Covid: l’ordinanza di Musumeci, no visite ad amici e parenti


Scuole in aula fino a prima media, per altri lezioni a distanza

ANSA) – PALERMO, 15 GEN – La Sicilia sarà “zona rossa” dalla mezzanotte tra sabato e domenica 17 gennaio, per due settimane, fino a domenica 31 gennaio. Lo stabilisce l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che recepisce i contenuti dell’ultimo Dpcm e in linea con quanto deciso dal governo nazionale per l’Isola.

Alle regole previste dalla normativa nazionale per la “zona rossa”, nell’ordinanza del presidente Musumeci, d’intesa con l’assessore alla Salute Ruggero Razza, sono state aggiunte delle misure ancora più restrittive: non sarà consentito fare visita ad amici e parenti.
Per quanto riguarda le lezioni scolastiche, saranno in presenza i servizi educativi per l’infanzia (asili nido), la scuola dell’infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado, come prevede il Dpcm, mentre per le altre classi si continuerà con la didattica a distanza.

Mobilità – Divieto di entrata e di uscita dal territorio regionale, divieto di accesso e allontanamento dal proprio Comune, salvo che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Divieto di circolare, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico e privato, all’interno del territorio comunale, ad eccezione di comprovate esigenze di lavoro, per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, per ragioni di natura sanitaria.
Diversamente da quanto previsto dal Dpcm, sono vietati anche gli spostamenti, una volta al giorno, verso una sola abitazione privata nei limiti di due persone per fare visita ad amici e parenti.
Vengono mantenuti i controlli per i passeggeri in arrivo nell’Isola (registrazione obbligatoria sul sito dedicato e tampone rapido).

Attività didattiche – In linea col Dpcm, svolgeranno attività didattica in presenza i servizi educativi per l’infanzia, la scuola dell’infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado. Tutte le altre classi scolastiche e le Università continueranno con la didattica a distanza. Resta la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori e per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Esercizi commerciali – Restano sospese tutte le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per la vendita di generi alimentari e di prima necessità. Aperti lavanderie, barbieri e parrucchieri, edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie.

 Ristorazione – Sospese le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie). Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché, fino alle 22, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dei locali.

Fonte: ANSA Palermo

 

Regole e le deroghe per le visite a parenti e amici dal 24 dicembre al 6 gennaio


Tutta l’Italia sarà zona rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio con l’eccezione di quattro giorni: il 28, il 29 e il 30 dicembre e il 4 gennaio sarà invece zona arancione.

Ecco tutte le regole e le deroghe per le visite a parenti e amici:

Nei giorni 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e nei giorni 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio, con il ritorno delle regole da zona rossa in tutto il paese, sarà vietato uscire di casa se non per motivi di lavoro, salute o necessità da comprovare con autocertificazione. Chiusi i negozi chiusi, salvo alcune eccezioni per quelli di prima necessità, e i bar e ristoranti (si può prendere cibo da asporto fino alle 22 e ordinare a domicilio).

Nei giorni 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio, varranno in tutta Italia le regole da zona arancione, con l’eccezione delle regioni con regole più restrittive come il Veneto. Gli spostamenti sono liberi all’interno del territorio comunale ma è vietato uscire dal proprio Comune se non per comprovate esigenze legate a motivi di lavoro, salute o necessità e con autocertificazione. Aperti i negozi e chiusi i bar e i ristoranti (si può prendere cibo da asporto fino alle 22 e ordinare a domicilio). Consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti per una distanza non superiore a 30 chilometri (vietato andare comunque nel capoluogo di provincia).

Si introduce soprattutto una deroga fondamentale, sia nei giorni rossi che in quelli arancioni: sarà consentito uscire di casa per andare in visita nelle abitazioni di parenti e amici, con regole precise. Le persone che si spostano non possono essere più di due, a meno che non portino con loro figli minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti conviventi. Questo tipo di spostamento è consentito una volta sola al giorno fra le ore 5 e le ore 22, rispettando il coprifuoco che resta sempre in vigore. Dal 21 dicembre al 6 gennaio resta in vigore anche il divieto di ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni.

Comune di Ustica, richiesta visite mediche sportive per minori.


Download (PDF, 24KB)

Centro Studi Ustica, invito per visite guidate


La Direzione del Centro Studi e Documentazione comunica che sabato prossimo 11 Febbraio ad Ustica in Chiesa alle ore 10,oo avrà luogo una visita guidata alla collezione di pitture su vetro e inoltre che per iniziativa della vicepresidente Rosanna Pirajno  è stato organizzato un altro incontro per sabato 18 febbraio, di mattina (ore 10,30) a Palermo. Si tratta di una visita guidata all’interno del settecentesco Palazzo Torre Piraino, alle Stanze al Genio, in via Garibaldi 11. La Casa-museo espone oltre 2300 mattonelle maiolicate antiche risalenti ad un periodo tra la fine del XVI secolo e gli inizi del XX e altre collezioni interessanti.
L’invito, sia a Ustica che a Palermo, è rivolto a Soci e non. La Direzione attende conferme onde comunicare alla segreteria del Museo il numero dei partecipanti. E’ possibile farle pervenire all’indirizzo: info@centrostudiustica.it

Riceviamo e pubblichiamo – Stretta su statali: cambiano le visite fiscali


Con il decreto Madia previsto un polo unico in capo all’Inps. In arrivo il decalogo per i licenziamenti accelerati. Le novità

Dalla stretta sulle visite fiscali alla lista dei motivi validi per accelerare il licenziamento dei dipendenti statali: con il decreto Madia, in arrivo a metà febbraio, molte cose cambieranno. In primis, la nascita di un polo unico della medicina fiscale in capo all’Inps, che si occuperà degli accertamenti del settore statale, non solo privato. L’obiettivo è rendere le visite più efficaci grazie al “cervellone” informatico dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Gli accertamenti e la reperibilità
Oggi per i dipendenti pubblici sono attive le Asl, ma la delega Madia prevede che risorse e competenze siano trasferite all’Inps. Sono previsti anche nuovi criteri attraverso cui Continue reading “Riceviamo e pubblichiamo – Stretta su statali: cambiano le visite fiscali”

PALERMO. VIE DEI TESORI. Due visite in notturna alla scoperta del Teatro Massimo con Le Vie dei Tesori


PALERMO 03.04.2008 – IL TEATRO MASSIMO DI PALERMO.
© FRANCO LANNINO / STUDIO CAMERA

Domani sera e giovedì 29 visite nel foyer e nella Sala Grande a 1 euro

PALERMO. Due serate di visite al Teatro Massimo illuminato a festa. Dopo la chiusura del Festival di ottobre con oltre 210 mila visitatori, Le Vie dei Tesori, in collaborazione con il Teatro, torna per una due giorni nel magnifico monumento Liberty che porta la firma di Giovanbattista ed Ernesto Basile. Domani sera  (giovedì 22 dicembre) dalle 21.30 alle 24, e il prossimo giovedì (29 dicembre), dalle 20.30 alle 24, sarà possibile visitare e fotografare con 1 solo euro il foyer e la Sala grande del Teatro, con i suoi velluti, gli ori e i palchi.

L’ingresso avverrà dallo scalone monumentale, coperto per le feste da un tappeto di stelle di Natale, poi si varcherà il pronao con le colonne illuminate a festa, poi un giro libero nel foyer e nella Sala Grande. I volontari qualificati delle Vie dei Tesori potranno fornire informazioni e curiosità su richiesta del pubblico.

“Il nostro Teatro – dice il sovrintendente Francesco Giambrone – è uno dei monumenti della città più amati da palermitani e turisti, quest’anno i visitatori sono quasi 100 mila, un trend in continua crescita. In occasione delle feste di Natale abbiamo pensato di offrire quest’ulteriore occasione di visita in notturna, un breve tour che consentirà di conoscere il foyer e la Sala Grande, di scattare una foto ricordo, di vivere un’emozione”.

“Dopo il grande Festival di ottobre – dice Bernardo Tortorici di Raffadali, presidente dell’associazione Amici dei Musei siciliani, tra gli organizzatori delle Vie dei Tesori – torniamo con entusiasmo per collaborare all’apertura di uno dei luoghi più amati dal nostro pubblico, che in occasione del Festival ha potuto scoprire i segreti del palcoscenico e che adesso potrà tornare per visitare il foyer e la magnifica Sala Grande. Una visita libera, che i nostri volontari supporteranno con informazioni per chi lo vorrà”.

Palermo, 21 dicembre 2016

Ufficio stampa VIE DEI TESORI: Simonetta Trovato,  333.5289457

simonettatrovato@libero.it

 

 

Avvisi alla Cittadinanza


comune-ustica-5COMUNE DI USTICA

Il Vice Sindaco Giuseppe Caminita informa che:

– A partire da giorno 18 Aprile c.m., in via sperimentale, inizierà la raccolta differenziata porta a porta di carta e cartone.
I giorni fissati per la raccolta sono il martedì ed il Giovedì di ogni settimana.

– Sono in corso, da parte del dott. Gullo, le visite mediche preventive di idoneità per i lavoratori dei cantieri scuola.