Ringraziamenti al Presidente Musumeci per l’attenzione dimostrata ai problemi della nostra Isola


Download (PDF, 75KB)

Nostra intervista al Presidente del Consiglio comunale di Ustica – dott. Francesco D’Arca.


All’indomani del Consiglio comunale che si è svolto  venerdì 12 Aprile u.s. attraverso poche e mirate domande abbiamo voluto conoscere le impressioni del dott. Francesco D’Arca che nella qualità di Presidente ne ha presieduto la seduta serale.

Dott. D’Arca, Il clima sereno, costruttivo, è stato il primo dato confortante emerso al termine del Consiglio Comunale.

“E’ quello che nella qualità di Presidente del Consiglio auspico possa sempre guidare i lavori dell’aula perchè soltanto attraverso un confronto sereno, pur nella diversità di opinioni, si può addivenire a soluzioni ragionate per problemi spesso complessi. Purtroppo devo registrare, da parte di pochi, per fortuna, la perseveranza nel tentare di creare un clima di ostilità sperando di potere continuare, nel caos, a mantenere lo status quo. E’ sotto gli occhi di tutti che questa Amministrazione sta operando nell’interesse generale ponendo soluzioni chiare alla disastrosa situazione sia amministrativa che finanziaria lasciata della gestione Licciardi”.                                                                                                                                                    

Presidente, dovendo riferire a chi non c’era i punti salienti di cui si è discusso, come li sintetizzerebbe?

“L’altra sera è stato compiuto un ulteriore passo verso la regolarizzazione dello strumento finanziario con l’approvazione del bilancio di previsione 2018/2020. Occorre ricordare che quando nel luglio 2018 ci siamo insediati la precedente amministrazione ci ha lasciato in eredità soltanto il bilancio di previsione 2016 corredato, peraltro, di parere negativo da parte del revisore dei conti. Grazie al lavoro incessante della giunta e degli uffici in pochi mesi abbiamo approvato il bilancio consuntivo 2016, preventivo e consuntivo 2017 e oggi il bilancio di previsione 2018/2020. Possiamo affermare di essere in linea con gli altri comuni anche se l’obiettivo é quello di arrivare a predisporre entro breve tempo il bilancio di previsione 2019. Anche in questo caso, non senza amarezza, devo registrare, da parte dei consiglieri di minoranza, una scarsa attenzione alla sostanza vera delle cose a fronte di una ricerca continua di elementi insignificanti per alimentare polemiche inutili. Mi riferisco al fatto che nel parere di accompagnamento al bilancio il Revisore dei conti ha voluto sottolineare due grosse criticità che incombono sull’equilibrio dei conti ed in particolare sul dato che le somme trasferite dal Ministero dell’Ambiente, circa 900mila euro, destinate ai lavori per l’adeguamento del depuratore sono state, dalla precedente amministrazione, spese in altro modo creando un ammanco di cassa di pari entità. Altro punto di criticità evidenziato riguarda la revoca del finanziamento della scuola media (4,5milioni di euro) e la richiesta di restituzione di circa 700mila euro già accreditati per l’inizio dei lavori e manco a dirlo spesi. Ecco su questi rilievi i consiglieri di minoranza non hanno ritenuto opportuno approfondire l’argomento. Sapendo di essere causa del problema farei di tutto per contribuire a risolverlo, se veramente ho a cuore l’interesse della comunità, e invece i consiglieri di minoranza trascorrono il tempo a cercare di sterilizzare l’azione amministrativa perseguendo l’obiettivo del “mal comune mezzo gaudio”. Anche riguardo all’approvazione del regolamento di funzionamento della “Democrazia partecipativa” si evidenzia lo sdoppiamento di personalità della minoranza considerato che disponevano di questo importante strumento partecipativo dal 2014 e non hanno mai sentito la necessità di renderlo disponibile. Solo quando questa Amministrazione ha concretamente aperto alla partecipazione dei cittadini, hanno compreso l’errore compiuto, almeno spero, ma, anche in questa circostanza, più che fornire un contributo al miglioramento del percorso partecipativo si sono spesi in critiche poco comprensibili”     

Dott. D’Arca, altre priorità, oltre a quelle oggetto di dibattito in Consiglio, sono alla particolare attenzione dell’Amministrazione?

“L’Amministrazione è impegnata su diversi fronti primo fra tutti l’adeguamento del depuratore i cui lavori inizieranno la prima settimana di maggio; la raccolta differenziata dei rifiuti ed il loro conferimento in discarica; un piano generale di interventi sulla edilizia scolastica e abbiamo tutti sotto gli occhi la situazione disastrosa lasciataci dalla precedente amministrazione, oggi minoranza in consiglio; la riorganizzazione dell’ AMP attraverso l’apporto di alcune modifiche al disciplinare”.

Ringraziamo il Presidente del Consiglio comunale di Ustica, Dott. Francesco D’Arca, per la sua cortese disponibilità.

a cura della Redazione di Usticasape.

Riceviamo e pubblichiamo – Il Presidente Mattarella: “Palermo punto di riferimento per il Paese”


Download (DOCX, 75KB)

 

Il Presidente Al-Sarraj ad Ustica per rendere omaggio ai morti libici sepolti nel cimitero


Oggi pomeriggio il Presidente del Consiglio libico e Primo Ministro del governo di accordo nazionale Fayez Mustafa al-Serraj si è recato ad Ustica, scortato, unitamente ad una  delegazione politica, per rendere omaggio ai defunti libici seppelliti presso il cimitero di Ustica.
La delegazione è stata accolta dai Carabinieri della Stazione si Ustica, disimpegnati in servizio di scorta e tutela, dal Sindaco di Ustica Salvatore Militello e dal comandante della polizia municipale Sandro Bertucci. Dopo aver deposto un omaggio floreale dinanzi alla lapide ed essersi raccolto in un breve ma intenso momento di preghiera, il presidente libico si è congedato con l’impegno preso con il sindaco di Ustica di voler garantire idonea partecipazione finanziaria sui lavori di ristrutturazione ed abbellimento dell‘area cimiteriale.
Il cordiale incontro è terminato alle 15:30 quando la delegazione con l’elicottero della Polizia di Stato ha preso il volo alla volta di Punta Raisi.

La Giunta Regionale riunita a Ustica – un segno concreto di speranze  l’intervento del Presidente Nello Musumeci


Di seguito l’intervento  del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci in occasione di alcuni atti deliberativi del Governo Regionale approvati ad Ustica giorno 18 luglio 2018, in merito alla valorizzazione del patrimonio culturale delle Isole Minori.

———

Sig. Presidente del consiglio Comunale mi consenta di ringraziarLa e di potere  rivolgere un sincero saluto e ringraziamento al Sindaco di Ustica, agli Assessori e al Consiglio Comunale e ai cittadini a qualunque titolo qui presenti. Il saluto e la gratitudine mia personale e dei colleghi che fanno parte della Giunta del Governo della Regione che sono qui perché con me vogliono condividere, assieme a voi, le esigenze, la gioia la gratificazione di vivere in questa terra e come tutte le terre e come tutte le comunità vive tra esaltazioni e momenti di sconforto, tra l’orgoglio dell’appartenenza e il disagio di dover essere, mi è piaciuta la definizione, Isola nell’Isola. È già difficile vivere nell’Isola ma diventa ancora di più se si vive nell’Isola dell’Isola.
Noi non siamo qui per passare un giorno di vacanza, non siamo qui per fare i turisti, non siamo in campagna elettorale, siamo qui perché vogliamo testimoniarvi, intanto la completa vicinanza della massima istituzione del territorio, e per dirvi che siamo venuti per ascoltare  perché vogliamo capire, con dovizia di particolari da ciascuno di voi, quali sono le esigenze che avvertite nella vostra quotidianità , quali sono le potenzialità che debbo essere alimentate, quali in sostanza gli anelli deboli e quali gli anelli forti.
È un impegno che abbiamo assunto in campagna elettorale e che, come si fa tra persone serie e per bene,  vogliamo mantenere, finita la campagna elettorale.
Le 17 isole minori hanno molti problemi in Continue reading “La Giunta Regionale riunita a Ustica – un segno concreto di speranze  l’intervento del Presidente Nello Musumeci”

Incontro del Presidente Musumeci con il Comandante de Vigili Urbani (il solo…)


 incontro del Presidente Musumeci con il Comandante de Vigili urbani (il solo...)
incontro del Presidente Musumeci con il Comandante de Vigili urbani (il solo…)

Saluto del Presidente del Consiglio di Ustica Francesco D’Arca al Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci


Sig. Presidente, Sig.ri Assessori a me l’onere e  il piacere  di darVi il benvenuto.

Non temo di cadere nella retorica nel dire che questo è un giorno che certamente rimarrà nella storia e nella memoria di questo Consiglio Comunale, non soltanto perché riceviamo nella nostra Isola la visita ufficiale del Presidente della Regione, con tutti gli Assessori che compongono la Giunta Regionale, ma principalmente perché  alla fine dei lavori, in questa aula,  la Giunta Regionale di Governo si riunirà e varerà  un provvedimento quadro  a vantaggio delle Isole minori della Regione Sicilia.
È un fatto di straordinaria importanza.
Non Le nascondo, Sig. Presidente, che quando abbiamo avuto la conferma della Sua visita e contestualmente quella dei Suoi Assessori non sono state poche le notti insonne  nel pensare cosa avrei potuto dire in una occasione così importante come questa, peraltro priva di precedenti. Alla fine ho pensato semplicemente che  le parole giuste erano: – Grazie, Grazie Sig. Presidente  per aver voluto testimoniare con la Sua presenza e con la presenza di tutta la Sua  Giunta una particolare attenzione alle nostre problematiche e ai nostri desideri, ma grazie soprattutto per averci  oggi fatto comprendere che siamo isolani ma non isolati.
Chi come noi ha la fortuna di vivere in un luogo che la natura ha voluto benevolmente dotare di particolari bellezze  è portato a considerare questo bene come un diritto dal quale fare discendere tutto il resto. In verità non è così – quello che possiamo fare  per  tutelare  questa fortuna  è saperlo conservare  per trasferirlo alle generazioni future, in condizioni possibilmente migliori di come noi l’abbiamo trovato.

Purtroppo però a  quello che è il nostro desiderio e la possibilità di realizzarlo si frappongono ostacoli che noi da soli difficilmente possiamo superare.
Primo tra tutti è che noi vorremmo essere sicuri di avere una generazione futura, ma sino a quando non saremo in grado di garantire il diritto allo studio, in questo momento fortemente compromesso, sino a quando non saremo in grado di garantire il diritto alla salute facilitando l’accesso ai servizi sanitari, sino a quando non saremo in grado di assicurare/facilitare i collegamenti soprattutto nei mesi invernali, sino a quando i nostri diritti saranno  anche i nostri problemi questo desiderio verrà a mancare. Ecco perché Onorevole Presidente,  a nome del Consiglio Comunale che mi onoro di rappresentare, quello che Le chiedo, quello che Le chiediamo è di poter  esserci, nel senso di potere partecipare a quello che è il programma di rinascita della nostra Regione,  che sta a guardare l’azione di governo Sua e dei Suoi Assessori, perché siamo certi che anche Ustica, se aiutata, diventerà bellissima, per citare una frase a Lei particolarmente cara.

Stare in un’Isola è una scelta ideale, una scelta di vita che chiunque può fare…  È anche un impegno morale che ognuno di noi può assumere impegnandosi a fare, a contribuire, a realizzare l’obiettivo che è quello di rendere questa nostra terra bellissima. È un testamento morale che ci è stato consegnato da chi ha scelto di sacrificare la propria vita per il bene comune e perché la nostra sociètà fosse migliore. Naturalmente il mio pensiero in questo momento va a Paolo Borsellino il cui sacrificio Suo personale e quello della Sua scorta; domani ne ricorre l’anniversario – 19 Luglio 1992.

Onorevole Presidente io sono sicuro che per quello che sino ad ora si è visto e per quello che continueremo a vedere Ustica porterà un ricordo indelebile come indelebile sarà il ricordo di questa giornata nella nostra mente e nei nostri cuori.

Grazie Presidente.

Francesco D’Arca

Intervento integrale del Sindaco S. Militello in occasione della visita ad Ustica del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci


Gentile Governatore, gentili Assessori della Regione Sicilia,

a nome di tutta la Comunità Usticese, oltre che mio personale, Vi rivolgo il più vivo saluto di benvenuto ad Ustica.

Desidero ringraziare il Presidente della Regione Sicilia per avermi dato la possibilità di incontrarlo a Palazzo d’Orleans il 26/6 scorso ed in quella, per me unica e meravigliosa occasione,  di aver accettato l’invito rivoltogli a visitare Ustica fissando, sin d’allora, ad oggi la data;  ma ancor di più, Signor Presidente,  per essere Lei riuscito, in quell’enorme Palazzo, a farmi sentire come a “ casa mia ”  ed accogliermi come un “Padre”  accoglie  un  “Figlio”.

Grazie per tutto questo Signor Governatore! Sono emozioni che resteranno indelebili per tutta la vita !

Oggi per la Comunità Usticese è un momento storico che credo non si sia mai verificato:  è un onore ed un piacere avere il Governatore della Sicilia e la Sua Giunta, qui in questa aula che è il luogo della democrazia popolare.

Questo è, per me,  per noi, motivo di orgoglio e testimonianza unica di come Lei ed il Suo Governo abbiate preso a cuore questa Comunità e questa Isola per come avete già fatto e, sono certo, continuerete a fare.

Signor Presidente, come avrà modo di Continue reading “Intervento integrale del Sindaco S. Militello in occasione della visita ad Ustica del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci”

Il Sindaco di Ustica S. Militello ha incontrato il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci – (sarà ad Ustica in visita ufficiale a luglio).


 

Riceviamo e pubblichiamo COMUNICATO STAMPA LIBERTY LINES


Solidarietà al Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale di Palermo a fronte del grave atto intimidatorio di cui è stato vittima

Liberty Lines esprime totale solidarietà al Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale di Palermo, Pasqualino Monti, a fronte del grave atto intimidatorio di cui è stato vittima nei giorni scorsi.

Nel rimanere vicina al Presidente Monti, la Compagnia non ha dubbi che egli proseguirà nel suo lavoro, con la sua riconosciuta professionalità e senza lasciarsi intimidire da atti deplorevoli, rafforzando ulteriormente il percorso di legalità e di efficienza già iniziato.

Liberty Lines, con sede a Trapani, è leader a livello internazionale nei servizi di trasporto marittimo di passeggeri con mezzi veloci, che progetta e realizza attraverso il cantiere navale di proprietà Liberty Shipyard, l’unico al mondo specializzato nella costruzione di aliscafi di quarta generazione.

La Compagnia di navigazione collega 33 destinazioni nel Mediterraneo, operando in particolare sulle rotte passeggeri da e verso le Isole Egadi, le Isole Eolie e le Isole Pelagie in Sicilia. Viaggia inoltre a Pantelleria, Ustica e Napoli, oltre ad assicurare i collegamenti da Trieste con la Penisola d’Istria.

Liberty Lines con un organico di oltre 600 dipendenti è dotata di una flotta in continua espansione di 32 unità veloci tra aliscafi, catamarani e monocarena, tra cui può vantare il primo aliscafo al mondo per dimensioni.

Contact:           Barabino & Partners
Tel.: 06/679.29.29
Massimiliano Parboni
m.parboni@barabino.it
                       Alessandra Gucciardi
                        a.gucciardi@barabino.it

 

Il Presidente della Repubblica Leone visita la biblioteca di Ustica


Il Presidente della Repubblica Leone visita la biblioteca di Ustica
Il Presidente della Repubblica Leone visita la biblioteca di Ustica

Il Presidente Sergio Mattarella ha insignito Teresa Nicoletti “Ufficiale della repubblica Italiana”

La compositrice Teresa Nicoletti è stata insignita dal Presidente Sergio Mattarella dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “al Merito della Repubblica italiana”.

Il titolo onorifico le è stato consegnato dal Prefetto di Palermo, dott.ssa Antonella De Miro, il 2 giugno, 71° anniversario della proclamazione della Repubblica.

L’artista, nel 2011, era già stata insignita dal Presidente Giorgio Napolitano dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “al Merito della Repubblica italiana”, per alti meriti artistici.

A Teresa Nicoletti, compositrice e mezzosoprano di fama internazionale, medico specialista audiologo, l’onorificenza è stata concessa per ricompensare le benemerenze acquisite verso la Nazione avendo contribuito a tenere alto il nome dell’Italia all’estero attraverso la sua attività di musicista.

Le sue composizioni sono state eseguite in molti Paesi del mondo, in diverse lingue,

ottenendo numerosi riconoscimenti da parte della critica internazionale, e trasmesse da RAI Italia, da Radio RAI e da Radio di Stato estere. Ha scritto diversi brani per orchestra, da camera strumentali e vocali, arie sacre, romanze e l’Inno Ufficiale dell’Ordine dei Cavalieri Templari.

E’ l’unica ad avere composto quattro inni ufficiali istituzionali comunali (Monreale, Ustica, Isola delle Femmine e Torretta).

La Nicoletti ha cantato in tutti i continenti della Terra, dall’Europa all’Africa, dal Nord America al Sud America, dall’Asia all’Australia, riscuotendo sempre lusinghieri successi. Si è esibita nei teatri e nelle sale da concerto più prestigiose del mondo, interpretando alcuni dei più importanti ruoli del mezzosoprano lirico drammatico in produzioni operistiche firmate da grandi registi e sotto la bacchetta di direttori di fama.

Teresa Nicoletti ha composto il brano musicale “Mia Ustica”, Inno ufficiale istituzionale dell’Isola, e per questa ragione nel 2005 le è stata conferita la Cittadinanza d’Onore dell’Isola di Ustica.

Al neo “Ufficiale della Repubblica italiana” Teresa Nicoletti giungano le più fervide congratulazioni da parte della Redazione di Ustica sape.

 

 

Impegno Presidente ARS – On. Giovanni Ardizzone: Legge seria per le isole minori

Sindaco,
invece di cercare sempre scuse per difendere l’indifendibile, invece di fare solo sterili atti propagandistici, invece di chiedere la “partecipazione massiccia all’assemblea per decidere le forme di protesta necessarie a sbloccare questa assurda situazione…”  perché non vai dal tuo “referente politico” Presidente dell’ARS On. Giovanni Ardizzone,  per ricordargli di onorare gli impegni presi il 10 Agosto 2013  con la comunità usticese, che non si stancava di applaudire ad ogni sua promessa?
La nostra gente è in sofferenza, è stanca e ora ti chiede FATTI e non CHIACCHIERE…
Vai  e facci sapere quale soluzione avete trovato per risolvere la problematica trasporti – vitali per l’economia dell’Isola – e se non ritorni con una soluzione positiva abbi il coraggio di  DIMETTERTI  per “manifesta incompetenza” e lascia che i cittadini decidano, da soli, il da farsi!
Purtroppo molti hanno dimenticando il passato o soffrono della  “SINDROME DI STOCCOLMA( “Il soggetto affetto dalla Sindrome di Stoccolma, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore che può spingersi fino all’amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice”.)
Di seguito il testo parlato e scritto

…“Prendo un impegno! Dobbiamo finalmente fare una legge seria per le isole minori. Si sta lavorando, ci sono degli incontri… dobbiamo ancora metabolizzarla sino in fondo . La legge non è solo trasferimento di risorse…. Sarebbe semplicistico dire trasferiamo le risorse ai comuni

Bisogna mettere i comuni nelle condizioni di fare turismo, di fare cultura… Questo è il nostro impegno . Siamo in fase avanzata, ci sono stati degli incontri in commissione…  ci sono diversi disegni di legge.  Non aspettiamo , non sto polemizzando con il governo, non aspetteremo certamente che sia solo il governo a portare avanti quelle iniziative, Perchè le iniziative legislative  appartengono ai singoli parlamentari e al parlamento nel suo complesso. Su questo ci possiamo impegnare, mi posso impegnare sino in fondo. Quindi questo è l’avvio di una profonda collaborazione con una grande realtà della nostra bella Isola che è Ustica”…

Ora Sindaco, alla luce di questo ulteriore conclamato fallimento della tua amministrazione arrogante, sprovveduta, irresponsabile e incompetente è nostra convinzione che chi ha provocato tanto danno alla nostra comunità non può e non deve gestire l’emergenza conseguente al “riequilibrio finanziario pluriennale” (leggi: dissesto finanziario…) .

Le dimissioni di tutta l’amministrazione  sono il logico epilogo di questa brutta esperienza amministrativa che graverà molto sulle spalle dei cittadini usticesi.

P.B.

 

Applausi e strette di mano che “suggellavano/ratificavano le promesse (da marinaio) del Presidente dell’ARS


Applausi e strette di mano che “ratificavano” le promesse del Presidente dell’ARS

Scroscianti applausi ascoltando le promesse del Presidente dell’ARS sulle isole minori (non mantenute…)


Scroscianti applausi ascoltando le promesse non mantenute del Presidente dell'ARS
Scroscianti applausi ascoltando le promesse non mantenute del Presidente dell’ARS

Il Presidente Mattarella a Palermo per la cerimonia di iscrizione del sito Unesco. Si presenta il programma.


Martedì 25 ottobre, ore 11  

Palazzo delle Aquile, a Palermo
Presentazione delle manifestazioni per l’iscrizione ufficiale del sito seriale arabo normanno alla World Heritage List dell’Unesco.

Il 3 luglio 2015, il World Heritage Committee ha deciso di iscrivere nella World Heritage List il sito seriale “Palermo Arabo-Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale”, che è diventato il 51° sito UNESCO italiano. L’Italia è così la nazione con il maggior numero di siti patrimonio mondiale dell’umanità ma la Sicilia, tra le regioni, è quella che ne vanta di più, ben sette. A distanza di poco più di un anno dalla nomina, il prossimo 28 ottobre, avverrà la cerimonia ufficiale di intitolazione alla presenza del Presidente della Repubblica, on. Sergio Mattarella. Una targa verrà apposta dinanzi all’ingresso dei nove monumenti che compongono il sito seriale: a Palermo, Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina, la Cattedrale, Chiesa di san Giovanni degli Eremiti e Chiesa di santa Maria dell’Ammiraglio, Palazzo della Zisa, Chiesa di San Cataldo, Ponte dell’Ammiraglio; quindi, Cattedrale e chiostro di Monreale, Cattedrale e chiostro di Cefalù.

In occasione della cerimonia, è prevista una “tre-giorni” lungo il percorso del sito seriale e dentro Le Vie dei Tesori, che comprende sia un convegno internazionale, che la Notte Bianca dei monumenti Unesco.

Martedì 25 ottobre, alle 11, a Palazzo delle Aquile, il programma ufficiale verrà presentato dal presidente del Comitato di Pilotaggio Leoluca Orlando, alla presenza del presidente dell’Assemblea Regionale, Giovanni Ardizzone e del direttore della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia, Aurelio Angelini. Saranno presenti i responsabili dei monumenti che fanno parte del sito seriale.

Simonetta Trovato

Cell. 333.5289457 – simonettatrovato@libero.itufficiostampa@unescosicilia.it

Accrediti stampa

La Prefettura ha comunicato che i giornalisti, i fotografi, i cineoperatori, i tecnici e i fonici che intendono essere accreditati alla cerimonia con il Presidente della Repubblica, dovranno inviare, entro venerdì 21, ore 20 su carta intestata, richiesta alla prefettura di Palermo, per posta elettronica a segreteria.pref_palermo@interno.it indicando nominativo, luogo e data di nascita, e gli estremi di un documento di riconoscimento. Nella richiesta va specificato se l’interessato chiede di essere accreditato per la postazione esterna o interna; questo perché specifiche esigenze logistiche non consentono la possibilità di cambio della postazione. Gli accrediti dovranno essere ritirati entro le 19 di giovedì 27, presso l’ufficio di gabinetto della prefettura, via Cavour 6. L’afflusso al Palazzo Reale sarà consentito entro e non oltre le 9 di venerdì 28 ottobre.

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

A great honor !!!!!!!! and well deserved. Sicily definately has the most historical and beautiful sites in the world !!!!!!!!!!
I have visited the Arab-Norman Palace and of course many times in the Cattedrale Monreale !!!!!!!!!!! A Wonder of the World !!!

 

 

I migliori Auguri all’Arch. Mariella Barraco eletta alla Presidenza del Centro Studi di Ustica


Mariella Barraco Cambio della guardia ai vertici del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica. Al termine della triennale presidenza di Vito Ailara, i Soci, riunitisi in apposita Assemblea mercoledì 17 Agosto presso l’Auditorium comunale, hanno deliberato a succedergli l’Arch. Maria Grazia “Mariella” Barraco tra l’altro tra gli originari Soci fondatori del Centro stesso. Alla neo-eletta la redazione di <Usticasape> porge gli AUGURI di buon lavoro e l’assicurazione che i nostri spazi mediatici continueranno ad essere nella disposizione del Centro Studi per qualsiasi esigenza in fatto di comunicazione.

a cura di Mario Oddo

—————

Vive congratulazioni ed Auguri di buon lavoro a Mariella Barraco per l’impegnativo e prestigioso incarico, con la certezza  che le esperienze maturate e l’Amore per la nostra Isola l’aiuteranno a trovare il passo giusto per il perseguimento degli obiettivi che sono valori al servizio della comunità e del territorio.

Pietro Bertucci

 

TANTO PER FARE CHIAREZZA… Riceviamo e pubblichiamo


Calogero BasileAl fine di chiarire la cattiva informazione venuta fuori su alcuni siti web, in merito ai contributi dati da questa amministrazione al “Nuovo Gruppo Bandistico San Bartolomeo di Ustica”,  il Presidente della Banda Musicale Calogero Basile chiarisce quanto segue:

 

—————————————

Dicembre 2013 €  2.500,oo

—————————————

Anno 2014 ……… €.  3.200,oo
(€ 750,oo Sett. + € 1.500 Ott. + € 950 Dic.
come da determinazione n° 10 del 15/01/ 2015)

—————————————————————

Nel 2015 non è stato concesso alcun contributo.

—————————————————————

Giorno 15/07/2016 due giorni dopo che il Sottoscritto aveva inviato all’Amministrazione Comunale di Ustica lettera con comunicazione di cessazione di attività, in favore del nostro Gruppo Musicale viene inviato in banca un bonifico di € 1.500,oo (invece di 1.650,oo come da determinazione n° 236 del 08/10/2015) utili a coprire solo parte delle spese sostenute nell’anno 2015.

——————————————-

Per opportuna conoscenza si informa inoltre che le uscite fisse annue a nostro carico ammontano ad € 910,oo suddivise in: € 350,oo per consulenza fiscale = € 260,oo bancarie = altre € 300,oo

—————————————–

Preventivo spese per i festeggiamenti in onore di San Bartolo anno 2016:

n° 06 ragazzi provenienti da Palermo … €    300,oo
n° 01 Maestro …………………………………. €    150,oo
Vitto e alloggio ………………………………… € 1.000,oo
Biglietti andata/ritorno ……………………. €    490,oo
n° 14 ragazzi di Ustica ……………………… €    700,oo
per un totale complessivo di € 2.640,oo

(N.B.: i ragazzi di Ustica è parecchio che non percepiscono un minimo contributo.)

Lo Scrivente, non essendo nelle condizioni finanziarie di affrontare queste spese, conferma la decisione presa e comunicata al Sig. Sindaco, a Giunta e Consiglio Comunale con lettera del 09/07/2016.

F.to: Calogero Basile

Presidente del “Nuovo Gruppo Bandistico San Bartolomeo” di Ustica – Fondato nel 1989 –

Ustica  21/07/2016

Mozione di revoca del Presidente del Consiglio Comunale di Ustica

Logo L'isola

 

Gruppo Consiliare di Minoranza  

 

Al Sig.  Segretario Comunale  Ustica

 

OGGETTO:    Convocazione Consiglio comunale per discutere la proposta di deliberazione avente per oggetto “Mozione di revoca del Presidente del Consiglio Comunale ai sensi dell’art.25 comma 3 dello Statuto Comunale”

In riferimento all’oggetto si rappresenta, alle SS.LL. in indirizzo via pec , la mancata convocazione del Consiglio Comunale così come da richiesta formulata nei modi e nei tempi previsti dallo Statuto del Comune di Ustica da 2/5 dei componenti il Consiglio Comunale ( Consigliere Patrizia Lupo, Consigliere Caserta Carmela, Consigliere Caminita Felice, Consigliere D’Arca Francesco e Consigliere Mario Bellavista)  assunta al protocollo generale via PEC in data 27/4/2016 ed inoltrata a tutti i soggetti in indirizzo.

La convocazione disposta dal Presidente del Consiglio per giorno 05/5/2016 in violazione dell’art. 15 comma 2 dello statuto Comunale ha reso impossibile la discussione dell’argomento posto all’O.d.G.

A tale colpevole inosservanza dello Statuto non ha fatto seguito una nuova convocazione limitando di fatto le prerogative dei consiglieri richiedenti e rendendo ipso facto inevasa la proposta di deliberazione.

Al fine di evitare interpretazioni di stampo bizantino corre l’obbligo, nella qualità di richiedenti, precisare che la dicitura “Mozione di revoca” è pienamente legittima e non ci sono elementi che possano inficiarne la validità così come suggerito dal Segretario Generale a supporto di una paventa illegittimità dell’atto depositato.

La definizione dell’atto o “nomen juris”  non comporta l’irricevibilità dello stesso, similmente a quanto accade dinanzi al giudice nel caso in cui venga presentato un atto, definito in maniera errata, rispetto al quale il giudice stesso verifica quale sia la volontà effettiva del proponente.

La piena legittimità della mozione di revoca e la validità della conseguente proposta di deliberazione trova la sua origine negli art. 15 e 23 dello Statuto citato nella mozione stessa che compone la proposta di deliberazione.

Ogni interpretazione che possa in qualche modo tendere, per vizio, alla invalidità dell’atto consolida l’ipotesi che si incorra in eccesso di potere per sviamento nel momento in cui non si persegue l’interesse pubblico ma un interesse diverso.

Sicuri di un attento esame degli atti depositati e delle conseguenti determinazioni si invita il Presidente del Consiglio Comunale a predisporre quanto necessario allo svolgimento del Consiglio Comunale secondo le volontà contenute nella richiesta in oggetto invitando il Segretario a vigilare sul corretto svolgimento dell’iter procedurale e l’Assessorato agli Enti locali e la Prefettura affinché, per quanto di competenza, pongano attenzione che possa svolgersi secondo legge, regolamento e statuto quanto promosso dai richiedenti componenti il Consiglio Comunale di Ustica.

Ustica, lì 09/07/2016

Felice Caminita Capogruppo consiliare “ L’Isola”

Angela con il Presidente del Centro Studi di Ustica

Foto ricordo
Foto ricordo con il Presidente del Centro Studi

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Foto di anni fa. Adesso il presidente è Vito Ailara!