Centro Cultura Popolare – Centro Socializzazione 1963


[ id=14576 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Questa e’ una foto educativa e potrebbe spronare nuovi interessi, abitudini e attivita’ sopite da tempo come il riunirsi periodicamente in gruppi di cittadini, cosa che avveniva ad Ustica con consistenza nel Centro Aggregazione, per socializzare, scambiare vedute, aspirazioni, desideri e anche mettere sul tavolo necessita’ personali per ricevere consigli o altro. Il Centro era diretto da Egidio Licciardi, usticese illustre, sempre impegnato nella vita politica e sociale dell’isola e pronto ad aiutare tutti, insegnante nelle scuole Elementari per tante generazioni di usticesi, il cui dono naturale di sapere comunicare in una maniera affabile e gentile con tutti, attirava sempre piu’ visitatori-partecipanti. Alla base di tutto c’era il rispetto e l’amicizia, si svolgenvano giochi anche di abilita’, si insegnava un po’ di catechismo, si svolgevano innumerevoli attivita’ : dal taglio e cucito, al canto; avevano luogo lezioni teoriche di culinaria, arredamento interno, si impartivano nozioni basilari per produrre modelli artigianali manuali come cesti di vimini ecc…. e sopratutto si discuteva molto di educazione civica. Erano presenti tutti giovani ed anziani. Pensate che un posto dove non esiste un luogo di Riunione ed Aggregamento per giovani ed anziani possa avere un futuro ?

Si riconoscono da sinistra Olga Palmisano, Rosa Salerno-Licciardi, Maria Licciardi-Nava con il figlio Daniele in braccio, Orsolina Zoda, Maria Edvidge Giuffria, Maria Caminita, Maria Licciardi-Ailara, e Lilla Licciardi.

One thought on “Centro Cultura Popolare – Centro Socializzazione 1963

  1. Questa e’ una foto educativa e potrebbe spronare nuovi interessi, abitudini e attivita’ sopite da tempo come il riunirsi periodicamente in gruppi di cittadini, cosa che avveniva ad Ustica con consistenza nel Centro Aggregazione, per socializzare, scambiare vedute, aspirazioni, desideri e anche mettere sul tavolo necessita’ personali per ricevere consigli o altro. Il Centro era diretto da Egidio Licciardi, usticese illustre, sempre impegnato nella vita politica e sociale dell’isola e pronto ad aiutare tutti, insegnante nelle scuole Elementari per tante generazioni di usticesi, il cui dono naturale di sapere comunicare in una maniera affabile e gentile con tutti, attirava sempre piu’ visitatori-partecipanti. Alla base di tutto c’era il rispetto e l’amicizia, si svolgenvano giochi anche di abilita’, si insegnava un po’ di catechismo, si svolgevano innumerevoli attivita’ : dal taglio e cucito, al canto; avevano luogo lezioni teoriche di culinaria, arredamento interno, si impartivano nozioni basilari per produrre modelli artigianali manuali come cesti di vimini ecc…. e sopratutto si discuteva molto di educazione civica. Erano presenti tutti giovani ed anziani. Pensate che un posto dove non esiste un luogo di Riunione ed Aggregamento per giovani ed anziani possa avere un futuro ?

    Si riconoscono da sinistra Olga Palmisano, Rosa Salerno-Licciardi, Maria Licciardi-Nava con il figlio Daniele in braccio, Orsolina Zoda, Maria Edvidge Giuffria, Maria Caminita, Maria Licciardi-Ailara, e Lilla Licciardi.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.