Covid: da lunedì scuole chiuse in 14 Comuni siciliani, Riesi “zona rossa”


La Sicilia resta in “zona gialla”, ma in attuazione del nuovo Dpcm scuole chiuse in 14 Comuni siciliani da lunedì 8 a sabato 13 marzo. Lo ha deciso il presidente della Regione Nello Musumeci, con una propria ordinanza appena firmata. In base al report dell’assessorato alla Salute, infatti, sono stati superati i 250 casi positivi al Covid su 100mila abitanti.

Lo stop alle lezioni riguarderà: Caccamo, San Cipirello e San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo; Castell’Umberto, Cesarò, Fondachelli Fantina e San Teodoro, nel Messinese; Lampedusa e Linosa e Porto Empedocle, in provincia di Agrigento; Licodia Eubea e Santa Maria di Licodia, nel Catanese; Montedoro, Riesi e Villalba, in provincia di Caltanissetta.

La valutazione sulla chiusura o riapertura degli istituti scolastici verrà fatta settimanalmente in base ai dati del servizio di Sorveglianza ed epidemiologia dell’assessorato.

Con la stessa ordinanza, visto il crescente numero di casi positivi, è stata disposta l’istituzione della “zona rossa” a Riesi, nel Nisseno, da sabato 6 a lunedì 22 marzo. Attualmente sono già “off limits” San Cipirello e San Giuseppe Jato, nel Palermitano.

Comune di Ustica, richiesta per modifica orario mezzi veloci partenza del lunedì mattino


Download (PDF, 72KB)

Tirrenia/Siremar: Lunedì confermato sciopero 24 ore


[ id=6689 w=320 h=240 float=left] E’ stato confermato per lunedì prossimo lo sciopero di 24 ore di tutti gli addetti, marittimi e amministrativi di Tirrenia. A proclamare unitariamente la protesta Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “avendo registrato con preoccupazione, nella procedura di privatizzazione di Tirrenia e Siremar, una battuta d’arresto rispetto alle garanzie contrattuali e occupazionali”. “E’ indispensabile – chiedono Filt, Fit e Uilt – la riapertura del tavolo alla Presidenza del Consiglio, a suo tempo concordato, per una formale riconferma dell’accordo del 6 settembre 2010 in merito alle garanzie occupazionali e contrattuali da parte di tutti i Ministri interessati dalla vertenza”.

Fonte: Primocanale

TIRRENIA/SIREMAR: Proclamato nuovo sciopero lunedì 28 Febbraio


[ id=6548 w=320 h=240 float=left] Nuovo sciopero di 24 ore lunedi’ 28 febbraio di tutti gli addetti, marittimi ed amministrativi di Tirrenia e Siremar. A proclamare unitariamente la protesta Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti ”avendo registrato con preoccupazione, nella procedura di privatizzazione di Tirrenia e Siremar, una battuta d’arresto rispetto alle garanzie contrattuali e occupazionali”.

Secondo le tre organizzazioni sindacali di categoria ”e’ inaccettabile che la procedura non faccia riferimento ai vigenti contratti di lavoro oggi applicati”. Inoltre, ”e’ indispensabile – chiedono Filt, Fit e Uilt – la riapertura del tavolo alla Presidenza del Consiglio, a suo tempo concordato, per una formale riconferma dell’accordo del 6 Settembre 2010 in merito alle garanzie occupazionali e contrattuali da parte di tutti i Ministri interessati dalla vertenza”.

Fonte: ASCA- red-glr/mcc/lv