Ustica, il saluto a Don Lorenzo con abbracci e pianti


Lettera di saluto a “Don Lorenzo”


Ustica, 13 Settembre 2020

Caro Don Lorenzo,

questo è uno di quei momenti nei quali nella vita non vorremmo mai trovarci. Ma è la vita stessa, nella sua essenza naturale, che ci conduce sempre, nostro malgrado, ai distacchi più o meno profondi e sempre dolorosi.

La nostra esistenza terrena è una serie di cicli ed oggi siamo qui ad affrontare, con la dovuta serenità d’animo alla quale il buon Cristiano è abituato in funzione della propria Fede, uno dei cicli di vita della nostra Comunità e del nostro Parroco Don Lorenzo iniziato otto anni fa e che si concluderà a giorni.

Abbiamo già avuto diversi incontri, privati ed istituzionali, parlando ed immaginando questo momento che non sarà mai uguale al momento del vero distacco.

In occasione del tuo avvicendamento ciò che ci aiuta e ci consola è che non è un “addio” ma un “arrivederci”.

Abbiamo cercato di condividere – e forse non sempre riuscendoci –  le gioie, i dolori e le preoccupazioni.

La nostra riconoscenza è grande per il dono della tua presenza attenta e ricca, in particolare nei confronti dei nostri giovani e dei nostri anziani.

Siamo profondamente orgogliosi di avere avuto un “Pastore” come te che con la sua pazienza e disponibilità ci ha guidati nella sua complessa – e forse poco compresa – missione ma che è riuscito a rendere viva la Comunità.

Sono tanti i ricordi piacevoli che custodiamo nella nostra mente e nei nostri cuori, tanti quanto il tempo vissuto insieme a te.

Abbiamo passato anche momenti difficili, momenti di incomprensione, momenti di delusioni ma il ricordo più bello è quello di averci accettato così come siamo, con tutti i nostri pregi e difetti e di aver ricevuto in cambio l’amore che un padre ha verso i propri figli.

Sono certo di interpretare il pensiero della Comunità Usticese esprimendoti il nostro “GRAZIE !” dal profondo del cuore per gli anni vissuti con te in questa Comunità ed un vero grazie per tutto quello che hai fatto in particolare per ognuno di noi e ti ricorderemo sempre come parroco di questa Chiesa e non solo come un vero Padre ma come un fratello.

Grazie per i tuoi consigli, grazie per aver accettato i nostri limiti e le nostre titubanze, grazie per averci sempre incoraggiati a fare meglio, grazie per essere stato zelante “operaio” della Chiesa affinché la nostra Comunità fosse prolifera di buone azioni.

Don Lorenzo, hai percorso un tratto della tua vita insieme a noi e ti assicuro che il tuo passaggio, fra slanci e battute d’arresto, fra pregi e fragilità, lascerà indubbiamente un segno indelebile nel tempo.

Il tuo trasferimento è segno tangibile della provvisorietà di questi legami, umanamente importanti, ma destinati a cambiare, soprattutto nella vita di un sacerdote; sono convinto comunque che, con la tua determinazione, saprai ricominciare in un nuovo ambiente e con nuove persone.

L’augurio di tutti noi qui presenti, si concretizza nelle parole di San Francesco che, con gioia vera, doniamo a te questa sera:

“Il Signore ti benedica e ti custodisca, mostri a te il Suo volto e abbia misericordia di te. Rivolga verso di te il Suo sguardo e ti dia pace”.

    Il Sindaco
Salvatore Militello

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Gaetano Nava

Noto con viva soddisfazione che il tanto spauracchio “Covid19″ a distanza di circa 40 giorni nella chiesa di ustica non esiste più. Il tempo intercorso dal giorno del funerale di BRUNO CAMPOLO al giorno del discorso del Sindaco ,per il commiato a Padre LORENZO. La mia non é polemica verso il Sindaco , anzi va un plauso per le parole espresse nei confronti del Parroco. Il giorno del funerale di BRUNO, avevo chiesto di ricordarlo leggendo poche righe , che come tempo avrei impiegato un 5 minuti non di PIÙ commozione permettendo, ma mi è stato vietato , ” dicendomi che per ragioni di Covid 19, ” non si.potevano fare dei discorsi. Invece ho letto e visto che domenica 13 alle ore 18 , si sono usate due pesi e due misure, capisco che bisognava da parte del Sindaco ringraziare l’operato di Padre LORENZO in questi 8 anni di permanenza ad ustica , ma in quel giorno c’era da ricordare un uomo che aveva lasciato questa vita terrena ed era l’ultima possibilità di farlo.

Agli amici di Ustica un affettuoso saluto da Maria e Rosa da New Orleans


Il “saluto” della Concordia ad Ustica


il saluto della Concordia ad Ustica

Ustica. Saluto “d’ingresso” di Mario Oddo nella sua nuova veste di fiduciario “portavoce” del Sindaco.


Con piacere partecipo che il Sindaco di Ustica, in data 04/04/’19 con apposita determinazione, aderendo ad una mia spontanea disponibilità, mi ha nominato in forma fiduciaria suo “portavoce” con specifico compito di comunicazione e informazione di provvedimenti adottati e iniziative promosse.

Sentitamente ringrazio Salvatore Militello e quanti in Giunta e Consiglio hanno condiviso la mia nomina, per avermi dato questa opportunità di collaborazione esterna che svolgerò a titolo assolutamente gratuito.

Chi mi conosce sa quanto stretti e numerosi siano i legami affettivi e ambientali che conto sull’isola di Ustica quindi non posso che accogliere questo incarico pubblico con molto  piacere spinto principalmente  da innato e disinteressato spirito di servizio.

In questa nuova veste porgo un doveroso e cordiale saluto “d’ingresso” indistintamente agli Amministratori e dipendenti del Comune di Ustica e alla cittadinanza isolana. Confido poter contare trasversalmente, oltre a quella già incassata del Sindaco, anche sulla fiducia di tutti.

Mario Oddo – odmar@libero.it

 

Ustica, un affettuoso saluto a parenti in partenza per l’America


Ustica, un affettuoso saluto a parenti in partenza per l'America
Ustica, un affettuoso saluto a parenti in partenza per l’America

Ustica, saluto parenti in partenza per l’America


Saluto parenti in partenza per l'America
Saluto parenti in partenza per l’America

Maria Compagno si congratula con il vincitore della gara del 18/7 Di Gioia Calogero (il furetto)


 

 

 

L’affettuoso saluto di due bravi professionisti


Affettuoso salutodi due bravi professionisti
Affettuoso salutodi due bravi professionisti

Da Napoli un caro e affettuoso saluto al “Mancino” da Valerio


Saluto a Padre Andres


Saluto a Padre Andres
Saluto a Padre Andres

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Marline Robershaw

Saluto a Padre Andres !!!!!!!!! may I add mi Saluto ance !! I will always remember you, Padre Andres !! such a kind, friendly, and helpful Padre. thanks to you so I could play the vecchio organo a Chiesa Ferdinando !! such a memory !!! Dio Benedica a te, Marlene Robershaw, Manfre.

Saluto a Padre Andres !!!!!!!!! posso aggiungere ancora il mio  saluto !! Mi ricorderò sempre di te, Padre Andres !! un Padre così gentile, amichevole e disponibile.  Grazie a te così ho potuto suonare il vecchio organo a Chiesa Ferdinando !! un tale ricordo !!! Dio Benedica a te, Marlene Robershaw, Manfre

Ustica foto ricordo, il saluto di tutta la famiglia unita ed amici sulla banchina il giorno della partenza


Foto ricordo partenza
Foto ricordo partenza

Tanti amici e parenti per l’ultimo saluto a Pietro Manfrè

 

Tanti amici e parenti, tutti uniti nel dolore, nella chiesa di San Giovanni Battista a Ciampino,  per dare l’ultimo saluto a un uomo che si è distinto per la Sua bontà e disponibilità.
Sposo, padre e suocero amorevole per la moglie Graziella, il figlio Angelo e la nuora Adele sempre vicini, anche nella brutta sfida che la vita Gli ha posto davanti: la malattia.
Adele, la nuora, alla fine della cerimonia  funebre ha sentito il bisogno di salire sull’altare  per ringraziare gli intervenuti e quanti, nei momenti difficili, sono stati affettuosi e partecipi con le loro famiglie.

Queste le parole semplici di Adele scaturite dal profondo del suo cuore: –

“Su questo taccuino un tempo scrivevi tu…….., oggi scrivo poche righe per ricordare a tutti i presenti in questa chiesa quale uomo sei stato.

Dicono che “gli angeli stanno nella casa accanto alla nostra ovunque noi siamo!”

Tu sei stato un angelo per tutti, colleghi, amici, fratelli, sorelle, genitori persino sconosciuti…. tutti erano buoni, tutti indistintamente…. e meritavano aiuto. Ti ricorderanno con il Continue reading “Tanti amici e parenti per l’ultimo saluto a Pietro Manfrè”

Il saluto del “guerriero” dalle rovine del molo

il saluto del guerriero dalle rovine
Ustica, il saluto del guerriero dalle rovine del molo

In una chiesa gremita per l’ultimo saluto a Graziella Giuffria, i ricordi della nipote…


Funerale Graziella GiuffriaCarissima nonna,

non potrebbero bastare le ore per descriverti e per esprimere quello che sei stata per me….voglio ricordarti con alcune parole come:

AFFETTO-CALORE-SORRISO-ABBRACCIO-SENSIBILITÀ-BONTÀ-INGENUITÀ-PAZIENZA.

Di tutte queste Tu ci hai dato testimonianza in tutta la tua vita.

Sei stata una nonna SPECIALE. ….una donna SPECIALE.

Molte volte mi sono rivista in te perché molti lati del mio carattere li ho ereditati da te.

Chi può dimenticare la tua sensibilità e il tuo immedesimarti nell’altro, avevi sempre il pensiero a noi, i nostri problemi erano i tuoi problemi. …e un sorriso accogliente sempre verso tutti….

Ho trascorso tutte le estati della mia infanzia e della mia adolescenza a casa vostra…quanto era bello….ci avete sempre  trattato come dei principi….per noi sempre le cose migliori.

Sono fiera di avere ricevuto il tuo nome….questo lo porterò sempre con me.

Te ne sei andata in punta di piedi perché tu non dovevi disturbare mai nessuno.

Sono sicura che da lassù ci guarderai e sarai sempre con le braccia aperte….

Grazia Giuffria AlessandriGRAZIE DIO PER AVERMELA DONATA

Ciao nonna Graziella

Graziella Alessandri

Ricordo di un dolce e affettuoso saluto!…

Oggi alle 17:30 presso la chiesa San Ferdinando RE di Ustica si terrà una messa in suffragio della Zio Angelo Vito Filippone recentemente scomparso a Uster in svizzera. Tutti noi lo ricorderemo  come un uomo buono , generoso e simpatico che si e’ fatto voler bene dalla comunità Usticese come da quella Svizzera dove ha vissuto e cresciuto i figli. Alla zia Inuccia , a  Gianni , Graziella e Rosalba ed a tutti i cugini Svizzeri giunga  un caloroso abbraccio da Tutti noi . Gigi Tranchina 

^^^^^^^^^^^^^^^

RINGRAZIAMENTI

Dalla Svizzera Gianni Filippone

Inuccia, Gianni, Graziella e Rosalba Filippone, con le loro rispettive famiglie, ringraziano tutta la comunità Usticese per l’affetto mostrato in questo triste momento per la perdita del nostro caro.=

ricordo di un dolce e affettuoso saluto
Angelo Filippone saluta la moglie

Gradito saluto del Comandante

Gradito saluto del comandante

Triste saluto e tanti piacevoli ricordi!


Triste saluto e tanti piacevoli ricordi

Il silenzio suonato da Angelo Russo per l’ultimo saluto a “Ninò”


Il silenzio suonato da Angelo Russo per l’ultimo saluto a “Ninò”

Affettuoso saluto


 Affettuoso saluto