Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


“Se l’uomo coltivasse l’amore e l’amicizia tanto quanto cura i propri interessi, i rapporti umani sarebbero migliori.”
EMANUELA BREDA

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Gli uomini chiamano amicizia una società di interessi, uno scambio d’aiuti, un commercio insomma, in cui l’amor proprio spera di potere guadagnare qualche cosa.
(François de La Rochefoucauld)

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Non mi interessa ciò che pensi di me. Non ti considero proprio.

I don’t care what you think about me. I don’t think about you at all.
(Coco Chanel)

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


“Se l’uomo coltivasse l’amore e l’amicizia tanto quanto cura i propri interessi, i rapporti umani sarebbero migliori.”
EMANUELA BREDA

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


dire, sempre, verità
dire, sempre, verità

Come si scopre di essere innamorati?
Si è innamorati quando si comincia ad agire contro il proprio interesse.
(Francois Truffaut)

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Gli uomini chiamano amicizia una società di interessi, uno scambio d’aiuti, un commercio insomma, in cui l’amor proprio spera di potere guadagnare qualche cosa.
(François de La Rochefoucauld)

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Gli uomini mutano sentimenti e comportamento con la stessa rapidità con cui si modificano i loro interessi.
Arthur Schopenhauer

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno

Sindaco
Sindaco

Se c’è qualche scandalo, se c’è qualcuno che dà scandalo, se c’è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato.

Sandro Pertini

 

Conflitto d’interessi: Replica a Militello


Gentile candidato sindaco Militello, anzitutto le faccio notare che la sua precedente replica in merito alla questione qui sollevata del conflitto d’interessi è stata pubblicata su “Buongiorno Ustica” in un post a se stante e non come commento, come da lei erroneamente affermato (http://buongiornoustica.wordpress.com/2013/03/05/ustica-conflitto-dinteressi-la-risposta-di-militello/).

Lei, nel ricostruire gli eventi in modo inesatto, ma certamente in buonafede, fa confusione con un altro articolo, in cui non si parlava del conflitto d’interessi: http://buongiornoustica.wordpress.com/2013/02/26/ustica-catenarie-consegnato-il-progetto-allassessorato-regionale-al-territorio/. In quest’altro caso, per ragioni di forma e non di contenuto, avevo deciso di inserire un suo contributo nella sezione dei commenti, piuttosto che come articolo a parte. Cosa che peraltro mi è capitato di fare in passato anche con alcuni contributi di altri lettori, come le spiegavo dettagliatamente nella mail di cui lei ha riportato soltanto una parte… Sono dunque io a chiedermi se lei abbia l’abitudine o meno di rileggersi prima di consegnare alla Rete ricostruzioni inesatte della realtà.

Detto questo, siamo tornati, come Continue reading “Conflitto d’interessi: Replica a Militello”

Militello e il presunto “conflitto d’interessi” – chiarimento


Salvatore Militello  (9)

Direttore Rizzuto,

Lei spesso torna sull’argomento ( questa volta lo fa indirettamente e come se fosse l’Ufficio delle Entrate) sul presunto conflitto d’interessi che, a suo dire, avrei nel caso fossi eletto Sindaco.

Le ho già risposto ma Lei ha preferito postare la mia risposta come un commento ad una articolo sulle “catenarie” che niente aveva a che fare con quanto scrivevo. Lamentandomi di ciò lei mi ha scritto: “Gentile signor Militello,nessuna svista. La scelta di inserire la sua lettera come commento, e non come articolo a se stante, e’ stata consapevole e determinata dalla natura stessa del suo testo, che non ha i requisiti strutturali dell’articolo (parliamo di struttura, non certo dei contenuti). …” sottraendo il suo probabile Lettore a farsi un’idea compiuta sull’argomento.

Ora, ciò che mi chiedo è se lei ha letto o meno la mia risposta. Presumo di si.

E allora non avrà fatto caso che la Continue reading “Militello e il presunto “conflitto d’interessi” – chiarimento”

Conflitto di interessi?… – Solo per doverosa informazione.


 

Mario Oddo 3 (3)Da una ricerca mediatica ho ricavato questo passaggio sul conflitto d’interessi che segnalo particolarmente all’attenzione di chi ha ritenuto di sollevare un polverone nel tentativo, inspiegabile ma non troppo, di “accecare” sul nascere la candidatura a Sindaco di Salvatore Militello.

” Si verifica un conflitto di interessi quando viene affidata un’alta responsabilità decisionale ad un soggetto che abbia interessi personali o professionali in conflitto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità, che può venire meno visti i propri interessi in causa. Il verificarsi di un conflitto non costituisce di per sé prova che si possano commettere scorrettezze, può tuttavia costituire un’agevolazione nel caso in cui si cerchi di influenzare il risultato di una decisione per trarne un beneficio. L’essere in conflitto di interessi ed abusare effettivamente della propria posizione restano però due aspetti distinti: un soggetto coinvolto, infatti, potrebbe non agire mai in modo improprio.”

Tradotto: Salvatore Militello del quale è ben nota a tutti, avversari compresi, la serietà, la correttezza e l’equilibrio, ammesso e non concesso che si trovasse nel bel mezzo di questo conflitto avrebbe tutta la dirittura morale per gestire questo “status” con il massimo della responsabile imparzialità istituzionale. Onde sgombrare il campo da “maliziose letture” sottolineo con tutta l’onestà intellettuale di cui sono capace che avrei preso le analoghe “difese” di chiunque con altro nome e nella stessa posizione, ovviamente di mia conoscenza, si fosse trovato sotto analogo “attacco”. Per finire: ma davvero si vuol fare credere che è questo il grande problema la cui soluzione preoccupa tanto la comunità usticese ? se oggi facessimo un sondaggio in loco quanti ne risulterebbero interessati ? per contarli basterebbero le dita di una mano o quasi. I problemi sono altri ! altro che conflitto di interessi ! … buona fortuna a chi la popolazione votante usticese chiamerà quanto prima democraticamente a risolverli, chiunque sia.

Mario Oddo

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Francesco Menallo

Non ritengo che il problema riguardi alcun candidato Sindaco, sino a prova contraria. Il problema e’ il contesto generale, il modo “tradizionale” di creare consenso, “spartendosi” il voto promettendo fette di gestione della cosa pubblica. A prescindere dalle competenze. A prescindere dalle inclinazioni. Solo per “appartenenza”. Sommando quotidianamente il frutto di questa concertazione. Non credo si possa più fare politica in questo modo…..ogni scelta non dico sbagliata ma anche soltanto impropria, azzera opportunità’, vanifica speranze. Distrugge il futuro.

 

Risarcimento 100 milioni Euro oltre interessi ai parenti vittime strage Ustica

COMUNICATO STAMPA

Roma, 12 settembre – Oggi il Tribunale Civile di Palermo, nella persona del giudice Paola Protopisani, si è pronunciato accogliendo le domande avanzate dai parenti delle vittime della Strage di Ustica, condannando i ministeri della Difesa e dei Trasporti al pagamento di oltre cento milioni di euro di risarcimento, oltre agli interessi.

Il Tribunale, nell’accettare processualmente i fatti accaduti la sera del 27 giugno 1980, ha ritenuto la responsabilità dei ministeri per non avere garantito la sicurezza del volo civile della compagnia aerea Itavia. Il Tribunale ha inoltre ritenuto i ministeri responsabili dell’occultamento della verità e li ha condannati ad un ulteriore esemplare risarcimento dei danni. La sentenza è stata depositata dopo un’istruttoria durata circa tre anni.

Secondo i legali delle vittime, gli avvocati Daniele Osnato e Alfredo Galasso, “il risultato della vicenda processuale rende giustizia per l’ultratrentennale ‘tortura della goccia’ che i parenti delle vittime hanno dovuto subire ogni giorno della loro vita anche a causa dei numerosi e comprovati depistaggi di alcuni soggetti deviati dello Stato. La sentenza – continuano i legali – apre un nuovo percorso per la ricerca della verità. Fu un missile, probabilmente di nazionalità francese o statunitense come dichiarato dal presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga, ad abbattere il volo dell’Itavia. Ci si auspica vivamente che chi di dovere avvii ogni opportuna e a questo punto inevitabile azione nei confronti della Francia e degli Stati Uniti, affinché sia finalmente ammessa la responsabilità per il gravissimo attentato. Così si ridarebbe dignità e onore a tutto il Paese e, soprattutto, a quelle vittime che persero la vita. Inoltre – concludono – ci si augura che, dopo la caduta del regime di Gheddafi, l’Italia sia informata del contenuto degli archivi dei servizi segreti libici, nei quali si ha ragione di ritenere che siano contenuti ulteriori documentazioni rilevanti sul fatto”.

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla California Agostino Caserta

L’aereo in questione non ha niente a che fare con Ustica. L’ultima volta di cui si ebbe notizia era nelle acque di Ponza. Quel giorno ad Ustica era in corso la Rassegna e i media presenti presero la scorciatoia, etichettando subito l’incidente come la “tragedia di Ustica “, invece di menzionare il centro del Tirreno o citare le coordinate.

Il danno di immagine che ha subito Ustica, a causa di queste notizie approssimative e inesatte dei media, in questi 30 anni, quanto e’ vicino ai 100 milioni ?

^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

How sad and very shocking to imagine that France or the U.S. would do such a thing !! We in the US are finally being informed of the things on the international scene that our government is involved in that we never knew before.
I would estimate that over half of the citizens in the U.S. are against these acts of agression taken in the false name of “Peace.”
Most Christians in America are really praying for our country. We continue to walk down dangerous paths.
May God help and bless Italy and the U.S.