Ustica dall’album dei ricordi anni ’60 – Carlo Natale dal fotografo per una foto tessera


Carlo, Natale, foto tessera

Ustica dall’album dei ricordi 1962 – festeggiamenti in casa Natale


Ustica, festeggiamenti in casa Natale 1962

Ustica, foto ricordo con bravi ragazzi scattata durante il periodo di Natale

Riceviamo questa foto con la richiesta: “chi è questo Babbo Natale che porta doni ai bambini di Ustica?”


babbo, natale, Ustica

^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Giuseppe Caminita

E’ UN BABBO NATALE TROPPO SPECIALE, CHE PENSA AI PICCOLI MA ANCHE AI GRANDI,GRAZIE BABBO NATALE.

Ustica, Auguri di un Santo Natale dal Gruppo Consiliare di Minoranza


COME GRUPPO CONSILIARE USTICA DOMANI PRENDIAMO IN PRESTITO LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO PER AUGURARVI UN SANTO NATALE. CHE POSSIATE GIOIRE APPIENO. BUON NATALE

RENATO
TANIA
VITTORIA

“Puoi avere difetti, essere ansioso e perfino essere arrabbiato, ma non dimenticare che la tua vita è la più grande impresa del mondo. Solo tu puoi impedirne il fallimento. Molti ti apprezzano, ti ammirano e ti amano. Ricorda che essere felici non è avere un cielo senza tempesta, una strada senza incidenti, un lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni. Essere felici significa trovare la forza nel perdono, la speranza nelle battaglie, la  sicurezza nella fase della paura, l’amore nella discordia. Non è solo godersi il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza. Non è solo celebrare i successi, ma imparare dai fallimenti. Non è solo sentirsi felici con gli applausi, ma essere felici nell’anonimato. Essere felici non è una fatalità del destino, ma un risultato per coloro che possono viaggiare dentro se stessi. Essere felici è smettere di sentirsi una vittima e diventare autore del proprio destino. È attraversare i deserti, ma essere in grado di trovare un’oasi nel profondo dell’anima. È ringraziare Dio ogni mattina per il miracolo della vita. Essere felici é non avere paura dei propri sentimenti ed essere in grado di parlare di te. Sta nel coraggio di sentire un “no” e ritrovare fiducia nei confronti delle critiche, anche quando sono ingiustificate. È baciare i tuoi figli, coccolare i tuoi genitori, vivere momenti poetici con gli amici, anche quando ci feriscono. Essere felici è lasciare vivere la creatura che vive in ognuno di noi, libera, gioiosa e semplice. È avere la maturità per poter dire: “Ho fatto degli errori”. È avere il coraggio di dire “Mi dispiace”. È avere la sensibilità di dire “Ho bisogno di te”. È avere la capacità di dire “Ti amo”. Possa la tua vita diventare un giardino di opportunità per la felicità … che in primavera possa essere un amante della gioia ed in inverno un amante della saggezza. E quando commetti un errore, ricomincia da capo. Perché solo allora sarai innamorato della vita. Scoprirai che essere felice non è avere una vita perfetta. Ma usa le lacrime per irrigare la tolleranza. Usa le tue sconfitte per addestrare la pazienza. Usa i tuoi errori con la serenità dello scultore. Usa il dolore per intonare il piacere. Usa gli ostacoli per aprire le finestre dell’intelligenza. Non mollare mai … Soprattutto non mollare mai le persone che ti amano. Non rinunciare mai alla felicità, perché la vita è uno spettacolo incredibile.”

 

Papa Francesco

La Famiglia Tom e Ron Robershau dalla California augurano ai cugini di Ustica Buone Feste


Ustica, gli auguri di Natale 2018 del gruppo consiliare di maggioranza


Download (PDF, 8KB)

Buone Festività dalla redazione di Usticasape. 


Porgere gli AUGURI In occasione delle Festività natalizie a Voi che numerosissimi, fedelmente o occasionalmente seguite Usticasape da Ustica, da ogni parte d’Italia e dell’estero è un gesto puntuale e sentito, assolutamente non di routine, che con molto piacere ma anche doverosamente rivolgiamo a chi,  per legami affettivi o per attrazione turistica, come recita il nostro slogan, “ha Ustica nel cuore”. Che sia un Buon Natale e sopratutto un sereno, soddisfacente e proficuo Nuovo Anno per l’intera comunità usticese. AUGURI agli Amministratori comunali, che in ognuno le condivisioni non lascino mai spazio alle divisioni; “divisi – è stato saggiamente osservato – si cammina, uniti si corre e si va più lontano”. AUGURI agli operatori del settore turistico, che la prossima sia una stagione estiva all’insegna di un continuo “sold out”. AUGURI agli esercenti attività commerciali, che del loro lavoro possano sempre dire “gli affari? buoni!”. AUGURI ai lavoratori della terra e sul mare, che abbondante raccolto e pescato sia sempre più compensativo dei loro sacrifici. AUGURI a giovani e anziani, uomini e donne che nell’isola svolgono un ruolo sociale, medico, didattico, religioso, culturale, musicale, sportivo, aggregativo, ricreativo, che dal loro impegno possano ottenere sempre più crescenti soddisfazioni personali e professionali. AUGURI agli uomini in divisa e volontari impegnati in ogni forma di attività pronti ad assicurare a residenti e fluttuanti sicurezza e collaborazione in terra e in mare, a tutti l’unanime apprezzamento per i servizi resi e che continueranno a rendere. AUGURI al mio “datore di lavoro”, Pietro Bertucci; sia di antico che di moderno lui di Ustica…sape “tuttu” e lo racconta quotidianamente con puntualità, passione e dedizione, doti che sicuramente non gli verranno meno anche nell’anno che verrà. AUGURI anche a soggetti usticesi dei quali in questa carrellata mi fossi involontariamente dimenticato. Per finire, permettetemi di fare gli AUGURI a me stesso, che questa modesta forma di collaborazione con Usticasape duri più a lungo possibile; per me è come stare sull’isola; non ho al momento altre occasioni che questa … chiederò al 2019 che trasformi  da “status” ideale a fisico la mia presenza a Ustica. Spero tanto che mi accontenterà ….  BUON NATALE e SERENO 2019.   

Mario Oddo

^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Napoli Valerio Menditto

In occasione delle festività Natalizie, auguro di cuore a tutti gli Usticesi di trascorrere un felice e sereno Natale.
Auguri a tutti.

 

Ustica, Amelia, Daniela ed Ely di “Cose Così” augurano un Sereno Natale a tutti!


Da Ustica, Buon Natale

 

COMMENTO

Da Palermo Roberta Messina 

Di già??? ahahahah 🙂 AUGURI

^^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw

You are right Mimmo, the Nativity might be under the tree, but to celebrate Christmas Jesus must be in your heart !!!  Thank you for the ladies having a happy photo for us !!!!!  God Blelss,
———-

Hai ragione Mimmo, la Natività potrebbe essere sotto l’albero, ma per celebrare il Natale Gesù deve essere nel tuo cuore !!! Grazie per le signore che hanno una foto felice per noi !!!!! God Blelss,

^^^^^^^^

Da Ustica Mimmo Drago

“Chi non ha il Natale nel suo cuore, non lo troverà mai sotto un albero.”

 

Riceviamo e pubblichiamo – Natale nelle Isole Minori, Liberty Lines dimezza il prezzo dei biglietti


Vacanze di Natale sulle isole minori siciliane? Quest’anno sarà molto più economico grazie all’iniziativa assunta dalla Liberty Lines. La compagnia di navigazione veloce, infatti, ha deciso che durante il prossimo periodo natalizio – da giovedì 20 dicembre 2018 a lunedì 7 gennaio 2019 – praticherà per i non residenti tariffe scontate del 50% su tutte le proprie tratte siciliane non stagionali.

“Vogliamo dare il nostro concreto contributo allo sviluppo turistico dei territori che noi serviamo quotidianamente – spiega Paola Iracani, presidente del Consiglio di Amministrazione di Liberty Lines -. Ci attiveremo per promuovere questa iniziativa presso le agenzie di viaggio per invogliare il flusso turistico nazionale e internazionale in un momento dell’anno in cui le isole minori siciliane sono meno frequentate ma non per questo meno affascinanti, specie se le condizioni meteo saranno favorevoli come spesso accade in quel periodo. L’idea è maturata il mese scorso, quando insieme al sindaco di Favignana abbiamo inaugurato il nuovo campo di calcio a 5 in erba dell’isola, realizzato con il nostro contributo. Il Consiglio di amministrazione ha aderito con entusiasmo all’idea perchè, con un pizzico di orgoglio, riteniamo che la nostra compagnia debba sempre più rappresentare un importante strumento per la crescita dei territori e siamo aperti ad altre future forme di collaborazione”.

Liberty Lines, durante il periodo invernale, assicura i collegamenti veloci con aliscafi per le isole Egadi (Favignana, Levanzo, Marettimo), le isole Eolie (Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Salina, Alicudi, Filicudi) e Ustica.

Ustica, dall’album della famiglia Natale


Dall'album di famiglia
Dall’album di famiglia

Ustica. foto famiglia Natale


Foto famiglia Natale
Foto famiglia Natale

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


L’Accademia Musicale Siciliana in una prima del “padre” dello Swing, Artie Shaw 

6 gennaio | ore 19,30 | chiesa di San Domenico

Chiusura col botto per “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura. Sarà infatti il suo direttore artistico, Gaetano Colajanni, a dirigere l’ultimo concerto con protagonista – domani, 6 gennaio, alle 19,30 a San Domenico – l’orchestra dell’Accademia Musicale Sicilia, che aveva già aperto la rassegna. Al clarinetto solista di Antonino Lampasona, sarà affidato un vero proprio tuffo nel mondo sfavillante e hollywoodiano di von Weber, Bernstein, Mancini, Webber e Arlem. Con una chicca inattesa: la prima assoluta de “The Concerto for Clarinet”, composizione per clarinetto e orchestra jazz di Artie Shaw che termina con un “leggendario” altissimo.  Si tratta di un “pastiche” tirato fuori da alcuni blues boogie-woogie, interludi di clarinetto-tom-tom, con un riff banale e virtuoso per clarinetto. Artie Shaw e la sua orchestra eseguirono questo pezzo nel film di Fred Astaire, “Second Chorus”, nel 1940, che raccontava proprio la storia del compositore, considerato – con i suoi amici ed eterni rivali Benny Goodman, Tommy Dorsey e Glenn Miller – uno dei fondatori dello swing. Clarinettista straordinario, si sposò otto volte, tra le sue mogli ci furono Lana Turner, Ava Gardner ed Evelyn Keyes. E fu il primo direttore d’orchestra statunitense bianco ad utilizzare una vocalist di origine afro-americana, ovvero Billie Holiday.

Il concerto dell’Accademia Musicale Siciliana si aprirà con il “Concertino per clarinetto e orchestra pezzo romantico” di Carl Maria von Weber, seguito dalla “Suite per orchestra di Varietà”, tra le opere più note di Shostakovich, che accoglie il famoso Valzer n.2, parte della colonna sonora del film di Stanley Kubrick “Eyes Wide Shut”.  E ancora, “Manhã de Carnaval” del brasiliano Luiz Bonfá condurrà verso la bellissima e arcinota “Over the rainbow” che nella sua versione originale è cantata da Judy Garland per “Il mago di Oz” del 1939. Webber firma poi “Memory” per il musical “Cats” e Gershwin “The Man I Love” in bilico tra jazz e blues, per chiudere con la canzone popolare “The shadow of your smile” dal film “The Sandpiper” e il tema di “West Side Story”. Ingresso libero.

Antonino Lampasona si è diplomato giovanissimo in clarinetto al Conservatorio Bellini di Palermo, per poi insegnare nei Conservatori di Reggio Calabria, Messina e Trapani. Dal 1973 è primo clarinetto solista dell’orchestra del Teatro Massimo. Nel 1982 intraprende l’attività di direttore d’orchestra, perfezionandosi con Aldo Ceccato, Ervin Acèl e Miklos Erdèzji. Ha diretto dal 1983 al 2009 l’orchestra del Massimo nell’ambito delle attività promozionali “Musica Incontro”.  Nel 1993 fonda la “Sinfonica Mediterranea Orchestra” di cui è direttore stabile.

 FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

 

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

                                      ________________________________

6 gennaio – ore 19,30
Chiesa di San Domenico | piazza San Domenico.

 Orchestra dell’Accademia Musicale Siciliana
Clarinetto solista: Antonino Lampasona
Direttore: Gaetano Colajanni
Musiche di C.M. von Weber – L. Bernstein – Artie Shaw – H. Mancini –  A.L. Webber – H. Arlem

 

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


 5 gennaio | ore 19 | Parrocchia Santa Maria della Pace | piazza Cappuccini,1

Concerto vocale sacro con organo “Laudamus Te”

Ultimi due concerti del ciclo di appuntamenti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni. Il ciclo si è aperto nel giorno di santo Stefano e si è srotolato per tutto il periodo delle feste natalizie, ed è stato tra i pochissimi eventi in programma. Tutti i concerti sono stati molto seguiti, le chiese colme di spettatori, spesso anche all’esterno perché tutti i posti erano esauriti. Gli ultimi due appuntamenti, il 5 e 6 gennaio, saranno nella chiesa di Santa Maria della Pace e – il gran finale – nella chiesa monumentale di San Domenico. Domani alle 19, è in programma “Laudamus Te”, concerto vocale sacro con organo. Protagoniste sette giovani voci, allieve del soprano Letizia Colajanni nella classe di canto dell’Istituto di alta formazione artistica e musicale “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta. Giulia Alletto, Martina Coppola, Ottavia Guarrera, Elena Pisano, Ester Schillaci, Chiara Sferlazza ed Elena Marchese, saranno accompagnate all’organo da Continue reading “Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio”

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


4 gennaio | ore 20 | Chiesa della Mercede al Capo | via Cappuccinelle – piazza Capo

Mediterranean Trombe Ensemble

Ottavo appuntamento per il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti, tra i pochissimi appuntamenti natalizi in programma a Palermo. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Domani sera (4 gennaio) alle 20 nella bellissima e quasi mai fruibile, chiesa della Mercede, nel cuore del mercato del Capo, si esibirà il Mediterranean Trombe Ensemble (giovane quartetto formato da Biagio Genualdi, Gaetano Castiglia, Giuseppe Tagliareni e Carmelo Maita), con un repertorio di pezzi di Charpentier, Morricone, Rossini, Mascagni, Piovani,Tschaikowsky, Kander e Greenber. L’ingresso è libero.

 

 

 

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

 

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

 

 

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


3 gennaio | ore 19 |Chiesa degli agonizzanti | via Giovanni da Procida

Duo Antonio Calosci (violino) – Anna Maria Cavalazzi (pianoforte)

Settimo appuntamento per il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Stavolta si tratta veramente di una chiesa pressoché sconosciuta, aperta da poco più di un anno, dopo oltre vent’anni di silenzio: siamo in un vicoletto alle spalle di via Calderai, dove c’è la Chiesa degli Agonizzanti che prende il nome dalla confraternita di preti che assisteva i condannati a morte. Sotto gli affreschi di Elia Interguglielmi suonerà domani sera (mercoledì 3 gennaio) alle 19, un duo formato dal violinista Antonio Calosci e dalla pianista Anna Maria Cavalazzi. Insieme che proporranno l’Integrale delle sonate di Brahms op.78, op.100 e op.108. I due musicisti collaborano dal 2012, insieme hanno affrontato il grande repertorio romantico con le sonate di Franck, Dvorak, Brahms (integrale delle tre sonate).Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

(Concerti) Natale a Palermo un itinerario culturaletra Arte, Architettura e Musica IX edizione – 26 dicembre/ 6 gennaio


2 gennaio | ore 19 | Chiesa delle Presentazione di Maria Vergine al Collegio di Maria

ENSEMBLE SYRINX

Giro di boa per il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Si resta sempre nel cuore del mercato del Capo per scoprire questa bellissima chiesa, di solito non aperta al pubblico se non per le funzioni: la chiesa delle Presentazione di Maria Vergine al Collegio di Maria (via sant’Agostino) ospiterà il 2 gennaio alle 19 il giovane quartetto di flauti SYRINX, nato in seno al Conservatorio Bellini e curato da Salvatore Luna. Giovanni Bernardo, Valentina Castiglia, Irene Mazzamuto, Marco Santaluna sono giovani e molto amici tra loro, uniti da esperienze e studi comuni. Si metteranno alla prova con pagine virtuose di letteratura musicale per flauto, di Reich, Briccialdi, Faurè, Ciaikpwsky, Gershwin e Mozart.

Il quartetto di flauti Syrinx, formatosi negli anni ’80, è il frutto di un intenso lavoro musicale. Ma l’aspetto coesivo più interessante di questa giovane formazione è il forte legame di amicizia, maturata durante il comune percorso di crescita nell’”Arte dei suoni”. Il quartetto non è costituito sempre dai medesimi componenti , ma raccoglie in sé , col passare degli anni , gli apporti di diverse personalità musicali , a seconda dei percorsi di studio e di ricerca dei singoli elementi. Hanno scritto appositamente per l’ensemble Syrinx, Corrado Cristaldi con il trio Children’s March, composizione premiata a New York; Marcello Santaluna con due arrangiamenti di Duke Ellington per 4 flauti in do e flauto in sol , Fabio Correnti con delle trascrizioni per quattro flauti tratte dal repertorio classico napoletano , Salvatore Bellassai con lo “Scherzino” per tre flauti in do e flauto contralto e per la stessa formazione Andrea Ferrante con il brano”Gocce”, Fabio Ciulla con il brano “Luneide”e Giuseppe Musumeci con una trascrizione midley della colonna sonora dal film “Gli Aristogatti”. Continue reading “(Concerti) Natale a Palermo un itinerario culturaletra Arte, Architettura e Musica IX edizione – 26 dicembre/ 6 gennaio”

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura, e Musica – IX edizione – 26 dicembre/ 6 gennaio


30 dicembre | ore 19 | Chiesa della Concezione al Capo

VIOLE IN CONCERTO

Ritorna puntuale come ogni anno il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, ospitati in chiese, oratori e luoghi storici di Palermo, a volte anche poco conosciuti o magari aperti per l’occasione. La rassegna, giunta alla sua nona edizione, è organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Una delle chiese più amate di Palermo è di sicuro la Santa Concezione al Capo: sarà in questo luogo di culto che domani (venerdì 29 dicembre) alle 19 è in programma un concerto che spazia dal barocco al Rinascimento con le due viole di Salvatore e Dario Giuliano, e il pianoforte di Adriana Biondolillo. I tre musicisti proporranno un programma “prezioso” che tocca musiche di Telemann, Stamitz, Schumann, Marais, Kalliwoda e Biondolillo. Con questo concerto si chiuderà la prima tranche di “Natale a Palermo”: pausa per Capodanno, si riprende il 2 gennaio alla straordinaria (e pressoché sconosciuta) chiesa delle Presentazione di Maria Vergine al Collegio di Maria sempre al Capo, dove si esibirà l’Ensemble Syrinx .

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Archeologia e Musica IX edizione -26 dicembre/6 gennaio


29 dicembre | ore 18,30 |Chiesa di San Giuseppe dei Teatini
Orchestra di fiati dell’Istituto “Regina Margherita”

Ritorna puntuale come ogni anno il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, ospitati in chiese, oratori e luoghi storici di Palermo, a volte anche poco conosciuti o magari aperti per l’occasione. La rassegna, giunta alla sua nona edizione, è organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Quarto appuntamento: venerdì 29 dicembre, alle 18,30, nella chiesa di San Giuseppe dei Teatini, spazio ai giovanissimi: l’orchestra di fiati formata dagli allievi del Liceo Musicale Regina Margherita, diretta da Giovanni La Mattina, si esibirà in un inedito programma che parte dall’”Inglesina”, scherzo sinfonico-militare composto nel 1871da uno dei più orchestratori per bande, Davide delle Cese, che scrisse più di 35 composizioni tra marce, liriche, valzer e mazurche; quindi, “La Danza del sole”, marcia folcloristica che si ispira alle cerimonie dei nativi d’America e si deve a Nunzio Ortolano come anche il pezzo “Giuditta” dedicato al mezzosoprano Giuditta Angiola Maria Costanza Pasta; dell’olandese Jacob De Haan è invece il maestoso e barocco “Concerto d’amore” e la marcia “Oregon”, mentre il belga Andrè Waignein firma “Air for Winds”, bellissima aria romantica per orchestra di flauti. Si chiude con le musiche tratte da “C’era una volta il West” e “Il buono, il brutto e il cattivo” di Continue reading “Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Archeologia e Musica IX edizione -26 dicembre/6 gennaio”

Natale a Palermo – un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musica – IX edizione – 26 dicembre/6 gennaio  


28 dicembre | S.Nicolò da Tolentino | ore 19,30
Orchestra dell’Accademia Musicale Siciliana –
Coro Incontrovoce dell’Accademia Henry Farge

Ritorna puntuale come ogni anno il ciclo di concerti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, ospitati in chiese, oratori e luoghi storici di Palermo, a volte anche poco conosciuti o magari aperti per l’occasione. La rassegna, giunta alla sua nona edizione, è organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni.

Per il terzo appuntamento, sarà l’imponente chiesa di san Nicolò da Tolentino ad ospitare – giovedì 28 dicembre (alle 19,30) – l’orchestra dell’Accademia Musicale Siciliana, diretta da Gaetano Colajanni, a cui si unirà il Coro Incontrovoce dell’Accademia “Henry Farge”, diretto da Fabio Faia.

Quattro voci soliste: Luisa Saitta, soprano, Alessia Sparacio, contralto, Valerio Intravaia, tenore e Massimo Schillaci, basso, accompagnati da Vito Mandina all’organo. Eseguiranno arie e brani da Mozart, Vivaldi, Bach, Saint Saëns e Faurè.

 

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

 Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457