Senza ritegno!…


Oggi, 24 Agosto, ancora una volta l’aliscafo Mantegna della Compagnia delle Isole, ha “abbassato le ali”. Partito regolarmente da Palermo, giunto a capo Gallo, per l’ennesima volta in avaria, è stato costretto a rientrare al porto di Palermo a velocità ridotta, lasciando i passeggeri nel dubbio che riescano a raggiungere Ustica. Saranno pentiti di averla scelta come meta per la loro vacanza?

In questo periodo in cui si riesce con difficoltà a programmare spese e a ritagliarsi qualche giorno di ferie, il disservizio della Compagnia crea cattiva pubblicità.

Che richiamo potrà avere per l’economia già precaria dell’Isola?

Rimaniamo interdetti nel riflettere sul fatto che una nuova Compagnia, la quale dovrebbe assicurare eccellenza ed efficienza, ancora si avvalga di mezzi obsoleti, creando piuttosto notevoli disagi anche economici a chi, giunto sulla terraferma, ha programmato una coincidenza con un altro mezzo di trasporto.

Antonella Carrubba

^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

I soldi che queste Compagnie Marittime ricevono come contributi dallo Stato per garantire i Servizi ai cittadini-consumatori e i soldi che i passeggeri spendono per pagare i biglietti sono soldi buoni o sono soldi falsi ? I soldi sono buoni ! Allora queste Compagnie perche’ non comprano mezzi idonei e garantiscono il servizio per cui sono pagati nel rispetto dei contratti?

Invece di gridare e lamentarsi giornalmente bisognerebbe usare il mezzo legale a disposizione nelle societa’ organizzate. Sarebbe molto semplice – basterebbe passare le pratiche a dei buoni avvocati per chiedere risarcimenti dei per danni procurati ai passeggeri e all’immagine dell’Isola. Questo potrebbe essere una iniziativa intrapresa dalle Autorita’ che rappresentano le Isole minori.

A dire il vero, per quanto ho avuto modo di leggere, una società ha svolto degnamente il proprio compito e questa è la Ustica Lines.

Grazie a questa compagnia molte volte, in particolar modo durante l’inverno, molti viaggiatori hanno potuto effettuare la traversata Ustica Palermo e viceversa

^^^^^^^^^

Da Ustica Vincenzo Verdichizzi (Skikkia)

e poi vogliamo i turisti a Ustica!!!!!ci dovremmo solo vergognare perché colore che vengono non hanno nessun servizio a loro disposizione!!!!!!

^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

Danno economico, danno d’immagine, danno morale, quest’anno a mia memoria è stato il peggiore di sempre per i trasporti…..ed in piu la compagnia ha la faccia tosta di far pagare la tariffa come mezzo veloce. Indignato come albergatore, come usticese, chiedo mestamente scusa a tutti i turisti che hanno subito questi enormi disagi. Scusate di tutto.