Alcuni membri della famiglia Bertucci si riuniscono a N.O. per parlare di Ustica…


Agli amici di Ustica un affettuoso saluto da Maria e Rosa da New Orleans


cs gesap annunciato il nuovo volo Palermo New York della United Airlines


DA MAGGIO RIPARTE IL VOLO PER NEW YORK DELLA UNITED AIRLINES
SUMMER 2020: COLLEGAMENTO DIRETTO TUTTI I GIORNI DELLA SETTIMANA 

Palermo, 22 agosto 2019 – Torna il volo per New York dall’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo.

La compagnia aerea statunitense United Airlines ha annunciato oggi il nuovo volo diretto giornaliero tra l’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo (PMO) e New York/Newark (EWR), a partire dal 20 maggio e per tutta la stagione estiva 2020.

United, che opera in Italia dal 1997, sarà la prima compagnia statunitense a collegare le due città. Il volo sarà operato con aerei 767-300.

Il collegamento con la Grande Mela mancava da ottobre 2017, data dell’ultimo volo dell’ex compagnia aerea Meridiana.

L’hub della compagnia United Arlines si trova a New York-Newark Liberty International.

“Ancora una conferma della rinnovata attrattività di Palermo sullo scenario internazionale. Ancora una conferma del fatto che l’aeroporto e la Gesap rappresentano straordinarie risorse per il rafforzamento delle nostre relazioni internazionali e per il nostro territorio – afferma Leoluca Orlando, sindaco di palermo – Confidiamo nel fatto che questi collegamenti diretti internazionali ed internazionali continuino a crescere, contribuendo a porre Palermo al centro di una rete che servirà a creare nuova economia legata non solo al turismo ma anche ad investimenti e nuovi mercati”.

L’aeroporto americano è a circa 23 chilometri da Manhattan e offre i collegamenti più rapidi per moltissime parti della città, compreso il servizio AirTrain fino alla Penn Station nel cuore di Manhattan, con un tragitto di meno di trenta minuti. Consente anche di raggiungere altri luoghi turistici come il Canada, i Caraibi e il Messico.

L’aeroporto di Palermo diventa così il quinto scalo italiano che United aggiunge al suo network di voli diretti con l’Italia.

“Lavoriamo da oltre un anno per fare atterrare all’aeroporto di Palermo più voli intercontinentali – ha detto Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo – United Airlines è stata tra le prime compagnie a raccogliere il nostro invito, e questo certamente per l’appeal del territorio palermitano, per il grande richiamo turistico della città. Si tratta di un’ottima notizia – ha concluso Scalia – frutto della credibilità internazionale della nostra struttura e del minuzioso lavoro portato avanti dal direttore generale Natale Chieppa e dall’ufficio Commerciale”.

Ufficio stampa Gesap spa
Salvo Ricco (3477506888)

 

BELLA USTICA, un’Isola che ha arricchito New Orleans e San Francisco – di Mariella Radaelli


Foto di Vincenzo Padovani

SAN FRANCISCO\ aise\ – “Era la vigilia di ferventi celebrazioni programmate per la festa di San Giuseppe del 1906, quando un terremoto colpì l’isola di Ustica, 72 chilometri a nord di Palermo, in Sicilia, nel Mar Tirreno. In quella inquietante notte del 18 marzo, l’intera popolazione si svegliò, nel panico e si precipitò per strada. Gli Usticesi riuscirono a raccogliere alcune cose dalle loro case e se ne andarono. Furono molto fortunati a sopravvivere. Le onde d’urto continuarono per quasi un mese, fino a metà aprile. Il 18 aprile, in un luogo molto lontano, un cataclisma e un rumore simile al ruggito di 10.000 leoni fece crollare 28.000 edifici, uccidendo migliaia di persone. Ora noto come il Terremoto di San Francisco del 1906, è ancora uno dei più significativi terremoti di tutti i tempi”. Inizia così l’articolo che Mariella Radaelli firma per “l’ItaloAmericano” diretto a San Francisco da Simone Schiavinato.
“Gli abitanti di San Francisco, durante quel mese, furono meno fortunati degli Usticesi. Questi sopravvissero e fuggirono a Palermo, dove alcuni di loro continuarono a fare ciò che i loro amici o la loro famiglia già faceva da molto tempo: si imbarcarono su una nave diretta, affrontarono un viaggio pericoloso e sbarcarono a New Orleans.
“New Orleans è stata una destinazione per molti cittadini di Ustica sin dal 1830”, spiega Vito Ailara, presidente onorario e cofondatore del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica.
Ailara dice che tra il 1850 e il 1870 la città di New Orleans e le zone vicine avevano la più grande popolazione italiana immigrata negli Stati Uniti. New Orleans, infatti, ha avuto la prima comunità italoamericana. Alcuni degli Usticesi avrebbero sostituito gli schiavi africani emancipati dopo la guerra civile americana, conflitto in cui molti Usticesi combatterono.
“Nel frattempo, il nostro popolo ha continuato a fuggire in Lousiana”, dice Ailara. “Nel 1910, la popolazione del quartiere francese della città era per l’80% italiana”.
Gli Usticesi di New Orleans sono sempre stati una comunità affiatata. Oggi contano ancora circa 80.000 persone.
Nel 1879 fondarono la Società San Bartolomeo, ufficialmente conosciuta come Congregazione di San Bartolomeo Apostolo, in modo che “i membri trovino sollievo e assistenza in caso di necessità e in cui i membri esprimano reciprocamente benevolenza, carità e cameratismo”. La Società San Bartolomeo è ancora oggi molto attiva.
“Attraverso le attività della società e il nostro portale per il mondo, www.ustica.org, ci sforziamo di adempiere alla missione dei nostri antenati e di promuovere il senso di comunità condiviso fra tutti i discendenti di Ustica”, afferma Chris Caravella, attuale presidente della San Bartolomeo Society a New Orleans.
Un noto Usticese è stato Emile Camarda, fondatore del Commander’s Palace, un famoso ristorante che è una tradizione di New Orleans da quasi 140 anni.
“Emile è nato a New Orleans il 4 settembre 1857, primo figlio di Peter Comarda e Josephine Venuti”, spiega Caravella. “La sua nascita è stata la prima registrata nei registri civili di New Orleans da un genitore usticese. Peter emigrò da Ustica a New Orleans nel 1852. Anche il musicista Swing Louis Prima e il trombettista Dixieland Joseph “Sharkey” Bonanno, alias “Sharkey Banana”, nacquero da un genitore usticese a New Orleans.
Gli Usticesi d’America sono orgogliosi di avere le loro radici a Ustica. L’isola è così bella: si tratta di un affioramento vulcanico pieno di natura che emerge da un’acqua di un intenso blu, popolare tra i subacquei. I visitatori sono sbalorditi dalla bellezza delle grotte di Ustica, in particolare dalla Grotta Azzurra, dove nel pomeriggio il mare assume un intenso colore azzurro, dalla Grotta Verde con i suoi riflessi smeraldo e dalla Grotta d’Oro, dove una luce dorata si riflette sull’acqua. Una delle spiagge più belle è Cala Sidoti, deliziosa insenatura di ciottoli scuri bagnata da un bellissimo mare cristallino poco profondo.
“I miei figli sono così fortunati a vivere qui”, dice Vito Ailara. Non hanno dovuto abbandonare questo paradiso. Non sono stati obbligati a lasciare tutto alle spalle per sfuggire alla povertà. Sono così fortunati. Gestiscono un hotel familiare, il più antico hotel dell’isola, situato a pochi passi dalle principali attrazioni della città, tra cui la Chiesa di San Ferdinando Re, il Porto di Ustica, un museo archeologico sottomarino a Torre Santa Maria e un laboratorio-museo di vulcanologia alla Rocca Della Falconiera. A pochi minuti di distanza si trova un antico villaggio dell’età del bronzo, nonché le più famose località balneari dell’isola e la zona A nell’area marina protetta.
Dal 1880, centinaia di famiglie di Ustica a New Orleans si state reinsediate a San Francisco. “Siamo in contatto con molti di loro come la famiglia Lauricella, la famiglia Tranchina, Caserta, Palmisano, Manfré, ecc. Siamo particolarmente vicini a Fred Lauricella, noto come Fred Laurice”, afferma Aliara. Alcune famiglie si sono trasferite nella più vasta area di Los Angeles. “Sto pensando all’avvocato Marcello Di Mauro,” dice Ailara.
Ustica merita più viaggiatori. È un po’ remota ma è così bella e i suoi abitanti sono affettuosi, gentili e accoglienti.
Mussolini usò l’isola come prigione per i suoi avversari politici. Il pensatore marxista Antonio Gramsci è stato esiliato qui per 44 giorni prima di essere trasferito in diverse altre prigioni per un periodo di 11 anni. Le sue 22 lettere da Ustica sono combattive, fiduciose e ottimiste. Non hanno presagito la sua tragica fine”. (aise) 

26/07/2019
Fonte aise (Agenzia Internazionale Stampa Estera)

Buon Compleanno a Maria Bertucci Compagno


Maria Compagno

Maria c’è un segreto nella tua lunga vita quello di averla vissuta con allegria e con lo spirito da bambina, ma hai ancora un futuro tutto da vivere.

tanti affettuosi Auguri

Pietro

————amrosaorvalho

A hug

 

 

 

 

^^^^^^^^^

RINGRAZIAMENTI

Da New Orleans Maria Bertucci Compagno

Ringrazio tutti gli amici che si sono ricordati di me e arrivederci a presto nella nostra bella Isola

^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Dalla California Marlene Robershaw

Buon Compleano cara amica !!!! Maria, You are always like a bright life, lighting everyone up that knows you. Praise God for the health and help he has given you. love Ustica, cugina  Marlene

Buon Compleano cara amica !!!! Maria, sei sempre come una vita/luce brillante, illuminando tutti quelli che ti conoscono. Loda Dio per la salute e l’aiuto che ti ha dato. ama Ustica, cugina Marlene

^^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Tantissimi auguri di Buon Compleanno da parte di Michelle e mia alla sempre giovane Maria Bertucci Compagno !

^^^^^^^^^^^

Da Velletri Floriana Bertucci

Buon compleanno Maria hai conservato nel tempo la tua giovinezza grazie alla capacità di sorprenderti ed entusiasmarti e la passione in quello che fai ti ha mantenuto lo spirito giovane e con tanto affetto ti mandiamo
tanti tanti tantissimi Auguri da Floriana Davide Elena Sara e Celeste

^^^^^^^^^^^^^^

Dalla Calabria Adriana Gisonna

Tantissimi auguri, Maria🌹😘🎂

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Nenzi Zanca 

BUON COMPLEANNO Maria 💖da Calogero e Nenzi 😘😘

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Daniele Nava

Tanti Auguri, un forte abbraccio e arrivederci a presto

^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Gaetano Nava 

tantissimi auguri gaetano e maria grazia

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Giovanni Martucci

Maria, tanti, tanti auguri di buon compleanno con grande affettuosità. Ti aspettiamo. Ciao.

Domenico Drago vince l’International Festival AV in New Galles.


Il 9 ed il 10 Marzo 2019 si è svolto nella cittadina di  Caernarfon nel New Galles il prestigioso International Festival AV Competition, denominato The IAC Peter Coles , in associazione con il North Wales and Wirral AV Group.

I nomi di tutti i vincitori sono stati  inseriti  nello storico BIAFF, The British International Amateur Film Festival e le Opere premiate saranno presentate il 26 Aprile prossimo al British International Film Festival e all’Hilton Garden Inn di Birmingham.

La Giuria composta da Richard Brown, UK  International Judge e Award winning Diaporamist; Lilian Webb, Ireland e Graham Sergeant UK,  ha esaminato 74 Multivisioni  provenienti da: Regno Unito, Norvegia, Irlanda,  Austria, Germania, Olanda, Italia, Belgio, Stati Uniti, Polonia e Francia.

Domenico, Mimmo Drago, Cittadino Onorario di Ustica e Tridente d’Oro nel 2001,  vince, con Francesco Lopergolo, il Primo Premio dell’Audience Vote ed anche la Judges Special Mentions con l’Opera “The Story of  Caterina”, multivisione realizzata in 16:9 per uno schermo panoramico.

Gli altri piazzati dell’Audience Vote sono stati : John Holt(UK) con  “It Stood”, Alastair Taylor (UK) con “Beyond The Wall”,  Malcolm Imhoff (UK) con “A Place of  Pilgrimage” , quarto a pari merito con Martin Fry (UK) con “Here They Lie…”

Le Judges Special Mentions, sono state assegnate, oltre Continue reading “Domenico Drago vince l’International Festival AV in New Galles.”

Rosa, in vacanza da New Orleans, fa visita alla cugina Maria Bertucci Giordano – per ricordare!…


 Rosa fa visita alla cugina Maria Bertucci Giordano - per ricordare!...
Rosa fa visita alla cugina Maria Bertucci Giordano – per ricordare!…

Invito a Cena a New Orleans


Invito a cena a New Orleans
Invito a cena a New Orleans

Cena a New Orleans – Camillo, Padre Carmelo, Vito


Cena a New Orleans - Camillo, Padre Carmelo, Vito
Cena a New Orleans – Camillo, Padre Carmelo, Vito

In Memoria di Anthony Bertucci deceduto a New Orleans


CSBA sadly announces the death of two members over the holiday period.  Pat Fournier, was a CSBA charter member having ratified the reincorporation of the society in 2009.  She was a descendant of the Fallo/Cristina families of Ustica and sister of CSBA treasurer Judy Myer.  Anthony Bertucci was also a longtime CSBA member.  He was a descendant of the Bertucci/Battifora families of Ustica and cousin of CSBA member Maria Compagno.  Our sympathies go out to the families of both of our departed members.

La CSBA annuncia tristemente la morte di due membri durante il periodo festivo. Pat Fournier, era un socio fondatore del CSBA che aveva ratificato la reincorporazione della società nel 2009. Era una discendente delle famiglie Fallo / Cristina di Ustica e sorella del tesoriere CSBA Judy Myer. Anthony Bertucci era anche un membro del CSBA da molto tempo. Era un discendente delle famiglie Bertucci / Battifora di Ustica e cugino del membro della CSBA Maria Compagno. Le nostre simpatie vanno alle famiglie di entrambi i nostri membri defunti.

Chris Caravella

Presidente, Congregazione di San Bartolomeo Apostolo

Una grossa trota pescata da Danny Compagno a Hopedale marina


Danny Compagno (figlio di Nick Compagno) ha catturato fuori Hopedale Marina (nei pressi di New Orleans)  una trota più di 3 chili.. È la trota più grossa pescata nella Louisiana.
Se entro il prossimo 4 settembre nessuno pescherà una trota più grossa Danny vincerà una barca messa in palio dal “torneo Star” del valore di 35.000 dollari.

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Beautiful Trout !!! congratulations Danny !!!!!!! sure hope you also win the Boat !!!
Bella Trota!!! congratulazione a Danny !!!!  sono certa che vincerai anche la barca!!!

Daniel Compagno landed a 6.7 ounce monster speckle trout out of Hopedale marina
Daniel Compagno landed a 6.7 ounce monster speckle trout out of Hopedale marina

Ricordi!.. Angelo Palmisano dalla Virginia in visita a New Orleans


Ricordi! Angelo Pamisano dalla Virginia in visita a New Orleans
Ricordi! Angelo Palmisano dalla Virginia in visita a New Orleans

Costantino Tranchina incontra a New Orleans. Pierino, Franco e Maria Bertucci


Costantino Tranchina incontra a New Orleans Pierino, Franco e Maria Bertucci

New Orleans Football americano, un brindisi per la vittoria dei Saints


New Orleans Football americano, un brindisi per la vittoria dei Saints
New Orleans Football americano, un brindisi per la vittoria dei Saints

I ragazzi di Ustica Baseball a New Orleans


I ragazzi di Ustica baseball a New Orleans
I ragazzi di Ustica baseball a New Orleans

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla Virginia Angelo Palmisano 

Laissez le bon temps rouler!

Foto donata da Lillo Maggiore a Rosa e Domenico Compagno a New York nel 1958


Foto Lillo Maggiore a New York nel 1958
Foto Lillo Maggiore a New York nel 1958

New Orleans – incontro festeggiamenti San Bartolomeo


FullSizeRende2rFullSizeRende4rFullSizeRendeqrFullSizeRenderFullSizeRender.jpg8FullSizeRender9FullSizeRender33FullSizeRende1rSan bartolomeo America

New live sound streaming webcam Hotel Punta Spalmatore


 

Piscina Hotel Punta SpammaoreDa oggi tutti gli amici che si trovano lontano da Ustica potranno guardare e godere dei tramonti mozzafiato dell’Isola, collegandosi a www.usticasape.it. Ciò sarà possibile in diretta streaming attraverso una webcam sonora  curata  dalla Skyline posizionata sulla piscina di acqua di mare dell’Hotel  Punta  Spalmatore, che si affaccia su una spettacolare scogliera.

—————–

From today all our friends far away from Ustica can watch and enjoy the stunning sunsets of the island, connecting to www.usticasape.it. This will be possible thanks to a live sound streaming webcam edited by the Skyline, placed right over the seawater pool of the Hotel Punta Spalmatore, which overlooks a spectacular cliff.

 

New Orleans, Famiglia Salvatore Compagno


 Famiglia Salvatore Compagno
Famiglia Salvatore Compagno

^^^^^^^^^^^^^^^

Dalla Virginia Angelo Palmisano

Nice family.
I grew up in the neighborhood in New Orleans. Ate seafood at Dominic and Pete Compagno’s restauranr t on most Fridays.
Angelo Palmisano

 

Incontro con oriundi Usticesi a New Orleans (Palmisano, Picone e Bertucci) per programmare un viaggio ad Ustica

Incontro a New Orleans con oriundi Usticesi
Incontro a New Orleans con oriundi Usticesi