Ustica, assenza dei dispositivi di protezione individuali Covid-19

Al presidente Della Regione Sicilia onorevole Musumeci
A Sua Eccellenza il Prefetto di Palermo
Al sindaco di Ustica responsabile sanitario locale.

OGGETTO: Assenza dei dispositivi di protezione individuali Covid-19

Il sottoscritto Felice Badagliacco nato ad Ustica il 12/11/1955, e residente in contrada tramontana snc . Autista soccorritore dell’unica ambulanza in servizio ad Ustica rispettosamente segnala le difficoltà  di operare ogni volta che necessita un intervento di soccorso sia di trasferimento col 118 elisoccorso , sia per normale soccorso sul territorio isolano.

La dotazione in ambulanza é la stessa che c’era prima del covid 19 cioè un paio di guanti di lattice e una mascherina chirurgica. Mancano i dispositivi di protezione individuale come gel disinfettante, tuta, occhiali, guanti lunghi, ecc.

Ogni volta che usciamo per un soccorso (siamo in due che ci alterniamo) , in assenza del materiale per sanificare, con molta buona volontà puliamo quanto possibile con il materiale che abbiamo a disposizione.

E’ stato segnalato che l’ambulanza perde molta acqua, senza alcun intervento né riscontro. E’ stato segnalato anche all’Uff. Tecnico, al Vice Sindaco e all’Assessore del comune di Ustica che davanti al presidio le basole in pietra sono tutte smosse/sconnesse ed ogni  intervento con la barella è molto difficoltoso in quanto si rischia il ribaltamento della barella.

Sono molto preoccupato visto che fra non molto si aprirà la camera iperbarica e l’isola si riempirà di turisti e sub.

Inoltre, con molto rammarico sono venuto a conoscenza che il personale delle pulizie ha provveduto a fare la sanificazione  del presidio di Ustica lasciando all’oscuro di tutto  gli autisti che non hanno potuto fare la sanificazione dell’ambulanza , così come sono stati fatti i tamponi al personale delle pulire e niente e stato detto al personale dell’ ambulanza. Tutto ciò dimostra  la scarsa considerazione nei confronti  del personale  di primo soccorso. Noi contrariamente a tutti gli altri che hanno a disposizione camere per potersi cambiare, noi abbiamo solamente un armadietto di fortuna posizionato nel corridoio.

Quanto portato a Vostra conoscenza viene fuori dal cuore di un usticese che opera in disaggio nella totale indifferenza di chi dovrebbe interessarsi e provvedere.

Ustica 22 giugno 2020

Felice Badagliacco

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.