Misilmeri Racing – 1° raduno ad Ustica

Premiazione
Premiazione direttrice Hotel Punta Spalmatore

La Misilmeri Racing ha concluso la propria attività estiva con un evento molto particolare in un luogo altrettanto spettacolare.

Si è tenuto infatti nell’Isola di Ustica, nel primo week end di Settembre, un raduno di auto d’epoca, che a memoria degli abitanti erano più di 20 anni della auto così belle ed antiche non marciassero per le strade dell’isola.

Sono stati circa 20 gli equipaggi sbarcati che venerdì 4 e sabato 5 hanno esposto le proprie vetture in Piazza Umberto I, molto apprezzate la Fiat 500-c (Topolino) del 1949, la Simca Bertone 1.2 S del  1968 e gli esemplari Lancia ed Alfa Romeo.

Sole, mare, cultura, ospitalità, gastronomia, hanno fatto da padrone alla tre giorni della carovana del club misilmerese.

A fare gli onori di casa è stato Don Lorenzo Tripoli, promotore dell’evento vista la sua origine misilmerese, con un pranzo d’accoglienza nei locali parrocchiali. Ben organizzata anche la macchina amministrativa, con la puntuale chiusura da parte dei Vigili Urbani  delle strade e dei parcheggi da utilizzare.

I partecipanti sono stati ospitati nell’immensa ed accogliente struttura del Hotel Punta Spalmatore, dove oltre gustarsi a il meritato relax nella piscina salata hanno goduto della sopraffina cucina della struttura. La direttrice Anna Russolillo ha molto apprezzato l’evento , partecipando con piacere anche alla consegna dei riconoscimenti per tutti i partecipanti.

A presenziare agli eventi pubblici anche il sindaco Attilio Licciardi, felice di ospitare nella sua Isola un così bell’evento, per il quale ha auspicato una riproposizione nella prossima stagione, magari con un numero maggiori di esemplari.

Oltre l’esposizione in Piazza, le auto hanno girovagato in lungo e in largo per l’isola, dal Porto vecchio ai faraglioni, dal villaggio preistorico all’osservatorio astronomico. Molto apprezzata anche la visita notturna al museo archeologico, interessante e molto particolare e ricco di reperti.

In conclusione tutti i partecipanti, provenienti da varie parte della provincia, sono rimasti esterrefatti e soddisfatti dell’organizzazione, del luogo e dal calore della gente e  si sono subito prenotati per la 2^ edizione del raduno.

Un ringraziamento anche al responsabile di Ustica Sape, Pietro Bertucci, che ha seguito questo evento con la sua immancabile macchina fotografica.

Misilmeri Racing

Misilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri RacingMisilmeri Racing

Calcio: ASD Ustica – Virtus Misilmeri 2 – 1

ASD Ustica – 1 Giovanni Zanca, 2 Pasquale Severino, 3 Francesco Taranto, 4 Salvatore Russo, 5 Vincenzo Vena, 6 Giuseppe Carini Crocetti, 7 Francesco Sibilla, 8 Vincenzo Verdichizzi, 9 Edmondo Licciardi, 10 Pietro Vena, 11 Marco Mignano.

IN PANCHINA – 12 Nunzio Lo Piccolo, 13 Roberto Militello, 14 Riccardo Cannella, 15 Luca Basile, 16 Vincenzo Tranchina, 17 Antonino Tranchina, 18 Salvatore Zanca.

VIRTUS MISILMERI – 1 Giuseppe Rizzolo, 2 Damiano Dino, 3 Giulio Greco, 4 Giovanni Ailello, 5 Vincenzo Lisciandrello, 6 Sergio Baldo De Rosa, 7 Maurizio Chinnici, 8 Giulio Napoli, 9 Ignazio Vacante, 10 Gianluca Tassarin, 11 Giovanni Daniel Alessi

IN PANCHINA – 13 Valentino Cusumano, 15 Salvatore Pace

ARBITRO – Antonino Accardi, Palermo (prestazione sufficiente)

Prima di iniziare, su richiesta dell’ASD Ustica, si è osservato un minuto di silenzio per la morte del ragazzo del Godrano

L’ASd Ustica regala ai suoi tifosi, al mulino a vento, la prima vittoria ”ufficiale” interna con una partita intelligente e di grande sacrificio. Al sesto del primo tempo l’ASD Ustica passa in vantaggio con un bel gol di Crocetti Carini su un pennellato cross di Pietro Vena. Il Misilmeri, che era venuto ad Ustica con l’intenzione di fare bottino pieno, essendo in corsa per i play off, si spinge in avanti e al decimo sfiora il pareggio su un bel colpo di testa di Vacante, ben neutralizzato dal portiere. Il pareggio, comunque, arriva al 29° a firma di Napoli, di testa. Le ripartenze dei ragazzi di Mister Vena però, con Mignano e Pietro Vena, sono devastanti e spesso gli ospiti sono in affanno. Intanto per infortunio al 40° esce il portiere Giovanni Zanca sostituito da Lo Piccolo.

Nella ripresa i ragazzi dell’Ustica entrano in campo ancora più decisi e al 47° passano in vantaggio con un gol dal limite di Pietro Vena. A questo punto comincia il valzer delle sostituzioni.

Al 51° Salvatore Zanca sostituisce Mignano, al 56° Luca Basile entra al posto di Francesco Taranto, al 62° esce Greco ed entra Cusimano, al 73° entra Cannella al posto di Vincenzo Vena troppo nervoso e a rischio di espulsione, all’83° entra Vincenzo Tranchina al posto di Severino.

Nel finale la partita diventa entusiasmante con un Misilmeri ferito ma incapace di reagire, fermo sulle gambe e l’ASD Ustica che in più riprese ha sfiorato il terzo gol.

Bravi tutti ed in particolare ancora Vincenzo Verdichizzi e Russo e Severino (sino a quando il fiato lo ha sorretto).

Certo la classifica divideva le due contendenti, separate da tante posizioni, ma in campo la differenza non si è vista.

AMMONITI:

Per l’ASD Ustica al 59° Salvatore Zanca, al 73 Vincenzo Vena, al’85° Francesco Sibilla.

Per la Virtus Misilmeri al 63° Sergio Baldo de Rosa

Al termine i due allenatori hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Filippo Vena – “E’ stata una vittoria super meritata. I ragazzi ora sanno come si devono comportare in campo e mantengono le loro posizioni. Certamente ancora possiamo migliorare ma, considerato che è il primo anno, sono soddisfatto. È la prima vittoria ufficiale in casa. Sono contento per i ragazzi perché sono stati sempre presenti agli allenamenti ed hanno lavorato alla grande.”

Giuseppe Vacante – “Abbiamo avuto diverse occasioni ma non siamo stati capace di sfruttarle. Alla fine l’ASD Ustica ha meritato di vincere perché è stata più concreta. Si vede che sono razzi che si allenano seriamente, quindi corrono. Noi eravamo piuttosto statici, questo bisogna dirlo”.

AMMONITI:

Per l’ASD Ustica al 59° Salvatore Zanca, al 73 Vincenzo Vena, al’85° Francesco Sibilla.
Per la Virtus Misilmeri al 63° Sergio Baldo de Rosa

NOTA: Le 80 foto, suddivisi in quattro gruppi da 20, mostrano il modo differente di interpretare la partita

[nggallery id=322]

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Forza ragazzi, veterani, titolari, riserve, tifosi e dirigenti!

Ora si che ci siamo !

Calcio: ASD Ustica – Virtus Misilmeri 2 – 1

ASD Ustica – 1 Giovanni Zanca, 2 Pasquale Severino, 3 Francesco Taranto, 4 Salvatore Russo, 5 Vincenzo Vena, 6 Giuseppe Carini Crocetti, 7 Francesco Sibilla, 8 Vincenzo Verdichizzi, 9 Edmondo Licciardi, 10 Pietro Vena, 11 Marco Mignano.

IN PANCHINA – 12 Nunzio Lo Piccolo, 13 Roberto Militello, 14 Riccardo Cannella, 15 Luca Basile, 16 Vincenzo Tranchina, 17 Antonino Tranchina, 18 Salvatore Zanca.

VIRTUS MISILMERI – 1 Giuseppe Rizzolo, 2 Damiano Dino, 3 Giulio Greco, 4 Giovanni Ailello, 5 Vincenzo Lisciandrello, 6 Sergio Baldo De Rosa, 7 Maurizio Chinnici, 8 Giulio Napoli, 9 Ignazio Vacante, 10 Gianluca Tassarin, 11 Giovanni Daniel Alessi

IN PANCHINA – 13 Valentino Cusumano, 15 Salvatore Pace

ARBITRO – Antonino Accardi, Palermo (prestazione sufficiente)

Prima di iniziare, su richiesta dell’ASD Ustica, si è osservato un minuto di silenzio per la morte del ragazzo del Godrano

L’ASd Ustica regala ai suoi tifosi, al mulino a vento, la prima vittoria ”ufficiale” interna con una partita intelligente e di grande sacrificio. Al sesto del primo tempo l’ASD Ustica passa in vantaggio con un bel gol di Crocetti Carini su un pennellato cross di Pietro Vena. Il Misilmeri, che era venuto ad Ustica con l’intenzione di fare bottino pieno, essendo in corsa per i play off, si spinge in avanti e al decimo sfiora il pareggio su un bel colpo di testa di Vacante, ben neutralizzato dal portiere. Il pareggio, comunque, arriva al 29° a firma di Napoli, di testa. Le ripartenze dei ragazzi di Mister Vena però, con Mignano e Pietro Vena, sono devastanti e spesso gli ospiti sono in affanno. Intanto per infortunio al 40° esce il portiere Giovanni Zanca sostituito da Lo Piccolo.

Nella ripresa i ragazzi dell’Ustica entrano in campo ancora più decisi e al 47° passano in vantaggio con un gol dal limite di Pietro Vena. A questo punto comincia il valzer delle sostituzioni.

Al 51° Salvatore Zanca sostituisce Mignano, al 56° Luca Basile entra al posto di Francesco Taranto, al 62° esce Greco ed entra Cusimano, al 73° entra Cannella al posto di Vincenzo Vena troppo nervoso e a rischio di espulsione, all’83° entra Vincenzo Tranchina al posto di Severino.

Nel finale la partita diventa entusiasmante con un Misilmeri ferito ma incapace di reagire, fermo sulle gambe e l’ASD Ustica che in più riprese ha sfiorato il terzo gol.

Bravi tutti ed in particolare ancora Vincenzo Verdichizzi e Russo e Severino (sino a quando il fiato lo ha sorretto).

Certo la classifica divideva le due contendenti, separate da tante posizioni, ma in campo la differenza non si è vista.

AMMONITI:

Per l’ASD Ustica al 59° Salvatore Zanca, al 73 Vincenzo Vena, al’85° Francesco Sibilla.

Per la Virtus Misilmeri al 63° Sergio Baldo de Rosa

Al termine i due allenatori hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Filippo Vena – “E’ stata una vittoria super meritata. I ragazzi ora sanno come si devono comportare in campo e mantengono le loro posizioni. Certamente ancora possiamo migliorare ma, considerato che è il primo anno, sono soddisfatto. È la prima vittoria ufficiale in casa. Sono contento per i ragazzi perché sono stati sempre presenti agli allenamenti ed hanno lavorato alla grande.”

Giuseppe Vacante – “Abbiamo avuto diverse occasioni ma non siamo stati capace di sfruttarle. Alla fine l’ASD Ustica ha meritato di vincere perché è stata più concreta. Si vede che sono razzi che si allenano seriamente, quindi corrono. Noi eravamo piuttosto statici, questo bisogna dirlo”.

AMMONITI:

Per l’ASD Ustica al 59° Salvatore Zanca, al 73 Vincenzo Vena, al’85° Francesco Sibilla.
Per la Virtus Misilmeri al 63° Sergio Baldo de Rosa

NOTA: Le 80 foto, suddivisi in quattro gruppi da 20, mostrano il modo differente di interpretare la partita

[nggallery id=322]

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Forza ragazzi, veterani, titolari, riserve, tifosi e dirigenti!

Ora si che ci siamo !

 

Calcio: ASD Ustica Sconfitta a Misilmeri


L’ASD Ustica è stata sconfitta in trasferta dalla Virtus Misilmeri per 4 a 1.

Calcio: ASD Ustica Sconfitta a Misilmeri


L’ASD Ustica è stata sconfitta in trasferta dalla Virtus Misilmeri per 4 a 1.