Riceviamo e pubblichiamo – La Sicilia piace anche sott’acqua: la top ten delle mete sottomarine più belle d’Italia


L’Isola, con ben tre posti in classifica, si conferma tra i luoghi più gettonati dagli appassionati di immersioni subacquee con i suoi fondali unici, tutti da scoprire

Se non avete già scelto in quale luogo trascorrere le vostre vacanze e siete amanti del mare non mancano gli spunti per poter trascorrere il meritato riposoe magari concedervi una passeggiata sott’acqua alla scoperta di paesaggi sottomarini da togliere il fiato.

E la Sicilia, manco a dirlo, è sempre in pole position. Nella classifica delle più belle mete sottomarine d’Italia 2022 di Scubdadvisor, la app dedicata agli appassionati di immersioni, al primo posto c’è Ustica, che vanta ben 13 siti di immersione, uno più spettacolare dell’altro, tra i quali spicca per bellezza la Secca della Colombara, dove si possono osservare enormi cernie, dentici, stelle e spugne marine, ricci di mare, polpi e quanto altro di straordinario riserva il panorama sottomarino.

E si può anche andare a caccia di relitti affondati, come quello di una nave mercantile, adibita al trasporto di marmo e arenata a 24 metri di profondità e spezzata proprio a ridosso della secca.

Segue la Sardegna con la sua Grotta di Nereo, il suo mondo subacqueo nascosto ha un fascino unico: è infatti la cavità marina sommersa più grande del Mediterraneo e dell’Europa, con una galleria principale di 300 metri.

Al terzo posto torniamo in Sicilia e in particolare a Lampedusa dove Scubadvisor consiglia un’immersione nell’acqua cristallina a sud dell’Isola dei Conigli, dove riposa la statua in bronzo che rappresenta la Madonna del Mare. L’opera dello scultore padovano Giorgio Crosta fu anche benedetta da papa Wojtyla nel 1979, in piazza San Pietro a Roma.

Seguono poi la Secca del Faro di Gallipoli, dove si può ammirare il corallo nero, il Parco sommerso di Baia, a nord del golfo di Napoli, definito anche la Pompei sommersa.

E ancora andare in Toscana per esplorare il Parco Marino dell’isola di Giannutri che fa parte del cosiddetto Santuario dei Cetacei. Al settimo posto non poteva mancare l’Isola d’Elba mentre all’ottavo si va in Sardegna alla Secca del Papa, per l’esattezza all’isola di Tavolaradove vive un vero paradiso sottomarino, protetto come oasi naturale.

Al nono posto si piazza lo Scoglio dell’Elefante alle Isole Tremiti in Puglia, mentre al decimo chiudiamo in bellezza ancora con la Sicilia.

In particolare ci spostiamo a Porticello, dove a un miglio dal porto si può esplorare la Secca della Formica, dove sopravvive il raro corallo nero.

Teatro di terribili naufragi ai tempi dei romani e dei fenici, oggi è uno dei luoghi sottomarini più gettonati dagli amanti delle immersioni. I suoi fondali poco profondi la rendono accessibile anche agli appassionati di snorkeling e ai subacquei meno esperti.

Fonte: Balarm
La redazione

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.