Natale a Palermo un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musuca IX edizione – 26 dicembre / 6 gennaio


 5 gennaio | ore 19 | Parrocchia Santa Maria della Pace | piazza Cappuccini,1

Concerto vocale sacro con organo “Laudamus Te”

Ultimi due concerti del ciclo di appuntamenti gratuiti di “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna, organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Ande, Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. La direzione artistica è di Gaetano Colajanni. Il ciclo si è aperto nel giorno di santo Stefano e si è srotolato per tutto il periodo delle feste natalizie, ed è stato tra i pochissimi eventi in programma. Tutti i concerti sono stati molto seguiti, le chiese colme di spettatori, spesso anche all’esterno perché tutti i posti erano esauriti. Gli ultimi due appuntamenti, il 5 e 6 gennaio, saranno nella chiesa di Santa Maria della Pace e – il gran finale – nella chiesa monumentale di San Domenico. Domani alle 19, è in programma “Laudamus Te”, concerto vocale sacro con organo. Protagoniste sette giovani voci, allieve del soprano Letizia Colajanni nella classe di canto dell’Istituto di alta formazione artistica e musicale “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta. Giulia Alletto, Martina Coppola, Ottavia Guarrera, Elena Pisano, Ester Schillaci, Chiara Sferlazza ed Elena Marchese, saranno accompagnate all’organo da Diego Cannizzaro, in un affascinante viaggio nel repertorio sacro di Faurè, Bach, Verdi, Rossini, Pergolesi, Webber, Mozart e Hümperdink. Per la chiusura, il 6 gennaio alle 19,30 a San Domenico, ritorna l’orchestra dell’Accademia Musicale Sicilia diretta da Gaetano Colajanni, già protagonista del concerto di apertura Con il clarinetto solista di Antonino Lampasona, si farà un vero proprio tuffo nel mondo sfavillante e hollywoodiano di von Weber, Bernstein, Mancini, Webber e Arlem, e una prima assoluta di Artie Shaw.

La classe di canto dell’Istituto di alta formazione artistica e musicale “V. Bellini” di Caltanissetta, da tre anni sotto la guida del soprano Letizia Colajanni, vanta studenti esemplari sotto il profilo disciplinare. Dotati di voci molto interessanti, gli allievi hanno collezionato diverse esperienze artistiche partecipando a numerosi concerti con pianoforte, e maturando il debutto in orchestra con l’Accademia Musicale siciliana diretta da Gaetano Colajanni. Alcuni allievi sono coinvolti, sia come solisti che in formazione corale in importanti esperienze artistiche all’estero e in Italia; altri vantano l’inserimento all’Accademia di Santa Cecilia ed il debutto in ruoli operistici principali. Da due anni la classe ha seguito una masterclass del soprano Gabriella Morigi, dimostrando serietà e professionalità oltre che un grande desiderio di crescita. La classe di canto si avvale dell’esperienza ventennale del maestro collaboratore Camilla Licalsi. Nel 2018 saranno realizzate le opere “Il Gioco del Quadriglio” di Caldara e “Bastiano e Bastiana” di Mozart con l’orchestra dell’Istituto Afam “V. Bellini” di Caltanissetta.

FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/m6ek0qf7lym35lk/AABKgy6GAV0O8c_xE-0FSjjJa?dl=0

Ufficio stampa: Simonetta Trovato | cell.333.5289457

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.