Comunicazione


L’agenzia Fratelli Prestifilippo comunica che Sabato 02/02/2013 la nave Isola di Vulcano in partenza da Palermo alle ore 09,00 effettuerà operazioni commerciali in località Molo Cimitero giusta richiesta del Comune di Ustica.


P.S. ore 12,20 – Veniamo informati, che domani 30/01/2013 la nave partirà da Palermo alle ore 12, per visite tecniche.

 

 

 

comunicazione occupazione motonave “Isola di Vulcano” sabato 19 gennaio


COMUNE di USTICA

 sig Prefetto
Se dr Umberto Postiglione

Al sig Presidente della Regione Siciliana
On. Rosario Crocetta

Direttore regionale Assessorato Infrastrutture e Mobilità
Dr Vincenzo Falgares

Assessorato Regionale Trasporti
Dr Salvina Severino

Regione Siciliana – Protezione civile
Ing P: Lo Monaco
Ing C: Foti

Compagnia delle isole
Dr Prestigiacomo

Ufficio isole Minori
Dr Alessandra Di liberto

Delegazione di Spiaggia

Stazione Carabinieri Ustica

E p.c Sig assessori

UTC

Responsabile trasporti

OGGETTO: comunicazione occupazione di alcuni sindaci e della comunità usticese della motonave “Isola di Vulcano” sabato 19 gennaio

Il sindaco di Ustica, Aldo Messina, una delegazione di cittadini usticesi, alcuni sindaci del consiglio direttivo dell’ANCI ( Associazione Nazionale Comuni d’Italia) con il suo presidente, Giacomo Scala ed i sindaci del distretto turistico Golfo di Castellammare, con il presidente Salvo Lo Biundo, sabato 19 gennaio, in segno di protesta per la sospensione del servizio che consenta il trasporto via mare di merci pericolose (rifiuti speciali, gas e benzina), occuperanno la motonave Isola di Vulcano dalle ore 8.30 alle 9.30, impedendone la partenza dal porto di Palermo.

A causa del mancato rinnovo del servizio Ustica da 31 dicembre non riceve né benzina né gas ed è stato chiuso pertanto l’unico distributore di carburante . Ancora per cinque giorni gli stessi cittadini potranno cucinare ed accendere le loro stufe, successivamente si esauriranno le scorte di gas in bombole e non sarà loro consentito neanche questo.

Inutili e senza alcuna, anche interlocutoria risposta, le mie lettere di sollecito inviate a tutti gli organi preposti. Siamo a conoscenza di incontri sul tema alla Presidenza della Regione ai quali non siamo mai stati né invitati né coinvolti dialetticamente. Pertanto, a parte qualche voce di corridoio (che speriamo falsa tanto sono improponibili le soluzioni proposte) nulla ci è dato sapere.

Il problema oggi coinvolge il trasporto via mare delle merci pericolose con navi RoRo per le comunità di Ustica , Pantelleria e le Egadi ma, evidanziandosi che la somma stanziata nel bilancio regionale per tutto i trasporto navale (navi RoRo, motonavi passeggeri ed aliscafi) verso le isole minori per il 2013 è di circa 73 milioni contro i 100 necessari, è facile prevedere che non potranno la Regione non potrà onorare i contratti già in essere anche per i collegamenti per tutte le isole. E per il 2014 e 2015 (alla scadenza degli stessi contratti) la somma in bilancio sarà di 50 milioni e non potrà pertanto essere garantita la continuità territoriale.

Nel pomeriggio di sabato la protesta si sposterà ad Ustica dove è prevista un’assemblea cittadina per decidere nuove forme di lotta.

Il Sindaco
Aldo Messina

P.S. – anche i pescatori dell’ ANAP Pesca aderiscono ns protesta

————–

la scrivente Associazione di Categoria, ANAPI Sicilia Presidenza regionale,  esprime ferma e totale solidarietà e adesione alle iniziative di protesta del Comune di Ustica per le gravi problematiche e i disagi vissuti dalla Comunità dell’Isola ed esposte nella nota.

Cordialmente

 

 

Ustica Sabato prossimo ritorna su RAI UNO – Linea Blu


Ustica ritorna sabato prossimo su Rai uno, ore 14.00, a Linea Blu.

” Il grande successo riscontrato dalla trasmissione trasmessa sabato scorso su RAI uno, frutto, oltre che della bellezza dell’isola, anche dell’immagine di ordine ed organizzazione data ai giornalisti, ha fatto sì che si potesse, fatto eccezionale, ottenere una nuova trasmissione (non una replica) durante la quale verranno mandati in onda i filmati che non avevano trovato spazio nella prima edizione. ”