Domenico, Mimmo Drago, premiato a Londra alla “ROYAL PHOTOGRAPHIC SOCIETY


La Royal Photographic Society of Great Britain, comunemente nota come Royal Photographic Society (R.P.S.), è un’organizzazione fotografica fra le più antiche del mondo.

Fu fondata a Londra, in Inghilterra nel 1853 come Photographic Society of London con l’obiettivo di promuovere l’arte e la scienza della fotografia, e nello stesso anno ricevette il patrocinio reale dalla Regina Vittoria e dal Principe Alberto.

La Duchessa di Cambridge è diventata Patron della Società il 25 Giugno 2019, subentrando a Sua Maestà la Regina che era stata protettrice dal 1952.

La R.P.S., dal 24 al 26 Settembre del 2021, ha organizzato lo storico evento 24 th. International Audio Visual Festival.

Tantissimi i partecipanti e altrettanto numerosi i premi nelle varie categorie.

Domenico, Mimmo Drago, cittadino Onorario di Ustica e Premio Tridente d’Oro, per l’attività subacquea, con l’opera “The Abyss Boat” (la Barca dell’Abisso) riceve quest’anno “l’Highly Commended” con il “F.I.A.P. Ribbon”.

Gli altri premiati con il medesimo riconoscimento sono stati gli italiani Fabio Cardano e Gabriele Pinardi, l’irlandese Liam Haines , il francese Jean-Paul Petit e lo svizzero Erhard Hobrecher.

Le italiane Francesca Gernetti e Carla Fiorina con l’Opera “Production” ricevono la F.I.A.P. Silver Medal.

La qualificata giuria era composta da Howard Bagshaw, Musse Anger e Graham Sergeant.

L’Opera premiata  “The Abyss Boat” , ha una durata di 8’48”ed è stata realizzata con Francesco Lopergolo che ha anche curato l’Editing Audio, Il testo è stato scritto da Domenico Drago, le musiche sono di: Ezio Bosso, Nick Cave, Sheku Kanneh-Mason, Zbigniew Preisner, Luigi Tenco e Jo Young Wook. La traduzione dall’italiano all’inglese e la voce narrante sono dell’attore di teatro Denis Michallet, i crediti fotografici sono, in ordine alfabetico, di:  Christine Bossè, Pietro Cremone, Pierfranco Dilenge, Domenico Drago, Immacolata Moccia, Giovanni Smorti e Francesco Turano, mentre i frammenti video sono di: Domenico Drago, Francesco Rastrelli ed Alessandro Tommasi di Accademia Mare Ambiente. La produzione è delle Associazioni Culturali: Multivisione Mare e Blue International Academy of Multi Image, entrambi di Domenico Drago.

La Redazione di usticasape ha chiesto a Mimmo Drago, di raccontare qualcosa e lui ci ha risposto così: “Soltanto per caso ho potuto prendere parte a questo prestigioso evento internazionale, perché ero impegnato, in quel periodo, a trasferirmi ad Ustica e il Festival della R.P.S. mi era sfuggito di mente. Ma a volte il destino programma per noi.

Si era giunti all’ultimo giorno utile per l’invio delle opere, prima della scadenza, quando alle ore 22,00 circa, leggo una mail dal Maestro fotografo, autore di multivisioni, Lorenzo De Francesco della F.I.A.P. (Fédération Internationale de l’Art Photographique), il quale aveva appena ricevuto la telefonata di Mr. Edgar GibbsDirettore del Festival R.P.S. di Londra, che gli manifestava il gradimento della mia partecipazione, non ancora avvenuta, al Festival, anche perché precedentemente ero stato premiato dalla Royal Photographic Society con l’Opera in Multivisione “I Am not a Poet” (“Non sono un Poeta”).  E così, pagata immediatamente l’iscrizione, nel giro di un’ora l’opera inedita “Abyss Boat” giunse a destinazione e dieci minuti prima della scadenza definitiva alle 23,50, il Direttore del Festival mi comunicava l’iscrizione e l’avvenuta ricezione dell’opera”.

Abyss Boat” (“La Barca dell’Abisso”) è un’opera dolorosa, forse non avrei dovuta scriverla, ma è stata un necessità dell’anima che dovevo narrare a me stesso. Successivamente è nata l’elaborazione per crearne un’opera in multivisione.

Ad Attheman ed a Real, dono questo prezioso riconoscimento, loro sono stati i miei vagabondi a quattro zampe, che davanti al mare mi donarono la gioia della malinconia e la luce delle mie ombre nascoste.

Porto il dolore infinito di averli per sempre perduti e la tristezza lacerante di ricordi struggenti che sono diventati un abisso nero in cui vorrei sprofondare per raggiungerli.

Abbiamo latrato insieme, abbiamo mangiato gli stessi fiori, abbiamo nuotato nella stesse acque, godendo di trasparenze gioiose, abbiamo annusato lo stesso profumo pungente di spugne … poi ci siamo addormentati nelle medesime grotte avvolti da una luce cobalto.

Un gabbiano intanto vola basso sull’acqua, cantando il nuovo giorno … ora mi è difficile risorgere … se volete, piangete per me … io sono stanco di piangere!”

La Redazione di usticasape

 

One thought on “Domenico, Mimmo Drago, premiato a Londra alla “ROYAL PHOTOGRAPHIC SOCIETY

  1. Come sempre toccante la tua narrazione.
    Dichiarare un amore perso a quattro zampe, evince la tua sensibilità verso e sempre ad Est, dove nasce il giorno per poi raccontarlo. Totò

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.