Ustica sape

Ustica, incomprensibili omissioni corse aliscafi


Continuiamo a ricevere lamentele, che sfociano spesso in rabbia, in merito alle incomprensive omissioni di collegamenti Palermo – Ustica a causa di “condizioni meteo marine avverse”.

L’omissione delle ore 07,00 di questa mattina è stata, a detta di tanti, incomprensibile. Confidiamo nella buona fede e nella preparazione del comandante circa la “lettura” dei bollettini meteo ma, come più volte scritto, sembra che L’aliscafo Carmen M non è idoneo a coprire la nostra tratta. Questa mattina soffiava un leggero vento da libeccio che sappiamo essere antipatico, che avrebbe potuto prevedere una partenza con riserva in merito alla permanenza ad Ustica. Se, invece, non è il mezzo la causa delle omissioni delle corse chiediamo, con forza, al Sindaco di intervenire presso la Società affinché vengano eliminate, almeno in condizioni normali, le tante criticità che arrecano notevoli disagi economici e non solo ai cittadini.

Per chiarezza di seguito pubblichiamo uno dei tanti commenti negativi e a seguire gli specchi di tre siti meteo, che si aggiornano in periodi ravvicinati, e una foto del porticciolo di Ustica che dimostrano le condizioni meteo marine a partire dalle ore 07,00

“Gentile Comandante di Afo Carmen M, premetto che ho avuto sempre rispetto per il vostro lavoro, mio padre era un pescatore e conosco bene cosa significhi navigare. Le volevo chiedere: – era necessario sospendere il servizio oggi?

Angela D’Angelo

2 risposte

  1. Cara Sig.ra Angela, Lei ha proprio ragione a chiedere informazioni! Non dimentichiamo l’ultima triste novità riguardante i tagli servizio nave (niente nave il mercoledì ed il venerdì). Non dimentichiamo i recenti aumenti di prezzo dei biglietti dell’Aliscafo e della Nave che sono inversamente proporzionali alla giovinezza dei mezzi marittimi. Non dimentichiamo che il Catamarano, dopo anni di onorato servizio, è salpato via… Non dimentichiamo che spostarsi da Ustica, nel 2023, sta diventando più complesso del viaggio di ritorno a casa che intraprese Ulisse. Alea iacta est…

  2. NOZZE E FICHI SECCHI
    Le notizie che riguardano i mancati collegamenti con Ustica stanno diventando di routine e questo non deve stupire perché i mezzi stanno invecchiando velocemente. Osservo che si sta verificando un fenomeno nuovo e riguarda la sempre crescente indisponibilità del personale viaggiante ad intraprendere un viaggio che potrebbe rappresentare un pericolo per tutti: equipaggio e viaggiatori. Ancorché inesperto di mezzi navali osservo che un aliscafo essendo un natante “ibrido” mezzo nave e mezzo aereo, infatti plana, quando plana le ali che lo sostengono non possono affrontare onde più alte di un metro ma forse anche meno. Invece il catamarano avendo una struttura diversa più bassa e, soprattutto con due scafi (gondole) riesce a tenere molto meglio il mare prova ne sia il fatto che il catamarano, dirottato verso altre rotte, spesso effettuava viaggi che l’aliscafo ometteva. Ma il catamarano, per decisione unilaterale della compagnia, è stato dirottato altrove.
    Purtroppo di fatto le due compagnie di navigazione vincitrici dei bandi di assegnazione delle rotte hanno un naviglio assai vecchio specie quello delle navi che superano ampiamente i 40 anni di età
    e l’ipotesi di “convertire” il traghettino per due volte la settimana a nave passeggeri ha del comico e del tragico: la realtà dei trasporti con questo mezzo, farebbe arretrare l’orologio del tempo di circa 70 anni quando il vecchio piroscafo fu sostituito dalla NUOVA USTICA: eravamo nel 1955! Tale piroscafo con caldaia, dunque a carbone, con i suoi 9 nodi di velocità impiegava esattamente 4 ore di navigazione!
    L’episodio dell’incendio – mai verificatosi a mia memoria – dell’altro giorno ad una nave della compagnia CARONTE E TOURIST? e ferma in avaria in mare, segnalato da questo blog, è in tal senso emblematico e conferma l’inesorabile obsolescenza dei loro mezzi navali. Si pensi che le navi del Nord Europa Svezia, Finlandia e Norvegia hanno uno standard di esercizio molto severo: al termine di 20 anni vengono o demolite o vendute a paesi del sud est asiatico dove la legislazione è molto più “elastica”. Con questa oggettiva situazione molti comandanti evidentemente, come dicevo, non se la sentono di mettere a repentaglio la propria vita e quella dei passeggeri.
    Come narra il titolo le nozze non si fanno con i fichi secchi (mancanza di navi nuove ed efficienti). Altre strade purtroppo non ne esistono nel panorama nazionale se ci riferiamo ai mezzi veloci, mentre per le navi traghetto Regione Sicilia potrebbe rendere più allettante il bando inducendo a partecipare alle gare ad esempio Compagnie come Grandi Navi Veloci, Aponte
    Gruppo d’Amico, Moby, Sardinia, Toremar ecc. Di difficile attuazione mi sembra la ricerca di una compagnia di mezzi veloci: l’unica nel panorama italiano è purtroppo la Liberty Lines che pertanto applica una logica di monopolio e buonanotte ai suonatori! Questa sera alle 18 si svolgerà presso l’aula consiliare del Comune di Ustica un’Assemblea cittadina per dibattere sul tema. A mio parere a tale Assemblea deve necessariamente partecipare CALOGERO PITRUZZELLA che dall’alto della sua vasta conoscenza dei problemi del mare può e deve dare utili indicazioni alla cittadinanza inoltre, se in questo momento ANDREA CASERTA si trovasse ad Ustica dovrebbe essere invitato per via dei molti anni di navigazione trascorsi per il mondo. Infine invito il mio amico blogger Pietro Bertucci a farsi interprete di lanciare l’idea di farsi riassegnare dalla Liberty il catamarano in sostituzione di almeno uno dei due aliscafi, mezzo più sicuro ed in grado di affrontare mare forza 4 come quello di ieri ed anche oltre. Chiudo con un augurio per i concittadini: che raggiungano almeno un obiettivo, primo fra tutti, la riassegnazione del CATAMARANO.
    Giuseppe Giuffria
    PS Pietro se lo promuovi in “prima pagina” avrà più visibilità e più lettori.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno

“L’incapacità assoluta di provare vergogna o sentirsi in colpa per i propri misfatti è considerato segno caratteristico dello psicopatico, se si estende a quasi tutti gli aspetti della vita.” PAUL EKMAN

Read More »

Buon Compleanno

A  Alberto Longo  i Migliori Auguri di Buon Compleanno ^^^^^^^^^^^^^ Oggi si festeggia S. Gregorio. Auguri a tutti coloro che festeggiano il loro Onomastico sotto quest0

Read More »
  • CONTATTAMI


  • WEBCAM - USTICA PORTO

  • WEBCAM SPALMATORE


  • WEBCAM USTICA PORTO


  • WEBCAM USTICA PORTO


  • WEBCAM PORTO PALERMO


  • VENTI


  • VENTI


  • NAVI


  • Privacy

    Licenza Creative Commons
    Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported. DMCA.com
  • TRADUTTORE

  • COME RAGGIUNGERE USTICA

  • Il Libro per tutti i genitori!

  • Hanno detto sul blog

  • Giugno 2024
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
  • ASD Ustica

    ASD Ustica