Ustica: Belvedere del lungomare dedicato al Sindaco Filippo Vassallo


Come è stato ricordato:

Aldo Messina (sindaco)

Nato nel 1933 è stato sindaco di Ustica dal 1972 al 1980 ma anche presidente della pro loco di Ustica ( 1959) Muore a Roma il 19.06.984.

Si batte per abolire il confino ad Ustica, realizza l’attuale sede comunale e la piazza antistante, la banchina e la strada Cimitero, la rete fognante, il depuratore delle acque, completa la circonvallazione, edifica le case popolari e le case di edilizia convenzionata, inizia la costruzione del nuovo poliambulatorio, la scuola media ed il restauro della scuola elementare, le banchine Barresi e l’attracco della motonave traghetto, restauro della Torre Santa Maria, restauro Vecchio Palazzo Municipale, elettrifica contrade spalmadore e tramontana.
A vedere tanta gente significa che la Sua gestione della cosa pubblica ha lasciato il segno. Io ho fatto quattro o cinque manifestazioni del genere ma questa è la più affollata. Chi ha fede sa che queste Persone non muoiono mai e continuano, col ricordo, ad essere presenti dentro di noi.
” Dedicargli un lungomare è poco rispetto a quanto realizzato da un sindaco illuminato”.

^^^^^^^^^

Giampiero Vassallo (figlio)

Papà in partenza per Roma, per quello che doveva essere, purtroppo e Lui ne era cosciente, l’ultimo intervento chirurgico, mi ha detto: “io non ti lascio niente, ma dovunque andrai troverai le porte aperte … ed ora posso confermare che aveva ragione. Il segreto del Suo successo erano le relazioni umane. Papà non era un Sindaco per gli usticesi ma un consigliere. Da Lui ho imparato che la relazione crea l’adesione…
Il sogno di papà era quello di vedere sempre Ustica primeggiare ed io da usticese adottivo auguro che questo sogno sia anche il vostro, ovunque vi portino le vicende della vita.

^^^^^^^^

Alessandra Sinatra (nuora)

Il Sindaco Vassallo, per quanto mi raccontava Francesco, in quanto io non ho avuto il piacere di conoscere, ha dato sempre voce alla Sua gente. È stato un padre ed un marito affettuoso.
Ha amato l’Isola e la Sua gente ed è stato sempre al servizio della collettività. Si è impegnato sempre con dedizione e rigore morale, sempre nel rispetto delle leggi e dello Stato, senza scendere mai a compromessi e con un coraggio che non ha mai conosciuto limiti.
Oggi vive nella memoria di tutti noi.
Nel ringraziare tutti non posso che rivolgere e dedicare ogni mio pensiero a chi, pur avendo soltanto dieci anni, porta il nome di questo nostro Sindaco, cioè di Filippo Vassallo, e a lui restituisco ed affido il significato della mia testimonianza con l’augurio che possa raccogliere e difendere l’eredità morale del nonno, conservare ed alimentarne il ricordo, il valore e l’autonomia dell’insegnamento.
A mio figlio dedico ogni mia parola, ogni mia emozione sicura che riuscirà a recuperare e custodire ogni particolare della memoria del nonno, che non ha conosciuto personalmente.
Sono fiera e molto orgogliosa di poter celebrare il ricordo di Filippo Vassallo, di interpretarne il pensiero,la sensibilità e i sentimenti anche di Suo figlio Francesco.
In questo momento il mio pensiero è rivolto a mio figlio che ha dieci anni e che porta il nome di questo Sindaco, con l’augurio che un giorno possa raccogliere l’eredità del nonno.

^^^^^^^^^^

Vito Ailara

Abbiamo vissuto in tandem un lungo periodo della storia di Ustica, quando si passava da una mentalità legata al confino ad una legata al turismo, con prospettive nuove con tutte le difficoltà dell’epoca. Abbiamo passato un periodo faticoso perché abbiamo dovuto cimentarci con il moderno ed il depuratore ad Ustica era una conquista.
Abbiamo affrontato periodi dove vi è stata una grande comunione d’intenti sul lavoro ma anche di grande opposizione, ma non è mai venuto meno il rapporto con la comunità e con i problemi della comunità.
La Sua grande capacità era quella di riuscire a coinvolgere, con il dialogo, tutti, compresa l’opposizione.
Il ricordo di Filippo è, come tutti i rapporti, un ricordo complesso fatto di cose belle e di cose cattive … ma come si fa a dimenticare “di beddi Pascuni” (lunedì di Pasqua) che facevamo in campagna.
Alla fine della nostra esperienza mi trovai a dovergli rimproverare la Sua appartenenza alla sinistra … forse dovuta al Suo rapporto umano a tutti i costi, ma l’ho fatto con serenità, come serenità c’era sempre stata nelle nostre relazioni.

^^^^^^^^^

Vincenzo Di Bartolo

Tramite Francesco Vassallo io ho conosciuto e apprezzato Filippo.
Io sono sicuro che in questo momento Francesco ci vede ed è felice per questa legittimità morale ed etica di Suo Padre.

^^^^^^^^^

[nggallery id=354]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Filippo Vassallo è stato un grande sindaco, giusto dedicargli uno dei posti più belli dell’isola

Gianfranco Di Noia

One thought on “Ustica: Belvedere del lungomare dedicato al Sindaco Filippo Vassallo

  1. filippo vassallo è stato un grande sindaco, giusto dedicargli uno dei posti più belli dell’isola

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.