Zona dell’ex mattatoio che sta ritornando alla normalita… grazie!


Cosa si vede
Cosa si vede
Cosa si vedeva
Cosa si vedeva

Si avvia a tornare alla normalità il servizio trasporti rifiuti e merci pericolose


Si avvia a tornare alla normalità il servizio trasporto rifiuti e merci pericolose per le isole di Ustica, Favignana e Pantelleria con buona pace dei turisti e dei cittadini che potranno godere della bellezza delle nostre isole.

” Dopo un colloquio con il Presidente della Compagnia delle Isole, Sen. Salvatore Lauro e con il segretario generale della Regione Siciliana, Patrizia Monterosso (gli altri due primi cittadini erano impossibilitati a raggiungere Palermo in breve tempo), ho avuto la garanzia che verranno recepite le istanze di servizio trasporto merci che le amministrazioni forniranno alla Compagnia ed alla Regione in un successivo tavolo già organizzato alla Presidenza per giovedì prossimo. Peraltro la somma necessaria sino a dicembre non sarebbe di 4.000.000 di euro ma di quasi 1.000.000 con la possibilità che eventuali risparmi ottenuti con la vendita dei biglietti saranno investiti in un fondo per il miglioramento dei servizi(” ristoro delle spese detratte”). Infine il Presidente Lauro, di concerto con le amministrazioni comunali, sta portando avanti iniziative innovative anche nel campo della promozione turistica delle isole come la possibilità di acquistare biglietti on line anche in unico biglietto con navi crociera, compagnie aeree low coste e con l’eventuale richiesta di servizio trasporto dagli aeroporti”

 

Aldo Messina

 

Verso normalità approvvigionamento carburante


Il Sindaco Aldo Messina informa che è verso la normalità l’approvvigionamento di carburante nell’isola di Ustica.E’ partita stamane alle 9.00 la motonave Ulisse Palermo Ustica e con essa il prezioso carico di benzina.

La tempestività dell’azione comunale che è riuscita ad ottenere in 12 ore la riparazione della pompa, in 24 le autorizzazioni necessarie per la riapertura ed oggi il ritardo della partenza della motonave (che sarebbe dovuta partire stamane alle 7.00 e che è stata fatta salpare in ritardo per consentire l’arrivo dell’autobotte) , ha permesso che i cittadini non subissero pesanti conseguenze per l’incendio dell’autoservizio.