Nuovi orari collegamenti marittimi Ustica – Palermo – Ustica dal 15-09-2017 al 31-09-2017


Orari mezzi veloci tratta Palermo / Ustica e v.v periodo dal 1° luglio 2017 al 31 agosto 2017


GDE Errore: L'URL richiesto non è valido

Linea D/1 (nave) orari dal 1 Maggio – su richiesta del comune di Ustica


Download (DOCX, 12KB)

Collegamenti Palermo/Ustica e v.v. – nuovo prospetto degli orari in vigore.


Download (PDF, 298KB)

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Giada Capotummino

La Partenza h.08.40 da Palermo non avviene mai puntuale perché ogni mattina il fiammetta deve andare a fare rifornimento prima di ripartire per Ustica. Ergo chi come me deve venire ad Ustica per lavorare non arriva prima delle 11 passate con grandissimi disagi anche per gli usticesi che devono ricevere un servizio. Forse è il caso di protestare anche per questo! Affinché gli orari vengano rispettati

Mezzi veloci da e per Ustica – Nuovi orari approvati


Download (PDF, 49KB)

Nuovi orario e frequenza unità di linea liberty Lines SpA con L’Isola di Ustica


Download (PDF, 47KB)

Ustica, Licciardi nomina due nuovi assessori (Vittoria Salerno e Salvatore Campolo)

Nomina assessori

COMMENTO

Dalla Germania Domenico Giuffria

ANZALATA È CUNZATA. Buona fortuna USTICA.

 

Riceviamo e pubblichiamo – Nuovi orari collegamenti marittimi con Ustica


[ id=22266 w=320 h=240 float=left]UNA NOTIZIA SPLENDIDA. UNA SVOLTA NEI COLLEGAMENTI MARITTIMI CON USTICA: AUMENTANO LE CORSE E MIGLIORANO GLI ORARI. UN SALTO DI QUALITA’ STORICO NEI TRASPORTI AL SERVIZIO DI RESIDENTI E TURISTI. UN SUPPORTO CONCRETO AL SETTORE TURISTICO E A TUTTA L’ECONOMIA USTICESE. UNA RIQUALIFICAZIONE DELLA “DESTINAZIONE USTICA”. FINALMENTE UN POTENZIAMENTO E UN COORDINAMENTO DI ORARI E SERVIZI TRA LE DUE COMPAGNIE DI NAVIGAZIONE CHE SERVONO USTICA. FINALMENTE UN RAPPORTO PROFICUO TRA TERRITORIO E REGIONE, TRA ISTITUZIONI A VARI LIVELLI. FINALMENTE LA BUONA POLITICA RENDE UN SERVIZIO AI CITTADINI SENZA COSTI AGGIUNTIVI PER LA COLLETTIVITA’.

Pochi minuti fa abbiamo ricevuto dal Dirigente Generale dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità Dott. Giovanni Arnone (che ringraziamo per l’impegno profuso, insieme a tutto il suo Ufficio) due note che comunicano il Continue reading “Riceviamo e pubblichiamo – Nuovi orari collegamenti marittimi con Ustica”

Distributore carburanti e competenza nuovi amministratori


distributore carburanteNoi Usticesi abbiamo senza dubbio qualcosa da rimproverarci sulla svendita del distributore di carburanti che come possiamo constatare funziona, nel periodo invernale, senza impiego di persona alcuna. Eppure i soldi per l’installazione della colonnina del Serv Service erano a disposizione del Comune in quanto elargiteci della IP, ma l’Architetto Pignatone ha preferito impiegare i 50.000 euro, tanti erano i quattrini, per ammodernare tutto l’impianto ai nuovi acquirenti che hanno pagato 130.000 euro meno 50.000 spesi dal Comune per i citati lavori. Che affare per il Comune! I miei colleghi Consiglieri dovrebbero semplicemente vergognarsi per avere votato a favore della vendita e chiedere scusa agli Usticesi per non avere indagato sulle perdite di 130.000 euro fatte registrare nel 2005 e nel 2007, quando i nuovi gestori con margini anche di 40 centesimi a litro ne guadagnano come minimo 200/300 mila l’anno. Mi chiedo caro Prof. Longo i motivi per cui alcune persone conscie dei propri limiti vanno ad occupare le poltrone di Consigliere Comunale. I Consiglieri dovrebbero a mio avviso avere esperienze di vita lavorativa e capacità di indagine, diversamente dovrebbero starsene a casa. Vedremo ora cosa e chi ci proporranno i nuovi candidati a Sindaco per un futuro di sviluppo. Vedremo chi saranno i nuovi assessori ed in particolare quello alle finanze a cui dovrà essere richiesto il massimo impegno per la programmazione finanziaria dell’azienda Comune. Basta quindi con gli Assessori a cui elargire l’indennità senza prestazione intellettuale di sorta ed incapaci perfino di evadere la corrispondenza o relazionare sulle attività da intraprendere. Il nuovo Direttore che andremo a votare dovrà quindi necessariamente suonare altra musica, ovvero quella del fare e fare bene perché le contestazioni di nuove Associazioni finalizzate a salvare Ustica con cui confrontarsi non mancheranno di certo.

Nini Caserta 2 (2)Gaetano Caserta, Consigliere

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Angelo Longo

Mi congratulo con LEI RAG. CASERTA. E’ ormai ora di cacciare via tutti coloro che spacciandosi per AMICI di USTICA vengono a raccogliere gli scarsi frutti del nostro carniere bloccando la possibilità per i nostri giovani di fare esperienze utili per formare una nuova classe dirigente per Ustica dando anche qualche possibilità di sopravvivenza rispetto ai ricchi che sono sbarcati impudicamente a raccattare le nostre miserie.

Non dimentichiamo tuttavia che “IL PESCE PUZZA SEMPRE DALLA TESTA” anche se non può non essere criticata l’acquiescenza dei cittadini gratificati di piccoli abusivismi, piccoli favori di bisogni personali. Non voglio difendere nessuno, dico solo che approfittare di un’incolpevole debolezza culturale per DIVIDERE ET IMPERARE, e’ tra le cose più squallide al mondo!

“Fratello” FRANCESCO, se sbaglio, mi CORREGGERAI”!

P.S. Nel 1990 SINDACO TAORMINA, furono inseriti in giunta SALVATORE MILITELLO e GIUSEPPE CAMINITA (allora molto giovane). Salvatore Militello oggi si candida a sindaco, anche grazie all’esperienza maturata venti anni orsono.  Giuseppe Caminita e’ stato cinque anni vicesindaco, credo abbastanza onorevolmente considerato………
Angelo Longo

 

Proposta nuovi collegamenti marittimi con Ustica


COMUNE di USTICA

Ustica 14.05.12  – Prot n 1705

Regione siciliana

On Sig Presidente Regione siciliana On Raffaele Lombardo

Regione siciliana Dipartimento trasporti
Ca On assessore dr Piercarmelo Russo

Regione siciliana

Dipartimento trasporti
Ca Sig Direttore dr Vincenzo Falgares

Regione siciliana Dipartimento trasporti
Ca Sig Responsabile dr Salvina Severino

Se la cosa non riguardasse la vita dei 20.000 cittadini che abitano le 14 isole dell’arcipelago siciliano, potremmo affermare che la recente legge finanziaria regionale è proprio comica. Da un lato consente ai sindaci delle isole minori di istituire un ticket d’ingresso per ogni “sbarco” sull’isola, dall’altro cancella gran parte dei collegamenti che avrebbero consentito ai turisti di arrivare e di pagare il ticket.

Potrebbero non essere più collegate tra loro, ad esempio, Ustica, Favignana e Napoli. Poco importa se tanti privati cittadini hanno investito i loro soldi su queste isole e vedranno crollare le presenze, se gli ormeggiatori che già operano a pieno regime pochi mesi l’anno avranno un conseguente calo occupazionale, se si ridurrà il personale degli aliscafi e che questi siano spesso isolani e se gli albergatori dovranno licenziare .

Hanno ragione quei politici (tra i quali un ex assessore al turismo) che affermano, in perfetta dialettica demagogica “per carità non chiamiamole più isole minori” . Infatti, vorrei dire, che definirle “isole minime” sarebbe già tanto.

Ciò premesso, volendo comunque partecipare al processo di economia regionale

Si propone

– Mantenimento, analogamente alla linea Eolie- Palermo che non è stata sospesa, della sola linea di continuità territoriale Ustica- Favignana- Trapani. Ci impegniamo a mantenere, senza alcun contributo regionale, il prolungamento della stessa con corsa sino a Napoli. La linea potrebbe essere effettuata nel periodo 29 giugno- 9 settembre ed avere frequenza tri settimanale

– Spostamento della data inizio della seconda corsa giornaliera con mezzo veloce “Palermo Ustica” al periodo 29 giugno- 9 settembre

– Mantenimento del servizio con nave RoRo (che scade il prossimo luglio) adibita al trasporto passeggeri e merci pericolose (nonché rifiuti) che ha attualmente una frequenza di tre volte la settimana in inverno e quattro in estate e che potrebbe essere ridotta a frequenza due volte la settimana in inverno e tre in estate.

Confidando vs riscontro, distinti saluti.

Il sindaco
Dr Aldo Messina

 

Privatizzazione Siremar: Forti critiche dai Nuovi Consumatori Europei

Ustica Lines sta scendendo in campo per giocare un ruolo chiave nella privatizzazione di Siremar, con “l’unica offerta rilevante e irrevocabile”.

Nunzio Vasta, presidente dei Nuovi Consumatori Europei, ha comunque espresso forte preoccupazione:

“Se il traffico passeggeri in Sicilia da e per le isole minori venisse gestito da un solo gruppo (Morace-Ustica lines),verrebbe leso il generale principio di concorrenza e competivita’. Mi auguro che il commissario straordinario della Siremar e gli Organi Vigilanti adottino tutte le misure idonee alla salvaguardia degli utenti consumatori e dei lavoratori evitando concentrazioni che possono arrecare pregiudizi irrimediabili ad una utenza gia’ fortemente tartassata dagli eccessivi costi dei biglietti a fronte di servizi del tutto inefficienti”.

Ricordiamo inoltre che la Regione Sicilia eroga circa 120 milioni di Euro l’anno in contributi sia a Siremar che a Ustica Lines.

Fonte Italiainforma

Inaugurati i nuovi minubus


Presentati ai cittadini i quattro nuovi minibus acquistati dall’amministrazione comunale di Ustica che collegheranno i diversi punti dell’isola.

” I residenti ed i turisti, dice il sindaco Messina, potranno godere finalmente di un servizio efficace in termini di rapporto costo beneficio ed efficiente in termini di servizio prestato. L’acquisto dei nuovi bus va infatti inserito in una politica più globale dei trasporti interni che ha, tra l’altro, previsto la realizzazione due anno or sono di numerose panchine con tettoia, posizionate lungo il periplo, delle quali l’isola non era mai stata provvista,,ad evitare ai cittadini di attendere il bus in piedi e sotto il sole o la pioggia. I Minibus sono dotati di impianto di aria condizionata. In realtà, nonostante si tratti di minibus, persiste qualche problema di manovrabilità nelle strette vie interne del centro storico dell’isola, ma sono problemi che dovremmo risolvere in pochi giorni. L’ufficio tecnico ed i particolare l’instancabile Gaetano Caminita, hanno già predisposto i turni degli autisti”

[nggallery id=360]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Josè Zagame

In merito al problema della circolazione dei mezzi pubblici (e non) che transitano per il centro, (viste le dimensioni direi piuttosto il centrino) ritengo che sia arrivato il momento di trovare una soluzione definitiva.

In riferimento a cio’ che a scritto Agostino Caserta (che saluto) in merito alle promesse fatte dall’amministrazione di rivedere l’ampliamento del tunnel…..; mi chiedo perche’ invece non trovare una soluzione alternativa…..!!!!?

Quale?

per esempio: collegare la strada che si interrompe alla mezzaluna con la strada che finisce al depuratore. Basterebbe un piccolo ponte per collegare le due strade (gia’ esistenti) a costi e pericoli sicuramente inferiori all`opzione Tunnel.

Tanti saluti a tutti gli Usticesi
Jose’ Zagame Germania

^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Si capisce che finalmente il problema della circolazione interna dei bus viene risolto ma, guardando le foto di Pietro su Usticasape, mi chiedo come mai non sono stati comprati bus identici a quelli di prima che erano molto funzionali, elettrici, molto piu’ capienti, di dimensioni adeguate ecc…. Chissa, forse quella ditta e’ fallita ?

—-Come mai si è deciso di comprare dei minibus lunghi metri 5,90 quando i regolamenti prevedono mezzi sino a metri 5,50.

—Sono questi minibus abbastanza comodi nel salire e scendere come quelli di prima e abilitati per il trasporto di persone diversamente abili ?

—- Come mai si è deciso di comprare minibus di marca tedesca (Mercedes) ?

—–Invece di puntare sullo stile non era il caso di scegliere l’utilita’ con Minibus più corti con vano motore posizionato non avanti e più utili e capienti?

Il Sindaco, quando recentemente ha menzionato lo ” Svincolo” con l’ampliamento del Tunnel gia’ esistente sotto la Falconiera ci ha riempiti di speranza e gioia. Contiamo sul fatto che queste parole abbiano un seguito quanto prima e proposte al Consiglio. Lo Svincolo, non c’e’ dubbio, avrebbe eliminato i problemi odierni collaterali per i bus….eliminerebbe i rumori e le polveri sottili e la questione : ” chiudere il traffico, in Centro Storico, per buona parte della giornata o lasciarlo scorrere” non esisterebbe neanche perche’ lo ” Svincolo ” risolverebbe tutti questi problemi. Saremmo proprio contenti di vedere l’Amm.ne trattare presto questo argomento.

 

 

 

 

 

Da Bologna Andrea Tranchina

Soccia ragazzi, ain vol !!! sottotitoli ” mi…ia picciotti c’è ne vuole ” ma come si fà eppure le strade sono le stesse da 200 anni ,certo prima servivano per gli asinelli che personalmente spero che ritornino in quantità, però non era difficile prendere delle misure e cercare dei minibus adeguati. Ragazzi c’è qualcosa che non và , è ora di svegliarsi !!!

^^^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw (Manfrè)

I would like to give a suggestion to go along with the very nice new mini-bus to serve Ustica. Don’t forget to have signs giving the times of pick-up at the stops or have people like police etc. know where the stops are. When in UStica last year, this was all missing. Stops were not designated and police didn’t know where to send you, and no sign giving the times.

Marlene Robershaw (Manfre)

Acquisto nuovi mobili


[ id=5472 w=320 h=240 float=center]