Tre domande al Sindaco Aldo Messina


Dopo Franco Foresta Martin Mario Oddo ha posto tre domande al Sindaco di Ustica Aldo Messina.
Posteremo le tre domande, come fatto in precedenza, in giorni differenti.

DA PALERMO A … MESSINA. 

(Prima domanda)

Un giorno dietro la porta della tua abitazione di Ustica trovi un pacco.
Incuriosito lo apri e scopri che contiene un cesto di funghi lasciato da un anonimo; li mangi tranquillamente o per prudenza prima li fai assaggiare al gatto ?

Caro Mario, premesso che non possiedo gatti, i funghi li mangerei tranquillamente per i seguenti motivi:

a) Non credo che vi sia un motivo per farmi fisicamente del male, in considerazione del fatto che non lo ho fatto agli altri. Inoltre gli usticesi sono brava gente e non sono adusi ad atti intimidatori.

b) credo di conoscere i funghi velenosi. Certo, potrebbe trattarsi di funghi avvelenati ma ragionando così non dovrei più mangiare alcunché.

Ciò premesso devo dire che la domanda mi incuriosisce.

Sono uno dei fautori della teoria “ Ognuno pensa come opera”. Non avrei mai pensato di porgere a qualcuno questa domanda, nemmeno al mio peggiore avversario, in quanto non è nel mio schema mentale avvelenare qualcuno. Viceversa in questa intervista non solo si pensa all’avvelenamento ma si pone questa domanda per prima( la terza domanda invece farà riferimento alla mia tomba).

Non ho paura di morire ma solo di soffrire lunghe agonie. Anzi provo sempre una certa invidia per chi muore sapete perché? Perché chi muore con certezza è davanti alla Verità assoluta: se esiste l’aldilà(nel quale credo, ma non ho certezza) o no. In conclusione non cambio la mia risposta sul gatto ed i funghi e credo che qualcun altro debba rivedere i propri schemi mentali.

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Eliana Dominici

si agisce come si pensa…..dunque per questo sindaco lei non ha fiducia in nessuno? per questo si difende perchè si sente sempre attaccato anche da chi morirebbe per lei?…. è    perchè agisce come pensa?
Riguardo il gatto , non sacrificherei mai un animale per prova, hanno molto più valore le vite degli animali che sono esseri sinceri , veri , nobili e soprattutto incapaci di male gratuito…. e poi se devo morire , significa che è destino a prescindere dai funghi(mariuccio è così)….
Lei pensa che non le voglia far del male nessuno …magari non ha fatto male fisico a nessuno, ma male interiore?
Sà sindaco fanno molto più male le azioni negative , gli abbandoni, l’indifferenza etc verso coloro che tengono a te e che ci credono nonostante il dolore che hai loro arrecato ed arrechi che non un pugno o 200 punti…… nonostante ciò io purtroppo sono incapace di odio e di arrecare dolore…sò solo dare e quando dò , lo faccio con tutta l’anima…mio grosso difetto che mi ha portato troppo dolore e mi ha portato a chiusura totale verso tutti…..tranne gli animali….
Comunque chiedo venia non sono affari miei , ma questo tipo di domande mi colpiscono …. nemmeno io temo la morte nonostante non creda più a nulla ormai, il dolore fisico non mi spaventa …. io temerei in caso il non poter vedere come ultima immagine i/il volto di coloro a cui più ho tenuto…… quello è morire con dolore e non vedendo la verità assoluta……il dolore fisico è solo un avvisaglia… la migliore morte comunque è nel sonno sognando quel/quei volti che sai non rivedrai mai più……….

ps: a mario….ti abbraccio mariuccio …

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Caro Nuccio, se avessi avuto intenzione di “far ridere” avrei scelto altre occasioni non certo questa che è più seria di quanto possa apparire.

Compresa o non compresa che sia stata, ho solo voluto dare alla prima domanda (ma anche alle successive due), informandone preventivamente per corretteza l’Intervistato, un taglio “leggero e non convenzionale”. Non certo in questo caso, ammesso che ne abbia le capacità, per strappare risate. Ciao !

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Ciao Mario, ma cos’e successo ? Forse era per farci ridere ma se non ci sei riuscito provo a darti una mano : Le domande-interviste ai politici normalmente sono all’insegna di ” allacciamo le cinture di sicurezza, e via !..” invece il sindaco si e’ fatto un viaggetto in prima classe e in carrozzella come un Papa ! Un Papa che, malgrado trattato con i guanti gialli ( a parte i funghi ), non vede l’ora di lasciarci la pelle cosi puo’ passarsi lo sfizio di sapere se l’aldila’ esiste o no, ( ? )e sinceramente sarebbe interessante se ci mandasse la risposta. A mio avviso l’unico ad essere trattato come non meritava e’ stato il gatto infatti, anche se io non sono un accanito animalista, il solo fatto di pensare che avrebbe potuto fare da cavia fa un pochino senso, o no ? Il Sindaco prevede che la terza domanda sara’ sulla sua tomba ( ma di chi, del felino ? ). Se sei a corto di idee, per rendere omaggio al nostro micione, che e’ il vero mattatore della giornata, come seconda domanda si potra’ chiedere, nell’interesse della comunita’ e senza timore, il pedigree del famoso gattone e pure i connotati.

Domanda di riserva : pensa che sia opportuno avere come prossimo Sindaco un usticese, residente o non, o e’ perfettamente ok avere un’altro Sindaco forestiero come lei ?

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Alessandro Picone

Caro sindaco non preoccuparti che la gente non sa quello che scrive, sanno solo commentare e basta, perché a parlare siamo tutti bravi.

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Caro Aldo, è fin troppo chiaro che il “cesto di funghi” altro non è che una metafora; sono i “colpi bassi”, peraltro parte del “gioco”, dai quali qualunque politico o amministratore è nell’ordine naturale delle cose che si guardi e diffidi. Non ho inteso attribuire nè a me stesso nè tanto meno ai pacifici cittadini usticesi intenzioni “omicide”. Ecco, tanto per darti un’idea: mentre scrivo mi gira attorno una zanzara; per quanto fastidiosa non mi riesce di ammazzarla … tranquillo e … buon appetito !!!

^^^^^^^^^^

Da Palermo Patrizia Lupo

Si può essere d’accordo o non con l’operato del Sindaco, ma da qui a pensare che qualcuno potrebbe avvelenarlo mi pare una teoria insensata come del resto la domanda…..mi scusi sig Oddo se mi permetto…..

 

6 thoughts on “Tre domande al Sindaco Aldo Messina

  1. Si può essere d’accordo o non con l’operato del Sindaco, ma da qui a pensare che qualcuno potrebbe avvelenarlo mi pare una teoria insensata come del resto la domanda…..mi scusi sig Oddo se mi permetto…..

  2. Caro Aldo, è fin troppo chiaro che il “cesto di funghi” altro non è che una metafora; sono i “colpi bassi”, peraltro parte del “gioco”, dai quali qualunque politico o amministratore è nell’ordine naturale delle cose che si guardi e diffidi. Non ho inteso attribuire nè a me stesso nè tanto meno ai pacifici cittadini usticesi intenzioni “omicide”. Ecco, tanto per darti un’idea: mentre scrivo mi gira attorno una zanzara; per quanto fastidiosa non mi riesce di ammazzarla … tranquillo e … buon appetito !!!

  3. Caro sindaco non preoccuparti che la gente non sa quello che scrive, sanno solo commentare e basta, perché a parlare siamo tutti bravi.

  4. Ciao Mario, ma cos’e successo ? Forse era per farci ridere ma se non ci sei riuscito provo a darti una mano : Le domande-interviste ai politici normalmente sono all’insegna di ” allacciamo le cinture di sicurezza, e via !..” invece il sindaco si e’ fatto un viaggetto in prima classe e in carrozzella come un Papa ! Un Papa che, malgrado trattato con i guanti gialli ( a parte i funghi ), non vede l’ora di lasciarci la pelle cosi puo’ passarsi lo sfizio di sapere se l’aldila’ esiste o no, ( ? )e sinceramente sarebbe interessante se ci mandasse la risposta. A mio avviso l’unico ad essere trattato come non meritava e’ stato il gatto infatti, anche se io non sono un accanito animalista, il solo fatto di pensare che avrebbe potuto fare da cavia fa un pochino senso, o no ? Il Sindaco prevede che la terza domanda sara’ sulla sua tomba ( ma di chi, del felino ? ). Se sei a corto di idee, per rendere omaggio al nostro micione, che e’ il vero mattatore della giornata, come seconda domanda si potra’ chiedere, nell’interesse della comunita’ e senza timore, il pedigree del famoso gattone e pure i connotati.

    Domanda di riserva : pensa che sia opportuno avere come prossimo Sindaco un usticese, residente o non, o e’ perfettamente ok avere un’altro Sindaco forestiero come lei ?

  5. Caro Nuccio, se avessi avuto intenzione di “far ridere” avrei scelto altre occasioni non certo questa che è più seria di quanto possa apparire.
    Compresa o non compresa che sia stata, ho solo voluto dare alla prima domanda (ma anche alle successive due), informandone preventivamente per corretteza l’Intervistato, un taglio “leggero e non convenzionale”. Non certo in questo caso, ammesso che ne abbia le capacità, per strappare risate. Ciao !

  6. si agisce come si pensa…..dunque per questo sindaco lei non ha fiducia in nessuno?
    per questo si difende perchè si sente sempre attaccato anche da chi morirebbe per lei?….

    è perchè agisce come pensa?

    Riguardo il gatto , non sacrificherei mai un animale per prova, hanno molto più valore le vite degli animali che sono esseri sinceri , veri , nobili e soprattutto incapaci di male gratuito….
    e poi se devo morire , significa che è destino a prescindere dai funghi(mariuccio è così)….

    Lei pensa che non le voglia far del male nessuno …magari non ha fatto male fisico a nessuno, ma male interiore?

    Sà sindaco fanno molto più male le azioni negative , gli abbandoni, l’indifferenza etc
    verso coloro che tengono a te e che ci credono nonostante il dolore che hai loro arrecato ed arrechi che non un pugno o 200 punti……

    nonostante ciò io purtroppo sono incapace di odio e di arreccare dolore…sò solo dare e quando dò , lo faccio con tutta l’anima…mio grosso difetto che mi ha portato troppo dolore e mi ha portato a chiusura totale verso tutti…..tranne gli animali….

    Comunque chiedo venia non sono affari miei , ma questo tipo di domande mi colpiscono ….

    nemmeno io temo la morte nonostante non creda più a nulla ormai, il dolore fisico non mi spaventa ….
    io temerei in caso il non poter vedere come ultima immagine i/il volto di coloro a cui più ho tenuto……
    quello è morire con dolore e non vedendo la verità assoluta……il dolore fisico è solo un avvisaglia…

    la migliore morte comunque è nel sonno sognando quel/quei volti che sai non rivedrai mai più……….

    ps: a mario….ti abbraccio mariuccio …

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.