stimolante prefazione.
Poco prima della presentazione vi sarà un vernissage dei manufatti delle “pupe del Pagliarelli” di Antonella Macaluso .
Il romanzo è dedicato a Vincenzo Vincenti, padre dell’autrice recentemente scomparso, pilastro perenne della sua vita.

Foto ricordo prima dello spettacolo ad Ustica. Lucia Vincenti e Sergio Vespertino


Lucia Vincenti e Sergio Vespertino
Lucia Vincenti e Sergio Vespertino

Vento di Sicilia al Villaggio “Punta Spalmatore” di Ustica

Lucia Vincenti "vento di Sicilia"
Lucia Vincenti

Lo scorso lunedì 17 Agosto al Villaggio “Punta Spalmatore” di Ustica  si è tenuta la rappresentazione scenica del romanzo storico “Vento di Sicilia” di Lucia Vincenti.

I tre soprani Federica Maggi, Francesca Ferri e Marta Favarò, il tenore Fabrizio Corona, accompagnati al pianoforte da Samuele Librizzi, insieme all’attrice Stefania Blandeburgo, all’autrice e agli attori Enzo Rinella  e Salvatore Topo, hanno dato vita ad una bella pagina di una Palermo d’altri tempi, ripercorrendo eventi che hanno fatto la storia, come la lotta del proletariato all’indomani della Grande Guerra, la nascita progressiva del fascismo, la tragedia della Shoah.

Lucia Vincenti ed Enzo Rinella , rispettivamente nel ruolo dei due maggiori protagonisti del romanzo, Dora e Fernando, hanno ripercorso la storia d’amore della coppia, attraversata dalle turbolenze della società siciliana di quell’epoca, riflesso  ed al contempo artefice degli eventi storici e dei mutamenti politici in cui è coinvolta.

Ciò che permane per tutta l’opera, e che la pervade accoratamente fin dal nascere, è l’amore di Lucia Vincenti, esperta di storia contemporanea siciliana, per la sua città, della quale descrive sapientemente colori, luoghi, voci, sapori, profumi e costumi d’un tempo, sia degli ambienti popolari, sia di quelli aristocratici. Tratto distintivo della narrazione, come anche sulla scena,  è il linguaggio dei suoi personaggi, poiché Lucia vincenti spesso ricorre ad espressioni dialettali e a modi di dire e proverbi siciliani, che suscitano forti emozioni in quei lettori  e in quegli spettatori innamorati, come lei,  della Sicilia.

Anche nello spazio scenico, così come tra il realismo delle pagine del romanzo, si coglie la metafora del vento di scirocco, il cui passaggio  sembra soffocare e inibire ogni volontà, lasciando apprezzare la frescura che lo segue. Egualmente  le tragedie che attraversano un’epoca e ne delineano i tratti distintivi, lasciano dietro di sé la percezione di aver intensificato il coraggio e l’orgoglio per proseguire con la speranza di una vita e di un futuro migliori. In tale contesto emozionale le “stanze dello scirocco” appaiono come un rifugio per l’anima tormentata, nel quale essa trova dapprima conforto e poi armonia e rimedio.

All’autrice e agli interpreti vanno i nostri più sentiti complimenti.                                                                                                                                                                                                                                                  Antonella Carrubba

Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"Lucia Vincenti "vento di Sicilia"

 

 

Lunedì 17 agosto all’Hotel Punta Spalmatore, ore 22.30, Lucia Vincenti presenta “Vento di Sicilia”


Vento di Sicilia
VENTO DI SICILIA di Lucia Vincenti

Lucia, la faccia della felicità…

Lucia, la faccia della felicita
Lucia Monforte

“Cuccìa”. grano intero cucinato per devozione e tradizione il giorno di Santa Lucia


Cuccia

Lutto


Ieri ad Ustica all’età di 73 anni, dopo una breve malattia, è morta Lucia Sciacchitano. Alla sorella sentite condoglianze.
Il funerale si è svolto questa mattina ad Ustica nella parrocchia San Ferdinando Re.

Buon Compleanno a Lucia Monforte


[ id=12530 w=320 h=240 float=left] A Lucia… i più belli… i più fantastici…i più esaltanti…i più vivaci e i più stancanti AUGURI DI BUON COMPLEANNO da tutti noi … Ciro, Gabriele,Mathia,Enzo e Carmela

COMMENTO:

Da Montecosaro Mariangela Militello

Da parte mia invece i piu’ soleggianti e spumeggianti AUGURI!!!!!