Ustica anni ’60 – strada che porta al boschetto


Ustica, tramonto


Ustica, tramonto

USTICA, INAUGURATA LA CASA DELL’ACQUA


IL SINDACO MILITELLO: “QUESTA INIZIATIVA RIENTRA, A PIENO TITOLO, NELLA PROMOZIONE DI COMPORTAMENTI ECOLOGICAMENTE SOSTENIBILI PORTATI AVANTI DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE”

USTICA – Questa mattina, alla presenza dell’assessore regionale al Territorio e ambiente Toto Cordaro e dell’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità Marco Falcone, è stata inaugurata in via Petriera dal sindaco di Ustica Salvatore Militello, la casa dell’acqua.

Le case dell’acqua sono distributori di acqua pubblica che offrono un servizio a chilometro zero poiché l’acqua arriva direttamente dalla rete acquedottistica. Erogano acqua refrigerata e controllata, liscia o gassata, e permettono di ridurre il consumo di plastica e di anidride carbonica per il trasporto delle bottiglie.

“Questa iniziativa rientra, a pieno titolo, nella promozione di comportamenti ecologicamente sostenibili portati avanti dall’Amministrazione comunale – dichiara il sindaco di Ustica Salvatore Militello – sensibilizzando i cittadini al tema della risorsa acqua”.

L’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto, al posto di quella in bottiglia, consente, oltre ad un notevole risparmio per le famiglie, una consistente riduzione dell’impatto sull’ambiente e sulla collettività, attraverso: la riduzione della produzione e smaltimento di contenitori di plastica; la riduzione delle emissioni di gas climalteranti (come la CO2); la riduzione delle emissioni di altre sostanze inquinanti pericolose per la salute come ossidi di azoto, polveri sottili e idrocarburi e la riduzione dei mezzi pesanti circolanti per il trasporto.

“La collettività – aggiunge il sindaco – potrà usufruire del servizio tramite l’uso di schede prepagate e contanti da un minimo di 0.5 centesimi ad un massimo di 0.7 a litro. Inoltre, la casa dell’acqua non è invasiva in quanto le sue dimensioni sono di 2,50 x 300 circa”.

“La sostenibilità ambientale – evidenzia Militello – è sempre stata al centro dell’attenzione della nostra comunità: Infatti Ustica al 31/8/2020 annoverava tra i suoi primati anche quello di avere raggiunto anticipatamente e addirittura superato gli obiettivi fissati entro il 31 dicembre 2020 dal D.M. che prevedeva in KW. 280 la produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili. Al 14/07/2021 la produzione in FER (fonti energia rinnovabile) è stata di KW. 338,64 che hanno evitato di consumare circa 82 tonnellate di gasolio e conseguenzialmente di non immettere in atmosfera oltre 177 tonnellate di anidride carbonica. Tale risultato – conclude il sindaco di Ustica – è indicatore di una sensibilità decennale alla problematica ambientale da parte della nostra comunità e la stessa sensibilità la popolazione l’ha già dimostrata nel lontano 1986 quando a Ustica veniva istituita la prima Area Marina Protetta in Italia”.

Ustica con luna piena di agosto


Ustica con luna piena di agosto

Ustica, battesimo 2012


battesimo 26-05-2012

Ustica, caletta sotto il faro


Ustica, caletta sotto il faro

Ustica, nonno con nipotino


nonno con nipotino

Ustica, aspettando la novena di San Bartolicchio


aspettando la novena di San Bartolicchio

Ustica, Piazza Armeria maggio 2012


Ustica, Piazza Armeria

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Pietro Pomilia

Che angolo verde di incanto! come era bella quella piazzetta! Si capisce, prima dell’avvento della Modernità cementizia

Riceviamo e pubblichiamo – Covid, sindaco di Ustica smentisce focolaio nell’isola: «C’è soltanto un caso»


Il contagiato è un 23enne inglese di origini lituane. Il giovane a fine giugno, insieme alla compagna, che nei mesi scorsi aveva preso la residenza a Ustica, si era sottoposto alla prima dose di vaccino proprio sull’isola del Palermitano

Di Redazione – La Sicilia

“Non c’è alcun focolaio, si tratta di un caso isolato, subito tracciato. Aspettiamo l’esito degli altri tre tamponi molecolari, ma la situazione è ampiamente sotto controllo”. A dirlo all’Adnkronos è Salvatore Militello, sindaco di Ustica, dopo il caso del 23enne inglese di origini lituane risultato positivo. Il giovane a fine giugno, insieme alla compagna, che nei mesi scorsi aveva preso la residenza a Ustica, si era sottoposto alla prima dose di vaccino proprio sull’isola del Palermitano. Nelle settimane successive era tornato in Inghilterra e lo scorso 13 luglio aveva fatto rientro a Palermo. I due tamponi effettuati a Londra e all’aeroporto Falcone e Borsellino avevano dato entrambi esito negativo. Dopo una breve sosta nel capoluogo siciliano il 21 luglio è sbarcato a Ustica, insieme alla compagna e a una coppia di amici. Il 23 sera i primi sintomi, il test e la scoperta della positività. Adesso è in isolamento, come l’intera comitiva. “La preoccupazione c’è, inutile negarlo – dice il sindaco -, ma è un’ipotesi che va messa in conto in tempi di pandemia”. Nella piccola isola in provincia di Palermo, che d’inverno conta appena 900 abitanti ma che in estate arriva a picchi di 3-4mila presenze, si tratta del primo caso da questo inverno”.

“Siamo Covid free da aprile”, dice il sindaco. Merito non solo dell’isolamento geografico e della fortuna, ma anche del “comportamento dei miei concittadini” che è stato “fondamentale nel mantenimento di contagi zero”. Oltre il 90 per cento della popolazione è vaccinata. “Lo sono i nostri operatori turistici e commerciali e questo in parte ci rassicura”. L’appello del sindaco, però, ancora una volta è a vaccinarsi. “Il ragazzo risultato positivo aveva ricevuto solo una dose, la prossima era in programma nei prossimi giorni. La compagna risultata negativa aveva completato il ciclo vaccinale. Il vaccino resta l’unica arma contro il virus. Serve senso di responsabilità da parte di tutti”, conclude il sindaco.

Fonte: La Sicilia

Ustica, processione Madonna della Croce


Ustica, processione Madonna della Croce

Ustica anni ’60 – traghettino Canaletto


Ustica, traghettino Canaletto

Ustica anni ’60, rotonda


Ustica, rotonda

Ustica giro podistico – anche i fisioterapisti tagliano il traguardo dopo un mini giro


anche i fisioterapisti tagliano il traguardo dopo un mini giro

Partita con successo la decima edizione del Giro Podistico di Ustica Trofeo AMP prima tappa a Patrizia Azzani e Calogero “Furetto” Di Gioia.


Ustica (Pa). Una partenza emozionante ed intensa che tra caldo e paesaggi naturali unici nel suo genere hanno dato il via alla decima edizione di uno dei giri podistici a tappe più amati d’Italia organizzato dalla ASD Sicilia Promo Sport Vacanze e Ustica Tour.

Riassaporare l’adrenalina che solo l’agonismo può dare è stato il piatto forte della prima tappa andata in scena mercoledì 21 luglio 2021 alle ore 18,30 lungo le caratteristiche viuzze della zona spalmatore dell’Isola di Ustica.

A capeggiare tra le donne la portacolori della ASD Running Saronno Patrizia Azzani che col crono di 42’43’’ si presentava dopo 8,2km. sulla linea del traguardo posto presso il rinomato La Rosa D’Eventi, seconda Maria Cristina Mancuso (ASD Sport Amatori Partinico) in 44’22’’, terza Gemma Settembrini (ASD GAD Saronno Varese) in 46’40’’.

Tra gli uomini arrivo vittorioso per l’ormai celebre ad Ustica  “Furetto” Calogero di Gioia (ASD Universitas Pa.) con il  crono di 32’11’’, secondo assoluto Alessandro Varia (Polisportiva Mimmo Ferrito ) in 34’48’’, ottimo terzo Emanuele Piovesan in 35’26’’.
Anche i numerosi camminatori iscritti alla seconda edizione delle settimana del cammino hanno goduto delle bellezze del circuito tra questi Giovanna Verdichizzi che con la sua contagiosa allegria ha dato ancora più colore all’evento sportivo.

Aspettando la seconda tappa in programma venerdì 23 luglio ’21 alle ore 18,30  gli atleti ed i rispettivi accompagnatori godranno delle bellezze dell’isola sia naturali che gastronomiche approfittando delle vantaggiose promozioni stipulate con numerose aziende ed attività isolane tra cui snorkeling, giro dell’isola in gommone, escursioni guidate, serate astronomiche, aperitivo al tramonto e novità di questa edizione un professionale servizio di massaggio sportivo decontratturante eseguito da dottori fisioterapisti .

USTICA BLUE DAYS – La SOSTENIBILITÁ DAL CENTRO DEL MEDITERRANEO – 24 luglio 2021


Download (PDF, 477KB)

Ustica anni ’60 – accoglienza Cardinale


Ustica, Accoglienza Cardinale

Da Palermo a Ustica in nuoto, la staffetta di 30 miglia con 15 nuotatori

Da BlogSicilia.it la Redazione 

Dalla notte di venerdì 23 luglio al pomeriggio del giorno dopop ci sarà una traversata di 15 nuotatori da Palermo a Ustica.

Si tratta dell’evento 30 Miglia per Ustica, una delle iniziative di Ustica Blue Days, prima edizione della manifestazione che mette insieme ambiente, inclusioni e diritti umani per sensibilizzare verso una nuova sostenibilità.

Tra i protagonisti di questa staffetta – che avrà una durata di almeno 20 ore – 15 atleti che si daranno il cambio dal Circolo Velico di Sferracavallo di Palermo fino a Ustica per percorrere una distanza pari a 54 chilometri

Nella squadra c’è anche la nuotatrice palermitana Giulia Noera, pluricampionessa italiana e continentale master, organizzatrice della manifestazione sportiva insieme a Cristina De Tullio ed Enza Spadoni.

Giulia Noera a Swim4lifemagazine.it ha raccontato: «A gennaio del 2020, con Enza Spadoni e Cristina De Tullio, due amiche e appassionate di nuoto soprattutto in mare, abbiamo avuto questa idea di una mega staffetta che avvicinasse due lembi di terra piuttosto lontani, ma idealmente legati da tanti ideali e volevamo soprattutto riportare l’attenzione sul nostro Mediterraneo portando simbolicamente con la nostra staffetta un messaggio di rispetto per la Natura, ambientale e umana. L’idea era nata per essere concretizzata per l’estate del 2020, ma purtroppo la pandemia ci ha fermate del tutto. Quest’anno ci abbiamo riprovato, non senza difficoltà visto comunque lo stato di precarietà in cui tutto ancora si svolge, ma volevamo fortemente dare vita a questa prima edizione dell’evento. Partiremo, nuotando, venerdì prossimo».

E ancora: «Non abbiamo coinvolto esclusivamente campioni nell’accezione comune del termine, ma nuotatori che portassero all’interno della manifestazione idee e istanze di rispetto ed inclusione Salvatore Cimmino ad esempio farà della nostra manifestazione una delle tappe del suo Giro d’Italia a nuoto, per sostenere i diritti delle persone con disabilità. Ma non mancheranno nemmeno nuotatori titolati come Alisia Tettamanzi, oro europeo in acque libere junior nel 1997, finalista alle Universiadi nel 2019, studentessa di scienze naturali e ambasciatrice del WWF junior. Tutti i nostri nuotatori avranno qualcosa da dire all’interno di questa iniziativa, che comprenderà anche un convegno scientifico sui temi dell’ambiente e che si svolgerà appunto ad Ustica, la più antica area marina protetta d’Italia».

I nomi degli atleti che formeranno la staffetta: Gianluca Caldani (Firenze), Salvatore Cimmino (Torre Annunziata), Cristina De Tullio (Rho), Maurizio Di Fresco (Palermo), Fabio Lode (Milano), Camilla Montalbetti (Varese), Giulia Noera (Palermo), Sabrina Peron (Milano), Sara Petrolli (Rovereto), Stefano Salvatori (Roma), Davide Scavuzzo (Trieste ma nata a Catania), Enza Spadoni (Palermo), Alissia Tetttamanzi (Palermo), Sandro Vezzani (Novara), Luciano Vietri (Roma).

Fonte: blogSicilia.it

Ustica anni ’60, festeggiamenti secondo compleanno bambina


Ustica, festeggiamenti secondo compleanno bambina

Ustica, raccolta e vendita cipolle


raccolta e vendita cipolle