Ustica sape

Omissione corsa ore 15.00 Palermo Ustica del


Lettera aperta al Sindaco di Ustica

OGGETTO: omissione corsa ore 15.00 Palermo Ustica del 26-11-202226-11-2022

Questo pomeriggio l’aliscafo Tiziano ha omesso la corsa delle ore 15,00 da Palermo per Ustica.
Consultando le previsioni meteo di vari siti, che omettiamo di allegare, e sentiti alcuni viaggiatori provenienti nello stesso periodo da Ustica con il catamarano e sentendo alcuni addetti ai lavori che “i passeggeri erano dolo due”  è evidente che l’omissione della corsa non era dovuta a “causa avverse condimeteo” ma, molto probabilmente:
1 – perché il mezzo aveva bisogno di manutenzione;
2 – perché si voleva favorire un risparmio carburante,
3 – per decisioni affrettate o ingiuste prese dal comandante;

Dato il ripetersi di simili situazioni e disagi che penalizzano pesantemente la popolazione con spese aggiuntive, diventa sempre più necessario un intervento di tutte le autorità competenti, al fine di verificare se i mezzi veloci della Liberty Lines, in servizio nella tratta Palermo – Ustica, sono in possesso dei requisiti richiesti dai bandi statali e regionali o vi sono altre cause che non si conoscono, sperando non valide le altre due ipotesi in quanto molto gravi per chi effettua un servizio pubblico e chi, a conoscenza, non interviene.

Signor Sindaco, i cittadini che lei rappresenta sono molto stanchi di subire spesso simili ingiustizie e si sentono molto scoraggiati perché non la vedono battere forte i pugni, in tutte le sedi opportune contro queste ingiustizie, a tutela dei loro diritti
Preghiamo di rappresentare le nostre lagnanze a chi di competenza.

Giovanni Palmisano detto il talebano

Ustica, Paolo seduto su una bitta intento a ricordare il passato

Ustica, Paolo seduto su una bitta intento a ricordare il passato

Ustica, incontro i sindaci delle isole minori – poca attenzione e rispetto del sindaco nei confronti del Consiglio Comunale


Lettera aperta 

Apprendiamo dal blog locale usticasape e dalla testata giornalistica online buongiornoustica che ieri si è tenuto un incontro con alcuni sindaci delle isole minori arrivati ad Ustica.

Apprendiamo che all’incontro erano presenti su ESPLICITO INVITO del sindaco:  gli Assessori, il signor Pietro Bertucci (usticasape), la signora Francesca Barraco (buongiornoustica), alcuni consiglieri comunali di MAGGIORANZA, il direttore dell’AMP, il responsabile dell’ufficio tecnico e il signor Antonio Tanas.

L’ASSENZA DELL’INVITO a TUTTI i CONSIGLIERI e la presenza di persone  che non rappresentano ufficialmente i cittadini denota la poca attenzione che il sindaco ha dei componenti del consiglio comunale.

E dimentica che, le volte che l’argomento trasporti è stato discusso in consiglio comunale è avvenuto esclusivamente su proposta dei consiglieri di minoranza.

È davvero poco rispettoso non coinvolgere chi rappresenta i cittadini soprattutto quando si affrontano argomenti che hanno una ricaduta sull’intera comunità. Problematiche sui trasporti che purtroppo non risultano essere risolte, se non posticipate.

Come è la storiella? “Sarò il sindaco di tutti…. su certi argomenti, che investono la comunità non ci si può dividere….” Complimenti sindaco parli parli, ma con i fatti dimostri il contrario.

Sappiamo che a giugno ti ricandidi se queste sono le premesse il futuro di Ustica incentrato sulla condivisione e sul rispetto non è di certo in buone mani.

I consiglieri comunali

Ustica Domani

Da Ustica riparte la volontà di tutti i sindaci delle piccole isole della Sicilia di unirsi per affrontare in sinergia le nuove sfide per lo sviluppo socioeconomico dei territori


Da Ustica riparte la volontà di tutti i sindaci delle piccole isole della Sicilia di unirsi per affrontare in sinergia le nuove sfide per lo sviluppo socioeconomico dei territori. E’ questo, in sintesi, il messaggio lanciato dai primi cittadini delle piccole isole, nel corso di una riunione che si è svolta ieri nella sala del Consiglio comunale di Ustica, a cui hanno partecipato, oltre al primo cittadino dell’isola Salvatore Militello, i sindaci Vincenzo Campo (Pantelleria), Domenico Arabia (Santa Marina Salina), Riccardo Gullo (Lipari) e Vito Vaccaro (vice sindaco Isole Egadi); collegati da remoto Clara Rametta (sindaco di Malfa), Giacomo Montecristo (Leni) e Filippo Mannino (Lampedusa e Linosa).

I sindaci hanno espresso la volontà di costituire in sinergia un’Associazione per superare i gap legati all’insularità: scuola, sistema socio sanitari, infrastrutture e trasporti; bypassare la prassi di uno sviluppo incentrato quasi esclusivamente sul turismo attraverso la valorizzazione delle tradizioni socio culturali e dei prodotti tipici di qualità ma soprattutto superare le azioni di sviluppo frazionate nelle 8 realtà comunali per ricuperare la forza di un agire comune e di un agire integrato.

In prospettiva futura, i sindaci non intendono agire in un’ottica “individualista” ma in sinergia per cogliere nel migliore dei modi le opportunità e le risorse finanziarie offerte dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) 2021-2027.

Nel contesto contemporaneo, le 14 piccole isole della Sicilia, comprese in arcipelaghi e gli 8 comuni, rappresentano un’eccellenza del territorio siciliano, ambite mete turistiche in virtù di un inestimabile patrimonio naturale, marino, culturale ed archeologico.

Il prossimo incontro dei sindaci delle isole siciliane avrà luogo a Favignana.

 

Traghetto per Ustica, Schifani: “Tariffe agevolate anche per insegnanti, sanitari e forze dell’ordine”


Da Palermo Today Redazione

La proposta è stata presentata oggi a Palazzo d’Orleans dal governatore che ha avviato un dialogo con i gestori dei collegamenti marittimi nelle isole minori siciliane

Da Palermo a Ustica (e al contrario) con tariffe agevolate. E’ l’obiettivo della Regione, che è stato annunciato questa mattina dal governatore Schifani. Le agevolazioni sarebbero destinate ai lavoratori come insegnanti, operatori sanitari e forze dell’ordine, che svolgono una funzione pubblica nelle isole minori della Sicilia. La Regione ha avviato un dialogo con i gestori dei collegamenti marittimi.

“Dopo aver risolto tempestivamente il problema del taglio delle corse dal primo novembre e aver potenziato il sistema anche con lo sblocco delle nuove gare – ha annunciato il presidente della Regione Renato Schifani – proveremo a equiparare queste figure di lavoratori pubblici a quelle dei residenti. Stiamo studiando tecnicamente come fare, valutando anche la necessaria copertura. I sindaci ci avevano rappresentato una situazione di enorme difficoltà e noi abbiamo assunto impegni che abbiamo mantenuto. Ora facciamo un altro passo avanti”.

La proposta è stata presentata oggi a Palazzo d’Orleans dove il presidente Schifani, l’assessore delle Infrastrutture e della mobilità Alessandro Aricò, il dirigente generale del dipartimento regionale dei Trasporti Fulvio Bellomo, la dirigente del Trasporto regionale aereo e marittimo Doretea Piazza hanno incontrato i sindaci di Lipari, Santa Marina di Salina, Favignana, Lampedusa e Linosa, Leni, Pantelleria, Malfa, i responsabili di Siremar e Liberty Lines, il comitato dei trasporti Eolie e Federalberghi Isole Minori Sicilia.

“Il presidente Schifani aveva già accolto il grido di allarme dei sindaci, oggi ci siamo rivisti per affrontare altre criticità. Saremo sempre al fianco dei primi cittadini, dei residenti, dei dimoranti e dei lavoratori – ha aggiunto l’assessore Aricò – è nostra intenzione anche riattivare l’ufficio Isole minori presso la Regione, nel rispetto di una specificità che necessita di tutta la nostra attenzione”.

Fonte: Palermo Totay Redazione

Ustica, aspettando l’aliscafo


Ustica, aspettando l’aliscafo

Incertezza nei collegamenti marittimi oggi da e per Ustica…


P.S. ore 13g,17 – Dall’Agenzia Militello riceviamo comunicazione che l’aliscafo Tiziano omette corsa Palermo-Ustica delle ore 15:00 causa avverse condimeteo

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


“Dobbiamo cercare di aver fiducia l’uno nell’altro. Stare insieme e cooperare.”
JOMO KENYATTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com