Gli Auguri di Buona Pasqua del Sindaco di Ustica

Come ogni anno, la Pasqua porta speranza, amore e gioia. A distanza di due anni abbiamo ripreso le celebrazioni anche all’esterno con le processioni, tornando quasi alla normalità. Per la Chiesa e per noi cristiani, la Santa Pasqua è tra i momenti più grandi della nostra fede. La Pasqua è il culmine del calendario cristiano, […]

Ustica 08.04-2007 – Processione del Cristo Risorto molto sentita

Ustica, gli Auguri di Pasqua del Sindaco

A distanza di due anni ci ritroviamo qui in Chiesa. Parte degli auguri che l’anno scorso ho inviato per lettera a Don Lorenzo e diretti alla Comunità, ve li ripropongo quest’anno poiché poco è cambiato rispetto all’anno scorso ! Per la Chiesa e per noi cristiani la Santa Pasqua è tra i momenti più grandi […]

Serena Pasqua 2021

La Pasqua ci ricorda che è avvenuto un cambiamento.  Gesù con la sua morte ci ha ridonato la salvezza e ha aperto le porte del Paradiso.  Inevitabile pensare a quanti cambiamenti ci siamo dovuti abituare nell’ultimo anno a causa della pandemia, con grossi sacrifici. In questa Pasqua viviamo anche noi il passaggio, viviamo da donne […]

Auguri di Buona Pasqua

Serene festività Pasquali nell’augurio che ogni giorno sia per tutti noi la resurrezione dei valori umani nei nostri cuori. Sindaco di Ustica Salvatore Militello

Giovanni Palmisano (talebano) questa mattina, a modo suo, ha festeggiato la Pasqua cercando di portare allegria per le vie di Ustica

Auguri di serena Pasqua 2020 a tutti

Di certo é innegabile il sentimento di scoraggiamento che pervade tutti noi.  Nei momenti difficili vorremmo aggrapparci alle persone a noi più care, ma non possiamo farlo.  La nostra piccola comunità, seppur non toccata da vicino dal virus che sta affliggendo l’umanità, ne sta vivendo le conseguenze economiche e la paura per il futuro.  Dobbiamo […]

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno

Non si è mai soli davanti al mistero della sofferenza: si è col Cristo che dà senso a tutta la vita. Con Lui tutto ha un senso, compresi il dolore e la morte” (Giovanni Paolo II)