Centro Studi: la comunità usticese sembrerebbe insensibile alle “vere”ricchezze


Caro Franco,manifesto la mia piena adesione alla protesta. La notizia mi è sembrata subito tanto assurda, da apparire incredibile. Purtroppo la situazione della Riserva Marina e la fine dell’Acquario, dell’Itinerario archeologico subacqueo, che per anni abbiamo cercato di ripristinare, e soprattutto dell’interessantissima collezione di cimeli della Rassegna di Ustica e delle prime attrezzature subacquee nei locali dell’Accademia di Scienze Subacquee, che credo ancora siano abbandonati, mi induce all’amara riflessione che la comunità di Ustica non sembra affatto comprendere l’importanza delle sue “vere” ricchezze.

Cordialmente

Prof. Gianfranco Purpura

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.