Ustica, comitato civico Vigli del Fuoco Lo: pensiamoci…


Alle criticità ed ai problemi bisogna proporre delle possibili soluzioni. È opportuno sostenere iniziative volte a migliorare la condizione di vita di chi abita e frequenta l’Isola di Ustica.

Ecco come funziona l’economia in una piccola isola:

A questo punto, consideriamo un gruppo di 10 persone in più all’interno di questo sistema economico, con le relative famiglie: effettueranno acquisti e spenderanno i propri soldi.
Se io vivo ad Ustica, spendo i miei soldi sul posto: acquisto generi alimentari, usufruisco di servizi, pago le tasse presso il Comune… insomma… l’economia si aziona come una vera e propria ruota di scambio.
Dopo questa necessaria premessa tecnica, facendo qualche calcolo, abbiamo constatato che l’arrivo di 10 lavoratori ad Ustica, con le rispettive famiglie, porterebbe introiti economici per circa 350 – 400 mila euro. Ad una piccola economia chiusa di tipo circolare, come quella di Ustica, gioverebbe molto. Il nuovo denaro che arriverebbe grazie all’apertura di un presidio vigili del fuoco nell’isola, verrebbe investito verso quelle che sono le attività predominanti sul territorio: edilizia, agricoltura, pesca, turismo e così via. La possibilità economica derivante dai Vigili del Fuoco e da tutto l’indotto, aiuterebbe a smuovere, ed incrementare tutti i settori economici, grazie anche a questi investimenti. Come una ruota, si riattiverebbe tutta l’economia isolana anche nei mesi invernali.
Tutto ciò è possibile nell’immediato. È possibile far lavorare numerose famiglie Usticesi e, al contempo, portare ad Ustica altri lavoratori.
Oggi, a breve termine, tutto ciò può diventare realtà. Gli ex Vigili del Fuoco discontinui, oggi, dovrebbero già essere stati assunti (Legge 87 del 2004).
Ustica, oggi, avrebbe il suo indispensabile presidio fisso di Vigili del Fuoco.
Data l’inerzia dell’Amministrazione Nazionale, Regionale e Locale, cosa possiamo fare noi, comuni cittadini, per tornar a far lavorare gli ex discontinui vigili del fuoco locali, ampliando così al contempo l’economia dell’isola e tornando ad avere un servizio indispensabile?
Possiamo costituire un comitato civico cittadino, che nascerà con l’intento di far valere le leggi in vigore: portare un presidio fisso di vigili del fuoco nell’isola e far assumere i vigili del fuoco locali. Pensiamoci…
Dato che il Comune di Ustica, a seguito di richiesta di bandire un concorso, non ha proceduto con il ricorso al TAR Sicilia, il Comitato Civico Cittadino sarebbe un mezzo per raggiungere ed applicare la Legge, se necessario usufruendo dell’aiuto in sede giudiziaria.
Soltanto con la costituzione di un comitato civico si potrà risolvere questa inefficienza, contrastando l’inettitudine degli organi preposti.
In concreto, quali sono i benefici:
1) Famiglie usticesi con uno stipendio sicuro;
2) Arrivo di nuovi lavoratori che completeranno l’organico dei Vigili del Fuoco locali;
3) Economia circolare in crescita, sviluppando ed ampliando l’economia isolana;
4) Contrasto allo spopolamento;
5) Nuove opportunità e risorse dettate da un’economia in crescita e da nuove persone in arrivo;
6) Presenza di un servizio indispensabile alla popolazione, per il bene di tutta l’isola;
Quali sono, invece, i lati negativi?
– Non vi sono lati negativi.
Pensiamoci, uniamoci, associamoci. Costituiamo un comitato civico per il raggiungimento del benessere collettivo.
L’unione fa la forza: questo è un problema che coinvolge tutti, nessuno escluso.

Diego Altezza

 

One thought on “Ustica, comitato civico Vigli del Fuoco Lo: pensiamoci…

  1. Caro Diego Altezza,

    e p.c. gli amici dei Vigili del Fuoco;

    Quanto da te attenzionato in riferimento alle oppotunita’ di lavoro a tempo indeterminato e non, nello specifico di usticesi, ti invito ad informarti quanto riusciva a garantire la Riserva Marina, oggi AMP Isola di Ustica, PRIMA che venisse commissariata.
    Evito di essere ripetitivo, ma cio’ che auspichi, vedi Comitato Civico, lo avevo proposto circa due anni fa’ a Pasquale Palmisano; comprese altre iniziative !!!
    Spero che tu ci riesca e che riusciate finalmente a porre fine a questo problema, che le passate amministrazioni hanno lasciato in “eredita” all’attuale.
    Delle critiche vanno fatte anche ad alcuni usticesi, aspiranti Vigili del Fuoco.

    Con Spirito collaborativo,
    Jose’

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.