Corsa contro il tempo per emergenza povertà sanitaria a Palermo


Download (DOCX, 12KB)

La monumentale “Arte della Fuga” di Bach eseguita dalla giovane tedesca Schaghajegh Nosrati. Domenica 2 febbraio a Palermo


PALERMO CLASSICA  |  PIANO MUSIC CONCERT
SAN MATTIA AI CROCIFERI | PALERMO | 8 dicembre 2019 > 19 aprile 2020
BACH              MOZART          PROKOFIEV

Venerdì 31 gennaio | ore 19 | Grand Hotel Piazza Borsa
Domenica 2 febbraio | ore 19,15 | San Mattia ai Crociferi  

SCHAGHAJEGH NOSRATI | piano

Monumentale. Non ci sono altri termini per descrivere “Die Kunstder Fuge” (L’arte della fuga) BMW 1080 di Bach. Un vero e proprio saggio di arte del contrappunto, giocato sul semplice tema in re minore elaborato secondo diverse tecniche; riconosciuto come una delle opere più complesse e articolate mai scritte, rimasta incompleta per la morte del grande compositore tedesco. E una pianista del suo stesso Paese ha deciso di proporla in concerto: Schaghajegh Nosrati (Bochum, 1989), appena trentenne, con Bach ha già un rapporto molto particolare: per la tedesca Genuin Classics ha pubblicato il suo CD di debutto, nel 2015, registrando proprio “Die Kunstder Fuge” e due anni dopo, nel 2017, ha presentato il suo secondo impegno discografico suonando i concerti di Bach per pianoforte e orchestra con la Deutschen Kammerorchester Berlin.

Schaghajegh Nosrati ha scelto di Continue reading “La monumentale “Arte della Fuga” di Bach eseguita dalla giovane tedesca Schaghajegh Nosrati. Domenica 2 febbraio a Palermo”

PALERMO,  WOMEN IN LOVE AL MUSEO SALINAS  


1 febbraio | ore 18 | Matteo Nucci | Elena di Troia. Le tortuose vie dell’eors

2 febbraio | ore 11 | Andrea Marcolongo | Calipso o del ricatto d’amore

DONNE IN AMORE#2 –Ritornano gli appuntamenti per i book lovers. Seconda tornata di “Donne in amore”, la rassegna ideata dalla giornalista Sara Scarafia. E questa volta, i primi due incontri sono dei veri e propri omaggi all’arte antica, alla mitologia, ai personaggi classici. Con una punta di ovvia “femminilità”. Protagonisti gli scrittori Matteo Nucci e Andrea Marcolongo. Appuntamento sabato e domenica, giornata di apertura gratuita del museo. Previste visite guidate e laboratori per bambini.

PALERMO. 28.01.2020. Stavolta protagonisti saranno i miti. Anzi, le eroine del mondo greco, donne forti, coscienti della loro arcaica bellezza, decise a incanalare la loro vita sempreché … l’amore non le porti per altre strade. Visto che il pubblico ha affollato la prima edizione di Woman in love/ Donne in amore– la rassegna ideata dalla giornalista Sara Scarafia che mette in contatto scrittori e pubblico raccontando le protagoniste della letteratura -, ecco pronta la seconda tranche al Museo archeologico Salinas: sabato (1 febbraio), alle 18 Matteo Nucci, scrittore e studioso del mondo antico, racconterà Elena di Troia. La sposa di Continue reading “PALERMO,  WOMEN IN LOVE AL MUSEO SALINAS  “

Palermo, “Health Music Fest”


Health Music Fest”, la musica per parlare ai giovani di dipendenze, sicurezza stradale e sessualità
Previsti quattro incontri sino a metà marzo, ad aprile si chiude con un evento musicale tematico

Raccontare ai giovani i problemi legati alle dipendenze digitali, alla sfera della sessualità, alla dipendenza da alcol e droghe o alla sicurezza stradale, ma attraverso i modelli di comunicazione a loro più vicini, quelli della musica e delle canzoni. Questo l’obiettivo di Health Music Fest, l’iniziativa promossa dall’associazione Rock10elode con il contributo dell’assessorato regionale della Salute, che dal 27 gennaio porterà i ragazzi (soprattutto gli studenti delle scuole superiori) a contatto diretto con queste delicate tematiche, presentate e condivise in maniera innovativa e con una chiave stimolante.

Si parte lunedì 27 gennaio con un incontro al liceo scientifico “Ernesto Basile” dedicato alla dipendenza da alcol e droga. Mercoledì 26 febbraio, sempre al liceo Basile, “Health Music Fest” affronterà una delle dipendenze più diffuse ma meno riconoscibili, la dipendenza digitale, derivata ad esempio dall’uso compulsivo di dispositivi come smartphone o tablet, perennemente connessi a Internet. Lunedì 10 marzo e martedì 18 marzo Health Music Fest si sposterà invece al Cre.Zi.Plus (Cantieri Culturali alla Zisa, via Paolo Gili 4) per gli ultimi due incontri, in cui si parlerà rispettivamente di sicurezza stradale e sessualità consapevole.

«È stato sperimentato – spiega Gianni Zichichi, presidente dell’associazione Rock10elode e ideatore dell’iniziativa – che la musica, in particolare con alcuni brani, è capace di incentivare le funzioni cognitive e le capacità relazionali, predisponendo all’analisi e all’attivazione di atteggiamenti positivi. L’intento è quello di creare un collegamento che consenta di coinvolgere e far riflettere i più giovani su argomenti spesso ritenuti “noiosi” o “distanti”. La loro mancata partecipazione al dibattito o peggio il loro disinteresse, derivano spesso dalla lontananza del metodo di comunicazione usato, che non li rende protagonisti, non li mette al centro. La musica, in questo senso, diventa uno strumento stimolante».

Ogni incontro di Health Music Fest prevede un seminario tematico condotto da psicologi ed esperti del settore (individuati anche in collaborazione con l’Asp), integrato con l’ascolto e la narrazione musicale di brani strettamente collegati al tema oggetto di discussione. Alla fine delle quattro giornate, nel mese di aprile, si svolgerà un evento musicale che vedrà salire sul palco giovani artisti impegnati a eseguire i brani al centro dei quattro incontri, dopo aver condiviso con il pubblico le informazioni e le emozioni raccolte lungo il percorso di Health Music Fest. Agli studenti partecipanti sarà, su richiesta, rilasciata apposita certificazione. Un premio in buoni libri sarà assegnato alla delegazione scolastica che avrà dimostrato maggiore partecipazione al progetto in termini di presenza, contributi offerti e qualità della performance.

Per informazioni e per far partecipare delle delegazioni di propri alunni, le scuole interessate possono scrivere a: rock10elode@gmail.com.

Account Instagram: @rock10elode
Pagina Facebook: Associazione – Rock10elode

 

 

Tancredi Bua

__________

Giornalista pubblicista | Tessera OdG n. 161802

e-mail: tancredi.bua@gmail.com | cellulare: +39.340.5489010

La pianista russa Polina Ushakova a Palermo Classica. Domenica 19 gennaio a San Mattia ai Crociferi


PALERMO CLASSICA  |  PIANO MUSIC CONCERT
SAN MATTIA AI CROCIFERI | PALERMO | 8 dicembre 2019 > 19 aprile 2020
BACH              MOZART          PROKOFIEV

Sabato 18 gennaio | ore 19,30 | Grand Hotel Piazza Borsa
Domenica 19 gennaio | ore 19,15 | San Mattia ai Crociferi  

Polina Ushakova

Leggerissima. Polina Ushakova offre subito un’impressione di grande leggerezza e fragilità. Eppure si tratta di una delle più promettenti e volitive virtuose della sua generazione, allieva di Nataly Fish, Matti Raekallio, Vitaly Berson, Adrian Oetiker, Vovka Ashkenazy e Marian Rybicki. La giovane pianista russa sarà la prossima protagonista degli appuntamenti del festival Palermo ClassicaWinter: un’anticipazione del concerto principale su musiche di Prokofiev, sarà offerta domani (sabato 18 gennaio) alle 19,30 al Grand Hotel Piazza Borsa; poi l’appuntamento vero e proprio,  domenica (19 gennaio) alle 19,15 nell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, alla Kalsa. Biglietto: 14,50 euro. Polina Ushakova ha scelto di eseguire l’amato Bach, la “Partita n.6 in Mi minore, BMW 830”, quindi la “Sonata in Do maggiore, K 545” di Mozart e la “Sonata n.7 in Si bemolle maggiore per pianoforte, op. 83” di Prokofiev, che ad oggi rimane tra le pagine più impegnative di tutta la letteratura pianistica.

La pianista russa Polina Ushakova ha Continue reading “La pianista russa Polina Ushakova a Palermo Classica. Domenica 19 gennaio a San Mattia ai Crociferi”

Palermo, Ramin Bahrami: Beethoven spiegato ai bambini. Domenica 19 gennaio da Flaccovio Mondador


FLACCOVIO MONDADORI | via Roma
DOMENICA 19 gennaio | ore 17 || Ramin Bahrami

Ha sempre dichiarato un amore appassionato per Bach, a cui ha già dedicato tre libri, oltre ad un immenso repertorio di incisioni. Ma questa volta Ramin Bahrami ha deciso di dedicarsi a Beethoven. Che immagina coinvolto in un immaginario dialogo con Sebastian, un giovane amante della musica e dell’arte dei nostri tempi. “Ludwig van Beethoven. Il ribelle”, pubblicato da La Nave di Teseo nella collana “La musica spiegata ai bambini”, segue un analogo testo dedicato a Mozart, e fornirà lo spunto per una conversazione con il grande pianista iraniano, intervistato dalla giornalista Floriana Tessitore, domenica (19 gennaio) alle 17 all’HUB Flaccovio Mondadori, la nuova libreria aperta da un mese in via Roma 270/272. Saluto di Donatella Sollima, direttore artistico degli Amici della Musica.

Ramin Bahrami non è nuovo ad Continue reading “Palermo, Ramin Bahrami: Beethoven spiegato ai bambini. Domenica 19 gennaio da Flaccovio Mondador”

Processo firme false M5s a Palermo, intervista all’avv Francesco Menallo


D. Avvocato, abbiamo letto della notizia di agenzia della sentenza di primo grado nel processo cosiddetto “ firme false”, relativo alle elezioni al comune di Palermo del 2012. Anche lei è stato condannato, sia pure ad una pena inferiore rispetto agli attivisti accusati di aver ricopiato le sottoscrizioni degli elettori che supportavano la presentazione della lista. Vuole commentare il fatto?

R. Certamente! Innanzi tutto la ringrazio di darmene l’opportunità e di avere sentito l’esigenza, anche informativa, di approfondire sentendo la mia – certamente di parte- campana.

Le dico subito che nè a me nè al cancelliere è stato mai imputato – nè addebitato- di aver realizzato dei falsi o di essere consapevoli che ve ne erano stati.

Al cancelliere ed a me è stato imputato che le firme non sarebbero state raccolte secondo le previsioni normative.

Le dico subito che né agli atti di indagine né a seguito dell’istruzione dibattimentale emerge una mia consapevolezza di tale fatto. Io sono stato tirato in ballo soltanto perché ho raccontato ai PM la verità, ovvero che contattai io il cancelliere e che portai io allo stesso- in una o più occasioni , i moduli per completare l’autenticazione con l’apposizione della sottoscrizione, del sigillo del Ministero e del timbro del cancelliere che, notoriamente, anche secondo le istruzioni dell’ANCI – non possono essere portati fuori dal Tribunale e devono apporsi all’interno dello stesso durante l’orario lavorativo dell’autenticatore.

D. Tutto qui?

R. Sì, solo la consapevolezza che la vicenda è stata ingigantita dopo una prima archiviazione legata al fatto che le norme speciali in materia prevedono una prescrizione speciale biennale, scaduta il 24 giugno 2014 ( per chi volesse controllare, l’art. 100 del dpr 570/1960) ritenuta vigente dalla corte costituzionale e “reinterpretata” dalla Continue reading “Processo firme false M5s a Palermo, intervista all’avv Francesco Menallo”

Il compositore e pianista Antonio Trovato si esibisce domenica 12 gennaio a San Mattia, a Palermo


PALERMO CLASSICA  |  PIANO MUSIC CONCERT
SAN MATTIA AI CROCIFERI | PALERMO | 8 dicembre 2019 > 19 aprile 2020
BACH              MOZART          PROKOFIEV

Domenica 12 gennaio | ore 19,15 | San Mattia ai Crociferi | Antonio Trovato

Uno dei pochissimi italiani invitati a Palermo ClassicaWinter: che ha voluto dedicare un concerto – fuori programma – al compositore palermitano Antonio Trovato. Domenica  prossima (12 gennaio) alle 19,15 nell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, il pianista cinquantenne – che ha da pochi mesi ricevuto la “tessera preziosa della Città di Palermo” dal sindaco Leoluca Orlando – proporrà musiche di sua composizione, pezzi che lui stesso definisce, “tardoromantici”, ma che guardano fortemente al Novecento. Nato in una famiglia di musicisti, Trovato ha scoperto il pianoforte ad otto anni e si è innamorato di Liszt poco dopo; ha frequentato il Conservatorio ottenendo il massimo dei voti, studiando con  Piero Rattalino e Boris Petrushansky, e diventando ben presto il pupillo di Eliodoro Sollima, di cui ha assimilato lo stile e la dedizione musicale: è stato lo stesso compositore a dedicargli alcuni pezzi che Antonio Trovato ha continuato ad eseguire con grande trasporto. Virtuosismo e studio, uniti alla voglia di Continue reading “Il compositore e pianista Antonio Trovato si esibisce domenica 12 gennaio a San Mattia, a Palermo”

Palermo, la pianista greca Nefeli Mousoura per Palermo Classica. 3 e 6 gennaio


 PALERMO CLASSICA  |  PIANO MUSIC CONCERT
SAN MATTIA AI CROCIFERI | PALERMO | 8 dicembre 2019 > 19 aprile 2020
BACH              MOZART          PROKOFIEV

Venerdì 3 gennaio | ore 19.30 | Grand Hotel Piazza Borsa | Nefeli Mousoura
Sabato 4 gennaio | ore 19,30 | MAK mixology | Three Bows
Lunedì 6 gennaio | ore 19,15 | San Mattia ai Crociferi | Nefeli Mousoura

Una bellissima pianista dell’elegante tocco classico, che sente l’influenza del suo Paese: è la greca Nefeli Mousoura, protagonista dei prossimi appuntamenti di Palermo ClassicaWinter: domani (venerdì 3 gennaio) alle 19,30 al Grand Hotel Piazza Borsa, la pianista darà un assaggio del suo concerto – in programma per il giorno dell’Epifania, alle 19,15 all’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi – proponendo brani dell’amato Bach e di Mozart. Ma il rendez vous vero e proprio sarà lunedì 6 gennaio e Nefeli ha scelto di eseguire due pezzi conosciutissimi come “Il Clavicembalo ben temperato, libro II” e “Preludio e Fuga in Sol minore BWV 885″ di Bach per poi immergersi nell’universo mozartiano, con la “Sonata in Do maggiore K 330”, i “Tre Minuetti, K 176”, la “Sonata in Sol maggiore, K 283”, la “Fantasia in Do minore K 475” e chiudere con le “12 variazioni in do maggiore per pianoforte, K1 265 (K6 300e) sull’aria “Ah, vous dirais-je maman”. Biglietti: 15,50 euro.

Nefeli Mousoura è nata ad Atene e Continue reading “Palermo, la pianista greca Nefeli Mousoura per Palermo Classica. 3 e 6 gennaio”

Viaggio da Ustica a Palermo Aliscafo Tiziano


Da: “sindaco.militello”

A: “ASSESSORATO REGIONALI TRASPORTI”
“LibertyLines
Cc: “dora piazza”
Data: Tue, 31 Dec 2019 08:46:10 +0100

Oggetto: Viaggio da Ustica a Palermo Aliscafo Tiziano

 Buongiorno,
Nella considerazione che è da diversi giorni che l’isola non è collegata con Palermo per avverse condimeteo e l’odierna omissione del viaggio nave, onde consentire a diversi residenti e turisti di poter trascorrere la notte di Capodanno con i propri familiari si chiede che questo pomeriggio – dopo il regolare viaggio di linea delle ore 15,00 da Palermo – l’aliscafo Tiziano faccia rientro a Palermo alle ore 16,45 omettendo conseguentemente la corsa delle ore 07,00 del 01/01/2020 da Ustica.
Si è certi dell’accoglimento della presente richiesta, si ringrazia e con l’occasione si porgono i migliori auguri di Buon Anno 2020
Salvatore Militello
Sindaco Ustica

 

 

Due concerti per Natale a Palermo dei Club service: orchestra da Camera ai Teatini e arpa all’ospedale Civico

NATALE A PALERMO
UN ITINERARIO CULTURALE TRA ARTE, ARCHITETTURA E MUSICA
 XI edizione | Palermo – 26 dicembre/6 gennaio | Ingresso libero

 SCHEDE DEI CONCERTI E FOTO

Tutti i Club Service impegnati, per la città: “Natale a Palermo” la rassegna di dieci concerti gratuiti nelle chiese con un capitolo per i pazienti del Civico.

Clarinetto e giovane orchestra da Camera ai Teatini, gighe scozzesi e suoni delle fate all’Ospedale Civico. “Natale a Palermo” – la rassegna di dieci concerti gratuiti organizzata dai club service della città – entra nel vivo e propone due distinti appuntamenti per domani (venerdì 27 dicembre). Alle 18, nella bellissima chiesa di San Giuseppe dei Teatini (corso Vittorio Emanuele, 311) sarà protagonista l’Orchestra da Camera “Salvatore Cicero”, importante realtà nata nel 1988 all’interno del Conservatorio, formata da giovani musicisti e guidata da Luigi Rocca, docente di violino presso lo stesso Conservatorio, che sposa l’intento del suo maestro, Salvatore Cicero: portare ai giovani la musica eseguita dai giovani. In programma il Concerto per clarinetto e orchestra K 622 in La Maggiore” di Mozart (clarinetto solista: Enrico Bellina) e ”Introduzione, tema e variazioni per clarinetto e orchestra” di Rossini. Quest’anno una stretta collaborazione è Continue reading “Due concerti per Natale a Palermo dei Club service: orchestra da Camera ai Teatini e arpa all’ospedale Civico”

Palermo Sport, domani alla comunale il “Syncro Christmas Show”.


Domani, venerdì 20 dicembre, alla piscina comunale di Palermo, uno spettacolo inedito farà parte del Syncro Christmas Show della Sincro Gifa Città di Palermo. Il sincronetto Emanuele Drago, iscritto alla società sportiva e già  campione regionale,  si cimenterà in un esercizio di solo, unico nel suo genere e presenterà  insieme alla sua doppista Milena Catalano, ex atleta di ottimo livello, il nuovo duo misto che verrà portato ai campionati master invernali. La manifestazione inizierà alle 20 e prevederà la partecipazione di atlete/i dai 6  ai 30 anni. L’apertura sarà affidata ad un gruppo di sincronette che si esibiranno in una performance di cheerleading, coordinate dal tecnico ed ex atleta  nazionale italiana di cheerleading del  2018, Francesca Quartararo. La suggestiva spettacolarità del balletto delle candele chiuderà l’evento, in un simbolico scambio di auguri con i partecipanti. La  Gifa negli anni passati è stata una delle società di vertice nel campo della pallanuoto femminile italiana. Dopo qualche anno di fermo la società è ritornata con il settore agonistico,  da quest’anno ha aperto al settore nuoto sincronizzato. Per la Sincro Gifa Città di Palermo,  lo sport al femminile è al primo posto. Le piccole atlete hanno brillantemente superato il primo impegno federale del 1 dicembre,  primo step per i campionati italiani. La società vuole augurare buone feste anche agli amici a 4 zampe. Durante la manifestazione verrà effettuata una piccola raccolta fondi in sostegno di alcune volontarie che operano in zone in cui il fenomeno dell’abbandono dei cani è in grande crescita.

Laura Compagnino
<lauracompagnino@gmail.com>


Servizio diffusione comunicati stampa ufficistampa.eu
Per informazioni: info@ufficistampa.eu

NATALE A PALERMO 2019 UN ITINERARIO CULTURALE TRA ARTE, ARCHITETTURA E MUSICA


 XI edizione | Palermo – 26 dicembre > 6 gennaio
Ingresso libero

Puntuale come ogni anno, affettuosamente e profondamente legata alla città, ecco “Natale a Palermo”, la rassegna di dieci concerti gratuiti nelle chiese, organizzata dai Club Service. Dal 26 dicembre al 6 gennaio, un cartellone che l’anno scorso ha festeggiato il decennale, ma che continua spedito nella sua opera di sensibilizzazione sui beni culturali, dalle chiese monumentali alle cappelle importanti, dai palazzi agli oratori. E quest’anno aggiunge un ulteriore regalo alla città: quattro concerti per i pazienti degli ospedali palermitani, quattro momenti in cui la musica tenterà di alleviare, seppure per un’ora, le sofferenze.

La manifestazione verrà presentata domani (martedì 17 dicembre) alle 16 a Villa Niscemi, sede istituzionale del Comune, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, dei responsabili dei presidi ospedalieri, dell’ideatore di Natale a Palermo, Giacomo Fanale, del direttore artistico Gaetano Colajanni, dei rappresentanti dei Club service coinvolti.

Simonetta Trovato giornalista
simonettatrovato@gmail.com

 

PALERMO, Luca Vullo allo store Flaccovio Mondadori: “Vi racconto i gesti dei siciliani”. Lunedì 16 dicembre


L’ambasciatore della gestualità italiana: e non è un titolo buttato lì, nella mischia. Luca Vullo è sul serio uno studioso di gesti, aneddoti, linguaggio non verbale, solo che di questo mondo fantastico (molto isolano) ha tratto una professione, uno spettacolo, un libro. Che presenterà domani (lunedì 16 dicembre) alle 19 allo store Flaccovio Mondadori al San Lorenzo Mercato, a Palermo.

L’Italia s’è gesta. Come parlare italiano senza parlare” (Ultra edizioni) racconta la rocambolesca avventura di un ragazzo di provincia che in un momento di grande crisi economica (personale e globale) decide di emigrare a Londra partendo dalla Sicilia con un sogno tra le mani: insegnare al mondo la gestualità del popolo italiano! La forza dell’idea e la sua temerarietà verranno premiate con importanti collaborazioni internazionali con il National Theatre, la BBC, l’Europol. Intuita l’importanza che ha la comunicazione non verbale per tutti gli esseri umani, Luca Vullo conduce in questo affascinante viaggio tra culture e professionalità diverse, mostrando come ciò che per alcuni è uno stereotipo negativo del quale vergognarsi sia diventata la chiave di volta della sua vita.

Luca Vullo

Autore, regista e produttore di cinema e teatro, è un performer e comunicatore con base a Londra. Collabora con Università e Istituti italiani di Cultura in diversi paesi, tenendo workshop e conferenze scientifiche sulla comunicazione non verbale italiana. Ne ha fatto uno spettacolo teatrale, La voce del corpo, nel quale ha coinvolto anche sua madre. Cura la rubrica “Alfabeto Parallelo” per il magazine «Gattopardo» e il suo documentario Influx sull’emigrazione italiana a Londra è presente su Netflix. È il direttore artistico del Festival di Lampedusa.

Ingresso gratuito. Al termine della presentazione firmacopie con pass numerato, rilasciato all’acquisto del libro in uno dei tre Flaccovio Mondadori Bookstore – al San Lorenzo Mercato, al Forum CC. Palermo, nel nuovo spazio di via Roma 270/272.

Ufficio stampa Flaccovio/Mondadori
Simonetta Trovato | 333.5289457
Simonettatrovato@gmail.com

Buon Compleanno


A Stefania Palermo
a  Francesco Menallo
a   Elia Cannella i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

Orario collegamenti Ustica – Palermo e viceversa


“Vietato non toccare®” al “Mare Fest®” di Villaggio Letterario


A Palermo dal 23 settembre al 10 ottobre 2019 la rassegna in ricordo di Sebastiano Tusa, con bambini vedenti, ipovedenti e non vedenti

Un appuntamento sorprendente dedicato ad un uomo straordinario, Sebastiano Tusa. Sarà tutto questo e altro ancora Mare Fest-Vietato non toccare (Palermo, 23 settembre – 10 ottobre 2019), la rassegna di Villaggio Letterario dedicata a bambini e ragazzi vedenti, ipovedenti e non vedenti, intitolata proprio al compianto assessore regionale ai Beni culturali tragicamente scomparso nel marzo scorso. Una settimana di appuntamenti e di sorprese basate su un progetto di inclusione sociale, di cultura del mare, di diritto alla lettura e all’accessibilità ai beni museali, che può essere riassunto nel concetto dal marchio registrato “Vietato non toccare®”. Un percorso tattile ed interattivo, ossia una relazione che si viene a stabilire fra gli oggetti che “vogliono” comunicare qualcosa e un pubblico che questo qualcosa desidera fortemente ricevere. L’idea era stata lanciata proprio da Sebastiano Tusa, nel corso dell’incontro “Il mare tra natura e cultura” nella serata conclusiva della manifestazione Ustica Villaggio Letterario 2018, alla presenza di cinquanta fra ipovedenti, non vedenti, operatori specializzati ed educatori del Campus dell’Iri.for Sicilia Est e del loro presidente Gaetano Minincleri, “…di fornire i musei siciliani di speciali percorsi dedicati a non vedenti e ipovedenti, per offrire loro una nuova opportunità per un ulteriore apprendimento: toccare direttamente con le mani alcune opere d’arte o archeologiche in modo tale da recuperare con il tatto ciò che la vista non può loro offrire.”

Oggi la Rassegna Mare Fest è diventata realtà grazie all’ideazione e alla progettazione dell’architetto Anna Russolillo, che lo ha anche coordinato insieme al tiflologo Nando Sutera, all’architetto della Soprintendenza del mare Alessandra De Caro e alla divulgatrice scientifica Licia Corsale.

Il progetto è stato condiviso ed arricchito dalla Soprintendente del Mare Valeria Patrizia Li Vigni, ha il patrocinio della Regione Siciliana (Assessorato ai Beni culturali ed Identità Siciliana, dell’Assessorato Sport Turismo e Spettacolo) ha la collaborazione della Soprintendenza del Mare, del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea Palazzo Belmonte Riso, del Comune di Palermo, dell’Unione Ciechi ed Ipovedenti della Sicilia, dell’Istituto dei Ciechi Florio e Salomone, dell’Istituto Sciascia di Palermo, dalla Biblioteca dei Ciechi “Regina Margherita”, della Federazione Nazionale Istituzioni pro Ciechi Onlus, dell’INGV Palermo e delle Associazioni Lunaria Onlus A2, La Perla Nera di Ustica, Coop. Paideia, PeP Accademy, Amici della Soprintendenza del Mare, Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, Stamperia Braille Onlus di Catania.

Mare Fest vanta il primato in Sicilia di essere una rassegna di mare e di arte “Vietato non toccare®”, dove si potranno toccare i reperti archeologici marini e le opere d’arte degli artisti dell’Archivio S.A.C.S. del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea Maurilio Catalano, Giovanni Lo Verso, Domenico Pellegrino e Giacomo Rizzo e vanta la unicità della prima esposizione di Libri Tattili Ecologici realizzati da bambini.

Un progetto di inclusività sociale anche inversa, di verticalità (proposta adatta a tutti, bambini e adulti incluso anche per chi ha disabilità visive), di multidisciplinarietà (nel senso che il patrimonio è afferente non solo al mare ma all’arte in tutte le sue forme) e di innovazione didattica con tutti i sensi.

I protagonisti

Protagonisti, grazie ai genitori che hanno aderito al progetto, sono i bambini dell’Istituto Sciascia dello Zen guidato dalla dirigente scolastica Sabrina Cocuzza con Sabrina Troja, Maria Erminia Cocuzza, Roberta Casucci, Ilenia Di Matteo  ed i bambini utenti dell’Istituto dei Ciechi Florio e Salamone di Palermo presieduto dal Tommaso Di Gesaro e dalla  responsabile Giovanna Virga.

Le sedi dei laboratori e le visite a musei “Vietato Non Toccare”

I bambini saranno ospitati per i laboratori di braille, di arte, di biologia, di archeologia, di antropologia, di scrittura e lettura creativa dall’Istituto dei Ciechi Florio e Salamone e dall’Arsenale del Mare diretto dalla soprintendente del Mare Valeria Li Vigni.

Il  Museo Regionale di Arte Moderna e Contemporanea – Palazzo Riso diretto dall’ arch. Luigi Biondo e coadiuvato dalla storica dell’arte Rosaria Raffaele Addamo  e dall’addetto alla comunicazione Ludovico Gippetto ospiterà i bambini che avranno così la possibilità di incontrare gli artisti dell’Archivio S.A.C.S. del Museo Maurilio Catalano, Giovanni Lo Verso, Domenico Pellegrino, Giacomo Rizzo e le loro opere “Vietato Non Toccare”. L’incontro con gli artisti rappresenterà una possibile fonte di ispirazione e trasmetterà ai bambini sensazioni ed emozioni utili per le attività laboratoriali. La visita al Museo della Storia della Subacquea dell’Associazione Amici della Soprintendenza sarà un’occasione per toccare gli oggetti antichi del mondo sottomarino.

Libro Tattile Ecologico Free Plastic

Per la realizzazione del Libro Tattile Ecologico gli alunni ed i professori dell’Istituto Cs. Leonardo Sciascia di Palermo, gli associati di Villaggio Letterario ed i partecipanti a Mare Fest sono stati coinvolti in attività di raccolta, di carta, cartoni, stoffe, legnetti, bottoni in legno ed anche con questo materiale di riciclo e di riuso saranno realizzate le pagine del libro tattile.

 I laboratori di braille, 5 sensi, arte, scrittura creativa, lettura creativa e le attività culturali

Tutti i laboratori della rassegna saranno un luogo di conoscenza, di creatività, di sperimentazione, un luogo di incontro educativo, di formazione e seguiranno tutti il filo conduttore del mare e delle ricerche afferenti il mare del prof. Tusa.

Si assisterà alla riscoperta del linguaggio tattile della prima forma di comunicazione di ogni bambino che nel corso degli anni si è persa privilegiando la vista e l’udito. Nei laboratori del Mare Fest sarà molto curata e portata avanti proprio questa rieducazione plurisensorialità.

Le attività ed i laboratori saranno effettuati da tiflologi, psicologici, artisti, biologi marini, pescatori, geologi, archeologi, subacquei, tutti professionisti che hanno conosciuto personalmente il prof. Sebastiano Tusa.

I laboratori hanno come finalità la realizzazione di un Libro Tattile Ecologico plastic free e di una mostra di opere d’arte dal titolo “Sebastiano Tusa. Le radici profonde nel mare” dedicato al mare e alle ricerche portate avanti dal professore Tusa.

La rassegna Mare Fest inizia il 23 settembre con il laboratorio di braille e alla scoperta dei 5 sensi a cura di Nando Sutera della Biblioteca Italiana Ciechi “Regina Margherita”con Giovanna Virga dell’istituto dei Ciechi Florio e Salamone di Palermo, Maria Concetta Cusimano della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi Onlus, un modo per avvicinare tutti i bambini al metodo universale di scrittura e alla scoperta dei 5 sensi.

Fiore all’occhiello della rassegna sarà il laboratorio per la realizzazione del libro tattile artistico e multisensoriale che durerà tutta la settimana a cura di Monica Saladino in collaborazione con  Mariella Badalamenti, con  Nando Sutera, Alessandra De Caro e Anna Russolillo.

In programma un laboratorio di lettura e scrittura creativa a cura di  Gianni Nanfa e di Lucia Vincenti, per sviluppare dalla storia letta ad alta voce, un discorso sul piano emotivo individuale e di condivisione, per far lavorare l’immaginazione e potenziare le capacità espressive dei bambini.

Sensazionale sarà il laboratorio della tradizione della vita a mare, nell’arte della pesca che sarà tenuto dal pescatore ottantenne di Ustica Ninì D’Angelo e dall’antropologo Andrea Govinda Tusa, durante il quale in cui i bambini potranno toccare le reti e le nasse intrecciate a mano dallo stesso Ninì e dal Mancino pescatore di Ustica.

A cura di Franco Andaloro, Antonio Scannavino e Oriella Notaro sarà il laboratorio sulla flora e fauna, un laboratorio dedicato ai pesci del mediterraneo e all’ecologia marina.

I bambini si troveranno tra mute, maschere e pinne per i vari sport acquatici, erogatori, gav per il laboratorio sulle attività subacquee curato di Roberto Fedele con Giuseppe Ferrante.

Vulcanico sarà il laboratorio di Franco Foresta Martin redattore scientifico del Corriere della Sera con Anna Russolillo e Licia Corsale in cui sarà possibile scoprire e toccare i vulcani sommersi dalla Sicilia alla Campania realizzati in miniatura dall’artigiano usticese Pasquale Palermo e leggere toccando i nomi i vulcani sottomarini.

I bambini potranno conoscere i rostri, le anfore, le ancore, le navi durante il laboratorio di archeologia subacquea con Antonella Testa, Giorgia Tinnirello, Anna Russolillo e Alessandra De Caro con il supporto del documentario ideato per Mare Fest “Un viaggio per Mare” di Matteo D’Agostino ed Alessandra De Caro e del documentario di Riccardo Cingillo “La nave di Marausa“ dedicato alle scoperte archeologiche del prof. Tusa e con la visione dello straordinario cortometraggio dell’Iri.For del regista Alberto Castiglione “Come piccole isole” da un’idea di Nando Sutera e Linda Legname

Mostra al Museo Riso

La Mostra “Sebastiano Tusa. Le Radici profonde nel Mare” si inaugura a Palermo il 28 settembre alle 11.00 al Museo Riso con esposizione dei Libri Tattili Ecologici e delle opere degli artisti del S.A.C.S. del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Palazzo Belmonte Riso. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 10 ottobre 2019 per poi trasferirsi all’Arsenale della Marina Regia e nel 2020 viaggerà nei Campi Flegrei per la seconda edizione di Mare Fest in ricordo di Sebastiano Tusa.

All’evento organizzato di Villaggio Letterario hanno contribuito l’Associazione Lunaria A2 Onlus, Hups Villaggio Punta Spalmatore, la Cooperativa Paideia, il centro diving La Perla Nera di Ustica, la dott.ssa Teresa Gambino in ricordo del marito dott. Insinga Antonino, la Stamperia Braille di Catania, la We go travel agenzia di viaggi esperenziali ed il Saracen Sands Hotel e Congress Centre di Palermo.

 

Palermo, UN GIORNO PER BENE. Avviso importante per figli e nipoti


AVVISO IMPORTANTE !

Si invitano tutti i nipoti e figli ad accompagnare i rispettivi nonni e genitori alla Città dei Ragazzi sabato 21 o domenica 22 settembre per godere una mattina o un pomeriggio all’aria aperta e per ascoltare la storia di questa affascinante realtà cittadina creata negli anni ’50.

per i figli e nipoti sono previsti interessantissimi laboratori sulle diversità botaniche esistenti nel luogo, su esperimenti di chimica e fisica e sull’importanza del riciclo per il futuro del nostro pianeta. sullo studio del corpo umano.

Inoltre i figli e nipoti potranno imparare giochi all’aria aperta che tutti i bambini nati fino agli anni ’60 conoscevano e sapevano fare e il cui ricordo rischia di scomparire!

E’ un evento organizzato dal Touring Club Italiano in 24 città. E’ gratuito e si svolgerà solamente il 21 e 2 settembre p.v. con i seguenti orari:

Sabato      10,30-13,00
15,30-18,00
Domenica  10,30-13,00

NON PERDETE L’OCCASIONE, ACCORRETE NUMEROSI, MA PRENOTATE GIORNO ED ORARIO DI PARTECIPAZIONE INVIANDO UNA EMAIL A Club di territorio Palermo <palermo@volontaritouring.it>

 

 

cs gesap annunciato il nuovo volo Palermo New York della United Airlines


DA MAGGIO RIPARTE IL VOLO PER NEW YORK DELLA UNITED AIRLINES
SUMMER 2020: COLLEGAMENTO DIRETTO TUTTI I GIORNI DELLA SETTIMANA 

Palermo, 22 agosto 2019 – Torna il volo per New York dall’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo.

La compagnia aerea statunitense United Airlines ha annunciato oggi il nuovo volo diretto giornaliero tra l’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo (PMO) e New York/Newark (EWR), a partire dal 20 maggio e per tutta la stagione estiva 2020.

United, che opera in Italia dal 1997, sarà la prima compagnia statunitense a collegare le due città. Il volo sarà operato con aerei 767-300.

Il collegamento con la Grande Mela mancava da ottobre 2017, data dell’ultimo volo dell’ex compagnia aerea Meridiana.

L’hub della compagnia United Arlines si trova a New York-Newark Liberty International.

“Ancora una conferma della rinnovata attrattività di Palermo sullo scenario internazionale. Ancora una conferma del fatto che l’aeroporto e la Gesap rappresentano straordinarie risorse per il rafforzamento delle nostre relazioni internazionali e per il nostro territorio – afferma Leoluca Orlando, sindaco di palermo – Confidiamo nel fatto che questi collegamenti diretti internazionali ed internazionali continuino a crescere, contribuendo a porre Palermo al centro di una rete che servirà a creare nuova economia legata non solo al turismo ma anche ad investimenti e nuovi mercati”.

L’aeroporto americano è a circa 23 chilometri da Manhattan e offre i collegamenti più rapidi per moltissime parti della città, compreso il servizio AirTrain fino alla Penn Station nel cuore di Manhattan, con un tragitto di meno di trenta minuti. Consente anche di raggiungere altri luoghi turistici come il Canada, i Caraibi e il Messico.

L’aeroporto di Palermo diventa così il quinto scalo italiano che United aggiunge al suo network di voli diretti con l’Italia.

“Lavoriamo da oltre un anno per fare atterrare all’aeroporto di Palermo più voli intercontinentali – ha detto Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo – United Airlines è stata tra le prime compagnie a raccogliere il nostro invito, e questo certamente per l’appeal del territorio palermitano, per il grande richiamo turistico della città. Si tratta di un’ottima notizia – ha concluso Scalia – frutto della credibilità internazionale della nostra struttura e del minuzioso lavoro portato avanti dal direttore generale Natale Chieppa e dall’ufficio Commerciale”.

Ufficio stampa Gesap spa
Salvo Ricco (3477506888)

 

Ustica, arrivando con nave da Palermo con rotta scalo alternativo molo Cimitero


Ustica, arrivando con nave da Palermo