Ustica sape

Ustica Pasqua 2024, gli auguri del sindaco Salvatore Militello


BUONA PASQUA A TUTTI !

Ho riletto i miei messaggi augurali di questi anni e tutti i buoni propositi del periodo pasquale, purtroppo, restano tali, non solo da parte nostra, ed io per primo, ma quello che è molto più preoccupante da parte di chi gestisce i Popoli e decide del loro futuro.

Desidero fare solo un accenno al grande significato di questo momento per noi cristiani, per evitare di dire sempre le stesse cose ed annoiare qualcuno; ma del resto in questi frangenti di cosa vuoi parlare? Che messaggio puoi dare? Sempre lo stesso..

Ciò che invece deve cambiare è il nostro stato d’animo.

Vi ho sempre detto che la Pasqua porta speranza, amore e gioia e che la Pasqua è il culmine del calendario cristiano, da sempre simbolo di PACE, fondamento della vita che sconfigge la morte.

La Santa Pasqua, nel suo triduo, rappresenta la morte e la vita, quindi un momento di sofferenza e di SPERANZA della quale abbiamo assolutamente bisogno in questi momenti bui che la vita sta riservando a tutti noi, al pianeta Terra: prima con l’epidemia ed in questi anni ed anche oggi con queste assurde, inconcepibili, devastanti, inconcludenti aggressioni assassine ed inutili guerre che lasciano solo sofferenza e morte ed appagano solo le velleità di alcuni dittatori criminali e sanguinari che invadono popoli, uccidendo civili, tra cui donne e bambini.

I nostri valori di libertà, solidarietà e fratellanza, che contraddistinguono la nostra democrazia, ci portano col pensiero a chi è sotto le bombe, a chi vive da anni nei conflitti mai sanati e a chi trascorrerà questi giorni nel dolore per la perdita dei propri affetti e della propria casa, talvolta frutto di generazione di sacrifici.

Penso a tutte quelle persone in viaggio senza una meta, che hanno perso tutto; penso a quei bambini in viaggio solo con un “peluche” in mano e le lacrime sul viso che non comprendono cosa stia accadendo attorno a loro.

Noi stiamo vivendo un grande, grave ed epocale momento pieno di dolore, di sofferenza e di preoccupazione per il futuro e spero che presto possiamo tornare tutti a celebrare la vittoria della PACE sulla guerra.

Ecco, in questi drammatici momenti mondiali ci viene incontro la SPERANZA; la speranza che presto si torni alla Pace e dobbiamo essere tutti portatori di PACE, e non a parole ma con i fatti.

Un doveroso pensiero va rivolto ai nostri Cari, alle persone anziane, agli ammalati.

Un augurio di serena Pasqua, a nome dell’intera Amministrazione e mio personale, va rivolto anche ai nostri ospiti, agli usticesi sparsi nel mondo, al nostro parroco –Don Andrey- alla Sua mamma e sorella che sono qui con noi a partecipare ai riti sacri.

Mi è giunto un messaggio video augurale che desidero condividere con Voi; tale video mi ha colpito per la sua semplicità e nel contempo per la sua profondità : “CHISSA’ CHE SUONO AVRA’ LA PACE“ ed approfittando di questa bella innovazione di Padre Andrey, lo prego di condividerlo con Voi.

Quindi, non mi resta che dirvi: BUONA PASQUA a tutti, in serenità e pace.

 

Una risposta

  1. Qualcuno ha senz’altro detto che il modo peggiore per avere ragione è farsi la guerra. Condivido: quando comincia una guerra non ci sono più buoni e cattivi, ognuna delle parti esprime il peggio di sè, in termini di aggressività , odio, rancore e- magari celato dalla necessità di attaccare per difendersi- l’assassinio selettivo e preventivo all’aggressione. Quale può essere l’alternativa per evitare di macchiarsi di crimini che si addebitano ordinariamente “all’altra parte” senza cedere di un passo all’abuso, alla prepotenza e-perchè no- alla violenza prevaricatrice anche istituzionalizzata degli avversari? riuscire a fare “massa critica”, riuscire a diventare, cioè, maggioranza relativa nel paese. Questa maggioranza, in grado di decidere le sorti della nazione, non è affatto necessario che sia assoluta, basta che si attesti intorno al 25%, esattamente come quella percentuale di materiale fissile che rende inarrestabile la fusione nucleare.
    E’ quello che tentarono di fare – riuscendoci – i 5 stelle, seguendo un progetto politico americano poi, mutatis mutandis, replicato in Ucraina su un substrato sociale e storico ben diverso da quello italiano.
    Peccato: in Italia, se i pochi che avevano capito fossero riusciti ad imporsi invece di appiattirsi sui casaleggesi, forse avremmo avuto un’Italia diversa, con un accordo con Bersani presidente del consiglio ed un paio di ministeri innovativi da gestire, con una guida ferma ed esperta, senza burocrati proni alla nomenklatura globalista o giovani saltimbanchi senza arte nè parte. Peccato, una grande occasione si è persa …ci resta la speranza nelle liste civiche ma certamente non alla bagherese, infarcite di politicanti di professione che non hanno neanche il coraggio delle loro origini e dei loro simboli…
    Lo sforzo è enorme ma va accettato e sostenuto. Altrimenti, senza Giustizia, senza parità di diritti, mai e poi mai si potrà avere Pace, che rimarrà una parola vuota, uno stereotipo privo di senso, un suono vuoto perchè disapplicato nei fatti.
    E quindi? Buona Pasqua vigile. Estote parati, come dicevano gli scouts di lord Baden Powell…

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Buon Compleanno

A Claudio Mancuso a  Francesco Ferraro a   Calogero Pitruzzella a   Giuseppa Caminita  i Migliori Auguri di Buon Compleanno ^^^^^^^^^^^^^ Oggi si festeggia S. Ferdinando

Read More »
  • CONTATTAMI


  • WEBCAM - USTICA PORTO

  • WEBCAM SPALMATORE


  • WEBCAM USTICA PORTO


  • WEBCAM USTICA PORTO


  • WEBCAM PORTO PALERMO


  • VENTI


  • VENTI


  • NAVI


  • Privacy

    Licenza Creative Commons
    Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported. DMCA.com
  • TRADUTTORE

  • COME RAGGIUNGERE USTICA

  • Il Libro per tutti i genitori!

  • Hanno detto sul blog

  • Maggio 2024
    L M M G V S D
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
  • ASD Ustica

    ASD Ustica