Ustica sape

Dopo Ustica e Procida arriva “Palemo.Gente, culture e cucina”


Tutto il Sud è intriso di tempo; è un luogo dove si custodisce una stratificazione culturale ineguagliabile spesso difficile ma sicuramente intrigante.

C’è la Collana studi “Gente Culture e Cucina” di Villaggio Letterario che ha dedicato alla Sicilia e alla Campania diversi testi.

Tutto è partito da “Ustica. La cucina è cultura” dove in poche pagine si coglie appieno l’essenza dell’isola, poi ha fatto seguito “Procida. Gente, culture e cucina”  che come dice nel volume il gastronomo Luciano Pignataro «il gusto è ancorato alla memoria collettiva di uomini di mare e di terra, […] che si sono alternati su questo fazzoletto vulcanico che timidamente e contro voglia emerge dal mare» e poi è arrivato il libro “Palermo. Gente, culture e cucina”  in cui emerge che l’essere capitale millenaria dell’accoglienza e dell’integrazione.

Sono viaggi tra la gente, nei luoghi, nella storia, nelle testimonianze e nei documenti spesso inediti.

Questi itinerari hanno coinvolto il fior fiore di studiosi siciliani e campani che si sono avvicendati e sono riusciti a scovare tesori.

 Ed è proprio di questi tesori che si parlerà nella due giorni della prima edizione della rassegna “Un caffè al museo tra saperi e sapori” di Villaggio Letterario con il Museo del Caffè Morettino  e l’Istituto Leonardo Sciascia di Palermo. Una due giorni di cultura e mostra museale a Palermo, dal 16 al 17 dicembre, nella sede del primo Museo italiano del Caffè, in Via Enzo Biagi n.5.

Sabato 17 alle ore 16.00 si presenterà il libro “Palermo. Gente Culture e Cucina” (Villaggio Letterario) , curato da Anna Russolillo e Sara Favarò che ha il patrocinio morale dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e del Comune di Palermo.

Interverranno il Sindaco di Palermo Roberto Lagalla, il fondatore del Museo del Caffè Arturo Morettino, le curatrici del testo Anna Russolillo e Sara Favarò, e alcuni autori del libro: l’enologo degustatore internazionale Gianni Giardina, il medico già sindaco di Ustica Aldo Messina, l’operatrice culturale Maria Oliveri, l’archeologa Francesca Spatafora, la storica Lidia Tusa cda della fondazione Whitaker  e la storica Lucia Vincenti.

 Dopo la presentazione seguirà un percorso sensoriale del caffè Morettino con dolcetti dei “Segreti del Chiostro” realizzati secondo le antiche ricette dei monasteri di Palermo. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Il testo, di oltre seicento pagine, è una raccolta antologica di sapienti scritti e immagini colorate di una Palermo spesso sconosciuta ai più. Nel titolo è espresso il senso del tutto. Una Palermo prismatica le cui correlazione tra storia, luoghi, tradizione, cultura, rifrange in fasce di luce convergenti nel connubio di gente, culture e cucina che fa di Palermo una città unica al mondo.

Venerdì 16, dalle 10.00 alle 13.00, ci sarà la Premiazione degli alunni dell’Istituto Sciascia che hanno collaborato al libro, sotto la sapiente guida dei loro insegnanti, coinvolgendo le loro famiglie per la ricerca di ricette e specialità palermitane di oggi e di ieri.

 Interverranno Arturo Morettino, Davide Bruno, Marialaura Crescimanno, Marinella Cocuzza, Sara Favarò, Francesca Pullara e Anna Russolillo. Intervento straordinario dell’attore Ernesto Maria Ponte. La premiazione sarà preceduta da una visita guidata al Museo. L’ingresso, per il solo evento di venerdì 16, è a inviti.

Arturo Morettino, fondatore del Museo, ha dichiarato: «La nostra fabbrica museale del caffè oltre che sito produttivo, didattico ed esperienziale è un megafono per la diffusione della cultura del caffè e non solo. È un luogo in cui l’impresa incontra la Città, le sue istituzioni e varie espressioni letterarie, artistiche, e scientifiche. È un piacere ospitare la presentazione del libro curato da Anna Russolillo e Sara Favarò con il contributo di tanti Palermitani illuminati. “Palermo. Gente, culture e cucina” è un’opera unica e originale per conoscere, gustare e amare ancora di più la nostra città»

IL LIBRO

“Palermo. Gente, culture e cucina”, curatrici Anna Russolillo e Sara Favarò, ediz. Assoc. Villaggio Letterario. Un volume ricco di sapere e di sapori, che spazia dall’architettura, all’arte, alla storia, all’archeologia, alla musica, alla follia, alle tradizioni, agli usi alimentari della nostra città e alle ricette tradizionali, ma anche al cibo di strada. Hanno contributo alla realizzazione dell’opera (in ordine alfabetico): VALERIO AGNESI, docente di Scienza della Terra dell’Università di Palermo, DAVIDE BRUNO esperto in relazioni internazionali, direttore Area Marina Protetta di Ustica, GABRIELLA BRUNO scrittrice, laureata in lettere moderne, ELIANA CALANDRA già direttrice del Sistema bibliotecario Archivio storico comunale e Museo Etnografico Pitrè, SEBASTIANO CATALANO presidente dell’associazione di volontariato Mentelibera, GIACOMO CIMINO biologo e scrittore, MARINELLA COCUZZA maestra dell’Istituto Leonardo Sciascia, ADELE CRESCIMANNO studiosa della storia e delle tradizioni della cucina siciliana, MARIA LAURA CRESCIMANNO giornalista, laureata in Lingue e Letterature straniere con dottorato in Relazioni Pubbliche, TIZIANA CRIVELLO storico dell’arte e docente di italiano, ANTONIO DI FIORE giornalista, TERESA DI FRESCO giornalista, già vice presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sicilia, GIOVANNA GIARRAFFA già direttrice scolastica, autrice di testi didattici e letteratura dell’infanzia, ALDO MESSINA medico chirurgo già responsabile U. O. Policlinico di Palermo, MARIA OLIVERI, operatore culturale, scrittrice e fondatrice de “I Segreti del Chiostro”, LEOLUCA ORLANDO docente di diritto pubblico all’Università degli Studi di Palermo, scrittore e già Sindaco di Palermo, ANNA RITA PINSINO storico della musica, soprano lirico, FRANCESCA PULLARA maestra dell’Istituto Leonardo Sciascia, FRANCESCA SPATAFORA archeologa, già direttrice del Museo Salinas di Palermo e del Parco di Himera, Solunto e Monte Iato, ANTONELLA TESTA archeologa presso il Parco archeologico di Agrigento, LIDIA TUSA storica componente del C.d.a. della Fondazione Whitaker, LUCIA VINCENTI scrittrice, storica, con la partecipazione straordinaria e le ricette degli chef  JACK BRUNO, LEONARDO GUDDO, ENZO OLIVERI, ROSARIO PICONE e con le ricette raccolte dagli ALUNNI dell’Istituto Leonardo Sciascia di Palermo,con selezione dei vini di GIANNI GIARDINA e le opere di PINO LA BARBERA, MAURO DI GIROLAMO, ANTONIO CURCIO e le foto di SALVO AGRIA, VITTORIO SCIOSIA, MAURIZIO DE FRANCISCI, FRANCESCA CIANCIMINO e degli autori, con le interviste cibo-teatro agli attori MAURIZIO BOLOGNA, CLELIA CUCCO, MARCO MANERA, GIANNI NANFA, ANTONIO PANDOLFO, SALVO PIPARO, ERNESTO MARIA PONTE, SERGIO VESPERTINO.

LE CURATRICI

Anna Russolillo è giornalista, architetto specializzato in restauro dei monumenti. Vive tra Napoli, Palermo e Ustica. Ideatrice e curatrice di numerosi eventi da pochi giorni l’abbiamo vista su Rai2 con la rassegna “Mare Fest Vietato Non Toccare” in ricordo di Sebastiano Tusa. Il 3 dicembre ha ricevuto un nuovo Premio Giornalistico Internazionale “Campania Terra Felix” sezione Libri.

Sara Favarò è giornalista, scrittrice di saggi, romanzi, favole, poesie, tradizioni. Vive a Palermo. Insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ha ricevuto riconoscimenti internazionali. Ha pubblicato 79 libri. Cantautrice e attrice recita per il cinema e per il teatro di cui è anche autrice.

IL MUSEO

La Fabbrica museale del caffè Morettino è il primo Museo di genere in Italia. È stato fondato da Arturo Morettino, imprenditore di terza generazione dopo il nonno, il padre Angelo e lui.

Il Museo vanta numerosissimi oggetti unici a partire dal 1600 che ci fanno risalire alla storia dell’importazione del cosiddetto “oro nero”. Il nonno di Arturo Morettino era un importatore di spezie coloniali e tra queste il prezioso caffè, allora utilizzato in medicina.

La Fabbrica museale del caffè prevede un percorso che partendo dalle piantaggini arriva al consumo. Documentazione che riguarda tutti i posti del mondo dove l’oro nero è coltivato, apprezzato e gustato.

—————

per info
Villaggio Letterario
Tel. 333.4809666

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com