Trasporti Isole Minori: Lombardo, proposta proroga contrattuale…


Un momento di cauta soddisfazione attraversa i sindaci di Ustica, Aldo Messina, Favignana, Lucio Antinoro , Salina e Presidente regionale ANCIM (Associazione Nazionale Comuni Isole Minori), Massimo Lo Schiavo ed il Commissario di Pantelleria Giuseppe Piazza che sono stati ricevuti, dopo giorni di lotta in difesa delle linee navali di collegamento, dal Presidente della Regione Siciliana, On. Raffaele Lombardo.

La proposta presentata dall’On Lombardo, alla presenza dell’ufficio di presidenza della Commissione Attività Produttive della Regione, Onorevoli Salvino Caputo, Pino Apprendi e Tony Scilla, prevede l’impegno a presentare immediatamente un emendamento con una proposta di proroga contrattuale. La copertura finanziaria sarà garantita in commissione bilancio prima ed in assemblea regionale poi tagliando capitoli di bilancio sovrastimati.

Per garantire la continuità dei servizi, nelle more dell’approvazione definitiva dell’emendamento, l’assessore regionale, Andrea Vecchio, chiederà alle compagnie di garantire ugualmente i servizi..

Il Presidente Lombardo ha informato i sindaci che, dopo questa fase emergenziale, saranno invitati a presentare, entro il 30 settembre, nuove proposte di organizzazione dei servizi navali che consentano anche una riduzione delle spese.

Il Presidente regionale ANCIM, Massimo lo Schiavo, afferma che “è sconcertante avere capito stamane che il presidente della regione sino a ieri sera e solo grazie alla nostra protesta, è stato informato su questa situazione disastrosa”

“ Se da un lato- afferma il sindaco di Ustica, Aldo Messina, ci conforta l’avere sentito l’autorevole opinione del capo del Governo regionale, restano le perplessità legate sia ai capitoli di provenienza delle somme necessarie che all’adesione delle compagnie alla proposta del governo. Un eventuale loro diniego determinerebbe oggi stesso il blocco dei collegamenti e le isole di Ustica, Favignana e Pantelleria resterebbero senza gas, carburante, luce e con l’immondizia accumulata”.

“ La nostra insoddisfazione- afferma Giuseppe Piazza- fa si che il nostro stato di agitazione persista in attesa di conoscere le decisioni delle compagnie di navigazione”

“ Pur riconoscendo, dice Lucio Antinoro, che questa soluzione è l’unica percorribile, va evidenziato che essendo stata presa all’ultimo istante , servirà per assume provvedimenti tampone”

 

 

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.