Ustica 1962 – partenza con l’aliscafo “Freccia del Mediterraneo”


Ustica, alla Fiera del Mediterraneo

Onore ancora ai meriti “sub-poetici” di Mimmo Drago; aumenta per noi di il piacere di aver concorso ad evidenziarli già in un precedente articolo. Nella ferma convinzione che continuerai a stupire, complimenti vivissimi Mimmo!


A Ustica a settembre un prestigioso workshop sul vulcanismo esplosivo nel Mediterraneo


Studiosi di Scienze della Terra, archeologi e storici si daranno un nuovo appuntamento internazionale ad Ustica dal 12 al 16 Settembre 2017 per un “workshop sul vulcanismo esplosivo nel Mediterraneo”. “Parte un’altra bella avventura” dichiara in proposito un euforico Franco Foresta Martin, tra i membri della commissione scientifica che conta prestigiosi “addetti ai lavori” come Sandro De Vita, Silvio Rotolo, Stefano Furlani, Maria Luisa Carapezza, Mauro A. De Vito, Guido Giordano, Roberto Sulpizio, Sebastiano Tusa, Francesca Spatafora, Salvatore Livreri Console, Vito Ailara e Mariella Barraco.

Chiedo al Direttore del Laboratorio Museo di Scienze della Terra:

L’AMP di Ustica, l’Osservatorio Vesuviano di Napoli dell’Istituto Nazionale di Geofisica, il tuo LabMust e il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica hanno deciso di dare vita al Workshop Internazionale dal titolo: “Explosive Eruption and the Mediterranean Civilization through Prehistory and History” (Eruzioni esplosive e Civiltà Mediterranee attraverso la Preistoria e la Storia), quali i propositi dell’iniziativa?

Le grandi eruzioni vulcaniche costituiscono un tema in cui convergono non solo le ricerche di numerose discipline scientifiche, storiche e archeologiche; ma anche le attenzioni di chi è preposto alla sorveglianza del territorio e alla prevenzione dai disastri naturali. E ciò vale soprattutto nell’area Mediterranea, ed in quella Tirrenica in particolare, che presentano una notevole concentrazione di edifici vulcanici attivi, inseriti in contesti marini, costieri e continentali densamente antropizzati”.

Oltre a quello di Franco Foresta Martin, registro sull’argomento anche gli interventi di Salvatore Livreri Console, direttore dell’AMP Ustica e Sandro de Vita, vulcanologo dell’INGV, nella veste di co-ideatori di questa iniziativa:
Sulla scia del successo della Conferenza internazionale Geosub 2016, che l’anno scorso, in occasione del trentennale dell’AMP, ha richiamato a Ustica oltre 80 esperti in geologia marina, abbiamo pensato di riproporre anche quest’anno un incontro ad alta valenza scientifica e sociale, come quello dello studio dei vulcani esplosivi e del loro impatto ambientale”. E aggiungono: “Quale posto più adatto per un confronto scientifico interdisciplinare sui vulcani, se non l’isola di Ustica, di recente riconosciuta come sede di geo-siti d’importanza nazionale e internazionale, definita come uno dei più affascinanti ‘open-air volcanological museum’ ?”

Il Workshop si svolgerà a Ustica dal 12 al 16 Settembre 2017. Le iscrizioni per la partecipazione sono aperte dal 1° Febbraio 2017, secondo le modalità precisate nella locandina qui allegata. Per informazioni e adesioni scrivere a: convegni@ampustica.it

Ancora un evento di primordine, che arricchirà ulteriormente il calendario cultural-scientifico della stagione estiva 2017 e che registrerà nell’Isola la gradita presenza e partecipazione di geologi, vulcanologi, naturalisti, archeologi e storici di provata fama nazionale e internazionale in quella che, come è stato detto, si preannuncia fin da ora come “una nuova e bella avventura culturale”.

Mario Oddo

 

VEN 9 MAG ore 18 | (inaugurazione) mostra fotografica MEDITERRANEO –


[ id=22328 w=320 h=240 float=left]

Flora e Fauna Marina – Colori del Mediterraneo


[ id=11538 w=320 h=240 float=center]

F.F.M. – Colori del Mediterraneo


[ id=8533 w=320 h=240 float=center]