Vaccini anti Covid, a Ustica somministrate 61 quarte dosi ad anziani e soggetti fragili


L’equipe itinerante dell’Asp ha fatto tappa sull’Isola. Vaccinata, a domicilio, una donna di 97 anni

Somministrate 61 quarte dosi di vaccino anti Covid ad Ustica ad anziani e soggetti fragili. Gli operatori dell’equipe itinerante dell’Azienda sanitaria provinciale sono stati impegnati, sia al Poliambulatorio che nelle vaccinazioni domiciliari. A ricevere il vaccino a casa una donna di 97 anni.

Il personale sanitario è stato impegnato anche nelle attività di informazione sulle misure di prevenzione da adottare per fronteggiare le alte temperature. L’Asp ha realizzato e distribuito brochure e ventagli con numeri di telefono da contattare, consigli facili da ricordare e di immediata applicabilità.

Fonte: Redazione

Somministrazione vaccini anti covid-19


Sono state somministrate 600 terze dosi  e alcune prime e seconde di vaccini anti covid-19. Un ottimo risultato che sarà completato dopo le festività includendo bambini e giovani che abbiamo dovuto rinviare.
Un ringraziamento particolare va allo staff dell’ASP 6

somministrazione vaccino anti covid-19

Ustica – AVVISO – SOMMINISTRAZIONE TERZE DOSI VACCINO ANTI-COVID


SI INFORMA LA CITTADINANZA CHE NEI GIORNI 14-15  DICEMBRE c.a. SI PROCEDERA’ ALLA SOMMINISTRAZIONE DELLA TERZA DOSE DI VACCINO ANTI-COVID.

SONO INTERESSATI I  SOGGETTI DA 40 ANNI IN SU, FRAGILI, VULNERABILI, E CARE GIVER  SECONDO IL SEGUENTE ORDINE:

  • DA 65 ANNI IN SU GIORNO 14 DICEMBRE IN ORDINE ALFABETICO
  • DA 40 A 64 ANNI GIORNO 15 DICEMBRE IN ORDINE ALFABETICO

L’ordine alfabetico sarà comunicato con successivo avviso

LE VACCINAZIONI SARANNO EFFETTUATE PRESSO IL POLIAMBULATORIO

                                                      La Direzione

 

 

Open day dell’Asp a Ustica, 100 prestazioni tra esami gratis e vaccini anti Covid


PalermoToday

Emanuela, 25 anni, aveva rinviato l’immunizzazione perché neomamma e ha sfruttato l’opportunità per ricevere la prima dose. Giovanni, classe 1930, ha guidato il gruppo dei “veterani” per seconda o terza dose. Eseguite anche mammografie e screening del cervicocarcinoma

Inizio modulo

Fine modulo

Emanuela, 25 anni, ha sfruttato l’opportunità dell’Open day itinerante della prevenzione organizzato dall’Asp di Palermo a Ustica per ricevere la prima dose di vaccino anti Covid. Nella comunità tra le più virtuose della Sicilia, con il 92,43% di immunizzati e il 94,30% con almeno una dose, la giovane donna aveva differito la vaccinazione a dopo il parto della prima figlia.

Questa mattina Emanuela si è presentata al Poliambulatorio dell’isola per la prima dose di Pfizer, così come altri due concittadini. In tutto le vaccinazioni anti Covid sono state 26 con Giovanni, classe 1930, a guidare il gruppo dei “veterani” di seconda e terza dose.

Sono state, complessivamente oltre 100 le prestazioni dell’Asp a Ustica nella prima giornata dell’Open day itinerante della prevenzione, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale. In poche ore tantissime le donne salite a bordo del camper mammografico piazzato nel parcheggio di via Petriera con esami effettuati fino al tramonto. In tutto sono state 32 le mammografie, 27 i sof test distribuiti (per la ricerca del sangue occulto nelle feci nell’ambito dello screening del tumore al colon retto) e 22 le prestazioni dello screening del cervicocarcinoma (17 Hpv Test e 5 Pap Test), mentre, come detto, 26 le vaccinazioni anticovid.

Domani si replica: dalle 8.30 alle 13 verranno effettuati gli esami di screening e le vaccinazioni (sia anticovid che antinfluenzali), mentre lo sportello amministrativo allestito al Poliambulatorio fornirà assistenza ai cittadini per ogni esigenza di carattere burocratico. Domenica 21 novembre l’Open day si trasferirà a Lampedusa per un’altra giornata all’insegna della prevenzione.

Fonte: PalermoToday

 

Il Paradiso Covid free può attendere – Nelle mete turistiche vaccini a singhiozzo


Ad Ustica si vaccinano i turisti, da sabato l’isola Covid free


FINO A SABATO VACCINAZIONI A TUTTA LA POPOLAZIONE

Da BlogSicilia.it
di Ignazio Marchese

I turisti che trascorreranno le vacanze a Ustica potranno vaccinarsi. Entro sabato tutti i residenti nell’isola del Tirreno saranno vaccinati sia con la prima che con la seconda dosa Pfizer come disposto da Francesco Cascio, responsabile delle vaccinazioni per conto dell’Asp di Palermo.

Ad Ustica ci sono a disposizione per le vaccinazioni nell’isola 750 dosi. Di queste una trentina potranno essere destinate per i turisti mentre trascorrono le vacanza al mare.

“E’ una possibilità importante – dice Vincenzo Fazio medico vaccinatore e consigliere comunale nell’isola – Abbiamo un’ottima equipe composta dal rianimatore Alessandro Torcivia e dai medici del poliambulatorio Francesco D’Arca e Maurizio Severino che vaccineranno i residenti e i turisti”.

Un’ottima occasione in più per quanti vorranno trascorrere una vacanza in una isola con il mare incontaminato e completamente Covid free. Per vaccinare i residenti e turisti da domani sull’isola fino al 19 ci sarà anche una nave militare con medici e infermieri.

Da Ustica un doveroso GRAZIE a tutti


Grazie

all’Azienda Sanitaria di Palermo, nella persona del Direttore Generale, Dott.ssa Daniela Faraoni; al Dott. Francesco Cascio, responsabile vaccinazioni anti-Covid dell’ASP 6; al Dott. Alessandro Torcivia, medico rianimatore, per la professionalità e la serietà con cui ha partecipato a questi giorni di campagna vaccinale; al Dott. Enzo Fazio, che rinnova la tradizione di famiglia nel servire la comunità usticese; al Dott. Maurizio Severino, medico di medicina generale,

senza l’apporto del quale non avremmo potuto raggiungere il risultato ottenuto; ai Dott.ri Giuseppe Cataldo e Giuseppe Maggio, medici della locale USCA, che non hanno fatto mancare il loro indispensabile supporto; al Tenente Medico di Vascello della Marina Militare, Dott. Alessandro Alcibiade, e a Ciro Ferrigno, Capo di terza classe, inviati ad Ustica dal Commissario Nazionale per la lotta al Covid, indimenticabili per la simpatia e la cortesia con cui hanno vaccinato i cittadini di Ustica; a Manuela Salerno, Silvia Basile, Frances Barraco e Loredana Mancuso per l’impagabile impegno profuso nelle interminabili giornate di lavoro, necessarie a preparare la vaccinazione di massa.

Grazie all’Ing. Salvatore Cocina, Direttore del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, per avere inviato sull’isola Sonia Alfano, brava, pratica e risoluta organizzatrice, che con il prezioso ausilio di Sara La Pica ha guidato la squadra di Protezione Civile “Magna Vis”, composta da Paolo Perna Paolo, Leonardo Di Novo, Michele Puleo e Gianni Laterza.

Grazie alla Amministrazione Comunale tutta e al Sindaco Salvatore Militello, la cui presenza silenziosa, discreta, ma indispensabile, ha fatto sì che la campagna di vaccinazione si sia potuta svolgere nel modo migliore possibile, nonostante le avversità e gli imprevisti.

Grazie al Presidente della Regione, On. Nello Musumeci, per avere consentito la vaccinazione di massa nelle isole minori della Regione Sicilia, comprendendo l’importanza sociale e sanitaria che la stessa riveste, ma soprattutto per avere autorizzato il Dipartimento di Protezione Civile ad impiegare l’elicottero dei Vigili del Fuoco per portare sull’isola, priva di collegamenti marittimi a causa del mal tempo, le ulteriori dosi di vaccino necessarie per completare la vaccinazione di tutta la popolazione.

Grazie ai cittadini Usticesi che, contro ogni aspettativa, hanno aderito in massa alla campagna di vaccinazione, in modo tale da potere affermare con orgoglio che la nostra piccola comunità è immunizzata e può, da oggi, guardare al futuro con un sorriso di speranza.

Francesco D’Arca

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Mimmo Drago

Ancora un sentito ringraziamento a tutti voi operatori sanitari per l’impegno, la professionalità e l ‘umanità nei confronti di chi doveva ricevere il vaccino.

Ustica, completamento somministrazione vaccini anti Covid-19 a tutta la popolazione


Questa mattina, con la nave Filippo Lippi, arriveranno i vaccini.

Domani mattina 13 maggio a partire dalle ore 09,00 inizieranno le vaccinazioni per la somministrazione della 2^ dose Pfizer.

Giorno 14 maggio a tutti coloro di età compresa tra i 50 e i 60 anni e che non hanno alcuna patologia verrà somministrato (con il vantaggio di una unica somministrazione) il vaccino Johnson & Johnson e a seguire a tutti coloro di età compresa tra i 50 e i 60 anni che hanno patologie verrà somministrato il vaccino Pfizer e a seguire a tutti coloro di età compresa tra i 16 e i 49 anni verrà somministrato il vaccino Pfizer.

A somministrare i vaccini saranno medici e infermieri provenienti da Palermo e del posto compresi un medico e un infermiere della Marina Militare.

Si raccomanda di indossare la mascherina e di mantenere rigorosamente le distanze previste evitando gli inutili assembramenti.

PB

Marina militare a supporto delle vaccinazioni anti Covid nelle isole minori


Le Forze Armate sono scese in campo anche con i propri medici e infermieri per effettuare sia tamponi sia vaccinazioni. Ecco quanto si sta facendo alle isole Eolie e alle Egadi.

da quotidiano do Sicilia

È partita a dicembre l’operazione EOS predisposta dal Comando di Vertice Interforze della Difesa, su richiesta dell’allora Commissario Straordinario Domanico Arcuri, per la distribuzione dei vaccini anti Covid in tutta Italia.

Nel tempo, però, le Forze Armate sono scese in campo anche con i propri medici e infermieri per effettuare sia tamponi sia vaccinazioni. Alle isole Eolie, ad aiutare il personale dell’Asp di Messina, ci sono anche 1 medico e 1 infermiere del Sovrano Ordine di Malta, e 1 medico e 2 infermieri della Marina Militare.

«Siamo personale medico e infermieristico della Continue reading “Marina militare a supporto delle vaccinazioni anti Covid nelle isole minori”

Riceviamo e pubblichiamo per chi ha voglia di approfondire – “Domande e risposte sui vaccini COVID-19”


Download (PDF, 443KB)

A Ustica vaccini di massa dal 13 maggio e lo sguardo all’estate: “Regole incerte non aiutano”


Riceveranno la dose i circa 400 abitanti ancora non vaccinati. Come hub sarà riadattata una palestra scolastica, da poco ristrutturata dopo 15 anni di abbandono. Il sindaco Salvatore Militello pensa al turismo: “Il coprifuoco alle 22? Da noi a quell’ora si fa ancora l’aperitivo… Il rischio è che i turisti scelgano di andare all’estero”

Redazione PalermoToday

05 maggio 2021 07:54

A Ustica la vaccinazione di massa contro il Covid inizierà il prossimo 13 maggio, quando riceveranno la dose i circa 400 abitanti ancora non vaccinati. Il via libera alle inoculazioni nelle isole minori, indipendentemente dalle categorie di appartenenza, è arrivato ufficialmente ieri con un annuncio ufficiale del presidente della Regione, Nello Musumeci. “Un’ottima notizia. Anzi, direi che siamo in ritardo”, commenta con l’Adnkronos il sindaco di Ustica, Salvatore Militello.

Nel weekend la vaccinazione di massa inizierà a Lampedusa e Linosa, poi toccherà a tutti gli altri arcipelaghi dell’Isola. A Ustica questo momento è atteso da tempo. Una settimana fa il primo cittadino aveva scritto al commissario Francesco Figliuolo. “Nella lettera spiegavo che per avere l’immunità di gregge nella mia isola sarebbero bastati poco più di 350 vaccini, ossia un condominio di una grande città”.

Per effettuare le somministrazioni sarà allestita una palestra scolastica, da poco ristrutturata dopo 15 anni di abbandono. “Abbiamo fatto un sopralluogo, accanto c’è una postazione dell’Usca che servirà come presidio di emergenza”.  Quella delle vaccinazioni di massa era “una notizia attesa con ansia – aggiunge il primo cittadino -. Speriamo non ci sia un nuovo stop, sarebbe insensato. E’ uno spreco tenere le dosi nelle celle frigorifere piuttosto che somministrarle alla popolazione”. Anche perché, ribadisce il sindaco, “noi siamo stati forse la prima isola italiana a raggiungere il target del 98 per cento di anziani e fragili già vaccinati intorno al 15 aprile”.

Di fatto la piccola isola del Palermitano è già Covid free. “Nessun caso da tempo, ieri un pre-allarme per un bambino che frequenta la scuola a Palermo. Un suo compagno è risultato positivo ma il tampone sul piccolo ha dato esito negativo”. Lo sguardo adesso è puntato alla stagione turistica. “Qualche prenotazione c’è – spiega Militello -, ma l’incertezza sulle regole non aiuta. Molti aspettano”. Ad aggravare la situazione anche il coprifuoco alle 22. “Da noi a quell’ora si fa ancora l’aperitivo… Il rischio è che i turisti scelgano di andare all’estero. Sarebbe stato meglio dire subito che era una misura a tempo, da prorogare eventualmente in base ai dati sui contagi. Il danno è stato fatto”, conclude.

Fonte AdnKronos
PalermoToday

Ustica,  somministrazione dei vaccini anti Covid-19


Questo pomeriggio arriveranno i vaccini con l’aliscafo.

Domani mattina 15 aprile a partire dalle ore 09,00, in ordine alfabetico , inizieranno le vaccinazioni per le seconde dosi  a tutti coloro che è stato somministrati  in precedenza il vaccino Pfizer e a seguire verrà somministrata la prima dose del vaccino Pfizer  agli ultra ottantenni, ai fragili che non sono stati vaccinati in precedenza.

Giorno 16-04-2021 con il vaccino AstraZeneca, sempre a partire dalle ore 09,00 e in ordine alfabetico,  tutti coloro compresi nella fascia di età 65 – 79 anni.

Tutti coloro compresi nella fascia di età da  18 – 64 anni verranno vaccinati quando il Ministero autorizzerà il tipo di vaccino da utilizzare

Vaccino Isola di Ustica, iniettate le prime dosi: “Giornata storica”


Oggi è un momento storico per Ustica e per i suoi abitanti, una giornata da ricordare.

Ha avuto inizio la campagna vaccinale.

Una squadra di medici e personale Asp di Palermo, unitamente ad un’auto frigo contenente i vaccini, alle ore 12,00 è approdata sull’Isola ed affiancherà il personale del poliambulatorio per garantire ad un primo gruppo di usticesi la prima dose.

In ossequio alle direttive del governo, del commissario straordinario nazionale dell’emergenza Covid-19 e della disponibilità delle dosi di vaccini AstraZeneca e Pfizer, alle ore 13.00 nei locali del poliambulatorio  è iniziata la somministrazione dei primi vaccini alle categorie in target (anziani over 80, popolazione over 70, estremamente vulnerabili, personale sanitario, scolastico e forze dell’ordine).

Grazie al grande lavorio preparatorio dei Dott. D’arca e Severino e con il supporto indispensabile dell’amministrazione comunale e del Dott. Francesco Cascio (direttore del distretto Asp) gli abitanti sono stati scaglionati secondo uno schema orario e di categoria, al fine di garantire a tutti minimi tempi di attesa ed adeguato confort.

Il primo essere stato vaccinato è stato il Sig. Vito Ailara ed a seguire tutti gli altri e continueranno ad oltranza anche nei giorni successivi fino al completamento di tutti coloro (sempre appartenenti alle categorie in target) che hanno dato la disponibilità a vaccinarsi che, come ricordiamo, è su base volontaria.

Quello di oggi è un primo importante passo a cui ne seguiranno altri con l’obiettivo di coprire tutta la popolazione residente e comunque entro l’inizio della stagione estiva.
Vaccinarsi è un gesto di responsabilità per proteggere noi stessi e i nostri cari.
Ancora prudenza e rispetto di tutte le regole senza abbassare la guardia!

Buona vaccinazione anti Covid-19 a tutti.

Sicilia, vaccini – Assistenti studenti disabili nelle liste. Caronia “Segno di attenzione a scuola”


L’Ass. Lagalla scrive alle scuole

“L’inserimento fra le categorie cui dare priorità per il vaccino del personale addetto alla assistenza igienico-sanitaria, all’autonomia e alla comunicazione per gli studenti disabili è un segno di attenzione al sia al mondo della scuola sia al mondo della disabilità.

Avevo chiesto all’assessore Lagalla un impegno in tal senso ed ho ricevuto piena attenzione e disponibilità.

In questo modo si rafforza il sistema di tutela e protezione del mondo della scuola, di chi vi lavora e vi vive. ”

Lo afferma Marianna Caronia, commentando la nota dell’assessorato regionale dell’istruzione che ha previsto che il personale addetto all’assistenza degli studenti con disabilità sia inserito nelle liste (curate dallo stesso assessorato d’intesa con quello per la salute) dei lavoratori da vaccinare, insieme ai docenti e al personale non docente.

 

Ustica, campagna vaccini 2017/18