Il ruolo della minoranza è controllare e segnalare eventuali irregolarità…


Caro consigliere Caminita,
grazie per aver ricordato che il nostro ruolo prevede proprio di controllare e segnalare eventuali irregolarità agli organi competenti. Tuttavia sappiamo bene che non sei tu l’autore reale di queste bugie dalle gambe molto corte. Ti invito a RINFRESCARE LA MEMORIA e a COMPRENDERE meglio GLI ATTI DA TE RECENTEMENTE APPROVATI in consiglio.
(Debiti da voi creati nel 2019 che stiamo pagando adesso)
Buona visione e alla prossima bugia.

COMMENTO

Da Palermo Francesco Menallo 
Da Palermo Roberta Messina

Il problema non è la spesa (quella è una scelta discrezionale e può del tutto legittimamente piacere o non piacere) ma se è stata preventivamente impegnata, ove prevedibile e non necessitata. Operare in difformità comporta danni per il comune e per i responsabili. Peraltro, la precedente amministrazione aveva predisposto una delibera consiliare di ripianamento dell’esposizione debitoria nel giugno del 2017. Questa delibera, che doveva essere approvata dalla corte dei conti entro 60 gg., dopo essere passata da corridoi ministeriali, non è stata ancora esitata. Nel frattempo, entro sei mesi dall’insediamento, la nuova amministrazione, che annovera come assessore al bilancio il revisore dei conti della precedente, avrebbe dovuto aggiornare la situazione debitoria. Non mi risulta che ciò sia avvenuto. Conseguentemente non ritengo si possa affermare che la prassi seguita dalla attuale amministrazione-prescindendo dalle scelte di spesa, che le competono-possa definirsi corretta.
Confondere le – eventuali-necessità della comunità usticese con la necessaria prassi amministrativa e contabile, sino ad affermare che se non si procede in modo irrispettoso delle norme contabili non si può far nulla, credo che costituisca un errore di prospettiva grave e fuorviante. Amministrare un ente pubblico non è facile e se è vero che qualunque cittadino dotato del diritto di elettorato passivo può diventare pubblico amministratore senza avere alcuna competenza specifica, è del pari vero che un comune non può andare avanti in assenza di un segretario comunale che soprintenda all’applicazione delle norme che, a prescindere dal numero degli amministrati, sono di una struttura complessa.
Spero che l’amministrazione in carica provveda quanto prima a curare i necessari adempimenti contabili e si astenga, per il futuro, da impegnare il comune senza preventiva copertura.
Ricordo, da ultimo, che in base alla normativa contabile il funzionario o l’amministratore pubblico che acquista un bene od un servizio per conto del comune senza preventiva copertura, é direttamente obbligato nei confronti del fornitore.

^^^^^^^^^^^

Mi sembra che siano tutti debiti fuori bilancio ma per attività dell’isola e per l’isola… non mi pare che ci sia nulla di scandaloso o no? Dalla banda al Sicily web fest sono tutte attività portate avanti da isolani per l’isola, gli isolani e i suoi amanti ( dell’isola…)
Ho capito che è stata contestata pure la ripulitura del Santo Bartolomeo… bu non capisco… e sapete che io voto sempre a sinistra… ma in un posto così piccolino mi sembra che valgano più le azioni che le teorie…

Comune di Ustica, proposta di deliberazione su ruolo acqua anno 2017


Download (PDF, 974KB)

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Giovanni Martucci

A proposito della proposta di deliberazione sul ruolo acqua – anno 2017 – Desidererei fare qualche domanda. Perché non specificare sulle bollette di notifica, a caratteri chiari, se l’utente è residente o non residente? Perché il costo dell’acqua di una utenza non residente è maggiore di una utenza residente ? Forse perché l’acqua erogata all’abitazione non residente è di qualità migliore ? E allora a cosa serve il contatore ?

Ustica Hotel Punta Spalmatore, due giornate di studio per approfondire la funzione della comunicazione


 

ustica-aereoUstica Villaggio Letterario di Punta Spalmatore” con patrocinio gratuito del Comune di Palermo e del Comune di Ustica, in collaborazione del Centro Studi e documentazione dell’Isola di Ustica ed

in collaborazione con I.R.A.S.E. Nazionale , ente qualificato , riconosciuto dal M.I.U.R. per la formazione del personale della scuola presieduto dalla Dott.ssa Rosa Venuti 

​promuove​

due giornate di studio sul tema 

“DALLA NOTIZIA AL FATTO MEDIATICO- DATI FATTI INFORMAZIONI E DECODIFICA : IL RUOLO DELLA SCUOLA”  

L’evento che si svolgerà presso l’Hotel Villaggio Punta Spalmatore di Ustica, nelle giornate del 27 e del 28 giugno 2015, in occasione del 35 mo anniversario della cosiddetta “Strage di Ustica”, sarà articolato in due momenti di approfondimento, quello scientifico con la presentazione del giornalista e divulgatore scientifico Franco Foresta Martin (nonché Presidente Onorario del Centro Studi di Ustica),ustica-aereo (2a) e quello didattico pedagogico guidato da studiosi e da ricercatori di scienze psicologiche e pedagogiche didattiche coordinati dalla presidente Dott.ssa Rosa Venuti di I.R.A.S.E. Nazionale.

Le due giornate di studio saranno dedicate a docenti di scuole di ogni ordine e grado per approfondire la funzione della comunicazione,  della verifica delle notizie diffuse dai media e della modalità di decodifica per gli alliev​i.

Le due giornate si configurano come attività di formazione e saranno certificate I.R.A.S.E. Nazionale ​

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla Germania Felice Caserta

Grande merito ad Anna! Sta proponendo piu’ eventi lei che chi sta in certi posti per predisporre.Saluti da Göppingen.
Germania

Relazione: “ruolo svolto dal Sindaco nella stesura del bando regionale servizio integrativo”

 

logo l'Isola

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Al Consiglio Comunale del Comune di Ustica

 

OGGETTO:  Relazione in merito alla convocazione straordinaria ed urgente avente per oggetto “bando regionale servizio integrativo”– ruolo svolto dal Sindaco nella stesura del bando -.

PREMESSO

Che questo gruppo consiliare ha sottoposto  in questa sede diverse volte l’argomento “servizio integrativo/bando regionale”  ;

Che sistematicamente ha avanzato delle proposte volte a cercare di risolvere tale grave ed anomala situazione in merito ai trasporti, anche con delle mozioni di indirizzo, mai approvate da codesta maggioranza;

Che a seguito dell’interruzione del servizio integrativo avvenuto il 1° dicembre 2014 (dopo un mese di proroga, la scadenza naturale del bando del 2009 era il 31/10/2014) e dopo che erano andate deserte ben 2 gare di affidamento provvisorio, si sono cercate diverse possibili momentanee soluzioni che sono state sistematicamente rifiutate dall’altro vettore presente sull’isola;

Che per dare continuità ai Continue reading “Relazione: “ruolo svolto dal Sindaco nella stesura del bando regionale servizio integrativo””