Liquidazione gettone presenza e spese viaggio componenti Organo Indipendente di Valutazione – Anno 2018.


Download (PDF, 135KB)

La valutazione di Nicola: è il numero 1


numero uno
numero uno

Liquidazione gettone presenza e rimborso spese componenti Organo Indipendente di Valutazione.


Download (PDF, 147KB)

Valutazione curricula selezione Direttore AMP Ustica


Lettera aperta

Al Segretario Comunale Dott. Ernesto Amaducci Ustica
al Sindaco di Ustica
all’Organismo Indipendente di Valutazione – Ustica

e,p.c. al Capogruppo di Maggioranza Ustica
al Capogruppo di minoranza Ustica

OGGETTO: Valutazione curricula selezione Direttore AMP Ustica

Se prima avevamo solo qualche dubbio in merito al  conferimento dell’incarico di Direttore A.M.P. Isola di Ustica, dopo aver preso visione dei requisiti richiesti dal bando e analizzato e confrontato il curriculum del dott. Salvatore Livreri Console  con quello di uno dei concorrenti che ha effettuato anche il colloquio orale, il  dott. Piero Pitruzzello, è arrivata la quasi certezza che era stato indetto un concorso di cui già in partenza si conosceva il nome del vincitore. Ha preso corpo questa tesi quando il dott. Rizzuto aveva, con una “Profezia”, anticipato  sul suo giornale, in tempi non sospetti, ovvero già il 13 marzo, ultimo giorno utile per la presentazione delle candidature , quando ancora non erano noti né il numero né i nomi di chi avrebbe preso parte alla selezione”, il nome del vincitore Dott. Salvatore Livreri Console.

Nessuno avrebbe obbiettato se l’amministrazione avesse assunto il Direttore per chiamata diretta, così come è avvenuto con il Dott. Giuseppe Di Carlo,  invece di nascondersi dietro una procedura di finta trasparenza.

Il sindaco riferisce che “il direttore è stato scelto dalla Giunta comunale con selezione pubblica effettuata a seguito di avviso al quale hanno risposto cinque professionisti, tutti di elevato spessore scientifico e di notevoli qualità professionali”.
A questo punto una domanda sorge spontanea: – La Giunta (Sindaco, V. Sindaco, Ass. Salerno, Ass. Licciardi, Assente Ass. Alessandri) era all’altezza di valutare correttamente l’elevato spessore professionale e scientifico dei concorrenti o ha attinto per la selezione ad altre fonti?…

Noi abbiamo avuto il tempo e la pazienza di mettere a confronto i curricula Livreri – Pitruzzello e commentarli.

In riferimento al bando preparato per un Direttore di un’Area Marina  abbiamo notato:

  • Una maggiore esperienza sia universitaria che professionale in campo marino di Pitruzzello. Questi, inoltre, possiede molti brevetti subacquei (istruttore, specialità in grotte, archeologia, biologia, etc), mentre Livreri e’ in possesso di un brevetto di primo livello che gli permette di scendere non da solo e fino a 15 metri e che si può prendere anche nei villaggi turistici.
    È facile ipotizzate che il bando era stato “tarato” per un brevetto di primo livello…. e questo già desta molti sospetti !!
  • Pitruzzello è in possesso di dottorato di ricerca (4 anni) e di master (2 anni), mentre Livreri riporta due “specializzazioni” che non sono le vere specializzazioni universitarie richieste dal bando, ma corsi di formazione post lauream della durata di pochi mesi
  • Le pubblicazioni di Livreri sono di carattere generale, biodiversita’, botanica, etc… mentre  quelle di Pitruzzello  sono quasi tutte riguardante il mare e l’ecologia degli ambenti costieri.
  • Livreri conosce solo l’inglese,  Pitruzzello  parla inglese, francese e arabo.

Perché allora la scelta è caduta su Livreri?…

Spero che il Dottor Rizzuto o qualche altro bene informato potrà darci delle delucidazioni in merito.

Intanto reiteriamo la richiesta al Segretario Comunale Dott. Ernesto Amaducci di conoscere, come previsto dalla  legge L.33/2013 Art.  5 e Art. 15 :

  • il protocollo e la data della comunicazione al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri,  del conferimento dell’incarico  al Dott. Salvatore Livreri Console.
  • La data dell’inserimento del curriculum vitae del Dott. Salvatore Livreri Console nel sito istituzionale del comune alla voce amministrazione trasparente;
  • perché quanto richiesto non è stato inviato contestualmente al richiedente o data comunicazione dell’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale?

Pietro Bertucci

Allegato  specchio con curriculum a confronto e relativo commento

Download (PDF, 949KB)

 

 

Valutazione efficacia protezione comunità bentoniche dell’AMP Isola di Ustica


 

fiore posidonia
fiore posidonia

La dott.ssa Paola Gianguzza, biologa marina del Dipartimento Scienza della Terra e del Mare dell’Università di Palermo, intratterrà il pubblico sul tema “Valutazione dell’efficacia di protezione sulle comunità bentoniche dell’AMP Isola di Ustica”. Il termine bentonico, dal greco «benthos» (abisso) identifica quelle forme di vita, organismi animali acquatici di acqua dolce e marini oltre che tutte le alghe pluricellulari, che vivono in stretto contatto, donde comunità, con i fondali del mare. L’incontro, inserito nella programmazione di Agosto 2015 del Centro Studi, avrà luogo alle ore 18,30 presso il locale del Centro Accoglienza dell’A.M.P. e sarà coordinato dalla prof.ssa Giusi Barbata.
a cura di Mario Oddo

Determinazione del Sindaco n. 6 del 20-02-2014 – Nomina Nucleo di Valutazione


[nggallery id=840]

Provvedimenti Amministrativi – Nucleo Valutazione


comune-ustica-5COMUNE DI USTICA

Prot 3207 del 16.06.11

Al Sig Presidente Consiglio

e p.c. Sig Assessori – sig Segretario Comunale – Responsabile affari Generali

OGGETTO: Istituzione Nucleo Valutazione ai sensi DL 150 2009 Inserimento capitolo spesa

Appare opportuno allo scrivente proporre alla S.V., ai sensi della normativa 159/2009 ( “Brunetta”), l’approvazione dei Criteri Generali in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi ( ivi incluso il “ Nucleo di Valutazione”).

Come è noto il decreto in questione introduce delle disposizioni al fine di migliorare l’efficienza lavorativa nella P.A.

Premesso che la maggior parte dei Comuni Siciliani non si è ancora adeguata alla suddetta normativa, si vogliono con la presente sintetizzare i passaggi fondamentali di competenza del Consiglio prima e della Giunta dopo qualora si volesse raggiungere l’obiettivo d’istituzione del Nucleo di Valutazione.

Preliminarmente il CONSIGLIO COMUNALE dovrà approvare i criteri generali in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi ai sensi dell’art 42 comma 2 lettera a del dlvo 267/2000 che solo successivamente andrà ratificato in Giunta Comunale. Pertanto solo allorquando l’Amministrazione Comunale avrà indicato, sentite le organizzazioni sindacali, i criteri del regime di premialità essa potrà affermare di essersi dotata di un “regolamento di disciplina della misurazione, valutazione ed integrità e trasparenza delle performance e del sistema premiale “.

L’Organismo Indipendente di Valutazione delle performances (O.I.V.P.) , già “ Nucleo di Valutazione”, ex art 14, nominato dal Sindaco con personale esterno all’Amministrazione in possesso di elevata professionalità ed esperienza, maturata nel campo del menagement, della valutazione della performance e delle valutazione del personale delle amministrazioni pubbliche, sulla base degli obiettivi forniti dall’Amministrazione, di appositi criteri e valutazioni indicherà l’indennità di risultato.

Si chiede pertanto alla S.V. volere predisporre nel prossimo bilancio la voce di spesa “ O.I.V.P.” con un importo di spesa ( incluso spese e soggiorno) di 10.000 euro

Al tempo stesso si voglia predisporre apposita delibera di consiglio.

IL SINDACO
dr Aldo Messina

 

Valutazione opportunità mostra quadri Museo Civico Monreale ad Ustica


Su consiglio del consigliere comunale di Ustica, Ninì Caserta, il sindaco di Ustica, Aldo Messina, ha incontrato il sindaco di Monreale, avv Filippo Di Matteo, al fine di valutare l’opportunità di esporre sull’Isola, nella stagione estiva, alcuni quadri del Museo Civico di Monreale.

Il Sindaco Di Matteo si è mostrato entusiasta dell’iniziativa ed ha invitato i due amministratori usticesi a recarsi a Monreale lunedì alle 12.30 per valutare concretamente quali opere e con quali modalità potranno essere trasferite, seppur temporaneamente, ad Ustica.

E’ intenzione dell’amministrazione chiedere al Centro Studi Isola di Ustica di collaborare alla realizzazione dell’iniziativa.

 

Ustica: Valutazione possibilità adottare asini per raccolta differenziata.


comune-ustica-5COMUNE DI USTICA – COMUNICAZIONE DEL SINDACO

Il Sindaco di Ustica, Aldo Messina ed il Vice Sindaco, Giuseppe Caminita, hanno incontrato martedì scorso a Castelbuono il sindaco, Mario Cicero, per valutare la possibilità di adottare nell’isola alcuni provvedimenti già in vigore nella città Madonita.

“ Particolarmente interessante ci è sembrato – afferma il Vice sindaco Giuseppe Caminita- il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti che si basa sull’uso degli asini, presenti in buon numero anche ad Ustica”. “ In realtà- conclude il vice sindaco- a Castelbuono per questo servizio si sono utilizzati i fondi dell’ATO (Ambiti Territoriale Ottimale) Rifiuti. In realtà questi fondi  a noi non vengono erogati ed il nostro servizio di raccolta con asini che ha avuto quest’estate carattere sperimentale, se deve continuare si deve fare affidamento sulle nostre risorse economiche”

A castelbuono per la raccolta dei rifiuti vengono utilizzati circa 35 asini,ognuno costa all’A.T.O. circa 2.000 euro all’anno.

“ Abbiamo esaminato anche le ordinanze con le quali il sindaco di Castelbuono autorizza la cattura e l’abbattimento dei cinghiali in zona di riserva- aggiunge il sindaco di Ustica, Aldo Messina”.

E’ noto che nel parco delle Madonie l’abnorme numero di cinghiali, dovuto alla mancanza di specie competitive, ha creato notevoli problemi all’agricoltura e la stessa difficoltà si ha ad Ustica con i conigli.

“ In questo periodo di incertezza normativa sulla caccia nelle isole minori- conclude Messina- esaminare le ordinanze del sindaco Cicero, che sono ben tre, ci può tornare utile qualora la problematica dei danni dei conigli al nostro habitat naturalistico non dovesse trovare soluzione normativa”.

A conclusione dell’incontro gli amministratori usticesi hanno incontrato il direttore dell’associazione Città del Bio di Grugliasco, in Provincia di Torino.

“ A Castelbuono- ha detto il sindaco Madonita, Mario Cicero, per la refezione scolastica uso solo prodotti biologici”

“ Occorre- conclude Messina- riportare al centro della nostra economia l’agricoltura che non è solo raccolta di alimenti ma anche manutenzione del territorio, fonte di energia rinnovabile e risposta alla richiesta di accoglienza turistica specifica. Ecco perché proporrò alla Giunta di aderire alla Città del Bio”