Isola di Ustica – Disciplina sulla sicurezza delle attività balneari


Download (PDF, 3.12MB)

Ordinanza Sindacale – Divieto di balneazione in prossimità del recapito a mare del depuratore comunale…


 

 

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

 

 

A S.E. Dott.ssa Antonella DE MIRO – Prefetto di Palermo

A mezzo posta elettronica protocollo.prefpa@pec.interno.it

gabinetto.prefpa@pec.interno.it ; prefettura.palermo@interno.it ;

Alla Dott.ssa Maria Giarratano –Direttore Generale per la protezione della Natura e del Mare –Ministero dell’Ambiente –Roma

A mezzo posta elettronica dgprotezione.natura@pec.minambiente.it

All’On.le Maurizio CROCE Assessorato Territorio ed Ambiente Palermo

A mezzo posta elettronica assessorato.territorio@certmail.regione.sicilia.it

Al Sindaco del Comune di Ustica comune@pec.comune.ustica.pa.it

Al Responsabile dell’ U.T.C. Architetto Paolo Cuccia Comune di Ustica

paolo.cuccia@comune.ustica.pa.it

Al Direttore A. M. P. Isola di Ustica

info@pec.ampustica.it ; direttore@ampustica.it

Alla Capitaneria di Porto Palermo C.A. (CP) Gaetano Martinez

gaetano.martinez@mit.gov.it ;

Alla Capitaneria di Porto Palermo C.F. (CP) Antonio Cacciatore

antonio.cacciatore@mit.gov.it

Al Comando Carabinieri di Ustica

Stpa41912a@carabinieri.it

Alla Delegazione di Spiaggia di Ustica

dlustica@mit.gov.it

Alla Direzione Generale ASP Palermo Dr. A. Candela

direzionegenerale@asppalermo.org

  1. p.c.: Alla redazione del “Giornale di Sicilia” di Palermo

“ “ “ Alla redazione de “ La Sicilia “ di Palermo Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Oggetto: Ordinanza sindacale n. 36 prot. N.4615 Rep. 36 del 03/08/2017 – Divieto di balneazione in prossimità del recapito a mare del depuratore comunale dal 03/08/2017 al 13/08/2017

I sottoscritti Consiglieri Comunali Caserta Carmela, Felice Caminita, D’Arca Francesco e Mario Bellavista, vista l’Ordinanza Sindacale di cui all’oggetto

C H I E D O N O

A S.E. il Prefetto di Palermo nonché a tutti gli altri Organi in indirizzo di intervenire urgentemente affinché non venga dato seguito alla predetta Ordinanza nel punto in cui si prevede …. “ … il by-passo dell’impianto comporta lo smaltimento dei refluo contenuto all’interno del sedimentatore a mare; … “ presupponendo che tale operazione comporti un grave, ed oggi imprevedibile, DANNO AMBIENTALE essendoci tra l’altro altri sistemi tecnici (bettolina; autobotti ) per lo svuotamento delle vasche di sedimentazione il cui volume è di ca 135 mc che contengono una miscela di acqua e fango al 70% che corrispondono a tonn. 40 di fango che se versate in mare potrebbero compromettere in modo irreversibile l’eco sistema e creare seri pericoli di salute pubblica.

Inoltre ci informano che tali fanghi, invece di essere sversati in mare, possono essere trasferiti nei letti di essiccamento dell’impianto.

Siamo fiduciosi di un Vostro autorevole intervento in quanto, oltretutto, i venti e le correnti marine possono trasportare i fanghi fognari ben oltre i 300 metri ritenuti di salvaguardia e portare, in altre zone, sia a livello superficiale che in profondità quanto sversato in mare.

In attesa di gentile riscontro porgiamo cordiali saluti.

Allegata Ordinanza sindacale n. 36

Ustica, lì 05 Agosto 2017

F.to Carmela Caserta – f.to Felice Caminita – f.to D’arca Francesco – f.to Mario Bellavista Gruppo Consiliare di Minoranza

Regolarità Ordinanza Sindacale


                                         Lettera aperta al Segretario Comunale

 

Al  Segretario del Comune di Ustica

E, p.c. Al Sindaco di Ustica

Oggetto: regolarità Ordinanza Sindacale.

Egr.  Dott Ernesto Amaducci,

oggi abbiamo letto la determinazione del responsabile del  5° settore  n. 352 del 17.10.2016 avente per oggetto la  liquidazione e pagamento alla Ditta Ciulla Elettromeccanica, per la realizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria per la regolare rimessa in funzione  degli impianti di sollevamento fognario “stazione Villaggio Pecatori” e “Stazione Case Popolari” per un importo di €  27.981,92, in esecuzione dell’Ordinanza Sindacale nr  26/2016.

Abbiamo cercato  l’Ordinanza indicata (26/2016) e l’abbiamo trovata senza l’indicazione  dell’importo del preventivo  emesso dalla Ditta, occorrente per il completamento dei lavori, pur essendone a conoscenza.

Chiediamo al Segretario Comunale se è regolare o nullo, per legge, un atto di affidamento di determinati lavori ad un professionista privato, carente in uno dei suoi elementi essenziali come, nel caso in argomento, l’indicazione della spesa.

Si allega  Ordinanza Sindacale n. 26 del 16-08-2016

Pietro Bertucci

Download (PDF, 167KB)

Improvvisi guasti meccanici fermano i mezzi comunali per la raccolta dei rifiuti


Download (PDF, 43KB)

ORDINANZA – Accesso Vietato a Cala Sidoti


Accesso vietato Cala SidotiAccesso vietato Cala Sidoti 1

Ordinanza N. 35 – Divieto di Circolazione nel Centro Abitato


[ id=18346 w=320 h=240 float=left]
[ id=18347 w=320 h=240 float=left]

Ordinanza Sindacale AMP – Comune di Ustica


Cari Concittadini,

come è noto, con il passaggio di consegne dell’AMP dalla Capitaneria al Comune di Ustica, come segnalato recentemente da un cittadino, restava ” scoperta” l’applicazione dell’ordinanza che consentiva le immersioni nell’isola di Ustica.

Riproporre una nuova ordinanza prevede dei passaggi burocratici piuttosato lunghi che difficilmente si sarebbero completati per Pasqua.

Pertanto, ad evitare Continue reading “Ordinanza Sindacale AMP – Comune di Ustica”

ORDINANZA n° 109/2012 della Capitaneria di Porto di Palermo


Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante di Porto di Palermo:

Omissis…

RENDE NOTO

Che il tratto di litorale dell’Isola di Ustica, identificato come Cala Giacone, è interessato da fenomeni di dissesto idrogeologico che individuano un livello di pericolosità e di rischio molto elevato (P4).

ORDINA

ARTICOLO 1

A decorrere dalla data odierna, e fino a nuova disposizione, lungo lo specchio acqueo antistante i punti di coordinate Lat 38°42,863’N Long, 013Q 11.773’E e Lat. 38° 42.866’N Long. 013°11,490’E, meglio evidenziati nello stralcio planimetrico allegato con B e B’,fino ad una distanza di 30 metri dalla linea di costa, è vietata a chiunque la balneazione, la pesca e qualunque altro tipo di attività, nonché la sosta ed il transito di persone e unità navali.

Omissis

Palermo 1° ottobre 2012

[ id=15021 w=320 h=240 float=center]

ORDINANZA n. 108/2012 della Capitaneria di Porto di Palermo


Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante di Porto di Palermo:

Omissis…

 

RENDE NOTO

Che il tratto di litorale dell’lsola di Ustica, identificalo come Punta Omo Morto, è interessato da fenomeni di dissesto idrogeologico che individuano un livello di pericolosità e di rischio molto elevato (P4).

ORDINA

ARTICOLO 1

A decorrere dalla data odierna, e fino a nuova disposizione, nello specchio acqueo antistante i punti di coordinate Lat, 38°42,654’N Long. 013°12,000’E c Lat. 38°42,791’N Long, 013°11.923’E, meglio evidenziati nello stralcio planimetrico allegato con A e A’, fino ad una distanza di 60 metri dalla linea di costa, è vietata a chiunque la balneazione, la pesca e qualunque altro tipo di attività, nonché la sosta ed il transito di persone e unità navali.

Omissis…

Palermo 1° Ottobre 2012

F.to C.A. (CP)Francesco Carpinteri

[ id=15020 w=320 h=240 float=center]

Ordinanza sindacale a garanzia dei servizi essenziali


In attesa del definitivo intervento della Protezione Civile Regionale, il sindaco di Ustica, Aldo Messina, con apposita ordinanza sindacale, valida trenta giorni, ha predisposto, a garanzia dei servizi essenziali, un viaggio straordinario della motonave Helga della NGI, con partenza domani da Palermo alle ore 11.00.

Sulla motonave troveranno ospitalità due articolati di carburante per il funzionamento del dissalatore, due per la centrale elettrica,due scarrabili per il trasporto alla discarica di Castellana dei Rifiuti Solidi urbani (RSU), un carico di bombole ed i mezzi privati.

Purtroppo la società che trasporta il carburante per il distributore e quello per la centrale elettrica è la stessa e ha disponibili solo due mezzi (uno è impegnato per rifornire l’isola di Favignana) e petanto non è possibile sfruttare questo viaggio per aumentare le riserve di combustibile per gli automezzi..

La Helga trasporterà anche un carico di paglia per alimentare alcuni asini usticesi. L’isola al momento ospita, infatti, una bambina intollerante al latte vaccino, che può essere alimentata solo con latte d’asina. Evidente che il mancato arrivo dell’alimento per gli asini avrebbe comportato conseguenze anche per la salute della neonata.

Al momento non è stato necessario programmare il trasporto di bestiame per la macellazione.

La Helga attraccherà prima su Cala Santa Maria e poi su Cala Cimitero e pertanto non si dovrebbero creare “interferenze”con la motonave Isola di Vulcano che domani attraccherà sul secondo molo

 

Aldo Messina

 

Firmata ordinanza per trasferimento dei R.S.U. nella discarica di Castellana


Firmata stamane l’ordinanza sindacale che autorizza, stante l’inagibilità a causa degli incendi della discarica di Bellolampo, il conferimento nella discarica di Castellana dei Rifiuti Solidi Urbani (R.S.U.) di Ustica.

” Anche se l’emergenza è stata tamponata con pochi disagi per i cittadini, il doppio stop determinato sia dalla sospensione da parte della Regione Siciliana dei collegamenti con navi RoRo per il trasporto dei rifiuti che dall’incendio della discarica di Bellolampo, aveva creato dei problemi al servizio. La soluzione del doppio collegamento della Compagnia delle Isole,con conseguente trasferimento via mare dell’immondizia e l’odierna ordinanza dovrebbero risolvere il doppio problema”

 

Ustica: Ordinanza n° 27 Rep.- 385 del 29 Giugno 2012 Prot. 2368


Al Sindaco Ustica
al Comandante Polizia Municipale Ustica

OGGETTO: Ordinanza n° 27 Rep.- 385 del 29 Giugno 2012 Prot. 2368

Con l’Ordinanza in oggetto il sindaco ORDINA che a partire dal 01 Luglio fino al 07 settembre c.a. è vietata la circolazione all’interno del centro abitato di:

. ciclomotori e motoveicoli dalle ore 21,00 alle ore 06,00 del giorno successivo;

. Autoveicoli, dalle ore 22,00 alle ore 06,00 del giorno successivo;

Molti veicoli, giustamente, vengono esclusi dall’osservanza di detta ordinanza…

Non si capisce, però, come possono essere inseriti, tra gli “aventi diritto all’ottenimento dell’autorizzazione”:

. i veicoli dei titolari di attività ricettive e case vacanza per il massimo di n° 1 veicolo per ogni attività purchè il titolare sia munito di idonea autorizzazione dell’attività ricettiva;

. I veicoli dei titolari di attività Diving Center, per il massimo di n° 1 veicolo per ogni attività, purchè il titolare sia munito di idonea autorizzazione allo svolgimento dell’attività;

. I veicoli degli amministratori comunali per l’espletamento dell’esercizio del loro mandato istituzionale

L’Ordinanza ignora completamente i residenti nella Zona a Traffico Limitato (ZTL) come a dire: – se ti trovi fuori e devi rientrare a casa tua o devi andare fuori da casa tua, che insiste in questa zona, “ARRANGIATI” … Quindi al residente, dopo le 22,00, verrebbe preclusa la possibilità di entrare o uscire da casa propria.

Sindaco con questo non ti sto/stiamo chiedendo che voglio/vogliamo il pass ma ti chiediamo di rivedere l’ordinanza senza apparenti “privilegi”… Se sacrifici bisogna fare… tutti dobbiamo concorrere…

Qualche giorno fa, tra l’altro, mi hai mandato un servizio, che ho postato, uscito sul GdS, al quale tu hai messo come oggetto: …paesi civili… (a chi il riferimento?…)

Per chiarezza trascrivo l’articolo in questione, a dimostrazione che tu “parli bene e razzoli male”…

PALERMO. “L’utilizzo delle corsie preferenziali, nate per favorire il trasporto pubblico locale di autobus e taxi, dovrà tornare ad essere una eccezione e non una regola valida solo per alcune categorie di privilegiati”.

Lo afferma l’Assessore al Comune di Palermo per il Bene comune della mobilità Tullio Giuffré, preannunciando un provvedimento che sarà varato in Giunta la prossima settimana che prevede la concessione dei pass soltanto per i mezzi adibiti al trasporto di cittadini con ridotta mobilità e per i mezzi in

servizio di sicurezza”. “Proprio per dare il buon esempio – conclude Giuffré – né i consiglieri comunali, né gli assessori avranno pass per le proprie auto private”.

Si rammenta che lo scrivente anche lo scorso anno ha portato all’attenzione del Sindaco e della Polizia Municipale la stessa problematica, ma mai fu data una risposta.

Fiducioso di chiarimenti in merito

Invio distinti saluti

Pietro Bertucci

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Gaetano Caserta

Diciamoci la verità una buona volta per tutte.

La crisi economica in atto è anche frutto del nostro modo di essere e di vedere le cose.

Ustica ha conosciuto un periodo bellissimo sotto la regia dell’allora Presidente della CPC, Dr Giulio Di Bartolomeo, che collaborando con l’allora Sindaco di sinistra, ha saputo vivacizzare i mesi estivi con manifestazioni varie e quindi con presenze di notevole interesse. Dopo alcuni anni il livore che a volte ci caratterizza ha fatto venire meno tutto ciò e quindi ad Ustica ci siamo ridotti ad ospitare ed interessarci soltanto dei Sub.

Non sapendo quindi cosa fare per attirare gente nell’Isola a cui affittare le nostre case per guadagnare qualche euro necessario a sbarcare il lunario ci occupiamo prevalentemente ed insistentemente dei Pass degli Amministratori. Ebbene, se un giovane Consigliere ha ritirato il pass per andare a spasso, o prendere il gelato di notte, quando le persone anziane con fatica riescono a scendere in piazza a piedi, chiediamole conto e ragione e se non è in grado di fornire adeguate giustificazioni chiediamole di dimettersi dalla carica. Questa a mio avviso sarebbe la cosa più saggia da fare e non stare a martellare continuamente sulla deroga che comunque condivido ai soli fini istituzionali, ovvero per constatare e conoscere negatività e positività di quanto messo in campo dall’Amministrazione: trasporti, concessioni, rumori ecc.

Gaetano CASERTA, Consigliere.

^^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Patrizia Lupo

A mio parere, più che scandalizzarmi del fatto che i consiglieri usano il pass per motivi privati, per questo motivo si dovrebbero vergognare da soli, io mi soffermerei sul fatto che si é fatta un ordinanza senza che vi siano a disposizione i mezzi pubblici, per non parlare dell’assenza dei suddetti, all’arrivo della nave… Io mi chiedo….ma che ci vuole la laurea in ingegneria a pensare queste cose? Buon senso signori!!! Cmq fino a quando non ci sarà un regolare servizio di bus, riterrò assurda questa ordinanza e pertanto inapplicabile

^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvo Giò Tranchina

Vero caro Fabio, è una ordinanza irrazionale, peccato che questa ordinanza, senza avere i mezzi pubblici l’avete spinta voi, anzi, se fosse stato proprio per voi, sarebbe partita molto tempo prima, e sai benissimo che io non ho problemi di trasporto, ma guardo all’esigenza dei ragazzi di Ustica, cosa che non penso fanno in molti, in primis voi…

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

In effetti è un’ordinanza con troppi privileggiati, io darei il permesso ma solo per turni di servizio alle forze dell’ordine ed ai mezzi pubblici fermo restando che è indispensabile che ci siano 2 navette che almeno fino alle 2 del mattino fanno da spola gratuitamente una dalla bassa piazza fino al villaggio dei pescatori l’altra dall’alta piazza fino al parcheggio di tramontana, cosi facendo tutti possono uscire e tornare a casa quando si vuole, chi lavora al massimo si farà 20 metri a piedi. Avendo le 2 navette nessuno tranne che per servizio pubblico ha alcun motivo di richiedere il permesso, il problema invece è che si è fatta l’ordinanza senza dare i servizi di navetta…. A dir poco irrazionale.

^^^^^^^^^^

Da Roma Giorgio Tranchina 

caro Pietro, le sue richieste sono le stesse della maggior parte di noi. Se mi permette aggiungerei una sola domanda al Sindaco Messina, nella speranza che possa rispondere alle questioni da lei sollevate: Quali sono questi compiti istituzionali da ricoprire tra la sera e la notte dagli amministratori?
Sono impegni inderogabili? Necessitano di un mezzo e non possono essere espletati a piedi?
Fare chiarimento, non mi stancherò mai di dirlo a costo di essere ripetitivo, fare le cose alla luce del sole è il DOVERE più grande che hanno questi amministratori nei nostri confronti.

Un Abbraccio

Girogio

 

 

ORDINANZA divieto circolazione centro abitato autoveicoli, ciclomotori e motoveicoli


COMMENTO:

Da Roma Giorgio Tranchina 

Scusa Fabio se è vero quello che dici sono state fatte 2 ordinanze in 3 giorni. Perchè? E soprattutto chi ha fatto si che venisse aggiunta questa nuova “voce” che riguarda gli amministratori?

Le mie non sono domande provocatorie, spero si capisca. Voglio solo capire, in seguito alla letture dei vostri commenti, come sia possibile una cosa del genere. Come avete sottolineato tutti e due, la cosa è molto strana.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Vincenzo Padovani

Strano si, comunque anche se la legge permette agli amministratori di richiedere dei permessi per la circolazione notturna per l’espletamento del loro mandato istituzionale, devo dire che l’anno scorso questo permesso è stato chiesto da pochi consiglieri, e che comunque l’unico amministratore che ne ha fatto uso, certamente non per compiti istituzionali ma per uso personale e in maniera anche spudorata, è stato il consigliere Martello. Può darsi che la deroga di quest’anno è stata fatta per lo stesso motivo…..

^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

che strano… la prima ordinanza di limitazione al traffico pubblicata nel sito del comune il 28-06-12, non dava possibilità ai consiglieri di usufruire di permessi per la circolazione notturna per l’espletamento del loro esercizio del mandato istituzionale…. Fermo restando che la legge permette loro questi privilegi come gia avuti l’anno passato, ma mi chiedo quante relazioni, quanti provvedimenti, quanti rilevamenti hanno prodotto l’anno scorso questi consiglieri???? La risposta è facile, loro circolavano per andare al bar, per andare dalla moglie e fidanzati vari, per girare in paese tutta la notte e posteggiare in piazza….ASSURDO. Come si fa a chiedere ai cittadini di collaborare mentre sono loro i primi a fregarsene?????

Liquidazione Dottor Sequi esecuzione Ordinanza Giudice Tribunale Civile Palermo


Ordinanza 53/2012 Capitaneria Porto Palermo – limiti di navigazione rispetto la costa


Clicca l’icona a fianco per leggere l’Ordinanza 53/2012 – limiti dalla costa   

ORDINANZA N° 33/12 del 06.04.2012 – Capitaneria Porto Palermo – attività balneari


Clicca icona a fianco per visionare l’ ORDINANZA N° 33/12 del 06.04.2012 della Capitaneria di Porto di Palermo che  disciplina  la sicurezza delle attività balneari    

Ordinanza 48/2012 Capitaneria Porto Palermo – Disciplinare esplicativo attività AMP Ustica


Clicca icona a fianco per leggere disciplinare applicativo Capitaneria di porti di Palermo attività AMP Ustica   

ORDINANZA – Divieto transito Processione Madonna dei Pescatori

Richiesta deroga Ordinanza 32/2012 della Capitaneria di Porto di Palermo


Richiesta di deroga alla Capitaneria di Porto di Palermo ( competente per tutte le autorizzazioni relative alla sicurezza portuale)  alla ormai nota ordinanza 32.2012

” Ho chiesto questa deroga per potere consentire, pur nel rispetto delle norme di sicurezza portale, una maggiore usufruibilità dell’area portuale. I limite dei 10 metri tra natanti appare troppo riduttivo per il nostro specchio acqueo e poteva compromettere la stagione turistica. Desidero evidenziare che ancora una volta, come ho fatto per continuare a far funzionare il dissalatore che è di competenza della Regione, ho dovuto attestare che mi assumo la resaponsabilità , sollevando l’autorità marittima da qualsiasi danno a persone o cose.

Siamo già al lavoro per ” la fase due” per richiedere all’Assessiorato Regionale Territorio ed Ambiente (competente sulle concessioni sull’area demaniale) la concessione dell’area. Propedeutico a questo atto è la definizione della progettualità di destinazione dell’area e della gestione della stessa. A tal fine gli incontri proseguiranno nel pomeriggio. I diving viceversa hanno chiesto una loro deroga al posizionamento che mi risulta essere stata già concessa dalla capitaneria relativamente alla sicurezza e sarà poi vagliata dall’Assessorato Territorio ed Ambiente, per quanto riguarda la concessione”

Aldo Messina

Clicca icona per aprire richiesta deroga  

 

ORDINANZA – Autorizzazione Piazza della Vittoria carico/scarico merci


comune-ustica-5COMUNE DI USTICA

Prot. 1380

Oggetto: Ordinanza n. 15 – Rep. 234 del 16 Aprile 2012-04-17

IL SINDACO

Omissis…

ORDINA

Di autorizzare i residenti in Piazza della Vittoria e i titolari degli esercizi commerciali esistenti nella suddetta Piazza della Vittoria, tratto retrostante il Monumento dei Caduti, a compiere le operazioni di carico e scarico merci con propri autoveicoli, per il tempo strettamente necessario.

Le eventuali violazioni alla presente Ordinanza saranno puniti a norma di legge.

La Polizia Municipale e gli Agenti della Forza Pubblica in servizio in questa Isola sono incaricati delle’esecuzione della Presente Ordinanza.

DALLA RESIDENZA MUNICIPALELI 16 Aprile 2012-04-17

iL SINDACO

Aldo Messina