Ustica, coniugi Russo – prova di equilibrio


Lutto


Questa mattina a Palermo è passata ad altra vita, all’età di 74 anni, Rosalia Russo.
Ai familiari le più sentite condoglianze.

P.S.05-08-2019 – I funerali si svolgeranno oggi ad Ustica intorno alle ore 17,00 dopo l’arrivo dell’aliscafo

Ustica dall’album dei ricordi febbraio 1964 – Russo al centro di due fratelli Martello


Russo e fratelli Martello

Ustica, famiglia Salvatore Russo


Famiglia Salvatore Russo
Ustica, Famiglia Salvatore Russo

Coniugi Russo


Coniugi Russo
Coniugi Russo

Salvatore Russo (Tuturi) e i suoi gioielli

Salvatore Russo e i suoi gioielli

Componente banda musicale Ustica

 Componente banda musicale

Sindaco perché non riprendere il “dialogo”, bruscamente interrotto, con il Fan Club di Giuni Russo?


Lettera aperta al Sindaco di Ustica

Oggetto: Statua di Giuni Russo ad Ustica ?

[ id=19842 w=320 h=240 float=left]Nel 2011 il Fan Club di Giuni Russo aveva manifestato al sindaco Messina l’intenzione di donare una importante e costosa statua di Giuni Russo da porre ad Ustica, Isola che è stata sempre nel cuore e nei sogni della cantante.

Nell’intenzione c’era la volontà di fare le cose in grande e così come “Montreux ha la statua di Freddie Mercury, Parigi quella di Dalida, Ustica avrebbe potuto avere quella di Giuni, con tutto quello che ne sarebbe derivato in termini di “pubblicità” nazionale e non solo”.

Purtroppo il Sindaco Messina non ha incoraggiato, anzi ha scoraggiato, la proposta sin dalla prima richiesta.

Ieri abbiamo appreso, grazie al suggerimento di un nostro giovane concittadino Luigi Palmisano, che ad Alghero la commissione toponomastica, su imput di molti cittadini e associazioni, ha deciso di dedicare a Giuni Russo la piazza sul colle Balaguer.

Sindaco, perché, non riprendere la corrispondenza interrotta? Noi possiamo fornirti tutta le informazioni che riterrai utili per approfondire l’argomento.

Che Giuni Russo Amava Ustica e si sentiva usticese basta visionare il video youtube sotto evidenziato.

Pietro Bertucci

 

[plusvideo height=”300″ width=”450″ editlink=”http://bit.ly/GZ8FwM” standard=”http://www.youtube.com/v/z_O5kQE8yp0?fs=1″ vars=”ytid=z_O5kQE8yp0&width=450&height=300&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep8462″ /]

^^^^^^^^^^^^

Da Madrid il fan Club Giuni Russo

Gentile Sig.Bertucci,

ci teniamo a precisare che nel 2011 non abbiamo “manifestato l’intenzione di donare una importante e costosa statua” al Comune di Ustica, ma la nostra proposta era di intitolare a Giuni un luogo dell’isola, la statua sarebbe venuta di conseguenza….di certo per noi non era la cosa primaria, come invece si potrebbe evincere dal suo articolo.

Il Comune di Alghero ha deliberato prima del Comune di Ustica, dedicherà a Giuni un bellissimo e importante luogo, denotando il loro amore e la loro riconoscenza verso l’Artista.

Non certo una sala prove per la Banda…

Quindi… l’eventuale nostro dono, sarà proposto unicamente alla Città di Alghero.

 

Cordiali saluti

GiuniParaSiempre

Giuni Russo International fan Club, Madrid

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Sono tra coloro che nel 2011 caldeggiarono quel dialogo con l’Amministrazione comunale del tempo evidenziando particolarmente al Primo Cittadino di allora la vasta eco mediatica che l’iniziativa avrebbe prodotto, il ritorno d’immagine che ne sarebbe potuto derivare ed anche il movimento di presenze che poteva assicurare all’Isola dal momento che i numerosissimi iscritti al “Fans Club” della compianta Giuni avrebbero annualmente “invaso” Ustica per le previste manifestazioni “memorial”. Allora tutto inutile ! Leggo oggi con piacere che grazie alla segnalazione di Luigi Palmisano cui è seguita la sollecitazione di Pietro Bertucci ci sono iniziative finalizzate a che che questa “pratica” venga insperabilmente riaperta. Faccio anche mio l’appello al Sindaco; sono certissimo che farà breccia oltre che sulla sensibilità di Attilio Licciardi, anche su quella dei componenti la Giunta e l’intero Consiglio Comunale ai quali certamente non faremmo eventualmente mancare, ove la richiedessero, ogni forma di collaborazione mirata alla ripresa dei contatti con il Club dedicato alla grande e compianta Artista (con la “A” maiuscola). Personalmente ho un motivo in più per “sponsorizzare” questa realizzazione: coincidenza incredibile, ho avuto la fortuna di sentire i suoi primi gorgheggi dal piano di sotto dove lavoravo all’interno di un antico palazzo a Palermo in Via Merlo quando giovanissima studiava canto presso il Maestro Gaiezza; ci incontravamo per le scale; di lì a poco tempo Giuseppina “Giusy” Romeo, la ragazzina che salutavo giornalmente per le scale sarebbe diventata la grande Giuni Russo. Un destino crudele ne ha troncato prematuramente vita e carriera. Non è il caso che la “sua” Ustica ne perpetui ufficialmente il ricordo umano e professionale ? Fiducioso giro la domanda a chi di competenza.

Salvatore Russo (tuturi) vende ricci di mare


[ id=19666 w=320 h=240 float=center]

Lutto


Questo pomeriggio ad Ustica, all’età di 69 anni, è morto Angelo Russo (conosciuto come 3/4).
Ai familiari giungano le nostre più sentite condoglianze.
I Funerali si svolgeranno lunedì prossimo nella parrochia San Ferdinando Re di Ustica

^^^^^^^^^^^^

RINGRAZIAMENTI

la famiglia Russo ringrazia tutta la cittadinanza e tutti coloro che scrivono nel sito da città e nazioni diverse, per il caro affetto dimostratoci dopo la scomparsa del nostro Angelo ..

CONDOGLIANZE

Dalla Svizzera Felice Giardino

Alla moglie concetta al figlio francesco,e rosalia,e tutta la famiglia vi giungono le nostre piu sentite condoglianze, felice e graziella giardino

^^^^^^^^^^^

Dalla Svizzera Francesco Ferraro

Ci uniamo al dolore della famiglia con un grande abbraccio. Sentite condoglianze da Tessa e Francesco.

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Leonardo Cannilla Presidente del Consiglio

Il Consiglio Comunale esprime le più sentite condoglianze per la perdita del Caro Angelo Russo.

Raro esempio di attaccamento al lavoro e senso di appartenenza all’Amministrazione Comunale di cui, per tanti anni, orgogliosamente, ne ha fatto parte.

Il Presidente del Consiglio Leo Cannilla

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Angela D’Angelo

Da parte mia e dei miei, un forte abbraccio a tutta la famiglia.

^^^^^^^^^^^

Dalla Germania Mario Caserta

Condoglianze alla famiglia Russo dalla Germania Mario

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Alessandro Picone 

Persona unica, vivace, ballerino perfetto, che dire un pezzo di Ustica va via, grazie 3/4 delle belle conversazioni fatte insieme, porterò con me la tua allegria e la voglia di vivere, grazie di averti conosciuto.

^^^^^^^^^

Da Ustica Massimo e Marino Maggiore

a Rosy, Francesco e a tutta la famiglia Russo, giunga il nostro fraterno abbraccio per la dolorosa perdita di Angelo, che ricorderemo sempre con simpatia ed affetto.

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

In un paese piccolo come Ustica ogni persona che ci lascia e’ una perdita che va ad ingrandire il libro delle memorie dell’isola e la scomparsa un po’ prematura del carissimo Angelo detto 3/4 ne e’ un buon esempio. A tutto quello detto da Giovandino voglio aggiungere che quel soprannome fatto di numeri e’ piu’ unico che raro, e’ una bellezza, e sicuramente rimarra’ nella storia degli ” nciuri “.

^^^^^^^^^^

Da New York Giovanni Caminita

Angelo Russo ci ha lasciato oggi pomeriggio intorno alle 18 in Italia. Persona sempre a posto giusto,scherzava con tutti, un “ballerino” quasi perfetto. Amava il carnevale come pochi. Amico di grandi e piccoli, sempre con la battuta scherzosa per farti rider. La festa di San Bartolo per lui era un momento molto sentito, sempre in prima fila in giro con la banda musicale a ricevere le offerte della gente( cu panaru). Pochi mesi fa’ l’ho visto su usticasape stanco e sciupato ma cercava di farsi forte. Quando lavorava al comune insieme a nostro cognato (mimi’) era una coppia, a dire poco, unica.,Come cognato una persona sempre disponibile in qualsiasi cosa. Angelo riposa in pace ci mancherai giovandino e famiglia…..

Lutto


Questa mattina è morto ad Ustica, all’età di 72 anni, Pino Russo . I funerali si dovrebbero tenere domani ad Ustica nella parrocchia San Ferdinando RE. Ai familiari le più sentite condoglianze.

^^^^^^^^

CONDOGLIANZE

Da Milano Giacomo Caserta

Mi dispiace,la sua scomparsa mi addolora molto.L’ultima volta che l’ho visto,gennaio, avevo scambiato 2 battute con lui e devo dire che lui era molto sottile nei sottintesi.un abbraccio ai familiari ed a Pino dico ”fai buon viaggio”

^^^^^^^^^^^^

Da Lorena Viperli

Ho saputo ora della scomparsa di tuo fratello Pino…..faccio a te Mario Russo e ai tuoi cari, le più sentite condoglianze…..

Lorena, Lucia, Annalisa……

^^^^^^^^^^

Da Roma Massimo Maggiore

Alla famiglia di Pino giungano le più sentite condoglianze, con un fraterno abbraccio. Massimo Maggiore

^^^^^^^^^^^^^^

Da Torino SerafinoRusso

Partecipando al vostro dolore, sentite condoglianze famiglia Serafino russo e famiglia da Torino.

^^^^^^^^^^^

Da Roma Claudio Iovane

Sentite condoglianze alla famiglia,

Claudio Iovane e Rosalia Maggiore

 

Da Ustica Emilia e Mino De Girolamo

Siamo addolorati per la scomparsa di Pino .Vi siamo vicini in questo tristissimo momento Mino -Emilia

^^^^^^^^^^

Da Altofonte Rosalia Salrno

Sentite condoglianze alla famiglia Russo.

Lia Salerno

^^^^^^^^^^

Da Napoli Lidia Ferrario

Dispiaciutissimi porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia Russo, con affetto Serafino e Lidia Follari

^^^^^^^^^^^

Da  Salvatore Russo

Le mie piu’ sentite condoglianze a tutta la famiglia Russo, un’altro pezzo della storia di Ustica e’ volato in cielo.

Un abbraccio

Salvatore Russo e famiglia

^^^^^^^^

Da Taormina Carlo Natale

Dispiaciuto per la triste notizia, porgo alla Famiglia le mie più sentite condoglianze.

Carlo Natale

 

Da Ustica Toni Martello

sentite condoglianze a tutta la famiglia russo, per la perdita del proprio caro.

uniti al dolore famiglia martello toni.

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Davide Caminita

Sentite condoglianze a tutta la Famiglia Russo, vi siamo vicini in questo momento di dolore.

Davide e Alessia Caminita.

 

Giuni Russo: dopo alcune “cadute di stile”…


[ id=10136 w=320 h=240 float=left] Sig. Sindaco,
sto cercando di fare mie alcune lagnanze /proposte /richieste di cittadini in merito all’intitolazione di un “sito” in memoria di Giuni Russo.

Io, a “bocce ferme”, ti suggerisco di mettere in atto (dopo che ognuno di noi abbia fatto un passo indietro) , la stessa procedura attuata per il posizionamento della “statua del Guerriero” ben visibile alla discesa del passo della Madonna.

Il posto individuato, con vista mare, è il più semplice e caro all’Artista: Il giardinetto della rotonda di fronte l’ingresso dell’Albergo Grotta Azzurra.

Quanto sopra per evitare che, come tu hai scritto – “ognuno resti con le proprie idee e continueranno inutili polemiche che contribuiranno solo a… fare in modo che tutto si muova facendo restare il mondo immobile”.

Pietro Bertucci

^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Palermo Mario Oddo 

Pietro, mi auguro che l’attenzione che sarà rivolta alla tua proposta, a mio giudizio equilibrata, contribuisca a riaprire il discorso tra le parti in termini distensivi e sopratutto concilianti. Vista sul mare, (a proposito, che fortuna il Guerriero !!!) luogo di continuo passaggio e passeggio particolarmente d’estate, con una adeguata illuminazione fungerebbe anche da “faro” di riferimento per i naviganti notturni per lavoro o per diporto. E poi, il beneficio mediatico che ne deriverebbe a favore dell’Isola non basterebbe forse da solo per spingere chi di dovere a chiedere per l’occasione alla fredda burocrazia non dico di chiudere un occhio ma almeno mezzo ? Messaggio inviato !

Giuni Russo: La risposta del Sindaco A. Messina


Gentili,

continuo a leggere su Usticasape e Buongiornoustica note su “Ustica in memoria di Giuni Russo”.
Pertanto eccomi qui.

– relativamente all’intestazione di una via a Giuni Russo, ho inviato ai ” due blog usticesi ” ( Buongiornoustica e Usticasape) la circolare del Prefetto di Palermo. Non so se sia stata ricevuta( era piuttosto ” pesante”) , in ogni caso era di pessima lettura già in originale, non mi sembra sia stata pubblicata e comunque la sua lettura avrebbe evitato inutili polemiche, in quanto la stessa sancisce tempi e modi ai quali attenersi per l’intitolazine di una via Se altri comuni della Sicilia (ma non so se la Prefettura di Agrigento abbia formalizzato identica disposizione) il problema non è mio.

– Relativamente alla realizzazione di una statua, appare riduttiva l’affermazione della lettrice di Usticasape (utilizzando caratteri in grassetto, per evidenziare l’accentuazione dei suoi caratteri sovrasegmentali del linguaggio, ritmo, pausa edintonzione) più o meno ” il sindaco ci prende in giro, faccia la domanda alla Sovrintendenza se vuole”. Il fatto è che alla Sovrintendenza Regionale Beni Culturali non si presentano semplici domande ma progetti.

Pertanto l’iter è il seguente: i fans di Giuni Russo presentano al Comune di Ustica ( ricordiamo che questo Comune ha dei vincoli paesaggistici e non so se gli altri comuni citati abbiano le stesse limitazioni)una domanda per realizzare la statua, completa di progetto, sottoscritto da un architetto o ingegnere, con un disegno, misure, materiali, colore ecc. ,indicando la sede dove installarla. Escludo che gli uffici comunali posano fare questo in tempi brevi.

Ovviamente occorre anche indicare le modalità di finanziamento dell’opera. Se la realizzazione è a carico dei fans è molto più semplice. Se si prevede un finanziamento pubblico , credo potere escludere che questo provenga dal Comune di Ustica e forse sarebbe preferibile attivare un concorso di idee. In ogni caso se il finanziamento dovrà ” transitare” dai bilanci del Comune( anche se proveniente ad esempio da Regione o Provincia o altro) occorrerà aprire un capitolo di bilancio in entrata ed uno in uscita ( bilancio 2012, che dovrebbe essere approvato tra febbraio e giugno 2012).

Ciò premesso il progetto verrà vagliato dagli uffici comunali ( Legge Bassanini) su input delle forze politiche. Successivamente ( non a priori, signora Angela) sarò sottoposto al parere obbligatorio della Sovrintendenza BBCC e l’opera potrà essere realizzata.

– L’ipotesi di intitolare una sala mi era parsa la più immediata e la più conducente a dimostrazione della buona volontà dell’amministrazione. Tutte le difficoltà esposte nei punti precedenti non avrebbero motivo d’essere. Si è detto di dedicare a Giuni la Sala Musicale e non l’intero centro congressi perchè per quest’ultimo abbiamo già altre proposte. Ma anche per la semplice sala il dibattito che si è scatenato sui Blog sta facendo sì che anche questa ipotesi si allontani, stante che altri cittadini, che magari non scrivono sui Blog, mi hanno detto ” e perchè a Giuni e non a….”. Pertanto sarei dell’avviso, se realmente si vuole portare avanti l’idea, di accelerare i tempi e formalizzare la richiesta.

Ricordo infine che, al pari di Giuni Russo, hanno vissuto ed amato Ustica, anche se come confinati politici molti attivisti tra i quali Antonio Gramsci e Scalarini. Qui hanno espresso le proprie opere architetti del livello di Pigonati, Nicolò Palma e Venanzio Marvuglia,. La nostra chiesa custodisce un dipinto del D’Anna A New Orleans molte strade portano il nome di usticesi divenuti famori emigrando: Licciardi, Lauricella, Gallo, Manfrè. Certamente dimentico molti personaggi ( sono le 6.00 del mattino) che hanno reso famoso il nome di Ustica nel mondo intero.

A tutte queste persone Ustica non ha ancora dedicato una via, lo stesso per i giudici Falcone e Borsellino. Si è a questo fine istituita una commissione consiliare per la toponomastica

Non è quindi un problema di capire l’importanza di una persona, che, come Giuni Russo, è stata certamente grande, ma di inserirla in un contesto e stabilire delle priorità.

Questo si doveva, certo che comunque ognuno resterà con le proprie idee e continueranno inutili polemiche che contribuiranno solo a..fare in modo che tutto si muova facendo restare il mondo immobile.

Aldo Messina

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Ustica Luigi Palmisano

Egregio Sig. Sindaco,

in merito all’ “omaggio” tanto discusso relativo a Giuni Russo, ritengo che noi usticesi non dovremmo farci scappare la possibilità di intitolare qualcosa di tangibile e visibile a questa grande artista. Questo piccolo “scoglio” era nei ricordi d’infanzia di Giuni Russo, e la invito a vedere uno spezzone di un docufilm del 2007 presente su Youtube intitolato “Giuni Russo – Mediterranea”, per vedere con quanto amore e nostalgia questa grande cantante ricordava la sua infanzia ad Ustica, terra d’ispirazione per il brano “Mediterranea”.

Per quanto riguarda l’intitolazione di una statua sarei il primo a versare una quota, capisco i vincoli paesaggistici di cui Lei parla, ma mi sovviene istintivamente il ricordo di quell’ammasso di lamiere arrugginite presente sotto la discesa del Passo della Madonna che sembrerebbe una statua…lì i vincoli non esistono?

E poi in tutto il mondo esistono statue o effigi dedicate a vari personaggi, e non credo che tutti questi vincoli paesaggistico-burocratici improvvisamente esistano solo per Ustica.

Mi sembra altresì riduttivo dedicarle un’aula (per la scarsa visibilità) ed eccessiva l’intitolazione di una via.

Ma, ovviamente con i dovuti tempi e le dovute autorizzazioni, penso sia un bel gesto quello di collocare una statua in sua memoria all’altezza dell’Ustica Hotel giù al porto (peraltro primo luogo d’approdo per i turisti), luogo in cui Giuni e famiglia soggiornavano durante l’estate, da cui assisteva all’ “alba che incendiava la nostra casa e il mio cuore”, citando i suoi versi. Nell’occasione si potrebbe invitare anche Franco Battiato, suo grande mentore: immagini per un attimo l’importanza artistica e culturale di questo evento, nel sentirsi fieri di essere usticesi nel ricevere ed omaggiare questi grandi artisti.

Ad essere sinceri mi rammarico nel leggere che il fan club di Giuni si sia amareggiato al punto di negare l’autorizzazione all’utilizzo del nome di Giuni da parte del Comune di Ustica.

E’ come se avessimo dato l’impressione di essere, come comunità, riluttanti e sordi nei confronti di ciò che è arte e cultura.

Pertanto, La invito di cuore ad interessarsi e fare il possibile per dedicare qualcosa di ben visibile e imperituro a questa grande artista, che non mancava mai di citare Ustica anche fuori dai confini nazionali.

Da usticese, Le sarei immensamente grato.

^^^^^^^^^^^^

Fan Club Giuni Para Siempre 

Gentile Sig. Sindaco,

dati i tantissimi personaggi che hanno resa famosa Ustica nel mondo intero, da lei menzionati, non le resta che dedicare la sala prove a codesti personaggi!

Dalle sue parole è chiaro che non ha capito che la statua l’avremmo pagata noi, eppure lo abbiamo scritto in tutti i modi! Perchè tira in ballo i “finanziamenti”?? Sono parole inutili, usate solo per creare equivoci. Sulla toponomastica, idem, abbiamo scritto e riscritto che avevamo capito già la prima volta, infatti non abbiamo insistito su una via, etc… Sig. Sindaco ci siamo amaramente pentiti di averla interpellata e riteniamo una gravissima offesa al buon nome di Giuni Russo la sua proposta.

Ribadiamo che da parte nostra scenderà il silenzio su questa cavilllosissima, improduttiva e sterile vicenda. Vi preghiamo di fare altrettanto.

L’Associazione GiuniRussoArte, unica avente diritto, da noi interpellata, dopo la sua lettera sotto riportata, nega qualsiasi autorizzazione a che il nome di Giuni Russo venga utilizzato dal Comune di Ustica.

Fan Club Giuni Para Siempre

www.giuniparasiempre.it

P.S. Sig.Mario Oddo, sposiamo totalmente le sue parole, però con tanto amaro in bocca diciamo: la sfortuna di tanti Artisti è quella di essere nati a Palermo? Naturalmente ci riferiamo alle Istituzioni, non ai cittadini. Nemo propheta in patria.

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Un ricordo ed un appello : eravamo intorno alla metà degli anni ’60, ero al “primo lavoro” nell’amministrazione di una camiceria a Palermo in Via Merlo 20 stradina che costeggia la famosa Chiesa di S.Francesco in pieno centro storico. Sede del laboratorio era il Palazzo Merlo (tanto antico che ne prese il nome la strada). Al piano superiore teneva lezioni di pianoforte e canto il maestro Ettore Gaiezza. Ogni giorno per le scale incrociavo una ragazzina che andava a prendere lezioni; spesso si scusava con me se i suoi insistenti gorgheggi potevano disturbare il mio lavoro. Era una certa Giusy Romeo quella che in arte poi sarebbe diventata Giuni Russo. Ed ecco l’appello: lasciamola riposare in pace facendo in modo, se possibile, che la burocrazia, quella che “uccide” i vivi non faccia la stessa cosa con i Morti.

 

 

 

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo – Giuni Russo


Gentile Dott.Messina,

purtroppo non abbiamo ricevuto da lei alcuna risposta alla nostra proposta di donarvi una statua di Giuni da porre ad Ustica, nè siamo stati ufficialmente informati della sua intenzione di dedicare a Giuni una sala prove canora. Tutto si è svolto sul blog del Sig.Rizzuto, dove alcuni fans hanno detto la loro e dove lei ha risposto. Noi, come Fan Club, non abbiamo avuto modo nè di sapere se ciò fosse vero, nè di sapere come fosse questa sala…grande quanto? Piccola? Dove si trova? Ci aspettavamo un dialogo con lei, Sig.Sindaco, soprattutto dopo che anche un’artista come Mauro Coruzzi si è preso la briga di interpellarla personalmente via Radio. Le abbiamo inviato il cofanetto Bompiani, non sappiamo neanche se lo ha ricevuto. Nelle nostre intenzioni c’era la volontà di fare le cose in grande, Montreux ha la statua di Freddie Mercury, Parigi quella di Dalida, Ustica avrebbe potuto avere quella di Giuni, con tutto quello che ne sarebbe derivato in termini di “pubblicità” nazionale e non solo. A noi sarebbe costata migliaia di euro, a voi nulla. Eppure non abbiamo ricevuto nessun cenno, nessun confronto…Capiamo che intitolare una via etc prima dei 10 anni è complicato, infatti non abbiamo insistito, ma oltre una sala prove…non avete dei giardini pubblici o altro? Il Centro Congressi, per esempio, se non è intitolato a nessuno, perchè non a Giuni? Noi siamo sempre pronti ad un confronto, se crede, siamo qui.

Un cordiale saluto

Javier ed Enza

Fan Club Giuni Para Siempre

================

RISPOSTA

ha ragione appena ora mi è tornata indietro una mia mail (Jumbo mail, forse era troppo pesante l’allegato)che ho provveduto proprio due secondi fa a reinviare.

Dedicare una strada a giuni non è possibile perchè, se non per casi eccezionali, l’allegata nota della prefettura lo esclude.

Volendo onorare la figura dell’artista ci è parso consone intitolarLe la sala musicale di 70 mq del nostro centro congressi. Realizzata tre anni or sono, su finanziamento europeo PIT, all’interno di un Centro Congressi, è un vano isonorizzato ed attrezzato dove il Gruppo Bandistico del nostro comune ” San Bartolomeo” prova le proprie performances. Proprio per questo l’idea mi è piaciuta. Giuni come modello per i nostri musicisti in formazione.

Relativamente alla realizzazione di una statua anche in questo caso non è semplice. L’isola di Ustica è vincolata da un piano paesaggistico. Pertanto non è un problema di si o di no alla realizzazione di una statua ma occorre presentare un progetto dettagliato che andrà poi ratificato non solo dall’amministrazione comunale ma anche dalla Sovrintendenza Regionase BBCC.

Il mio celulare è il 3286242712

Mi faccia sapere se ha ricevuto la mia precedente alla presente con i riferimenti legislativi in materia.

Certo vere fatto cosa quanto più gradita possibile, per le mie possibilità, alla persona di Giuni , piorgo cordiali saluti.

Aldo Messina

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

So per certo che un paio di anni fa, ben 2 Comuni dell’agrigentino hanno deliberato l’intitolazione di una via a Giuni Russo. Volere è potere, qui mi sembra non ci sia la volontà. Comunque una sala, piccola o grande che sia, cosa c’entra con la grandezza di Giuni Russo?? Ma Sindaco, ha capito chi è? Mi sa di no…

Maria D.

^^^^^^^^^

Da Ustica Davide Caminita

Vorrei chiedere al Sig. Sindaco, perchè non prendere in considerazione, per la realizzazione di questa iniziativa l’area belvedere della torre S. Maria? La zona è bellissima, vista mare, fuori da strade trafficate c’è pure il giardino ed è una zona abbastanza vasta per accogliere tante persone.Non credo sia un ostacolo così insormontabile legato da chissà quale vincolo paesaggistico mettere una statua in quella zona.

 

 

 

Buon Compleanno


AuguriA Salvatore Russo i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia S. Gerolamo
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questi Nomi.

 

Commemorazione Giuni Russo

comune-ustica-5COMUNE di USTICA

Ustica 10.09.11 – Prot 4710

Javier Abad alcalà
info@giuniparasiempre

e p.c. Sig presidente Consiglio

UTC

OGGETTO: commemorazione Giuni Russo.

Gentile Sig. Mauro Coruzzi(“ Platinette”,

ricordando con affetto e stima l’opera e la persona della professoressa Russo, desidero aderire, seppur parzialmente alla Vs richiesta della quale siamo onorati, ritenendola conseguenza dell’amore di Giuni verso Ustica.

L’intitolazione di una via richiede tempi e modalità definiti dalle locali Prefetture che in questo caso non sarebbero ottemperati e dai quali si può derogare in casi eccezionali.

Pertanto , se la cosa è a voi gradita, si può pensare di intitolarle , sentito il consiglio comunale, un sito dell’isola.

Con stima

Il Sindaco
dr Aldo Messina

^^^^^^^^^^^^^

da Ustica Luigi Palmisano

Grazie per avermi fatto scoprire che una grande artista amava profondamente questa mia terra…

Proporrei al consiglio comunale di intitolare alla memoria di Giuni il lungomare Cristoforo Colombo, luogo a cui si riferisce quando parla della sua casa da cui assisteva al sorgere dell’alba, o in alternativa un monumento davanti quel lungomare, come un sirena che con la sua voce incantata ammaliava il ritorno dei pescatori…

Spero che il mio non sia l’ennesimo appello gettato alle ortiche, un luogo così piccolo come Ustica dovrebbe valorizzare ed esaltare i legami tra questa terra e personaggi che hanno immortalato l’isola attraverso la loro arte.

^^^^^^^^^^^

Da Verona Giuseppe Giacino

Dalle informazione in mio possesso Giuseppa Romeo era la penultima di nove figli. Suo papà Pietro era pescatore ed aveva un banco di vendita al Borgo Vecchio e la casa in una traversa di via Principe di Scordi a Palermo. Il papà adorava la figlia e durante il periodo estivo negli anni che vanno dal 1954 al 1959 se la portava a Ustica dove lui esercitava la pesca assieme a pescatori locali, mentre la figlia trascorreva le giornate nuotando nel mare. La gioia della fanciullezza e la magia del paesaggio hanno lasciato una traccia indelebile nell’anima dell’artista tanto che poco prima di morire, tornò a Ustica per un brevissimo soggiorno presso la Grotta Azzurra: il tempo necessario per fare un bagno e per riassaporare l’ infanzia con una preghiera alla Madonnina come faceva il padre per propiziare la pesca. I ricordi e la magia del luogo sono stati impressionati in Mediterranea, una canzone che racconta l’immagine luminosa della sua infanzia, davanti ai pescatori di Ustica, tra i quali c’era anche suo padre.

^^^^^^^^^^^^^

Da Enza e Javier

Gentile Sig. Palmisano,

il legame fra Giuni Russo e Ustica è molto forte, tant’è che ancora da adulta Giuni ne parlerà sempre, guardi per esempio uno stralcio di un’intervista in questo video http://www.youtube.com/watch?v=z_O5kQE8yp0

Se ne parla più ampiamente nella biografia “Giuni Russo da un’estate al mare al Carmelo” (ediz. Bompiani). Il padre Pietro era pescatore e, quando Giuni era bambina si recavano ad Ustica d’estate per la pesca dei totani, avevano una casa di fronte al porto. Giuni si ricordava con affetto della signora chiamata “za Maruzza” dove comprava, per 10 lire, un bel grappolo d’uva…negli anni ’80 e ’90 dedicò a Ustica molte canzoni, prima fra tutte “Mediterranea”. Nel 1999 tornando ad Ustica vide che dove un tempo sorgeva la sua casa, ora c’è un albergo. Innumerevoli sono le interviste in cui Giuni dichiara di essere tre volte isolana “Sicilia, Ustica, e Sardegna”. Sul nostro sito www.giuniparsiempre.it potrà leggere la lettera inviata al Sindaco di Ustica.

^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

Leggendo l’articolo relativo alla commemorazione di Giuni Russo, mi chiedo se il riferimento è alla famosa cantante…non sapevo che Giuni Russo avesse un legame con Ustica. L’ho sempre considerata una delle più belle voci femminili di sempre, ho fatto tempo fa ricerche sulla sua vita artistica, scoprendo che il suo vero nome era Giuseppina Romeo ed era nativa di Palermo.

Sarei lieto di ricevere delucidazioni su questo legame tra Giuni e Ustica

 

 

 

 

Buon Compleanno


A Letizia Russo i Migliori
Auguri di Buon Compleanno
da parte della sorella Rosalba e
dal Cognato Pino

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia S. Letizia .

Auguri a tutti coloro che festeggiano

il loro Onomastico sotto quest0 Nome.

Famiglia Salvatore Russo


[ id=2581 w=320 h=240 float=center]