Caccia

Felice Leone Cacciatore(ASCA) – Palermo, 11 nov – Nell’attesa che diventino operativi i piani di gestione dei ‘Siti siciliani Natura 2000′, gia’ approvati dell’assessorato regionale al Territorio e Ambiente e in adempimento delle ordinanze del Tar Sicilia di Palermo, l’assessore all’Agricoltura e Foreste, Michele Cimino, ha firmato il decreto che modifica l’attivita’ venatoria per la stagione 2009-2010. In Sicilia, non si potra’ cacciare prima del 15 novembre 2009 nelle seguenti Zone di protezione speciale (Zps): Pantani della Sicilia sud-orientale, Morghella, Marzamemi, Punta Pilieri e Vendicari; Saline di Augusta; Saline di Priolo; Saline di Siracusa e Fiume Ciane; Biviere di Lentini, tratto mediano e foce del Fiume Simeto, e nell’area antistante la foce; la Gurna; Lago di Pergusa; arcipelago delle Pelagie (area marina e terrestre); arcipelago delle Eolie (area marina e terrestre); monti Peloritani, dorsale Curcuraci, Antennamare e area marina dello stretto di Messina; monte Pecoraro e Pizzo Cirina; monte Iato, Kumeta, Maganoce e Pizzo Parrino; isola di Ustica; laghetti di Preola e Gorghi Tondi, Sciare di Mazara e pantano Leone; isola di Pantelleria e area marina circostante; monte Cofano, Capo San Vito e monte Sparagio; Stagnone di Marsala e Saline di Trapani (area marina e terrestre); arcipelago delle Egadi (area marina e terrestre); Paludi di Capo Feto e Margi Spano’. Per la zona di ”Torre Manfria, Biviere e piana di Gela”, il divieto di prelievo venatorio, fino al 14 novembre 2009, e’ limitato all’area che interessa la migrazione dell’avifauna acquatica (golfo di Gela). Il decreto dell’assessore regionale all’Agricoltura e Foreste sara’ pubblicato venerdi’ 13 novembre nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana e nel sito web dell’assessorato Agricoltura.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.